Archiviata l’edizione 2016 del Certame Bruniano con ampi consensi e un buon numero di partecipanti

Nola città degli studi bruniani”: questo l’auspicio che il sindaco di Nola Geremia Biancardi ha rivolto ai giovani partecipanti del Certame Bruniano durante la cerimonia di premiazione del 24 aprile scorso nel salone dei Medaglioni del Palazzo vescovile.

certame 2016 1ra.na. – 25.05.2016 – Il Certame Bruniano, la più importante manifestazione di filosofia dedicata a Giordano Bruno, è promosso dall’Amministrazione comunale di Nola con l’assessorato alla cultura e alla pubblica istruzione e con la collaborazione di enti pubblici e privati.

Partner del Certame sono: Fondazione Hyria-Novla, Comune di Casamarciano e Cimitile, Rotary e Rotaract “Nola – Pomigliano D’Arco”, Lions e Leo Club “Giordano Bruno Nola”, Agenzia di sviluppo dell’area nolana, Associazione Nova Alba, Proloco di Nola, Mediterraneo Formanagement, Associazione Meridies, lLceo classico “G. Carducci” e fondazione “G. Bruno”.

Ben  123 giovani, dalla Toscana alla Sicilia, hanno raggiunto quest’anno Nola e partecipato al Cetame Bruniano 2016, per confrontarsi sullo “Spaccio de la bestia trionfante”, l’opera scelta da Aniello Montano prima di morire, per cui  la presidenza della commissione esaminatrice è stata affidata a Maurizio Cambi.

certame 2016 2Il vescovo di Nola, Mons. Beniamino Depalma, ha dato  il benvenuto ai ragazzi e non ha perso l’occasione per ribadire l’importanza e l’attualità di Giordano Bruno nella comunità nolana e nel mondo, sollecitando i giovani allo studio ed alla formazione

Un concorso fiore all’occhiello della città ha precisato, a sua volta, l’assessore alla cultura ed all’istruzione Cinzia Trincheseche grazie ad un programma ricco ed articolato riesce a coniugare lo studio al divertimento, favorendo l’amicizia e lo scambio culturale”.

Certame Bruniano 2016 1jpgAlla cerimonia era presente anche l’on.le Paolo Russo, per il quale “manifestazioni come il certame vanno alimentate ed incoraggiate per il prezioso contributo che apportano ai giovani, dando loro la possibilità di confrontarsi da vicino su temi di grande interesse”.

Prezioso il lavoro svolto dalla commissione presieduta da Maurizio Cambi che ha ricordato la tenacia, la passione e la dedizione di Aniello Montano in questi anni, complimentandosi con i suoi colleghi commissari per l’impegno e la professionalità dimostrata.

certame 2016 I vincitoriDi seguito riportiamo l’elenco dei vincitori di questa edizione appena conclusasi.

1)Gennaro Romano - Scuola Militare "Nunziatella" di Napoli
2) Francesco D'Alessio - Liceo Classico "P. V. Marone" di Meta di Sorrento
3) Federica Santina Tripodo - Liceo Sc. Umane e Linguistico " T. Gullì" Reggio Calabria
4)Silvia Pellegrino - Liceo "Orazio Flacco" Bari
5) Filippo Ferrari - Liceo artistico "Petrocchi" Pistoia

Menzioni speciali:
Giuseppe de Alteriis - Liceo "Genovesi" Napoli
Rosanna Fortugno - Liceo "P. Albertelli" Roma
Alessandro Rossetti - Liceo "Alberti" Napoli
Chiara Sodano - Liceo "Carducci" Nola
Ludovica Scordino - Liceo "T. L. Caro" Napoli

Sezione Universitari:
1) Maria Fiorella Suozzo- Università degli Studi di Napoli Federico II

CASAMARCIANO: LA FAMIGLIA MERCOGLIANO DONA AL COMUNE IL COMPLESSO DI SANTA MARIA DEL PLESCO

Silvia Caracristi Casamarciano IIAutilia Napolitano - 02.05.2016 - Il complesso di Santa Maria del Plesco in Casamarciano, location non solo del Festival Nazionale del Teatro “Città di Casamarciano” – quest’anno giunto alla III edizione – ma anche delle manifestazioni della XIII edizione del Palio dei Quartieri di “Castello in Castello”, promosso dai comuni di Casamarciano, Acerra, Cicciano, Roccaraionola, Avella e Sirignano ed organizzato con i fondi Fers 2007/2013 della Regione Campania, da qualche anno è sempre di più punto di riferimento artistico dell’area nolana.

