Candelaio 2017: Menzione speciale per Alessandro Siani

Mercoledì 20 aprile il regista napoletano è arrivato a Nola per ritirare un’effige di Bruno realizzata dalla fonderia nolana Del Giudice.

Alessandro SianiC.S. - 30.04.2017 - “Con la sua ironia, nostalgica e riflessiva, ha saputo conquistare il cuore degli italiani rappresentando al cinema, a teatro ed in televisione il vero volto di Napoli, fatto sì di mille contraddizioni ma di un fascino misterioso a cui è impossibile resistere, presentando ogni volta una realtà bella, dinamica e leale”: con questa motivazione il circolo culturale Passepartout conferisce il premio “Candelaio 2017” – menzione speciale di “personaggio dell’anno” – al regista e attore Alessandro Siani.

L’importante riconoscimento, raffigurante una effige del filosofo nolano Giordano Bruno realizzata interamente in bronzo dalla fonderia Del Giudice di Nola, è stato consegnato a Siani mercoledì 26 aprile nell’ambito di una cerimonia a cui prenderanno parte oltre 800 alunni delle scuole pubbliche di ogni ordine e grado della città, nelle sale del cinema Savoia, dove i ragazzi hanno assistito prima alla proiezione dell’ultimo film del regista napoletano, “Mister Felicità”, per poi salutarlo tra gag teatrali e performance artistiche.

È un onore non solo per il circolo ma soprattutto per la città di Nolaha commentato la presidente di Passepartout, Rita Curionospitare un artista come Alessandro Siani, ambasciatore della cultura napoletana che, attraverso i canali del cinema, del teatro e della letteratura, promuove l’intero sud Italia in circuiti importanti e di grande visibilità riscattando il nome di Napoli e delle province”.

Con la scelta dei personaggi da candidare e che poi vengono scelti dai ragazzi – ha continuato la referente letteraria di Passepartout, Rosa Baronecerchiamo di coniugare la cultura all’arte proponendo nomi rappresentativi che stimolino la curiosità e l’interesse non solo dei giovani ma anche degli adulti. L’incontro di mercoledì offrirà l’occasione non solo di conoscere un grande artista ma anche di apprezzarne la ‘penna’ mediante il suo libro ‘Troppo napoletano’ che sarà consegnato ai ragazzi al termine della manifestazione”.

Il premio letterario il “Candelaio” nasce tre anni fa con l’obiettivo di avvicinare i giovani alla lettura, suggerendo alle scuole testi che esulano dall’ordinaria programmazione didattica. Una volta letti i libri proposti, i ragazzi scelgono gli autori da incontrare e premiare. Quest’anno la cerimonia finale di premiazione si terrà alle 19.00 di venerdì 12 maggio nel salone del Seminario Vescovile.

NAPOLI / VILLA DIAMANTE: LA VII EDIZIONE DI “SPRING IS WOMAN” A FAVORE DELLA FONDAZIONE SANTOBONO PAUSILIPON

TOGETHER … FOR CHARITY  

 

Ospiti 3Carmen Guerriero – 01.05.2017 - Cinzia ThTorrini special guest della VII edizione di Spring is Woman, il Charity Gala promosso da Maridi’ Vicedomini a favore della fondazione Santobono Pausilipon, svoltosi il 19 aprile sera a Napoli, in Villa Diamante.  Reduce dal successo televisivo con il boom di ascolti ottenuto per la fiction “Sorelle”, il suo nuovo lavoro appena andato in onda su Rai 1, la nota regista di Elisa di Rivombrosa è approdata a Napoli per prestare il suo prezioso contributo ad una mission benefica, ma anche per curiosare tra i vicoli del centro storico della città al fine di trarre ispirazione per una sua nuova opera, magari in costume d’epoca. Accanto a lei, sempre per lo spettacolo, Massimo Andrei, autore, regista, attore che ha donato alla Fondazione Santobono Pausilipon“Fiabe e Diritti”, (7 storie per raccontare 7 diritti dell’infanzia), un libro da lui scritto ed edito dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.

