Avellino: Biancardi ha conferito la delega ai consiglieri provinciali

arton71763 e577eC.S. - 19.04.2019 - Il presidente della Provincia, avv.to Domenico Biancardi, con proprio decreto, ha conferito ai consiglieri provinciali la delega alla cura delle attività concernenti le materie come di seguito si riporta:

Franco DI CECILIA: Viabilità e Infrastrutture stradali -Ambito Nord;
Gerardo GALDO: Ambiente e Trasporto in ambito provinciale;
Girolamo GIAQUINTO: Edilizia Scolastica e Patrimonio;
Giuseppe GRAZIANO: Bilancio e Forestazione, Fondazione Irpinia;
Caterina LENGUA: Controllo dei fenomeni discriminatori in ambito occupazionale e promozione delle Pari Opportunità;
Antonio MERCOGLIANO: Contenzioso, Servizio pianificazione territoriale provinciale di coordinamento e assetto del territorio, Viabilità e Infrastrutture stradali -Ambito SUD - OVEST ed EST;
Vito PELOSI: Formazione;
Rosa Anna Maria REPOLE: Promozione del territori.

I consiglieri Di Cecilia e Repole condividono anche le deleghe relative a Promozione del Patrimonio storico-culturale, Musei, Biblioteche e Pinacoteche.

Visciano: Il sindaco Meo ha varato la nuova giunta

La carica di vicesindaco è stata assegnata a Franco Acierno. Confermato l’assessore esterno Chiara Arimini. A Carmine Dell’Anno va la delega al Bilancio e al Personale, mentre ad Antonia Carifi vanno Carpine d’Argento, Eventi, Rapporti istituzionali con associazioni, Politiche giovanili e Spettacolo.

sindaco meo viscianoNicola Valeri - 02.04.2019- Il sindaco Gianfranco Meo, come promesso in campagna elettorale e dichiarato nella relazione di mandato, ha proceduto al rimpasto di giunta con la nomina dei nuovi assessori, compresa la carica di vicesindaco, che è stata assegnata a Franco Acierno, dipendente dell’ASL Napoli 3 Sud, distretto di Nola, il più votato alla ultime elezioni, con oltre 400 preferenze, il quale conserverà anche le deleghe all’Urbanistica e alla Viabilità.

Il rimpasto di giunta arriva a quasi un anno dalle elezioni del giugno 2018, che videro trionfare il Movimento Popolare di Gianfranco Meo per oltre 3500 preferenze, distaccando le due liste contrapposte: Visciano Libera con Giovanni Conte candidato sindaco e Risveglio Civico con candidato a primo cittadino Tony Soviero, entrambe di circa 1400 voti.

Visciano consiglio comunale 12 21L’Amministrazione è civica ma di estrazione PD-Centrosinistra, a cui sia il sindaco che alcuni consiglieri comunali, tra cui il presidente Bartolomeo Perna ed il consigliere Sabatino Trinchese, che ne è anche segretario cittadino, sono iscritti.

Acierno prende il posto di Francesco Sirignano, che, come consigliere, conserva le deleghe attribuitegli precedentemente dal sindaco.
Il resto della Giunta vede la conferma dell’assessore esterno Chiara Arimini, uno dei quattro consiglieri non eletti alle comunali del giugno 2018 insieme a Lucia Lieto, Mariella Napolitano e Giuseppe D’Onofrio, con delega all’Agricoltura e strade rurali.
Carmine Dell’Anno, con delega al Bilancio e al Personale, prende il posto del medico ospedaliere Giuseppe La Carta
Nuova nominata è invece Antonia Carifi, dottore commercialista in Saviano, che assume le deleghe di Lucia Lieto: Carpine d’Argento, Eventi, Rapporti istituzionali con associazioni, Politiche giovanili e Spettacolo.


Nola: Occupazione abusiva di terreni di proprietà comunale. Arriva lo sgombero

In azione la task-force istituita a settembre dal commissario Anna Manganelli.

comune di nolaN.R. - 18.01.2019 - Sono € 552.994,00 le indennità di occupazione abusiva di terreni di proprietà comunale detenuti senza titolo da anni da persone identificate dalla task-force istituita a settembre dal commissario Anna Manganelli.

Sono state, infatti, notificate e pubblicate all’Albo pretorio del Comune le ordinanze di sgombero per occupazione abusiva di terreni e fabbricati.

manganelli commissarioAgli abusivi si intima di lasciare libero da persone e cose il terreno e/o fabbricato entro trenta giorni dalla notifica e si ingiunge agli stessi il pagamento con responsabilità solidale della indennità di occupazione degli ultimi dieci anni da versare con bonifico bancario nelle casse comunali.

