Acerra: Licenziato vigile urbano condannato in Cassazione

Acerraliria tar – 01.07.2016 - L’Ufficio provvedimenti disciplinari del Comune di Acerra, esaminata la documentazione del fascicolo relativo ad un dipendente comunale, assegnato alla Polizia Municipale di Acerra e oggetto, nel maggio 2014, di azione penale, considerata la richiesta del 28 giugno scorso, a firma del Segretario generale dell’Ente, con la quale si chiedeva di procedere al dovuto licenziamento definitivo dello stesso dipendente e trasmetteva il dispositivo di sentenza di condanna emessa dalla Suprema corte di Cassazione, ha deciso nella seduta che si è svolta oggi, il licenziamento del dipendente stesso con decorrenza immediata.

Per lo stesso era stata già disposta la sospensione cautelare immediata dal servizio a partire dal maggio 2014.  

Casamarciano: Defibrillatori e primo soccorso per una “città cardioprotetta”

buonoC.S. – 12.06.2016 - - Defibrillatori nei principali punti di aggregazione del paese e cittadini formati in materia di primo soccorso. E’ il progetto “Casamarciano città cardioprotetta” promosso dal Comune, che si pone come obiettivo non solo quello di informare su cardiopatie e stili di vita, ma anche di mettere a disposizione gli strumenti essenziali per aiutare con tempestività e competenza le persone colte da infarto o scompensi. Se la prevenzione è importante, infatti, anche e soprattutto la preparazione dei cittadini nei momenti di emergenza può contribuire a salvare una vita e ad abbattere le percentuali di persone decedute per colpa del più silenzioso dei killer.

Il primo appuntamento del progetto “Casamarciano città cardioprotetta” si è tenuto sabato, 11 giugno, alle ore 18.30 presso l’aula consiliare con il convegno di presentazione “La gestione del rischio in caso di attacco cardiaco. Importanza di un intervento immediato in attesa del 11”, al quale sono intervernuti medici, dirigenti Manzisanitari ed esperti. Ad introdurre l’appuntamento il sindaco Andrea Manzi, che ha dichiarato: “La salute dei nostri concittadini, il loro benessere, sono da sempre obiettivi della nostra amministrazione. Negli anni abbiamo promosso giornate monotematiche dedicate alle principali emergenze mediche, grazie all’impegno dell’assessore alla Salute Francesco Buono, abbiamo sostenuto raccolte fondi per la ricerca e cercato di sensibilizzare la comunità su temi importanti come la prevenzione delle malattie. Questo progetto è l’ultimo tassello del più importante investimento del nostro Comune, quello sulla salute pubblica. Un grazie va alla Pro Loco “Hyria” che ha interpretato questa priorità dell’ente rendendo possibile questa iniziativa. Un plauso a questi giovani che rappresentano con il loro impegno un nuovo corso per il paese, foriero di belle speranze”.

Dopo il convegno di presentazione, alle 20,.30 in piazza Umberto I si è tnuta una cena spettacolo con raccolta fondi per finanziare il progetto.  

Inaugurata a Saviano la Casa dell'Acqua

Antonio Iannucci - 26 .05. 2016 -  Ieri 25 maggio,  è stata inaugurata la “casa dell’acqua” del comune di Saviano, in Piazza 11 Agosto 1867.   La manifestazione,, allietata dal piacevole sole,, è stata un’occasione d’incontro tra le istituzioni, rappresentate dal sindaco dott. Carmine Sommese, ed i giovani savianesi del Circolo Didattico “Maria di Piemonte” e dell’Istituto Comprensivo “Antonio Ciccone”, con in testa i rispettivi docenti, per discutere del delicato tema della salvaguardia dell’ambiente e degli effetti positivi della “casa dell’acqua” sull’ambiente stesso.

L’inaugurazione è stata presenziata anche dal vicepresidente dell’azienda GORI, Maurizio Bruno, il quale ha posto l’accento sull’importanza dell’azienda e come questa sia un patrimonio delle popolazioni e dei territori a cui fornisce acqua di ottima qualità, sia per la “casa dell’acqua”, sia nelle abitazioni private. L’obiettivo è ecologico ed economico nello stesso tempo per le casse comunali: abbattere il consumo delle bottiglie di plastica, porterebbe un beneficio ambientale non indifferente, sia per  i costi nell’acquisto dell’acqua, sia nello smaltimento delle bottiglie,.

