Ven12132019

Warning: mysqli_num_rows() expects parameter 1 to be mysqli_result, boolean given in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/libraries/joomla/database/database/mysqli.php on line 263 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 180 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 203
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/modules/mod_tcvn_banner_slider/tmpl/default.php on line 25

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie AREA VESUVIANA

“Alla ricerca dei Tesori Vesuviani” ai blocchi di partenza

Il 6 dicembre a San Giorgio a Cremano la presentazione ufficiale

Teatro Siani S. Giorgio a Cremano imagesN.R. -. 12.2019 - 06Si terrà il 6 dicembre, alle ore 10.00, presso l’Auditorium $Giancarlo Siani” di San Giorgio a Cremano (via Mazzini 6), la presentazione ufficiale del progetto “Alla ricerca dei Tesori Vesuviani”, un format ludico-didattico ideato dalla Esseci Cooperativa Editoriale, e realizzato in collaborazione con PMI International, destinato agli Istituti comprensivi della Provincia di Napoli.

Incentrato su di un Album di figurine, il progetto si palesa quale strumento di conoscenza del territorio della provincia di Napoli con riferimento all’area vesuviana e dei Monti Lattari, attraverso un itinerario illustrato e fotografico che saprà incuriosire e divertire gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, lasciando loro il gusto di apprendere attraverso il gioco della figurina.

Non semplici nozioni da memorizzare tra i banchi di scuola, dunque, bensì una storia affascinante che permetterà loro di scoprire le meraviglie della provincia partenopea e tutti i tesori artistici, storici, paesaggistici, folcloristici, culturali ed enogastronomici di una terra affasciante, che ha ancora molto da raccontare a vecchie e nuove generazioni. A far da Cicerone l’esploratore Enea e il suo fido cagnolino Orazio, compagni di viaggio per eccellenza di un percorso pronto a restare nel cuore di alunni, insegnanti e genitori.

INVITO VESUVIANI 1IL PROGETTO - Attualmente declinato e in via di realizzazione nelle città di Latina (III edizione) e Frosinone (II edizione) Avellino (I edizione) e Napoli (I edizione), con il supporto di Ampersand – agenzia di Roma – che ha curato il marketing e la comunicazione del progetto, il format “Alla ricerca dei Tesori” si sviluppa durante tutto l’anno scolastico grazie anche all’attività svolta in classe dalle insegnanti che, nell’ambito di un’offerta formativa attenta alla riscoperta delle risorse locali, guidano e coadiuvano gli alunni. Una modalità ludica per accompagnare i piccoli studenti verso la conoscenza, il rispetto e la valorizzazione del territorio che li circonda esplorandone le peculiarità nei diversi ambiti e settori. Lo scopo del progetto infatti – occorre evidenziare – è quello di valorizzare e potenziare la conoscenza del territorio da parte degli alunni, portandoli ad un rapporto più consapevole e autentico con tutto ciò che circonda la loro vita. 

Per le sue caratteristiche e per gli obiettivi prefissati, la prima edizione del progetto “Alla ricerca dei Tesori Irpini” ha ottenuto il Patrocinio da parte del Senato della Repubblica, del Consiglio Regionale della Campania, della Città Metropolitana di Napoli e dei Comuni di Carbonara di Nola, Nola e Portici, oltreché l’approvazione di INVITALIA – Azienda speciale del Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito della misura “Cultura crea”, in considerazione delle finalità legate alla valorizzazione e promozione del territorio. Tra gli Sponsor anche MONDO CAMERETTE, che ha supportato il progetto credendo fortemente nella sua forza educativa. 

Somma Vesuviana: 21 Novembre Giornata di Sensibilizzazione contro la Violenza sulle Donne

Due importanti momenti presso il Teatro Summarte: nella mattinata “Il Rumore del Silenzio”, un convegno con la sociologa dott.ssa Maddalena Molaro, dedicato agli alunni delle scuole del territorio; in serata la compagnia di danza “Barcellona Ballet Project” presenterà, per la prima volta in Italia, il progetto “Mas allà de la oscuridad”.

teatro summarte 55N.R. - 20.11.2019 - L’Organizzazione di Volontariato EvaProEva, con il patrocinio del Comune di Somma Vesuviana, ha organizzato, il 21 Novembre 2019, una giornata di Sensibilizzazione contro la Violenza sulle Donne.
La giornata si sviluppa in 2 importanti momenti presso il Teatro Summarte, via Roma, Somma Vesuviana.