In caso di inottemperanza il comando di Polizia Municipale procederà sia allo sgombero coatto che alla denuncia all’autorità giudiziaria ai sensi dell’art. 650 codice penale.

Avverso il provvedimento è ammesso ricorso al TAR CAMPANIA entro sessanta giorni dalla notifica, e/o ricorso al Presidente della Repubblica entro 120 giorni.

Casamarciano: la Regione finanzia il progetto delle giostrine a misura di disabile

Il finanziamento nell’ambito di un apposito bando rivolto ai Comuni per consentire “l’acquisto e l’installazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati a minori con disabilità.

Casamarciano giostrina img 20190305 wa0124C.S. - 06.03.2019 - È stata posizionata nel parco giochi in piazza Angelillo a Casamarciano la giostrina per disabili finanziata dalla Regione Campania nell’ambito di un apposito bando rivolto ai Comuni per consentire “l’acquisto e l’installazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati a minori con disabilità”.

L’intervento è stato reso possibile grazie al progetto presentato dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Andrea Manzi con l’assessore alle politiche sociali Carmela De Stefano.

news37348Favoriamo il gioco senza barriere architettoniche consentendo a tutti i bambini di poter godere di un loro diritto che alimenta la socializzazione in un’area destinata al verde e all’aggregazionespiega l’assessore Carmela De StefanoSiamo felici di donare un sorriso ed un’opportunità a chi è meno fortunato”.

Una buona notizia per Casamarciano che va incontro alle esigenze di quanti hanno difficoltà motorie senza gravare sulle casse comunaliaggiunge il sindaco Andrea ManziAncora una volta la Regione Campania ci dà ragione finanziando un progetto che va nella direzione dei bambini favorendo il loro inserimento nella comunità, a cominciare da quelli che sono i primi passi nel tanto desiderato mondo del gioco”.

Sperone: Il sindaco Marco Alaia traccia un bilancio amministrativo dell'anno di che si è concluso

Albino Albano Quotidiano del SudIntervista di Albino Albano del 31 dicembre 2018.

D - Un bilancio dell'anno appena concluso

R - «A margine di una riflessione sul dato amministrativo dell’annualità corrente che fisiologicamente volge al termine, non posso che esprimere un giudizio di apprezzamento positivo avuto riguardo alla generalità della gestione dell’Ente. Malgrado la patologica sofferenza in cui versano i piccoli Comuni, specie dell’entroterra, indotta dalle politiche del governo centrale che poca attenzione dedicano alle realtà territoriali di minore entità, il Comune di Sperone attraverso una gestione equilibrata e ponderata ha gestito la totalità dei servizi a favore della comunità locale attestando i livelli quali quantitativi su coefficienti di efficienza in linea con la cifra operativa dell’amministrazione comunale che è quella del “buon amministrare».

D - In che modo si è ottenuto tale risultato?

R - «Un risultato reso possibile grazie alla sinergia con l’apparato burocratico che, sebbene ridotto, ha risposto con efficienza a tutte le esigenze amministrative e alla compagine amministrativa, ovve2018ro agli assessori e consiglieri che responsabilmente hanno garantito un apporto sostanziale e qualitativo nella gestione della “res publica”.   Un n anno che ha visto la soluzione di diverse criticità, prima fra tutte la questione del cavalcavia autostradale, che grazie all’azione costante e mirata dell’amministrazione comunale, nel doveroso rispetto soprattutto del lavoro dell’Autorità Giudiziaria, è stato riaperto abilitando la viabilità dei veicoli fino ad un’ampiezza di mt. 2,20 nonché quella della carenza in organico di dipendenti mediante l’avvio dei procedimenti di reclutamento di nuove risorse umane anche mediante processi di stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili».

D - Un anno quindi che lei giudica in maniera positiva?

