Acerra: Il Comune aderisce alla “Giornata Internazionale della Croce Rossa”

croce rossalira tar – 14.05.2017 - Il Comune di Acerra aderisce alla “Giornata Internazionale della Croce Rossa”: accanto alla bandiera italiana e a quella europea per una settimana dal pennone del Comune è sventolata anche quella della Croce Rossa. E fino a domenica 14 maggio il simbolo dell’associazione ha fatto bella mostra di sé dall’edificio in cui ha sede l’ente comunale.

La breve cerimonia di consegna si è svolta venerdì, con il vicepresidente del comitato Cri di Napoli, Vincenzo Cicatiello, accompagnato dai volontari acerrani, che ha consegnato personalmente nelle mani del sindaco Raffaele Lettieri il vessillo.

«Abbiamo deciso di sostenere con convinzione l’iniziativa propostaci dal gruppo locale della Croce Rossa Italiana, per l’impegno che la Croce Rosse profonde nella nobile missione di fornire aiuto e assistenza a chi è in difficoltà e anche perché rappresenta un ottimo modo per sensibilizzare la cittadinanza a sposare la missione della Croce Rossa», ha affermato il sindaco

Nola: Il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di Previsione con 19 voti favorevoli e 2 contrari

Biancardi: “Equilibro e vivibilità nell’interesse dei cittadini”.

Comune di NolaN.R. - 29.04.2017 - Con maggioranza granitica il consiglio comunale ha approvato il bilancio di previsione per il 2017: in programma la realizzazione di importanti opere per il territorio cittadino, oltre che il risanamento dei debiti pregressi, accumulati da oltre un decennio. Il documento economico e finanziario ha tenuto conto delle varie esigenze del territorio del Comune di Nola, infatti, molti interventi riguarderanno, sia la frazione di Piazzolla, che la località Pizzone. Opere di manutenzione straordinaria delle strade sono previste anche per il centro cittadinoTra le spese correnti si é tenuto molto in considerazione il settore dell’ambiente, della viabilità e soprattutto del sociale. Per quest’ultima voce, visti i trasferimenti inconsistenti da parte di Regione e Governo centrale, sono state attinte dalle casse comunali le risorse per fronteggiare le esigenze dei cittadini più in difficoltà.

Biancardi NolaEquilibrio e vivibilità, le parole d’ordine di una programmazione nella quale abbiamo tenuto in grande considerazione le priorità della nostra città. Un obiettivospecifica il sindaco Geremia Biancardicui abbiamo potuto puntare grazie anche al miglioramento delle entrate, favorito dalla lotta all’evasione. Operazione che ci ha permesso anche di abbassare la Tari e migliorare le performances finanziarie del nostro ente. Ovviamente non si tratta di un traguardo, ma di una tappa lungo il percorso delineato con il nostro programma amministrativo”.

SAN PAOLO BELSITO: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE

Dura risposta del sindaco Manolo Cafarelli alla sua vice dimissionaria. Annunciato nuovo esecutivo con Rino Foglia in pole position in sostituzione.

Manolo Cafarellira.na. - 03-04.2017 - Disco verde per il bilancio di previsione al Comune di S. Paolo Belsito. A votare il documento finanziario 7 consiglieri di maggioranza (Andrea Lauria, Piscitelli Salvatore, Montemurro Marco, Silvia Poletti, Andrea De Marinis, Rino Foglia ed il sindaco Manolo Cafarelli), due astenuti (l’ex vicesindaco dimissionario Maria Grazia Sangermano e il consigliere di maggioranza Ernesto Mercogliano); contrari i consiglieri di opposizione.

In paese a tenere banco sono ancora le dimissioni del vicesindaco Maria Grazia Sangermano alla vigilia dell’approvazione del bilancio. La Sangermano in una lettera indirizzata al sindaco Cafarelli lo accusava di averle fatto mancare la sua fiducia e il suo sostegno. “Si vive in una campagna elettorale continua – tuona la Sangermano, rivolgendosi al primo cittadino – dove l’uno scavalca l’altro, nonostante abbia sempre cercato di creare rapporti collaborativi con lei ed i colleghi assessori in modo da fare di questo paese un luogo migliore”.

Le sue dimissioni – replica il sindaco Cafarelli – sono arrivate in perfetta coerenza con il suo stile, in maniera assolutamente strumentale, ben consapevole che, a breve, sarebbe stata privata degli incarichi che ha ricoperto fino ad oggi, a causa del suo comportamento inadeguato mostrato in varie circostanze. Le rammento – continua Cafarelliche la sua nomina a vicesindaco non è scaturita da una particolare stima e fiducia da me nutrita nei suoi riguardi, ma solamente da accordi politici che si sono rivelati anche sbagliati. Mi sento particolarmente deluso per questa scelta, ho voluto inserirla in questa compagine amministrativa con la speranza che potesse essere coinvolta dalla squadra nella realizzazione del programma elettorale, ma devo prendere atto che lei non è in grado di integrarsi nè di collaborare con alcuno, forse perchè spinta solamente da un bisogno smodato di visibilità. L’interesse principale di questa compagine rimane comunque il benessere del paese ed abbiamo lavorato e lavoriamo per perseguirlo con ogni mezzo disponibile, nonostante il suo ostracismo. Sia ben chiarochiosa il sindaco Cafarellii cittadini hanno accordato la propria fiducia non ai singoli, ma ad una squadra; cercare di imporsi come ha fatto lei in questi anni non può produrre effetti positivi, ma solo astio. Sicuramente il suo osteggiare le nostre buone iniziative amministrative ha rallentato la nostra attività in qualche modo ma stia tranquilla che non ci fermeremo. Purtroppo ho dovuto prendere coscienza del fatto che lei è inadeguata a ricoprire ruoli ed incarichi che implicano il confronto civile, il senso di unione e di appartenenza. Le assicuroconclude Cafarelliche la politica, a qualsiasi livello, è un’altra cosa e certamente non è una vetrina in cui apparire e fare spintoni per guadagnarsi un posto in prima fila. Per fare politica in modo costruttivo ci vuole impegno, passione e competenza, qualità di cui lei evidentemente difetta”.

