Inaugurata a Saviano la Casa dell'Acqua

Antonio Iannucci - 26 .05. 2016 -  Ieri 25 maggio,  è stata inaugurata la “casa dell’acqua” del comune di Saviano, in Piazza 11 Agosto 1867.   La manifestazione,, allietata dal piacevole sole,, è stata un’occasione d’incontro tra le istituzioni, rappresentate dal sindaco dott. Carmine Sommese, ed i giovani savianesi del Circolo Didattico “Maria di Piemonte” e dell’Istituto Comprensivo “Antonio Ciccone”, con in testa i rispettivi docenti, per discutere del delicato tema della salvaguardia dell’ambiente e degli effetti positivi della “casa dell’acqua” sull’ambiente stesso.

L’inaugurazione è stata presenziata anche dal vicepresidente dell’azienda GORI, Maurizio Bruno, il quale ha posto l’accento sull’importanza dell’azienda e come questa sia un patrimonio delle popolazioni e dei territori a cui fornisce acqua di ottima qualità, sia per la “casa dell’acqua”, sia nelle abitazioni private. L’obiettivo è ecologico ed economico nello stesso tempo per le casse comunali: abbattere il consumo delle bottiglie di plastica, porterebbe un beneficio ambientale non indifferente, sia per  i costi nell’acquisto dell’acqua, sia nello smaltimento delle bottiglie,.

L’erogazione dell’acqua, infatti, avrà un costo più che competitivo, quasi irrisorio rispetto ai costi dell’acqua nei vari market: 3 centesimi al litro per la naturale a temperatura ambiente, 5 centesimi per la naturale refrigerata e 7 centesimi per la frizzante refrigerata. Si dovrà attendere solo un po' per capire, se la capacità di erogazione della casa stessa sarà in grado di soddisfare la domanda nei modi e tempi più ottimali o si assisterà alla formazione di lunghe code al punto che i più potrebbero essere scoraggiati dall’attesa per rivolgersi al consueto market sotto casa.

Casamarciano: La maggioranza approva il consuntivo 2015

Meno tasse e più servizi per i cittadini.

casamarciano consiglio comunale1C.S. - 20.05.2016 - I cittadini di Casamarciano sono tra i meno tartassati dell’area nolana. Lo attesta il rendiconto consuntivo approvato nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, dal quale è emerso che i tributi sono passati a 468,90 euro a contribuente rispetto ai 494,67 dello scorso anno. Nonostante la diminuzione della pressione fiscale, non vengono intaccati i servizi essenziali ai cittadini, come la raccolta rifiuti, la cura del verde pubblico, la manutenzione urbana.

In linea generale il documento finanziario approvato con i voti della sola maggioranza conferma il buono stato di salute delle casse comunali, il mantenimento del livello dei servizi e la necessità di proseguire nella strada della programmazione avviata nel corso del primo mandato dell’amministrazione del sindaco Manzi. 

buono francescoI numeri ci confortano e danno ragione- spiega l’assessore Buono-. Le nostre aliquote e tariffe applicate di concerto con le agevolazioni previste per famiglie meno abbienti, per gli anziani, per le attività commerciali, per le associazioni, non solo ci hanno consentito una diminuzione dell’incidenza pro-capite delle entrate tributarie che negli ultimi 4 anni è calata di quasi 40 euro, ma hanno sopperito ai continui tagli del governo nazionale sui trasferimenti ed hanno consentito di poter garantire i servizi minimi”.

Nel corso dell’adunanza consiliare l’assessore Buono ha anche replicato alle critiche della minoranza relative ai risultati del bilancio partecipativo: “L’opposizione dovrebbe approfondire l’argomento così da comprendere che il bilancio partecipativo non è propaganda ma applicazione delle norme. Non è vero che non ha prodotto nulla: in cinque anni i cittadini hanno presentato 80 progetti e 57 sono stati votati da 627 persone, esistono un sito istituzionale che conta 2742 visite e dei social che informano la cittadinanza sugli effetti di questa iniziativa che molti ci hanno copiato. Basterebbe consultare queste pagine per ricordare quali progetti sono stati realizzati”. 

