Elezioni Politiche

Incontro sulla Casa Comunale con gli Amministratori: Affrontate le tematiche della disabilità

L’Amministrazione, guidata da Biancardi, si è resa disponibile a realizzare azioni concrete a favore delle persone con handicap.

palazzo baronaòlePietro Luciano - 03.07.2017 - Il 29 maggio negli ambienti del Palazzo Comunale di Avella si è tenuto un incontro sui temi della disabilità fra le Associazioni, il Sindaco ed il Presidente della Commissione Comunale sulle Disabilità. Sono stati affrontati soprattutto tre problematiche che sono state sottoposte agli amministratori in riferimento ai temi della volontà dell'Amministrazione Biancardi a realizzare azioni concrete a favore delle persone con handicap.
Fin dal maggio 2016 il Consiglio Comunale aveva preso l’impegno di effettuare il monitoraggio delle barriere architettoniche nel paese, al fine di progettare l'eliminazione e/o il superamento, come prevede l'art. 24 dell'ex legge 104/92 e successive modificazioni, grazie alla collaborazione con l'Unione Italiana Lotta Distrofia Muscolare nella persona del Sig. Giovanni De Luca.
Nell'incontro si è deciso che della progettazione sarà incaricato l'Ufficio Tecnico Comunale, in sinergia con la volontaria predisposizione dell'arch. Milena ALFIERI, che incontrerà l'arch. Pasquale MAIELLA alle ore 09:00 del 05 giugno p. v.. Obiettivo: rendere vivibile lo spazio pedonale su tutto il territorio del Comune di Avella, venendo incontro alle problematiche degli anziani delle mamme con spassini, dei disabili con carrozzella, dei non vedenti accompagnati e così via.
vauro vignetta diversamente abileIl Presidente Diocesano del Movimento Apostolico Ciechi ha, poi, sollevato ai presenti l'incongruenza fra la costituzione della Consulta delle Associazioni e quella del Regolamento varato dal Consiglio Comunale, in quanto “il regolamento  confacente ad un organo di consultazione di varia natura, ma non specificatamente per la disabilità”.

Il Presidente Vincenzo SERPICO propone di superare l'impaccio, costituendo all'interno della Consulta delle Associazioni un "forum delle associazioni dei disabili", autonomo negli aspetti organizzativi e di convocazioni rispetto al primo organismo.

La dott.ssa Rosanna CARPENTIERO e l'avv. Domenico BIANCARDI si sono resi disponibili alla proposta dichiarando possibile l'attuazione della proposta e chiedono al Responsabile M.A.C. di consegnare entro la metà di giugno un Regolamento possibile del forum.
Vincenzo SERPICO ha chiesto, poi, ai rappresentanti dell'Amministrazione, di dichiarare "la volontà politica" ad istituire con poteri tecnici e senza oneri a carico dell'Amministrazione la figura di un "delegato alle politiche familiari", sulla scorta del convegno organizzato dal Movimento l'11 marzo 2017, dagli atti del quale si evince che "il nucleo familiare rappresenta la prima Istituzione capace di assistere, accogliere,integrare, sostenere al proprio interno la persona non autosufficiente".
Al Fine di dare alle Istituzioni, agli organismi comunali, al territorio l'opportunità di calibrare le risposte da dare ai cittadini in situazioni di difficoltà, il delegato individuato, anche all'esterno del Consiglio Comunale, potrebbe avere un mandato a termine, per il quale produrre: l'esatto numero dei nuclei familiari presenti nel Comune di Avella, l'individuazione delle famiglie con persone non autosufficienti (ammalati, anziani, disabili), individuare e produrre un organigramma dei bisogni.
Tale delegato potrebbe agire in stretta connessione con il costituendo forum delle associazioni dei disabili, oltre che ai servizi sociali. Anche il terzo punto ha trovato la disponibilità del Sindaco e del Presidente alla Commissione Comunale pro-disabilità.

All'incontro ha partecipato il Dott. Antonio TULINO in rappresentanza dell'Associazione "famiglie insieme" con sede sociale a Baiano.

Sottocategorie