Il complesso è stato recentemente donato dalla famiglia Mercogliano, proprietaria del sito, al comune di Casamarciano, che l’ha ratificata ’unanimità nel Consiglio Comunale del 4 dicembre 2015.

Luigi mercoglianoCosì Luigi Mercogliano, uno dei donatori, spiega i motivi della gesto. “La motivazione più profonda è stata quella di voler contribuire, come del resto ha sempre fatto la mia famiglia, al progresso sociale e culturale della comunità e dell’intero comprensorio. A tal riguardo vorrei ricordare un episodio di alcuni anni fa, che probabilmente è stato decisivo ai fini della donazione, allorquando fui sollecitato per una ricerca storica sulla scuola elementare di Cimitile, intitolata ai fratelli Mercogliano, fatta costruire da mio nonno Raffaele, che a fine ‘800 da Cimitile emigrò negli Stati Uniti e al suo ritorno, nel 1925, vedendo le pessime condizioni igienico-sanitarie dell’esistente complesso scolastico cittadino, senza esitazione e a proprie spese fece costruire l’attuale edificio. È bene chiarire che allo stato sono state donate le quote nella mia disponibilità e quella della signora Lucia Bucci (77,77%). Con la donazioneha poi precisato Luigi – l’ente locale dovrà provvedere a destinare il complesso ed i relativi accessori ad iniziative di attività culturali rivolte alla comunità, in caso contrario la donazione si intende risolta. Mi auguro che l’amministrazione comunale, di cui apprezzo gli sforzi fatti per il rilancio culturale del paese, uno degli esempi più visibile è il successo del Festival Nazionale del Teatro, possa nel medio termine istituire una Fondazione”.

La chiesa di Santa Maria del Plesco fu fondata tra il 1136 e il 1158, quale dipendenza del monastero di Montevergine. Alla fine del ‘500 fu rifatta su disegno di Domenico Fontana, mentre nei primi decenni del ‘700 fu restaurata ed abbellita dall’artista napoletano Domenico Vaccaro.

Agli inizi dell’800, l’ordine monastico di Santa Maria di Casamarciano fu soppresso e il monastero, la chiesa e la selva circostante fu venduta al marchese Mastrilli, un erede del quale, nel 1925, la rivendette alla famiglia Mercogliano.

La chiesa ad una navata, ha una lunghezza di trenta metri ed una larghezza di dieci. Ha otto finestroni e sei cappelle laterali, che contenevano, fino alla fine degli anni ’70, quadri del Vaccaro. Solo uno dei dipinti di questo artista: l’Annunciazione, si trova nel Museo Archeologico di Nola, mentre il quadro di un altro noto artista napoletano, Paolo di Maio, raffigurante San Luca pittore e la Vergine insieme a due statue di Santi in legno, è stato restaurato e riconsegnato ai Mercogliano.

AVELLA: MUSICA NEL PARCO TAGGA LA IX EDIZIONE

Spettacoli da non perdere in posti incantevoli. Foto da internet

image Jaz nel ParcoMp. D’Avanzo - 23.05.2016 - Organizzata anche quest’anno la Rassegna "Musica nel Parco", giunta alla IX Edizione, manifestazione  ideata da  Lucio Belloisi, che ne è ovviamente il  direttore artistico, e  realizzata grazie al patrocinio del Comune di Avella.

7 maggioI primi a suonare sono stati i "Wonder Experience", che nascono dal convergere della passione dei vari componenti per il cantante statunitense Steve Wonder.

pasquale innarella vertPoi spazio al jazz con Pasquale Innarella, uno dei dieci migliori sassofonisti italiani, che ha dato vita ai "Three bù Trio", il sax di Innarella è accompagnato da tastiera e batteria.  

21 maggioDopo le prime due serate  nella corte del Palazzo Baronale l'ultimo spettacolo  si tiene il  21 maggio, nel  Parco Archeologico delle Tombe Romane in Località Casale, che solo dallo scorso anno è diventata  una nuova location per gli spettacoli musicali. Suonano gli "Alessio Busanca 4et", un gruppo di giovani musicisti  delle scuole di jazz napoletano e salernitano,

L’inizio è sempre, rigorosamente alle ore 21.00, i posti sono limitati  e l'ingresso è gratuito.    

