Ven05242019

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Calcio INTER - NAPOLI: COMBATTIMENTO PRIMA DELLA GARA, GLI AZZURRI RICORRONO CONTRO LE SQUALIFICHE DI INSIGNE E KOULIBALY

Sport

INTER - NAPOLI: COMBATTIMENTO PRIMA DELLA GARA, GLI AZZURRI RICORRONO CONTRO LE SQUALIFICHE DI INSIGNE E KOULIBALY

ULTRAS SCONTRIUn battaglia in piena regola a pochi passi dallo stadio San Siro. Secondo i pubblici ministeri di Milano che hanno chiesto la convalida dell'arresto (per rissa e altri reati) per i tre tifosi interisti fermati in seguito agli scontri avvenuti prima di Inter-Napoli, quanto accaduto in via Novara è stato un "combattimento". Nel corso degli incidenti ha perso la vita Daniele Belardinelli, 39 anni, travolto da un suv non ancora identificato. L'Ansa cita la richiesta di convalida dell'arresto per i tre tifosi interisti: "In particolare - è scritto - verso le 19.20 il gruppo di tifosi interisti a piedi invadeva la carreggiata di via Novara (nei pressi dello stadio) circondava improvvisamente le auto e i furgoni con a brodo gli ultras del Napoli diretti allo stadio, con un fitto lancio di torce fumogeni e petardi e colpivano con bastoni e mazze le vetture". E ancora: "I tifosi del Napoli - ricostruiscono gli inquirenti - arrestavano i mezzi scendevano dagli stessi e armati di aste e cinture e aggredivano a loro volta i tifosi dell'Inter, intrattenevano con loro un combattimento". Dopo gli scontri a Milano e l'uccisione di un tifoso, si profila un incontro al ministero dell'Interno già per il 7 gennaio. Lo si apprende da fonti del Viminale. All'organizzazione stanno lavorando il ministro Salvini e il sottosegretario Giorgetti: si punta a un osservatorio allargato, includendo i rappresentanti di società, arbitri, calciatori, allenatori, giornalisti sportivi. Non mancheranno i tifosi, che nelle intenzioni degli organizzatori verranno "selezionati" direttamente dalle società. Intanto sul piano sportivo le squalifiche di Kalidou Koulibaly e Lorenzo Insigne non vanno giù al Napoli che, come di fatto preannunciato dall'avvocato Grassani, ha deciso di fare ricorso nella speranza che possa essere ridotto lo stop di due giornate. Su Insigne il Napoli proverà ad eccepire sull'entità dell'offesa all'arbitro Mazzoleni, mentre per Koulibaly il club di De Laurentiis chiederà che si tenga conto del contesto ambientale che avrebbe generato la reazione del difensore, oltre alla richiesta dello stesso giocatore di sospendere la partita. La Procura della Figc sta intanto decidendo se aprire un fascicolo su Aurelio De Laurentiis che, prima del match contro l'Inter, aveva espresso qualche riserva sulla designazione dell'arbitro Mazzoleni. Oltre ad Adl, nel mirino della Procura è finito il presidenti del Genoa, Enrico Preziosi (contestò la direzione di gara della partita all'Olimpico con la Roma) e potrebbe finire il numero uno del Torino, Urbano Cairo, anche lui molto duro per via dei recenti arbitraggi che a suo dire hanno penalizzato fin qui i granata.