Il primo appuntamento, nella mattinata dalle ore 9.30 alle 13.00, è dedicato agli alunni delle scuole del territorio, con “Il Rumore del Silenzio”, un convegno evaproeva2con la sociologa dott.ssa Maddalena Molaro. Testimonianze, esperti del settore, il sindaco di Somma Vesuviana dott. Salvatore Di Sarno, il vice sindaco dott.ssa Maria Vittoria Di Palma, l’assessore allo Spettacolo avv.to Floriana Pirozzi e la dirigente alle politiche sociali dott.ssa Iolanda Marrazzo, insieme al portavoce dell’associazione Cinzia Castaldo, analizzeranno le vicende di attualità riguardanti la violenza di genere e ne  evidenzieranno alcuni aspetti, aprendo anche un confronto con i ragazzi delle scuole del territorio, presenti in sala.

Come ogni anno, poi, il convegno avrà momenti di spettacolo con l’attrice Rosangela Angri, che interpreterà dei brani sul tema, e con un balletto della compagnia di danza BBP, Barcellona Ballet Project, tratto dal loro spettacolo contro la violenza sulle donneMas allà de la oscuridad
evaproeva il rumore del silenziosecondo appuntamento sarà nella serata del 21 Novembre, dalle ore 20.30 in poi.
La compagnia di danza “Barcellona Ballet Project” presenterà, per la prima volta in Italia, il progetto “Mas allà de la oscuridad”, con coreografie di Gino Labate ed Emanuela Campiciano.
Il progetto itinerante, proposto dalla compagnia di ballo spagnola, avrà soltanto poche tappe in Italia e sposa perfettamente la mission dell’odv EvaProEva che è sensibilizzare e dare anche degli spunti di riflessione agli spettatori sul modo in cui si istaurano le relazioni interpersonali.
Lo spettacolo  è un vero e proprio “Inno al rispetto della Vita”, così come amano definirlo gli ideatori ed i coreografi. La danza diventa un mezzo attraverso il quale lo spettatore rivive una riflessione importante sui valori della vita, sui sentimenti d’amore, amicizia, sull’amore materno, sull’energia positiva.

Mas allà de la oscuridad” è un progetto itinerante che parte da Barcellona per toccare poche tappe in Italia, quella del 21 Novembre è l’unica in Campania. Parte del ricavato della serata sarà devoluto alla realizzazione della “Casa Di Eva”, centro di prima accoglienza per le donne vittime di violenza e i loro figli.

Palma Campania: Giornata di Studi su Vincenzo Russo martire della Repubblica Napoletana del 1799

La manifestazione organizzata dal Gruppo Archeologico Terra di Palma, dall’Istituto Italiano di Studi Filosofici, dal Comune di Palma Campania, in collaborazione con il Comitato Quartiere Vicoletto Russo ed il  Laboratorio Teatrale Gulliver.

62251108 440915333356915 6440808304126660252 nL. P. - 20.06.2019 - Anche quest’anno il Gruppo Archeologico Terra di Palma, l’Istituto Italiano di Studi Filosofici, il Comune di Palma Campania, in collaborazione con il Comitato Quartiere Vicoletto Russo ed il Laboratorio Teatrale Gulliver, hanno organizzato una pubblica manifestazione per ricordare il concittadino Vincenzo Russo, martire della Repubblica Napoletana 1799.

Palma 5 61911658 615021772330172 8313152811599255352 nDomenica 16 giugno, alle ore 10.30, presso la casa natale di Vincenzo Russo, in via Vicoletto Russo a Palma Campania, si è tenuta una Giornata di Studi sul patriota partenopeo, presentata da Teresa Albano, in rappresentanza del Comitato Vicoletto Russo.

A seguire i saluti di Aniello Donnarumma, sindaco di Palma Campania, di Elvira Franzese, assessora alla cultura, e di Dino Lauri, direttore del quindicinale Il Pappagallo.

Palma 3 64486377 615807135568293 7140012913269855850 nHa relazionato sul patriota e sugli avvenimenti di quel tempo Rosalia Peluso, docente dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, argomentando suVincenzo Russo nel giovane Croce”.

Ha concluso i lavori Luigi Sorrentino, direttore del Gruppo Archeologico Terra di Palma

Il Laboratorio Teatrale Gulliver ha partecipato interpretando alcuni testi scritti dal Russo.