Canto Lirico e Musica da Camera: I talenti premiati al "Città di Airola"

Oggi esibizioni-fiume dei pianisti, domani Premio Moscato e serata finale con l'annuncio dei vincitori assoluti

Testata sitoMario Tirino  - Si sono svolte nell'intera giornata di ieri, giovedì 26 maggio, le sessioni di Canto Lirico e Musica da Camera dell'VIII Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale "Città di Airola", fondato e diretto dal M° Anna Izzo e organizzato dall'Accademia Musicale "Mille e una nota" in collaborazione con il Comune di Airola. Molti i talenti in palconscenico durante la competizione musicale, in programma presso il Teatro Airola 1Comunale della cittadina sannita di Airola, giudicati da una Commissione composta dal M° Raffaele Desiderio, direttore dell’orchestra e del coro dell’Accademia di Tirana (Albania) dell’orchestra di Kishinev (Moldavia) dell’orchestra Wagner di Monaco (Germania), docente presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno, dal M° Filippo Morace, basso baritono di fama mondiale, il M° Tiziana Tornari, docente di Arpa presso il Conservatorio “N.Piccinni” di Bari e concertista in teatri e festival di tutto il mondo, dal M° Antonio Artiago, e dal M° Anna Izzo.

Airola 2Per l'Arpa, in evidenza su tutti Giuseppe Romano da Scalea, premiato con 100/100 per la sua esecuzione di "Baroque Flamenco" di Deborah Henson-Conant. Primi premi pure per Alessandra Ungaro (cat. A, 98), Marta Della Monica (cat. C, 97), Antonella Pecoraro (cat. C, 97), Francesca Martucci (cat. A, 96), Clorinda Crescenzo (cat. B, 96). Altri riconoscimenti per i secondi premi Antonietta Lamberti (cat. A, 93), Sabrina Cecere (cat. B, 93), Martina Natascia De Mel (cat. B, 93), Chiara Sgambato (cat. C, 92), Alexandra Apicella (cat. A, 91) e i terzi premi Martina Landi (cat. A, 88) e Federica Carbone (cat. C, 88).

Airola 3Per la Musica da Camera, trionfo per il trio composto dai pianisti Francesca Bandiera e Alfredo Pirone e dalla violoncellista Alina Maria Taslavan, che, eseguendo l'Op. 1 n. 3 di Ludwing Van Beethoven, ha ottenuto una votazione di 100/100 e il primo premio assoluto. Hanno conquistato il primo premio, inoltre, il duo Alessandra Rigliari (violino) – Antonella Cenzullo (pianoforte) (cat. D, 97), il duo Caterina Di Manso (arpa) – Myriam Genito (violino) (cat. B, 96), il duo Francesco Pio D'Onofrio (pianoforte) e Mattia Esposito (sax) (cat. C, 96), il duo Vincenzo Iovino (violino) - Antonio Rosario Roccia (pianoforte) (cat. D, 96).

Airola 5Sempre ieri, ultime propaggini della sezione riservate agli istituti musicali. L'Istituto Comprensivo "Francesco De Sanctis" di Cervinara (Avellino) festeggia i piccoli violoncellisti Marco Onofrio Fortunato (primo premio con 100/100, che ha suonato "Allegro moderato" di J.J.F. Dotzauer e "My Way" di Claude François e Paul Anka, portato al successo da Frank Sinatra) e Antonio Lengua (98, in gara con "Marcia Turca" di e "Halloween"). Ottimi risultati anche per gli altri virtuosi cervinaresi del violoncello Nicole Marro (secondo premio, 91) e Chiara Taddeo (terzo premio, 88).

Il Concorso ha riservato soddisfazioni anche ai musicisti in erba dell'Istituto Comprensivo "Sabatino Minucci" di Napoli. Ben cinque i primi premi: i pianisti Alessandra Vicedomini (98), Chiara Russo (97), Alessandro Sepe (97), la chitarrista Martina Barese (98) e, nella musica d'insieme, l'ensemble di chitarre e flauti (98). Secondi premi per i pianisti Fabrizio Cirillo (95) e Bruno Chiusano (93) e la violinista Federica Iossa (93). Un gradino più in basso, terzo premio per la violinista Teresa Porzio (90).