L’erogazione dell’acqua, infatti, avrà un costo più che competitivo, quasi irrisorio rispetto ai costi dell’acqua nei vari market: 3 centesimi al litro per la naturale a temperatura ambiente, 5 centesimi per la naturale refrigerata e 7 centesimi per la frizzante refrigerata. Si dovrà attendere solo un po' per capire, se la capacità di erogazione della casa stessa sarà in grado di soddisfare la domanda nei modi e tempi più ottimali o si assisterà alla formazione di lunghe code al punto che i più potrebbero essere scoraggiati dall’attesa per rivolgersi al consueto market sotto casa.

Servizio 118 di Nola / Geremia Biancardi: "Non si trasferisca al Cis. Pronti a battaglia"

G. BiancardiC.S. - 03.06.2016 - "No al trasferimento del servizio di emergenza 118 dall'ospedale di Nola al Cis. Pronto un documento dei sindaci del territorio per impedire l'ennesimo scippo ed il depotenziamento del nostro presidio di urgenza: così si mette a repentaglio l'incolumità  dei nostri concittadini e noi non lo permetteremo": il sindaco di Nola Geremia Biancardi commenta la notizia dell'imminente delocalizzazione del 118 dal Santa Maria della Pietà

"Ieri la chiusura della farmacia oncologica, oggi il trasferimento del 118: si tratta - stigmatizza Biancardi - di una sequenza di azioni predatorie che vanno a tutto discapito del diritto alla salute della nostra comunità e che noi abbiamo il dovere di interrompere".

"Nola ed il suo ospedale si trovano in una posizione baricentrica e strategica anche rispetto ai Comuni limitrofi ed é per questo che quella di trasferire il servizio di urgenza  - emergenza rappresenta una scelta scellerata che noi siamo pronti ad impedire".

"Il nostro territorio e le centinaia di migliaia di utenti dell'ospedale di Nola non possono e non devono essere discriminati e soprattutto non devono essere mortificati da un' offerta sanitaria che si assottiglia sempre di più". 

Casamarciano: La maggioranza approva il consuntivo 2015

Meno tasse e più servizi per i cittadini.

casamarciano consiglio comunale1C.S. - 20.05.2016 - I cittadini di Casamarciano sono tra i meno tartassati dell’area nolana. Lo attesta il rendiconto consuntivo approvato nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, dal quale è emerso che i tributi sono passati a 468,90 euro a contribuente rispetto ai 494,67 dello scorso anno. Nonostante la diminuzione della pressione fiscale, non vengono intaccati i servizi essenziali ai cittadini, come la raccolta rifiuti, la cura del verde pubblico, la manutenzione urbana.

In linea generale il documento finanziario approvato con i voti della sola maggioranza conferma il buono stato di salute delle casse comunali, il mantenimento del livello dei servizi e la necessità di proseguire nella strada della programmazione avviata nel corso del primo mandato dell’amministrazione del sindaco Manzi. 

buono francescoI numeri ci confortano e danno ragione- spiega l’assessore Buono-. Le nostre aliquote e tariffe applicate di concerto con le agevolazioni previste per famiglie meno abbienti, per gli anziani, per le attività commerciali, per le associazioni, non solo ci hanno consentito una diminuzione dell’incidenza pro-capite delle entrate tributarie che negli ultimi 4 anni è calata di quasi 40 euro, ma hanno sopperito ai continui tagli del governo nazionale sui trasferimenti ed hanno consentito di poter garantire i servizi minimi”.

Nel corso dell’adunanza consiliare l’assessore Buono ha anche replicato alle critiche della minoranza relative ai risultati del bilancio partecipativo: “L’opposizione dovrebbe approfondire l’argomento così da comprendere che il bilancio partecipativo non è propaganda ma applicazione delle norme. Non è vero che non ha prodotto nulla: in cinque anni i cittadini hanno presentato 80 progetti e 57 sono stati votati da 627 persone, esistono un sito istituzionale che conta 2742 visite e dei social che informano la cittadinanza sugli effetti di questa iniziativa che molti ci hanno copiato. Basterebbe consultare queste pagine per ricordare quali progetti sono stati realizzati”. 

Sottocategorie