Marco Alaia Sperone e1462560792476R - «Quella del 2018 è da ritenersi una gestione soddisfacente in quanto in piena aderenza alle linee programmatiche di mandato soprattutto per quanto riguardo la coerenza delle scelte degli investimenti che ha comportato la realizzazione e la messa in funzione a regime dell’efficientamento energetico mediante l’installazione di un impianto di illuminazione a led su tutto il territorio comunale che costituisce la testimonianza più diretta e tangibile di una politica mirata al risparmio nel rispetto dell’ambiente. Non va sottaciuto, al riguardo, sempre in tema di tutela ambientale, il risultato raggiunto dal Comune di Sperone di Sperone sul fronte della raccolta differenziata dei rifiuti. Infatti il Comune di Sperone (AV) alla XIV^ Edizione dei comuni riciclo A margine di una riflessione sul dato amministrativo dell’annualità corrente che fisiologicamente volge al termine, non posso che esprimere un giudizio di apprezzamento positivo avuto riguardo alla generalità della gestione dell’Ente. Malgrado la patologica sofferenza in cui versano i piccoli Comuni, specie dell’entroterra, indotta dalle politiche del governo centrale che poca attenzione dedicano alle realtà territoriali di minore entità, il Comune di Sperone attraverso una gestione equilibrata e ponderata ha gestito la totalità dei servizi a favore della comunità locale attestando i livelli quali quantitativi su coefficienti di efficienza in linea con la cifra operativa dell’A.C. che è quella del “buon amministrare”. Un risultato reso possibile grazie alla sinergia con l’apparato burocratico che, sebbene ridotto, ha risposto con efficienza a tutte le esigenze amministrative e alla compagine amministrativa, ovvero agli assessori e consiglieri che responsabilmente hanno garantito un apporto sostanziale e qualitativo nella gestione della “res pubblica”. "Un anno che ha visto la soluzione di diverse criticità, prima fra tutte la questione del cavalcavia autostradale, che grazie all’azione costante e mirata dell’A.C., nel doveroso rispetto soprattutto del lavoro dell’Autorità Giudiziaria, è stato riaperto abilitando la viabilità dei veicoli fino ad un’ampiezza di mt. 2,20 nonché quella della carenza in organico di dipendenti mediante l’avvio dei procedimenti di reclutamento di nuove risorse umane anche mediante processi di stabilizzazione dei LSU. Quella del 2018 è da ritenersi una gestione soddisfacente in quanto in piena aderenza alle linee programmatiche di mandato soprattutto per quanto riguardo la coerenza delle scelte degli investimenti che ha comportato la realizzazione e la messa in funzione a regime dell’efficientamento energetico mediante l’installazione di un impianto di illuminazione a led su tutto il territorio comunale che costituisce la testimonianza più diretta e tangibile di una politica mirata al risparmio nel rispetto dell’ambiente. Non va sottaciuto, al riguardo, sempre in tema di tutela ambientale, il risultato raggiunto dal Comune di Sperone di Sperone sul fronte della raccolta differenziata. Infatti il Comune di Sperone (Av) alla XIV^ Edizione dei comuni con migliore raccolta si è posizionato al 2° posto (scalando una posizione rispetto al 3° posto del 2017) tra i migliori comuni compresi tra i 1.000 e 5.000 abitanti cosi come certificato anche da Legambiente Campania. Una virtuosità che ci riempie d’orgoglio realizzata grazie all’impegno dell’A.C. ma soprattutto grazie alla collaborazione di tutta la cittadinanza a cui intendo rivolgere l’invito a fare ancora meglio».

D - E per quanto attiene il bilancio comunale?

R - «Ancora va evidenziato l’applicazione dell’Avanzo di Amministrazione (frutto di una capacità gestionale delle risorse di bilancio in quanto sono fondi propri) per l’importo di E. 195.000,00 per gli interventi di riqualificazione del campo di calcio in Via Circumvallazione a testimoniare l’impegno dell’A.C. non solo nell’opera di ammodernamento degli impianti ma soprattutto per la sostenibilità ambientale degli interventi. Dulcis in fundo (ma non ultimo) lo stanziamento di 5.000,00 euro in bilancio - sempre fondi propri - per l’acquisto e la donazione di strumenti musicali che l'amministrazione comunale ha fatto agli studenti della scuola media di Sperone nel corso di una cerimonia ufficiale tenutasi alla presenza del Dirigente Scolastico e del Parroco a testimoniare la sensibilità del Comune alla politiche scolastiche e al diritto allo studio per un futuro migliore dei nostri giovani allievi. Ma questi risultati, non devono essere letti in una chiave di autorefenzialità perché c’è sempre spazio per l’autocritica che costituisce margine di riflessione, per tutti noi, per cercare di fare di più e sicuramente meglio già nel 2019 verso il quale ci proiettiamo con rinnovato spirito costruttivo forti anche dell’eredità morale di un amico assessore che ci ha lasciato prematuramente nel corso del 2018 e nella consapevolezza che la nostra squadra amministrativa è ben coesa, dinamicamente operativa e di grande qualità etica e morale».

Sottocategorie