Ospiti 1Super ospiti anche per l’Haute Couture con la partecipazione all’evento del maestro Anton Giulio Grande, per la prima volta nel golfo partenopeo, che ha presentato una capsule dei suoi abiti, particolarmente ambiti da star dello showbizcom, e Sabrina Ferilli, Nina Moric, Alba Parietti, Elenoire Casalegno. Accanto a lui, la principessa Giacinta Ruspoli, figlia dell’attrice modella Maria Pia Giancaro e del Principe Sforza Ruspoli, erede di una delle più antiche e blasonate casate italiane, new entry nel mondo del fashion, con un brand “coronato” di abiti aftersix, che coniugano gusto nobile e stile fiabesco.

Giacinta RuspoliAmpio spazio dedicato anche alla moda made in Naples con in passerella una preview di “Amapola”, la new collection di Eles Couture, un brand già affermato nel mondo dello spettacolo , tra i partner dell’VIII edizione del Gala del Cinema e della Fiction in Campania e della commedia “Troppo Napoletano” con la realizzazione di alcuni abiti di scena al femminile, egli outfit“Spring Summer 2017” de “Il Bello delle Donne”, la rinomata boutique di via Scarlatti al Vomero di Loredana Gaeta, proposti con i gioielli in argento e pietre dure di Daniela Di Martino, destinati ad una donna di ogni età che ama essere à la page in ogni ora del giorno. A seguire, un momento di grande emozione dedicato al mondo dell’infanzia con le originali ed istruttive iniziative della Scuola Adolphe Ferriere, che vanta 2 sedi al Vomero ed in via Manzoni tra cui il progetto “Orto-Coltura e Cultura”, teso a promuovere l’educazione alimentare puntando sul Eles Couture 1valore della dieta mediterranea ed a sensibilizzare le istituzioni e gli operatori delle mense scolastiche ad una corretta alimentazione dell’infanzia. Ampia visibilità anche a “www.PharmaOUTLET.it”, un innovativo progetto della farmacia di Ida Carla Canale, che propone una vendita via Internet di parafarmaci, cosmeceutici, nutraceutici e otc.a prezzi di gran lunga inferiori a quelli di mercato. Particolare risalto anche alle “Chicche” del segmento agro-alimentare del nostro territorio con Caffè Kamo, che ha presentato in anteprima assoluta le nuove miscele per la famiglia con una degustazione al punto bar, e nell’ambito del progetto eco-solidale “Compagni di viaggio”,ha omaggiato  gli ospiti che hanno effettuato  una donazione al desk della Fondazione Santobono Pausilipon con l’esclusiva borsa  destinata a dare nuova vita ai sacchi di juta dopo il loro ordinario utilizzo, le dolcezze dell’azienda Di Dato del maestro pasticciere Gerardo Di Dato con la moglie Rita Russo, “Bar Lady” di fama nazionale, la pizza” Primavera” ovvero un prato fiorito animato da farfalle frutto dell’estro e della fantasia di Linda Gallifuoco di “Da Pasqualino” la storica ditta nel segmento “pizza” del Borgo Loreto di Napoli, brillantemente rappresentata dall’intera famiglia Andrei con SignorellidGallifuoco, il maestro Giovanni Gallifuoco con la moglie Annamaria Mazzotta, le figlie Lella istruttrice Upter,Angela, Rosae dalla stessa Linda con la signora Giovanna Mazzotta. Ed ancora,sempre in tema di food, molto apprezzate le prelibatezze salate by Mastrofornaio di Filippo Cascone, innaffiate dal “nettare degli dei” di “Poggio delle Baccanti”, l’antica azienda vinicola dellafamiglia La Mura.

La serata ha visto la partecipazione di centinaia di invitati tra cui alcuni esponenti del mondo dell’audiovisivo come Edoardo Angeloni, Enzo Acri,  Maurizio Matania con la moglie Emma Volpe, Anna Capasso, e del mondo del professionismo e dell’imprenditoria, tra cui Dario Giordano con la moglie Daniela Turrà, Marizia Rubino ed Ennio Giardino, Gennaro De Pascale, Luigi Pizza PrimaveraFerrandino con la consorte Patrizia Gargiulo, Vanda Parrotta, Grazia Beneduce, Iris Savastano con il marito Toto Gentile, Daniela Farone, Alberto Crisi e Maria Buonaiuto, Eva Cerciello, Daniela Sabella, Piero Prevete, Renato Di Sabato, Antonio Scialò, Corinna ed Angela Bevilacqua, “ragazza prodigio” nel mondo dell’audiovisivo, regista del cortometraggio “Il Teatro dei ricordi” con il quale ha ottenuto meritati riconoscimenti, selezionata nella sezione Short Film Corner del Festival di Cannes 2015 e nello stesso anno, protagonista di un evento speciale a Giffoni Film Festival.

