Mar08142018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Altri Sport Rolex Capri Sailing Week day by day: Partecipanti, Vincitori ed Eventi

Sport

Rolex Capri Sailing Week day by day: Partecipanti, Vincitori ed Eventi

Una flotta record di 121 imbarcazioni iscritte, dalla 64ma Regata dei Tre Golfi alle prove di Capri che assegnavano il Maxi Yacht Capri Trophy, la Mylus Cup e i titoli del Campionato Nazionale del Tirreno, è il dato più evidente di quanto oramai sia diventata importante la Rolex Capri Sailing Week, che quest’anno si è svolta dall’11 al 19 maggio.

RCSW18 Presidenti Circoli 3543 2C.S. – 10.06.2018 - L’organizzazione congiunta tra YC Italiano, Circolo del Remo e della Vela Italia e YC Capri, ha di fatto reso possibile un programma regate di tutto rispetto, ma anche un appuntamento ricco di eventi ed appuntamenti mondani che sull’isola di Tiberio si sono conclusi con il Gala Dinner della Rolex al Grand Hotel Quisisana e la premiazione nella nota piazzetta caprese.

Una manifestazione velica che, grazie anche al contributo dell’IMA – International Maxi Association – che ha inserito la 64ma Regata dei Tre Golfi all’interno del circuito Mediterranean Maxi Offshore Challenge 2017-2018, è diventata un punto di riferimento di molti team e dei più importanti armatori, grandi imprenditorie persino della nobiltà europea .

disegnoTra i partecipanti, infatti, c’erano anche il baronetto inglese Sir Peter Ogden, armatore del maxi Jethou, dal nome dell’isola del canale della Manica di cui è proprietario e che conta solo 3 abitanti e  a bordo della barca SUD, persino un membro della famiglia reale olandese, il principe Maurits Van Oranje – Nassau.

Tra gli armatori molti imprenditori italiani tra i quali il toscano Roberto La Corte (industrie farmaceutiche) con SuperNikka il romagnolo Adalberto Miani (dispositivi medici) con Botta Dritta, il torinese Giorgio Marsiaj (sistemi sicurezza passivi) di Flying Dragon, il milanese Dario Ferrari (cosmetici) con il suo Pepe Cannonball o il piacentino Luciano Gandini, (industria metalmeccanica e proprietario titolare dei cantieri Mylius) al debutto con il nuovo 78 piedi Twin Soul B.

1687626332Imbarcazioni e team di grande valore tecnico, ma anche top yachtman  che, partecipando alla  Rolex Capri Sailing Week, hanno dimostrato una passione per l’isola Azzurra e per i venti del Golfo Partenopeo.

La manifestazione ha avuto il suo battesimo sabato 5 maggio con l’apertura del villaggio per armatori e velisti, sulle terrazze del CRV Italia, seguito da un cocktail di benvenuto offerto da Fideuram-San Paolo Invest, uno dei partner che hanno sostenuto l’evento della manifestazione, con Ferrarelle, BMW e Coastal Boat, che ha messo a disposizione, come supporto tecnico  la sua nuova linea di gommoni.

La 64.ma Regata dei Tre Golfi – da Napoli a Capri

terrazza partenza Tre Golfi FY63453 copia 1Venerdì 11, dopo il caratteristico pranzo in banchina per ospiti, armatori ed equipaggi offerto dal Circolo del Remo e della Vela Italia al quale hanno partecipato 1.200 invitati, ha preso il via alla mezzanotte la Regata dei Tre Golfie, di conseguenza  la settimana della Rolex Capri Sailing Week.

Per la prima volta è stato possibile seguire con il sistema satellitare Yellow Brick tutta la regata grazie all’applicazione scaricabile su smartphone.  

Dopo aver attraversato il Golfo di Gaeta fino all’isola di Ponza e quello di Salerno girando intorno agli isolotti de Li Galli e percorrendo 150 miglia marine, il primo a tagliare l’arrivo in tempo reale, a Capri, è stato il maxi yacht lungo 72 piedi  Caol Ila R, dell’armatore londinese Alex Schaerer con guidone dello YC Costa Smeralda, dopo di 18 ore. 49 minuti e 24”.

Capri

rolex capri sailing week 2018 01Lunedì 14 sono arrivati a Capri tutte le imbarcazioni partecipanti alle regate sulle boe e costiere  ed anche armatori; comitato di regata, dirigenti Rolex ed i direttivi dei sodalizi organizzatori, sono stati accolti, martedì 15, al Comune di Capri, dal sindaco Gianni De Martino e dal presidente dell’ospitante Yacht Club Capri, Marino Lembo, per uno saluto di benvenuto per brindare successivamente  tutti al Rooftop dell’Hotel Luna, con una vista mozzafiato sui Faraglioni, dove si è svolto il cocktail di benvenuto offerto dallo YC Capri. 

