Mar10152019

Warning: mysqli_num_rows() expects parameter 1 to be mysqli_result, boolean given in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/libraries/joomla/database/database/mysqli.php on line 263 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 180 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 203
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/modules/mod_tcvn_banner_slider/tmpl/default.php on line 25

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Irpina

Azione fatale ed estrema, a Solofra, un uomo si toglie la vita

campagnaGiu.D'Ava. - 20.05.2014 - Un trentenne, originario di Serino, ma residente a Solofra, a causa del male di vivere, forse per motivi sentimentali, si è impiccato ad un albero in località Scorza, un'area verde nel Comune di Solofra, dove era giunto con la propria macchina.
Già aveva tentato altre volte il suicidio, a seguito della separazione con la ex-moglie, ed era stata proprio quest'ultima a salvarlo.
L'uomo ha lasciato una bimba di 4 anni e, nello sgomento, tutta la cittadina di Solofra, per un gesto così estremo. La scoperta del corpo, ormai esanime,è avvenuta solo nel tardo pomeriggio in un punto abbastanza isolato, dal quale, dopo aver legato una corda ad un albero, si è lasciato cadere.
Sul posto sono giunti i carabinieri, coordinati dal luogotenente Giuseppe Friscuolo, il medico legale Carmen Sementa e gli agenti della Polizia municipale. Il corpo è stato portato all'ospedale, reparto di tanatologia, dell'Ospedale Landolfi di Solofra. Giovedi 22 i funerali.

L’I.C. “Giovanni XXIII” di Baiano alla XIV edizione del “Concorso Nazionale “Carmine Scianguetta” per il Miglior giornalino scolastico”ottiene un buon secondo posto nella propria categoria

Ist. Don Milani di Manocalzati 500x332Baiano – 20.05.2014 - La giuria di qualità del Concorso Nazionale per il Miglior giornalino scolastico "Carmine Scianguetta" ha assegnato a "Libera ... Mente", il magazine scolastico promosso dall'I.C. "Giovanni XXIII" di Baiano, il secondo premio per la propria categoria tra oltre 200 testate in gara, con la seguente motivazione: " Il giornalino testimonia un valido percorso tra le problematiche dei ragazzi che vivono la scuola e il territorio intensamente e riportano con competenza le loro riflessioni tra le pagine del giornale. Esso evidenzia una grafica accattivante a corona degli articoli trattati in modo approfondito e interessante".
La cerimonia di premiazione si è tenuta venerdì 16 Maggio a Manocalzati, presso il locale istituto comprensivo "Don Milani", che ne è stato il promotore insieme all'Ordine dei giornalisti della Campania; il concorso si fregia dell'alto Patronato del Presidente della Repubblica.
A ritirare il premio per "libera ... Mente" il Dirigente Scolastico Felice Colucci, la collaboratrice vicaria Maria Antonietta Accetta, i docenti Anna Conedera, Teresa Simonetti, Donato Girolamo, Maria Grazia Buoncervello e i ragazzi della redazione della primaria e della scuola secondaria di primo grado del comprensivo Baiano/Sperone.
Concorso giornale di ManocalzatiNel corso della manifestazione di premiazione, essendo prevista anche una breve esibizione, gli alunni della Scuola Elementare di Sperone, coadiuvati dalle insegnanti Maria Rosaria Canale e Raffaella Guerriero, hanno suonato e cantato un brano musicale molto suggestivo e coinvolgente, mentre quattro alunne della III B della Scuola Media di Baiano hanno ballato sulle note, molto ritmate, della canzone "Nu juorn buono", riscuotendo un notevole consenso da parte del pubblico presente in sala.
I ragazzi sono stati particolarmente entusiasti per il premio ricevuto, segno tangibile e testimonianza delle proprie capacità creative, che ha generato questa loro esigenza di comunicare, attraverso un giornalino. "Libera...mente" è giunto alla sua seconda edizione ed è nato proprio dalla voglia di comunicare degli alunni e dalla necessità di avere uno strumento che potesse far conoscere agli altri ,anche al di fuori della scuola, le molteplici esperienze vissute e condivise durante l'anno scolastico; ma è stato anche il punto di incontro di tutti gli alunni dell'Istituto Comprensivo, essendo la redazione composta dai rappresentanti dei tre ordini di scuola.
"Libera...mente", insomma, non è un semplice " foglio di notizie" , è invece la voce di tanti ragazzi che hanno voglia di scrivere, di dire e di rivelare a tutti le loro opinioni e loro idee, i loro convincimenti.
I protagonisti sono loro, gli alunni: "giornalisti in erba", pieni di entusiasmo e desiderosi di imparare. L'esito dell'impegno profuso è stato superiore ad ogni aspettativa ed ha portato l'Istituto Comprensivo al conseguimento di un prestigioso riconoscimento nazionale che ha inorgoglito i docenti, la dirigenza e soprattutto i ragazzi , dando loro una grande soddisfazione.