Rino FogliaIntanto a breve ci sarà il rimpasto di giunta preannunciato dal sindaco. In pole position per la carica di vicesindaco Rino Foglia. Buone possibilità di essere riconfermato per Marco Montemurro. Andrea Lauria potrebbe essere il nuovo presidente del consiglio e new entry nell’esecutivo per Andrea De Marinis.

DISCO VERDE PER IL BILANCIO DI PREVISIONE A CASAMARCIANO, COMIZIANO E CICCIANO

Casamarciano municipiora.na. – 28.04.2017 - A Casamarciano l’opposizione “vive” grazie a Luca Manganiello – alle ultime amministrative ha ottenuto tre preferenze – che ha accettato la surroga nel corso della seduta di consiglio comunale di ieri, giovedì 27 aprile. All’ordine del giorno c’era anche l’approvazione del bilancio di previsione, che è passato con i voti della maggioranza ed il solo voto contrario di Manganiello.

Comiziano MunicipioDisco verde anche a Comiziano per il bilancio di previsione. Sempre nella giornata di ieri il bilancio di previsione è stato approvato con sette voti della maggioranza, tre voti contrari della minoranza ed un assente.

A Cicciano il bilancio è stato approvato con i voti della maggioranza (Maria De Riggi, Antonio Amato, Annalisa Casoria, Lucia Marotta, Giovanni Corrado, Antonio Casoria, Gennaro D’Avanzo) oltre al sindaco Raffaele Arvonio ed al consigliere di opposizione – che da dicembre scorso sostiene la maggioranza – Lucio Amato, in tutto nove voti; contrari sei consiglieri: Giovanni Capolongo, Aniello Capolongo, Giuseppe Tarantino, Felicia Delle Cave, Nicola Dell’Anno, Aniello Pizza, assenti Saveria Vassallo ed Antonio Ardolino. Vassallo, assente per motivi personali, ha inviato una nota al segretario comunale da allegare agli atti, comunenuovo3comunicando di essere contraria all’approvazione del bilancio in quantol’amministrazione continua a non essere garanzia di equità e progettualità atte al rilancio del paese, ignorando le finalità previste dallo Statuto comunale. A questocontinua il consigliere Vassallooccorre aggiungere anche il parere sfavorevole dei revisori dei conti”.

Il sindaco Raffaele Arvonio sottolinea il gran senso di responsabilità nei confronti della comunità ed dell’amministrazione comunale del consigliere Lucio Amato, che pur essendo stato eletto in un’altra lista, ha dato il suo appoggio al bilancio di previsione evitando il commissariamento dell’amministrazione.

NOLA: CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE PER L’APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2017

Prima convocazione per il 29 aprile, seconda per il 2 maggio. Arriva in Consiglio anche il Piano di Gestione della Villa Comunale.

comune di nolara.na. – 21.04.2017 - La conferenza dei capigruppo tenutasi il 20 aprile ha deciso la convocazione del Consiglio Comunale per sabato 29 aprile, alle ore 9.00, ed in seconda per martedì 2 maggio, alle ore 10,00. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio di previsione 2017 ed i suoi allegatiSaranno discussi inoltre i due capi rinviati nell’ultimo consiglio comunale del 30 marzo scorso: regolamento per l’assegnazione e la gestione degli alloggi di servizio e la verifica dell’esistenza di prevalenti interessi pubblici relativamente ad un immobile abusivo acquisito al patrimonio comunale, e l’approvazione del Piano di Gestione della Villa Comunale, indispensabile per attivare le procedure per la riapertura di quest’area verde.

Vecchia immagine della Villa Comunale di NolaIl sequestro venne effettuato dalla Procura della Repubblica nel mese di luglio 2015. Successivamente la stessa Procura incaricò l’agronomo Antonio Di Gennaro di accertare lo stato vegetativo dell’intero patrimonio arboreo esistente all’interno della Villa Comunale. Alla fine degli accertamenti la Procura richiese al Comune un piano di gestione per la sicurezza del Parco che fu redatto dagli agronomi Nola Villa ComunaleGiuseppe Cardiello e Luciano MauroInsieme al Piano di gestione fu depositato anche la riduzione del rischio e di gestione straordinaria ed ordinaria del Cipresso di Montezuma. Il 31 marzo con l’approvazione del piano la Procura ha dissequestrato gli alberi.

Intanto il 30 aprile prossimo scade il termine per l’approvazione del consuntivo 2016. Anche per questo capo, come per il Bilancio di previsione, ci sarà la diffida del Prefetto e se il documento non sarà approvato nei venti giorni successivi, l’assemblea comunale sarà sciolta.

Sottocategorie