Maxi Yacht Capri Trophy e Mylius Cup,

Rolex Capri Sailing Week 600x336Mercoledì 16 sono  riprese le competizionie si sono affrontati per quattro giorni, in regate sulle boe e regate costiere,  riservate a Maxi Yacht e Mylius con ben 17 team di barche comprese tra i 16 e 25 metri.

Percorsi costieri di rara bellezza, tra Capri, con i suoi Faraglioni, Positano e Sorrento con Punta della Campanella, gli isolotti dei Li Galli e la rada della marina protetta di Ieranto, ma anche  Napoli con la sua lunga costa, hanno offerto uno spettacolo unico ai regatanti Una ricerca più volte premiata dall’arrivo del vento che ha reso, per le cinque prove disputate sino a sabato, entusiasti i team in regata.

Equipaggio Caol Ila premiato da G R Marini CAPRI18sg 16322Alla fine a trionfare e a conquistare Maxi Yacht Capri Trophy è stato Pepe Cannonball, dell’armatore Dario Ferrari (YC Costa Smeralda) nella divisione race, mentre in divisione race/cruiser il dominio è stato di Supernikka, il Vismara Mills 62 di Roberto Lacorte (Y.C.R.M. Pisa).

La Mylius Cup, dopo l’ultima prova che vedeva al via ben tre barche a pari punti in vetta alla classifica, è stata appannaggio di Ars Una, degli armatori romani Biscarini-Rocchi (ADS GranLasco) su Oscar 3 e Frà Diavolo.

Campionato Nazionale del Tirreno

RCSW imbarcazioni al Porto Turistico di CapriGiovedì sono iniziate le regate della flotta della divisione ORC, composta da 58 imbarcazioni,  che in programma per tre giorni che hanno assegnato i titoli in palio del Campionato Nazionale del Tirreno. Le cinque prove disputate sulle boe nello spazio di mare compreso tra l’isola Azzurra e la costiera sorrentina hanno regalato non poche emozioni ad equipaggi e appassionati. Una battaglia, che pur dividendo la flotta in sei divisioni di categoria, ha concesso spettacolo ed emozioni con continui cambi al vertice della classifica definita solo nell’ultima prova conclusiva.

Questi i vincitori:
raggruppamento Race:
Freccia RossadiVadim Yakimenko (YC Ancona),

raggruppamento Crociera: classe 0 - Ulika di Stefano Masi (RCC Tevere e Remo); classe 1 - Chestress 3 di Ghislanzoni (YC Italiano); classe 2 - Morgan IV di Nicola De Gemmis (CC Barion);

classe 3 - X-Real di  Federico Servadio e Andrea Cavagnis (Il Portodimare);classe 4 - Suakin II, di Francesco Golia (RYCC Savoia).

Gli eventi organizzati

premiazione rolex capri sailingweekMa oltre le regate molti sono stati anche gli eventi organizzati sull’Isola di Tiberio  a cominciare dal  mercoledì, giorno in cui lo Yacht Club Capri ha organizzato un brindisi  nel villaggio, allestito nel Porto Turistico  per dare il benvenuto ai regatanti e armatori e, a seguire,  l’ International Maxi Association ha accolto gli armatori dei grandi yacht iscritti alle regate al cocktail sulle terrazze prestigioso albergo di Anacapri Caesar Augustus.

La sera di giovedì il centralissimo terrazzo del Grand Hotel La Palma, di Capri è stato scelto dalla dirigenza dei Cantieri Mylius per celebrare con una cena il secondo anno consecutivo del raduno della flotta dei suoi yacht a Capri. A fare gli onori di casa, accogliendo armatori e velisti, il titolare Luciano Gandini con la figlia Valentina, vera anima operativa del cantiere costruttore e l’architetto, designer e founder, Alberto Simeone

CaolIla 130518 640x300Venerdì 18, invece, al termine delle regate di giornata, al villaggio allestito al Porto Turistico di Capri, si è svolta la premiazione della 64.ma Regata dei Tre Golfi. Il direttivo del CRV Italia, con il presidente Roberto Mottola di Amato, ha consegnato a Caol Ila R, il Maxi 72 piedi dell’armatore londinese Alex Schaerer, ben due trofei, la Coppa Gustavo d’Andrea assegnata per la vittoria in tempo reale e la Coppa Mariano Verusio, come primo della classificato in tempo compensato IRC in overall.