A Casamarciano la Biblioteca diventa “young”: Servizio affidato ai giovani del paese

casamarciano biblioteca1C. S. - 02 maggio 2016 -  Saranno 11 giovani di Casamarciano ad occuparsi del patrimonio librario del paese. A loro infatti il Comune affiderà la Biblioteca comunale di piazza Umberto I, luogo di studio e condivisione che, nei programmi dell’amministrazione, dovrà diventare uno dei centri nevralgici della cultura locale.

Proprio nella Biblioteca, inaugurata nel maggio del 2013, è custodito uno dei testi più importanti della cultura cittadina, l’opera del Seicento “Scenari Casamarciano”,  insieme ad altri trattati sulla storia e le tradizioni locali, in tutto circa 2100 volumi: una grande responsabilità per gli 11 ragazzi con meno di 30 anni che sono stati selezionati nell’ambito del progetto di Servizio civico comunale insieme ad altri 10 che, invece, si occuperanno delle attività di supporto all’Ufficio Informagiovani.

L’iniziativa del Servizio civico comunale, già sperimentata con successo negli scorsi anni per molti settori come l’ambiente, la cura del verde pubblico e l’istruzione, prenderà il via a maggio ed è stavolta mirata alla responsabilizzazione dei cittadini under 30,  cui saranno affidate le due importanti risorse dell’ente come la Biblioteca e Informagiovani col compito di collaborare al miglioramento dell’efficacia dei servizi comunali e delle attività utili per la collettività.

 “E’ importante - spiegano gli assessori Carmela De Stefano ed Angelo Piscitelli - che si attribuiscano a nostri giovani concittadini dei settori importanti per la cultura e il sociale. Non solo perché così potranno sperimentare una esperienza lavorativa, magari per la prima volta, ma soprattutto perché saranno impegnati nel paese e per il paese in attività utili  per la crescita di tutta la comunità e non di mero volontariato”.  

Casamarciano: Telecamere, ronde e un “muro” contro l'abbandono di rifiuti

Casamarciano Rifiuti 1C. S. - 17 maggio 2016 - Telecamere, ronde ed una recinzione blocca- incivili nelle zone critiche del paese. Lo annuncia il sindaco di Casamarciano Andrea Manzi rispondendo alla segnalazione del gruppo ambientalista “Rifiutarsi” che nei giorni scorsi ha diffuso le immagini della discarica di via Caracciolo, località Campocavallo, alla periferia del paese.Grazie ai fondi stanziati dalla Regione per il progetto “Attività di controllo e tutela ambientale in via Cimitero e Località Campocavallo”, nuovi “occhi elettronici” saranno installati per vigilare su una zona da tempo nel mirino dell’amministrazione.

Questa porzione di territorio era precedentemente monitorata da due telecamere rimaste però temporaneamente cieche per mancanza di corrente elettrica: grazie ai fondi regionali nelle prossime settimane ci sarà la riattivazione e l’implementazione del sistema attraverso un apparato radio collegato alle due telecamere che invii in tempo reale le immagini alla postazione di controllo presso la Casa comunale. Inoltre, per restringere la carreggiata dei sentieri di accesso al sottopasso in modo da rendere possibile solo il passaggio di mezzi agricoli, sarà realizzata una recinzione metallica che così impedirà ai camion di sversare rifiuti. Infine verrà predisposto un servizio di vigilanza, sia in località Campocavallo Casamarciano Rifiuti 2che in via Cimitero, per salvaguardare le installazioni e impedire i sabotaggi che già si sono verificati in passato. L’amministrazione comunale incaricherà dei volontari di effettuare “ronde”.

Per via Cimitero, invece, il progetto prevede l’installazione di nuovi impianti di illuminazione e l’implementazione della videosorveglianza, che oggi prevede sei telecamere, con un impianto radio.

Ieri mattina, come avviene periodicamente, è stato effettuato un sopralluogo nell’area di via Caracciolo - località Campocavallo e nei prossimi giorni sarà attivata una bonifica dei luoghi. Dal controllo è emerso comunque che non vi è presenza di eternit, ma di cartongesso sbriciolato.

manzi1 299x400Conosciamo bene la situazione di località Campocavallo e via Caracciolo- spiega il sindaco Andrea Manzi-, zone che proprio per questo sono finite nel nostro progetto poi finanziato dalla Regione. Dobbiamo però sottolineare che spesso i nostro sforzi per combattere gli sversamenti di rifiuti sono vani sia per la grandezza del territorio, che arriva al confine con Nola, sia per i continui sabotaggi di chi la utilizza come discarica. Con le risorse a disposizione e l’aumento di misure, speriamo di riuscire finalmente ad arginare una situazione che per la nostra amministrazione, da sempre vigile e attiva in materia ambientale, è una piaga da debellare”. 

