Mar06022020

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Irpina

LAUREA ORLANDINO

Foto Luca1Avella - Oggi 24 giugno 2014, presso l'Università Pegaso, si è laureato in giurisprudenza l'avellano Luca Orlandino, discutendo la tesi "Il matrimonio". La seduta di laurea si è svolta presso la sede universitaria all'interno del Monastero di Santa Chiara in Napoli.
Al neo dottore e alla famiglia Orlandino gli auguri degli amici, a cui si accoda anche la Redazione de il meridiano.net

 

CONFIDO IN TE: NUOVA CAMPAGNA SOCIALE CONTRO IL RANDAGISMO

logo enpaAvellino – 20.06.2014 - L'Ente Nazionale Protezione Animali sezione di Avellino ha organizzato, in collaborazione con la Proloco di Aiello del Sabato e con il patrocinio del Comune di Aiello del Sabato, per il 5 luglio 2014, presso il Centro sociale "Madre Teresa di Calcutta" - Viale Unità d'Italia - Aiello del Sabato (Av), l'evento: "Confido in te", Campagna sociale contro il randagismo.
La manifestazione sarà introdotta dai saluti del Presidente della Pro Loco, Eugenio Carmine Cucciniello, e del Sindaco di Aiello del Sabato, Ernesto Urciuoli ; seguiranno gli interventi:
• "Benessere animale" a cura ddel Dott. Luca Pericolo, Medico Veterinario
• "Tossicologia Veterinaria" a cura del Dott. Nicola D'Alessio, Medico Veterinario
Dell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno – Avellino.
Parleranno della Legislazione vigente:
• Il Presidente E.N.P.A. Avellino e Caponucleo GGZZ: Saverio Capriglione
Il Tesoriere provinciale E.N.P.A. Avellino: Dora Mesolella
Porteranno delle Testimonianze:
• Volontaria Deyanira Martone (La Rivincita Di Sebastien)
• Volontario Benny Limone (Il Volontariato Delle Persone Comuni)
Si faranno le seguenti Proposte:
Microchippatura, Sterilizzazione e Cane di Quartiere.
Durante la manifestazione sarà possibile effettuare visite gratuite e l'iscrizione all'anagrafe canina, effettuare Attività Educativa, avere Gadget E.N.P.A. (gratuiti) e Kit estivi in occasione della campagna nazionale Enpa Antiabbandono 2014
Al termine saranno offerti in degustazione prodotti tipici locali.

Facebook: www.facebook.com/events/670521839700352/?ref=22

 

Avella: Terza Edizione di “Cavalca con Noi”

Protagonista il cavallo e l'Associazione "Le Ali della Vita"

calca con noi 2Mp.D'Avanzo – 10.06.2014 - Lunedì 2 giugno si è svolta la terza edizione della manifestazione "Cavalca con Noi", organizzata dall'Associazione "Le Ali della Vita", che anche quest'anno si è tenuta nello spazio lungo via Carlo III, all'imbocco della strada che si innesta sulla strada statale 7bis.
cavalca con noi 1La manifestazione doveva tenersi il 25 maggio, ma è stata spostata a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Il protagonista, come abbiamo detto in apertura, anche di questa terza edizione, è stato il cavallo, o meglio i tanti cavalli partecipanti provenienti da tutto il Baianese-Alto Clanio e non solo. Tanti sono stati anche gli appassionati che hanno ammirato l'esibizione dei concorrenti iscritti; molti i bambini.
Un plauso và all'Associazione "le Ali della Vita", presente sul territorio in modo attivo e propositivo nel sociale da molti anni, a fianco dei giovani e dei più deboli.

Sperone: nuova commedia dell’Associazione Zigo Zago

Teatro a Sperone-locandinaMp. D'Avanzo - 16.06.2014 - L'Associazione socio-culturale Zigo-Zago di Sperone mette in scena, il prossimo venerdì 27 giugno, nel Piazzale Giovanni XXIII, area campo di basket, la nuova commedia di vernacolo napoletano scritta e diretta da Elia Napolitano. Tre atti del genere comico-brillante dal titolo "O' revuoto" L'inizio dello spettacolo, patrocinato dal Comune di Sperone, è fissato per le ore 20.30.
La stessa commedia sarà replicata il 24 e 25 del mese di luglio  prossimo, presso le Scuole Elementari di Sperone di Via Sant'Elia.

Ennesimo incidente sul lavoro: muore operaio di Monteforte

pago .luogo incidenteGiuseppe D'Avanzo - Pago Vallo Lauro – 17.06.2014 - «Mi sto fulminando..». Poche parole di Mosé Larizza all'amico che aveva portato con sé per fargli compagnia in quello che doveva essere un lavoro di routine, sono quelle che è riuscito a sussurrare dallo scaletto sul quale stava installando delle lampade all'interno di un'insegna.
La cognizione, in quel momento, di essere raggiunto da una pesante scarica elettrica, poi più nulla. Il volo e il tonfo a pochi metri sul marciapiede antistante il salone di bellezza in corso di allestimento lungo la Strada Statale 403 che, passando per Pago del Vallo di Lauro, attraversa il Vallo e porta ad Avellino per il valico di Santa Cristina.
Nessun segno di vita. Inutili i tentativi di soccorso, l'uomo, un operario di 44 anni, originario di Nola, è morto sul colpo. Questa è la drammatica sequenza dell'ennesimo incidente sul lavoro avvenuto in provincia di Avellino.
Sul posto sono intervenuti i medici del 118, che hanno cercato di rianimare l'operaio, ma non c'è stato niente da fare. Sono arrivati anche i carabinieri della Compagnia di Baiano, che seguiranno le indagini e a cui spetta il compito di stabilire causa e dinamica del tragico incidente. Gli inquirenti prenderanno anche le informazioni sulla ditta presso cui lavorava Mosè ed accerteranno se la posizione lavorativa dell'uomo era regolare e se lo stesso avesse adottato misure di sicurezza sul luogo di lavoro.
La strada viene bloccata ed il corpo del 44enne è stato ricoperto con un lenzuolo bianco in attesa degli accertamenti del caso.
Dopo i rilievi di rito, il corpo è stato trasferito presso l'obitorio dell'ospedale, dove il magistrato ne ha ordinato l'autopsia per accertarne le vere cause del decesso. Tra le ipotesi potrebbe esserci anche quella di un malore. Infatti, Non si esclude che l'uomo abbia avuto un infarto mentre era sulla scala, per poi precipitare. Secondo i primi accertamenti, però, pare che ci sia stata una scarica elettrica che non ha lasciato scampo. Sta di fatto che l'uomo è precipitato dalla scala ed è morto.
Intanto a Monteforte, dove abitava, la comunità è sotto choc per la morte dell'operaio e si stringe attorno alla famiglia e alle sue due figlie. "Mosèdicono tuttiera un grande lavoratore, un buon padre che lavorava dalla mattina alla sera per portare avanti la famiglia".
Il quartiere dove abitava, soprattutto, la terza traversa di Taverna Campanile, ha manifestato la sua vicinanza, in particolare alla giovane moglie. Lunedì alle ore 15.00 si sono tenuti i funerali.