Nella divisione Orc overall, invece, Freccia Rossa di Vadim Yakimento (YC Ancona) ha ricevuto la Coppa Senatore Andrea Matarazzo. Nella classifica dedicata agli Yacht d’Epoca e Classici, Don Quijote di Ludovico Visone (Frers 17,20 mt) ha vinto la Coppa Guido Imperiali di Francavilla, mentre per la vittoria nella “Tre Golfi x 2”, Jstorm, di Guido Enrico Tabellini (CN Varazze) ha ricevuto la Coppa Beppe Knight e Maredò di Corrado Rizza (LNI Siracusa) la Targa Beppe Knight destinata al primo classificato della categoria Gran Crociera.

Quisisana In serata il Gala Dinner Rolex, sulla piscina del Grand Hotel Quisisana, riservato ad ospiti della casa svizzera produttrice di orologi, armatori e giornalisti, ha di fatto chiuso gli appuntamenti mondani capresi in occasione delle regate. Un menù di pietanze caratteristiche del territorio, elaborate in maniera classica, ma anche con ricette originali create con ingredienti tipici, ha accontentato anche i palati più esigenti. Un buffet di dolci prelibati, ha fatto da prologo all’oramai caratteristico filmato riassuntivo della settimana velica che con un gioco magico di immagini si è fuso con le note di Peppino di Capri.

Il cantante ha offerto agli ospiti un’esibizione live, a 60 dal suo debutto discografico, che ha donato alla serata un valore aggiunto e regalato una speciale anteprima della sua serata celebrativa al Teatro di San Carlo di Napoli in programma dopo due giorni. Le note evergreen di Peppino di Capri hanno trascinato gli ospiti in un nostalgico viaggio nel tempo.

premiazione rolex capri sailingweekInfine sabato 19, nella celeberrima piazzetta caprese la premiazione finale della Rolex Capri Sailing Week introdotta dal sindaco di Capri, Gianni De Martino, dal past president Massimo Massaccesi e dall’attuale presidente dello Yacht Club, Marino Lembo, è stata un vero e proprio spettacolo che ha coinvolto oltre ai protagonisti dell’evento velico anche i turisti di ogni nazionalità presenti a Capri e che si è conclusa con un’allegra e coinvolgente performance del gruppo folkloristico Scialapopolo.

Sul palco a premiare i vincitori i rappresentanti dei circoli organizzatori, Yacht Club Italiano, Circolo del Remo e della Vela Italia e Yacht Club Capri, Andrew McIrvine segretario generale dell’IMA (International Maxi Association) ed il presidente Italia della Rolex, Gian Riccardo Marini con il direttore generale Stephan Müller che hanno consegnato agli armatori, vincitori della classifica combinata tra la Regata dei Tre Golfi e le prove capresi, i quattro orologi Rolex-submariner date.

Rolex Capri sailing weekNella categoria di Maxi ha vinto londinese Alex Schaerer, armatore di Caol Ila R (YCCS), che ha ricevuto anche una targa dall’IMA, mentre tra i Mylius sono stati premiatiromani Biscarini-Rocchi ownwr di Ars Una (ADS GranLasco).

In classe Orc a vincere il prestigioso orologio e il premio del CRV “Italia” sono stati gli armatori  Vadim Yakimenko di  Freccia Rossa (YC Ancona) delle imbarcazioni più grandi, e il siciliano Concetto Costa, Squalo Bianco del (Nic Catania),  tra le piccole.

Al sodalizio più rappresentato sul podio della RCSW, lo Yacht Club Costa Smeralda, è andato il trofeo messo in palio dallo YC Italiano, consegnato dal vice presidente Jean Dufour.

LE DICHIARAZIONI

Roberto MottolaLa collaborazione tra i club organizzatori ha prodotto un risultato vincente – afferma un soddisfatto Roberto Mottola di Amato, presidente CRV “Italia” -. Lo YC Italiano ha promosso sull’intero piano nazionale la partecipazione di molti armatori, così come grazie allo YC Capri abbiamo avuto un’accoglienza unica sull’isola e una valida gestione delle prove in mare. Il tutto si evidenzia anche dal numero delle barche iscritte, 121, che hanno goduto di buone condizioni meteo, a partire dalla Tre Golfi, e di ottime regate sulle boe e costiere, a Capri, grazie al Comitato di Regata che ha realizzato percorsi che hanno esaltato il territorio ed il valore tecnico delle prove

marino lemboMarino Lembo, presidente dello YC Capri, traccia un bilancio positivo anche in considerazione del turismo di qualità che produce il movimento velico della RCSW: “All’edizione di questo anno, che di fatto ha aperto la stagione turistica dell’isola, hanno partecipato nomi importanti dell’aristocrazia e dell’industria mondiale che ha portato un movimento turistico importante per numeri e qualità di persone che hanno aderito. Un evento che lega da anni il nome di Capri e quello della Rolex e che restituisce a tutti grandi soddisfazioni, anche ad armatori ed equipaggi che restano sempre affascinati dalla nostra isola, la più bella del mondo”.