NOLA: STANZIATI PER IL “BILANCIO PARTECIPATIVO 2016” FONDI PER 150 MILA EURO, A GIORNI LE ASSOCIAZIONI CITTADINE SARANNO INVITATE A PRESENTARE I NUOVI PROGETTI

nola comune ra.na. – 18.04.2016 - E’ ufficiale, anche quest’anno saranno stanziati fondi per il bilancio partecipativo. La data per l’approvazione del documento contabile 2016 al momento resta fissata per il 30 aprile, ma non è esclusa un’ulteriore proroga.

L’assessore al bilancio Roberto De Luca sottolinea chela somma per il bilancio partecipativo 2016 sarà la stessa dell’anno scorso, circa 150 mila euro. A giorni ci attiveremo con le associazioni del territorio per invitarle a presentare i progetti. Relativamente ai progetti approvati per il 2015fa sapere l’assessore De Luca abbiamo già liquidato il 30% dell’acconto. A breve tutte le associazioni dovranno rendicontare a mezzo presentazione di pezze giustificative le somme assegnate per ottenere il restante 70% dei finanziamenti”.

roberto de lucaNel 2015 le proposte pervenute per il bilancio partecipativo entro le ore 12 del 27 febbraio furono 33, così ripartite: 12 settore Beni culturali, 9 Sport, 12 Politiche sociali, 2 fuori termine. Alla fine furono approvati 15 progetti: 3 Area Sport, 5 Area Cultura e 7 Area Politiche sociali.

A memoria futura ricordiamo i progetti approvati.

carmela de stefano 3Assessorato allo Sport (Carmela De Stefano):Associazione Nola Città dei Gigli € 7.000,00 (star bene con la pallavolo in palestra); Associazione Atletica Nolana € 4.000,00 (percorsi di vita nel Comune di Nola); Circolo Culturale Mario De Sena € 4.000,00 (sport amico, fare acquisizione ai giovani nozioni teorico-pratiche allo sport del biliardo).

Michele CutoloAssessorato alle Politiche sociali (Michele Cutolo): Parrocchia Maria SS. Carmine € 19.000,00 (le sale del sorriso, realizzazione di n. 3 ambienti per ragazzi); Associazione Campo dei Fiori € 3.000,00 (Yes Know My Way – lavoro retribuito – corso lingua inglese); Associazione Sara € 13.000,00 (progetto Smiles, accompagnamento, formazione, informazione, piano di comunicazione); Associazione Civitas € 9.000,00 (progetto risanamento ed arredo del servizio guardarobe del Centro Pastorale S. Vincenzo de Paoli); Associazione AVULSS € 9.000,00 (progetto anziani, alla ricerca del futuro, visite scuole dell’obbligo, visite guidate, altre culinaria); Forum Terzo Settore € 29.000,00 (Centro Sevizi Famiglie anno 2015); Associazione La Nuova Nola € 6.500,00 (Terzo Tempo – organizzazione pertecipazione ad eventi agonistici con tornei di calcio a 5 ed 11 per minori a rischio).

cinzia trincheseAssessorato ai Beni culturali (Cinzia Trinchese):Passepartout € 9.000,00 (la bellezza della Cultura, conoscenza testi di lettura, dialogo, confronto, incontro con professionisti); Centro Culturale Giordano Bruno € 7.500,00 (inserimento in rete internet, certificazione persone bisognose, disabili, contatti con le scuole); Associazione Arca € 8.500,00 (progetto Nola verso extra-moenia, studio delle fonti e pubblicazioni); Associazione Innamorati della Festa € 7.500,00 (visione di foto e filmati storici dei Gigli, visite guidate Botteghe d’Arte); Associazione Pandora – Pandora ed Arte – € 14.000,00 (Nola in Arte, mostre varie).

Sottocategorie