Airola 6Proviene da Pignataro Maggiore (Caserta) la talentuosa cantante Maria Cenname (cat. A), che, cantando le arie di Giacomo Puccini "Sì, mi chiamano Mimì" da "La Boheme" e "O mio babbino caro" dall'opera "Gianni Schicchi", si è aggiudicata il primo premio assoluto con il massimo dei voti (100/100) nella sezione Canto Lirico. L'artista casertana ha ottenuto il prestigioso riconoscimento ex aequo con la salernitana Maria Baldi (cat. B), che ha eseguito, curiosamente, lo stesso repertorio con l'aggiunta dell'aria "Tu che di gel sei cinta" dalla "Turandot" di Puccini. Secondo premio per la cantante ungherese Bernadett Lovey (cat. B, 91), terzo per Nuri Hong (cat. B, 88) da Hong Kong, per la napoletana Martina Villacidro (cat. A, 88) e per il coreano Kim Seung-Ho (cat. B, 86).

Oggi altra full immersion: presso il Teatro Comunale si esibiranno tutti i pianisti dalla categoria B a salire. Massima attesa per la giornata di domani: si assegneranno, infatti, le ambite borse di studio del Premio di Interpretazione Pianistica "Francesco Moscato" con i giudizi della prestigiosa Commissione presieduta da Francesco Nicolosi, direttore artistico del Teatro Massimo Bellini di Catania, concertista internazionale, pluripremiato in diversi Concorsi, e composta da Violetta Egorova, pianista russa di fama internazionale, docente presso l'Accademia Pianistica Siciliana, vincitrice di numerosi concorsi internazionali, e da Giancarlo Cuciniello, concertista internazionale, già titolare della cattedra di Pianoforte principale al Conservatorio "G. Martucci" di Salerno e docente di Didattica della Musica presso l'Università di Salerno, impegnato in diverse tournée in location e contesti prestigiosi. Cuciniello sostituisce il M° Daniele Petralia, assente per problemi personali.

Alle ore 19.30 di domani si terrà la serata di gala finale, con la premiazione ufficiale dei primi premi assoluti e la proclamazione del vincitore assoluto e dei vincitori delle borse di studio che ammontano ad oltre diecimila euro. Nel corso della serata, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, si esibiranno i talenti migliori dell'ottava edizione del Concorso Internazionale.

A Cimitile Scuola e UILDM per l'integrazione sociale

uildm e scuolaVincenzo Esposito  -  25.05 2016 - Un lungo corteo fatto di bambini ha “invaso” nel pomeriggio Piazza Conte Filo della Torre. Spettacolo, canti, balli, e realizzazione di un wurstel in sfoglia dalla lunghezza di 80 metri, hanno fatto da scenario ad un bellissimo pomeriggio per  coinvolgere e sensibilizzare i piccoli cittadini su temi importanti.

Torna il ruolo fondamentale della scuola nell’avvicinare i giovanissimi a tematiche di spessore. L' obiettivo è quello di sensibilizzarli alla disabilità, per creare una futura e consapevole  cittadinanza attiva. Risposta più che positiva da parte dei piccoli studenti e dei genitori, che sono stati la parte attiva di questo processo per costruire una  società migliore in  futuro.

All’evento, nato dalla collaborazione tra l’IC “ Fratelli Mercogliano-C.Guadagni” di Cimitile e la UILDM di Cicciano, seguirà un prossimo appuntamento a Comiziano.

Un percorso attivato già nello scorso anno – ha spiegato la Dirigente Scolastica, dott.ssa Pasqualina Nappifinalizzato al potenziamento delle competenze civiche e sociali. In questo contesto si inserisce l’evento di piazza, l’importanza della solidarietà, della responsabilità. Per essere dei buoni cittadini bisogna condividere con gli altri ed abituare i bambini a questo tipo di interazione. Una buona occasione anche per scuotere il territorio e riportare al centro dell’attenzione il concetto di cittadinanza attiva. I bambini rispondono sempre bene se ben guidati. Anche le famiglie collaborano quando comprendono l’importanza delle tematiche che si vanno a trattare”.

 “Dobbiamo dire solo grazie al territorio di Cimitile ed alla scuolale parole di Giovanni De Luca, UILDM Cicciano - ci hanno permesso di far toccare con mano ai più piccoli la realtà della disabilità. Bisogna far comprendere che parliamo di qualcosa di cui non aver paura ma in termini di possibile valore aggiunto. La risposta dei bambini è stata meravigliosa”.