Napoli: Convegno su “Tra bisogno e merito. Politiche giovanili e lavoro in Campania”

Durante la manifestazione è stato presentato il lavoro di Angelo Bruscino “Il bivio. Sogni e speranze dei giovani italiani in tempo di crisi”

Palazzo ZapataN.R. – 30.04.2017 - Organizzato da dall’Università Telematica Pegaso si è tenuto, lo scorso 28 aprile, inizio ore 16.00, un convegno suTra bisogno e merito. Politiche giovanili e lavoro in Campania”. Location: Università Telematica Pegaso, Palazzo Zapata, Piazza Trieste e Trento, 48 – Napoli

Saluti e Relazione Introduttiva: Danilo Iervolino, Presidente Università Telematica Pegaso. Sono intervenuti: Alessandra Clemente, Assessore alle Politiche Giovanili Comune di Napoli; Nicola Marrazzo, Presidente Commissione Consiliare Regionale Politiche del Lavoro; Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione “Con il Sud”. Conclusioni: Angelo Bruscino, Imprenditore, Presidente Giovani copertina libro BruscinojpgImprenditori Confapi. Testimonianze Buone Prassi: Emmanuela Spedaliere; Gennaro Coppola, Direttore Mattina 9, Responsabile Comunicazione Fondazione AdAstra. Ha coordinato i lavori: Lorenzo Fiorito, Direttore Fondazione AdAstra, Docente Università Telematica Pegaso

Durante il convegno è stato presentato il libro di Angelo Bruscino “Il bivio. Sogni e speranze dei giovani italiani in tempo di crisi”

PASTA IN SPIAGGIA": IL 26 APRILE ANTEPRIMA CON CHEF COHEN A NERANO, IL19 GIUGNO A MASSA LUBRENSE

L'iniziativa, alla seconda edizione, è stata organizzata dal Consorzio Gragnano Città della Pasta e dal Consorzio AmoNerano. Servizio di Carmen Guerriero.


Marina del Cantone 2
02.05.2017 - Mercoledì 26 aprile, ore 12,00, presso la spiaggia di Marina del Cantone a Nerano, ha avuto luogo l'anteprima di "Pasta in spiaggia", l'iniziativa organizzata dal Consorzio Gragnano Città della Pasta e dal Consorzio AmoNerano, giunta alla sua seconda edizione, che si svolgerà il 19 giugno nel borgo marinaro di Massa Lubrense.

CohenProtagonista della giornata di mercoledì è stata la chef star statunitense Hope Cohen, che ha partecipato ad una battuta di pesca insieme con Alfonso Caputo, chef dello stellato Taverna del Capitano, per poi dedicarsi con lui all'incontro della pasta di Gragnano IGP con il "pescato a miglio zero".
Nel corso della mattinata, inoltre, il presidente e il direttore del Consorzio Pasta di Gragnano In spiaggia 2jpgIGP, Giuseppe Di Martino e Maurizio Cortese, hanno consegnato la targa di ambasciatore della pasta di Gragnano nel mondo, al prof. Antonio Giordano, presidente della Sbarro Health Research Organization di Philadelphia.

 

SCHEDA SUI PROTAGONISTI DEL DOPPIO EVENTO DEL 26 APRILE

CHI E’ HOPE COHEN: Chef di fama internazionale e star della tv statunitense, Hope Cohen ha sempre dichiarato di essere innamorata della cucina italiana, riservando ai prodotti della dieta Piazza in Spiaggia 1mediterranea e alla cultura culinaria nostrana un ruolo di primo piano. Nel suo libro “Fast, Fresh + Simple” così come nelle sue trasmissioni televisive, nelle quali ha ospitato oltre 400 cooking show  con chef internazionali, vengono ampiamente utilizzati gli ingredienti base della nostra cultura gastronomica.
Membro di Slow Food International e dell’Associazione Internazionale dei Professionisti Culinari (IACP), il  menù preferito dalla Cohen è un piatto di pasta accompagnato da un buon vino italiano.

