Mar08142018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Calcio AVELLINO: IL SINDACO CIAMPI APRE IL BANDO, VIVO L'INTERESSE DI PREZIOSI

Sport

AVELLINO: IL SINDACO CIAMPI APRE IL BANDO, VIVO L'INTERESSE DI PREZIOSI

ciampi sindaco AVDopo la delusione per l’ennesima bocciatura del ricorso dell’Avellino, si inizia a ripensare il futuro della società biancoverde lasciata fuori dalla serie B. Il sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi ha aperto oggi ufficialmente il “bando” per gli imprenditori interessati alle sorti del calcio cittadino. Ma i tempi sono strettissimi. «Saranno valutate – ha dichiarato il primo cittadino nel corso di una conferenza stampa– solo le domande pervenute in forma scritta e ufficiale entro le 14 di domani». Poco più di ventiquattro ore, dunque. «Visti i tempi ristretti per l’iscrizione dell’Avellino calcio al campionato di serie D dopo l’esclusione del Tar Lazio dal campionato di serie B - ha fatto sapere la fascia tricolore -, abbiamo tempestivamente provveduto alla redazione e alla pubblicazione sul sito del Comune (http://www.comune.avellino.it/vedinews.php?news_id=1066) della determina che prevede la procedura esplorativa per l’acquisizione di manifestazione di interesse da parte di società sportive per l’iscrizione della squadra di calcio della città di Avellino al campionato di serie D 2018/2019, ai sensi art. 52 comma 10 N.O.I.F. Ci siamo mossi celermente affinché il patrimonio sportivo del capoluogo irpino non venga in nessun modo disperso”. “Entro domani alle 14, chiunque abbia a cuore le sorti dell’Avellino calcio, intendendo dar vita ad un progetto calcistico, sportivo e sociale serio e duraturo, può inviare al Comune (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) la propria manifestazione di interesse. Valuteremo tutto nel mero ed esclusivo interesse dei tifosi e della città. Entro le 12 di venerdì la nuova società deve provvedere agli adempimenti burocratici da sbrigare alla Figc per iscrivere la squadra al campionato di serie D. E’ una corsa contro il tempo, ne siamo consapevoli, ma la città non merita un’ulteriore mortificazione». Per ora le manifestazioni di interesse alla società biancoverde sono solo ufficiose. E lo ha fatto sapere lo stesso Ciampi. Un interesse espresso solo a voce. Una di queste dovrebbe essere stata formulata da Enrico Preziosi, il re dei giocattoli, e attuale presidente del Genoa (avellinese d'origine). Questa mattina il figlio del patron del Grifone è stato visto in Comune. La trattativa potrebbe essere dunque concreta. Nessuna indiscrezione sull'altra cordata di imprenditori. Molto probabilmente anche loro già legati al mondo del calcio. Anche in questo caso, comunque, c'è per ora solo un approccio verbale. «Quando saranno arrivate le offerte le renderemo pubbliche, agiremo in piena trasparenza». Non sarebbe invece arrivato nessun segnale da Michele Gubitosa, imprenditore già vicino ai biancoverdi, e deputato per il Movimento 5Stelle (lo stesso partito del sindaco Ciampi). «Non ho ricevuto nessuna offerta ed escludo categoricamente che da parte nostra si possa favorire qualcuno. L'obiettivo è il bene della società di calcio e il suo futuro». La voce di una eventuale ingresso dell'imprenditore irpino era circolata con insistenza nelle ultime ore. Stando alle dichiarazioni del sindaco di Avellino, quelle voci non avrebbero fondamento. Non si dovrà aspettare molto per avere un quadro definito e al netto di indiscrezioni. Domani alle 14 sarà tutto chiaro. Il primo cittadino ha anche annunciato che sono state avviate le procedure per il rimborso degli abbonamenti già sottoscritti dai tifosi. E infine, al termine della conferenza stampa, Ciampi ha anche chiarito che «Walter Taccone non si è fatto vivo dopo la sentenza del Tar. Non abbiamo avuto con lui nessun tipo di contatto».