L'evento è stato inserito all'interno del progetto di Servizio Civile "Un libro per tutti" ed ha visto la partecipazione attiva dei volontari del Gruppo Archeologico.

Per ulteriori informazioni: Gruppo Archeologico Terra di Palma

tel. 081824179 – 360744336

– e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scafati: Restaurata la scultura lignea di Santa Maria delle Vergini

Commissionata nel 1713 alla bottega dei Patalano dalla Congregazione, è stata restaurata dalla Ditta Alfart, grazie all’interessamento del parroco don Giovanni de Riggi.

66640956 316226012618506 7979309732793942016 nN.R. - 15.07.2019 - Il 13 luglio, a Scafati, è stato presentato il restauro della scultura lignea di Santa Maria delle Vergini, iconografia derivata dalla Madonna della Misericordia che accoglie sotto la protezione del suo mantello i bisognosi di aiuto.

La Congregazione di Santa Maria delle Vergini, che aveva lo scopo sociale del maritaggio delle fanciulle povere, è da supporre che sia stata la committente, nel 1713, della scultura alla bottega dei Patalano, in particolare allo scultore Pietro, dettando ben precise scelte iconografiche. La Madonna fanciulla è Scafati la Madonna restauratavisibilmente incinta, infatti, ed accoglie sotto la protezione del suo manto la fanciulla ricca e quella povera.

Il restauro, possibile per l’interessamento del parroco don Giovanni de Riggi, è stato eseguito dalla ditta Alfart di Maria Foglia, sotto l'alta sorveglianza della Soprintendenza, nella persona della dott. ssa Anna de Martino, e la direzione dei lavori dell'Ufficio Beni Culturali della Diocesi di Nola, nella persona della dott.ssa Tonia Solpietro.

Somma Vesuviana: Pioggia di premi nel Cultural Classic 2019

La serata, in collaborazione con il Comune di Somma Vesuviana, è dedicata alle Eccellenze internazionali e nazionali.

untitledAnita Capasso – 06.06.2019 - C' è anche la valente e coraggiosa collega, Monica Cito, tra le premiate del prestigioso riconoscimento Festival Napoli Cultural Classic. Un premio che rende merito a una giornalista che, con spirito di sacrificio e dedizione, sfidando insidie, pericoli e minacce, si espone in prima persona per migliorare la qualità della vita del proprio territorio.

Premio giornalistico anche alla collega, Gabriella Bellini, fondatrice di una testata giornalistica femminile che da sempre da voce agli ultimi.  Alle colleghe vanno i nostri plausi.

cortometraggi culturale 2La cerimonia di premiazione avverrà sabato 8 giugno 2019, alle ore 20.30, nell’affascinante e magica cornice del Castello D’Alagno a Somma Vesuviana (Na), di epoca aragonese, nel quale  Donna Lucrezia d’Alagno stabilì la sua dimora, dopo la morte del suo amante Re Alfonso d’Aragona, che le aveva donato l’intero territorio, dove si terrà la XIX edizione del Festival Napoli Cultural Classic, ideato dall’avv to Carmine Ardolino con il gruppo di lavoro formato da Raffaele Napolitano, Katiuscia Verlingieri, Diodata Ardolino, Vincenzo Neri, Elvira Franzese Antonio Russo e Angela Pentella.

La serata, in collaborazione con il Comune di Somma Vesuviana, è dedicata alle Eccellenze internazionali e nazionali, che si sono contraddistinte, durante l’anno, per le loro capacità creative e umane, nei vari campi della cultura, dell’arte, della ricerca scientifica e tecnologica,  sarà presentata dagli attori Gigliola De Feo con culturale3 300x196la collaborazione del giornalista Antonio Russo e la partecipazione degli attori Valerio Lombardi e Errico Liguori; a consegnare i premi il valletto Gennaro Cassino. Ci sarà anche l’esibizione del musicista Romano Reggiani e dell’orchestra giovanile diretta dal maestro Salvatore Barile, con la regia di Claudio Pelizzer.
Ospite d’onore della serata il regista, autore e attore Massimo Andrei, direttore artistico della serata CortoCulturalClassic, e la prof.ssa Maria Luisa Iavarone, vincitrice lo scorso anno del premio nella sezione legalità, ambiente e territorio.