CHI E’ IL PROFESSOR ANTONIO GIORDANO: Scienziato, luminare della medicina e scrittore, il prof. Antonio in spiaggia 3Giordano è uno degli oncologi più importanti del mondo. Direttore dello Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine di Philadelphia, presidente del Comitato Scientifico della Human Health Foundation Onlus, e professore di Anatomia e Istoloigia Patologica presso il Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Neuroscienze, presso il Laboratorio di Tecnologie Biomediche ed Oncologia Sperimentale dell'Università di Siena, tra le sue molteplici attività di ricerca vi è quella volta allo studio del rapporto tra consumo degli alimenti, che  sono alla base della Dieta Mediterranea, e salute.
Ha all’attivo oltre 400 pubblicazioni
e ha ricevuto più di 30 premi

Nola / Festa dei Gigli: L’allievo Walter Petrone firma il manifesto dell’Edizione 2017

fondazione festa dei gligli manifesto 2017 A4Ufficio StampaFondazione Festa dei Gigli - 28/04/2017 - E’ Walter Petrone lo studente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli l’ autore dell’immagine coordinata e del manifesto della prossima edizione della Festa dei Gigli di Nola presentato oggi nell’Aula Magna dell’Accademia.

Alla presentazione hanno preso parte, insieme al direttore dell’Accademia Giuseppe Gaeta, il presidente della Fondazione Festa dei Gigli, Raffaele Soprano, il prof. Sebastiano Maffettone, Consigliere per la Cultura della Regione Campania, il sindaco del Comune di Nola Geremia Biancardi, insieme all’assessore ai beni culturali Cinzia Trinchese, e agli on.li  Massimiliano Manfredi e Paolo Russo.

manifesto 2016 festa dei gigliSiamo felicissimiha detto il Presidente della Fondazione della Festa dei Gigli Raffaele Soprano –  di essere accolti dall’Accademia, un incontro tra due eccellenze, quella culturale dell’Accademia, di folclore, arte, patrimonio antropologico e dell’umanità, quale la Festa dei Gigli, che ha contribuito significativamente alla promozione di questa straordinaria tradizione. Con il lavoro di Walter Petrone, per la prima volta si propone l’immagine non fotografica ma grafica della nostra Festa.”

L’immagine è il risultato del concorso a cui hanno preso parte 25 allievi della Scuola di Grafica d’Arte  – corso di Grafica d’Arte per l’illustrazione dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. L’iniziativa rientra nell’ ambito del Protocollo d’Intesa sottoscritto nei mesi scorsi da quest’ultima con la Fondazione Festa dei Gigli, documento che prevede la realizzazione di percorsi formativi di eccellenza nei settori di reciproco interesse, l’attività di stage e di formazione, la realizzazione di progetti di ricerca congiunti, lo scambio di informazioni e di materiale scientifico e didattico di interesse comune. Ed ancora la partecipazione a pubblicazioni, conferenze, seminari, con relazioni scientifiche.

Festa dei Gigli Presentzione manifesto 2017 1“L’Accademia – ha detto, a sua volta, il Direttore Giuseppe Gaeta – accoglie con sempre maggiore entusiasmo i risultati delle collaborazione con prestigiosi Enti come la Fondazione Festa dei Gigli di Nola, considerando essenziale l’azione sinergica a favore della crescita culturale del territorio campano. La qualità del manifesto è nell’essere allo stesso tempo essenziale e denso, contemporaneo e rigoroso nei confronti della tradizione storica e nell’attenzione alla rappresentazione dell’esistenza di una collettività viva e propositiva”

A breve il manifesto sarà presentato ufficialmente a Nola, dove il vincitore sarà premiato direttamente dal Presidente della Fondazione alla presenza anche del Sindaco della città e delle associazioni, oltre che dei tanti appassionati all’evento.

La kermesse che dal 2013 gode del sigillo Unesco nell’ambito della Rete italiana delle Macchine a spalla, grazie anche alla sinergia con l’Accademia, compie un ulteriore passo in avanti verso il percorso di internazionalizzazione avviato negli anni scorsi.

Tutti gli altri progetti presentati saranno esposti nel corso del “Giugno nolano”, il cartellone di eventi che scandirà le tappe di avvicinamento alla “ballata” delle poderose macchine, prevista per il prossimo 25 giugno, in un’ apposita mostra a Nola che sarà allestita nella splendida cornice del Museo Archeologico di via sen. Cocozza.