Schianto a bordo di uno scooter, muore un ventiduenne a Monocalzati

alfredo-iannuzziMariapia D'Avanzo – 15.05.2014 - Nella serata del 14-05-2014 muore in uno scontro frontale, nel comune di Manocalzati, nei pressi del casello autostradale di Avellino Est, un giovane di 22 anni, originario del comune di Montefalcione, Alfredo Iannuzzi. Seconda una prima ricostruzione fatta dalla Polizia Stradale, il giovane avrebbe preso in controsenso la statale 7 Bis e, non accorgendosi dell'errore, avrebbe percorso nel senso opposto per una decina di metri. Quando si è ravveduto, è stato troppo tardi; non è riuscito a scansare le auto provenienti nel senso di marcia delle autovetture dirette all'imbocco dell'autostrada Napoli-Canosa.
Iannuzzi avrebbe così perso la vita a seguito dei ripetuti scontri con le autovetture che incrociava. Altra ipotesi è che una ragazza alla guida di un'auto, coinvolta nello scontro frontale con il motorino, fosse lei a viaggiare in controsenso.
La dinamica dell'incidente non è ancora chiara,
dal momento che, a causa del forte urto, l'auto o lo scooter si sono potuti capovolgere e, quindi, hanno invertito il loro senso di marcia, rendendo la ricostruzione della vicenda e la formulazione di una giusta ipotesi, corrispondente alla realtà dell'accaduto, alquanto intricata. A causa dell'incidente, l'autostrada è rimasta chiusa per alcune ore in direzione Avellino, durante la serata di ieri.

Aggiornamento sull’incidente sull’Ofantina, un dolore per tutta la comunità di Nusco

Aggiornamento incidente 2Giuseppe D'Avanzo – 15.05.2014 - In fase di accertamento la dinamica sull'accaduto di ieri pomeriggio al km 342 in località Ponte Acqua Bianca, nel territorio di Nusco.
Straziante è stato lo spettacolo, che si è presentato agli occhi degli studenti che a bordo di un autobus dell'A.I.R. sono transitati sul posto dell'incidente, e per un'infermiera originaria della zona, che ha tentato disperatamente di soccorrere il diciottenne.
I testimoni dicono che l'asfalto era reso scivoloso dalla pioggia di ieri pomeriggio e che sembrava di camminare sul ghiaccio.
Sul posto sono giunti anche i familiari, ai quali la sola vista delle condizioni in cui si trovava la Fiat Punto, alla cui guida c'era Miguel, è bastata a far sentire male la madre e lo zio. Sconvolto pure il sindaco di Nusco, Giuseppe De Mita, che ha così commentato l'accaduto: "Un bravo ragazzo, faceva quello che poteva, lavorava saltuariamente, come tanti ragazzi dell'Alta Irpinia. Un giovane d'oro, legatissimo alla famiglia e alla comunità di Nusco. Ho deciso di sospendere per un giorno la campagna elettorale, in memoria di una giovane vita spezzata."
Torna a farsi sentire anche l'ex sindaco di Bagnoli che invita a tappezzare quella strada maledetta, così la definisce, di autovelox e si chiede quante vittime ancora bisogna consegnare alla morte, prima che siano presi i dovuti provvedimenti.

Diciottenne muore sul colpo in uno scontro frontale sull’Ofantina

incidente Giu.D'Ava. - 14-05-2014 - Nelle ore pomeridiane della giornata, Miguel Laucella, un giovane di Nusco, che a giugno avrebbe compiuto 19 anni, ha perso la vita in un tragico incidente sull'Ofantina, nel tratto stradale, tra Nusco e Lioni, ricadente nel territorio del comune di Nusco. Precisamente l'incidente si è verificato al km 342, in località Ponte Acqua Bianca.
Sul posto sono giunti, alle ore 14.46 la Polizia Stradale e i Vigili del Fuoco del distaccamento di Montella. Da una prima ricostruzione, il giovane, alla guida di una Fiat Punto, sarebbe morto sul colpo, mentre l'uomo di 41 anni, originario di Calitri, alla guida di un furgone, con il quale il giovane si è scontrato, risulta ricoverato.
Intanto gli uomini della Polstrada hanno effettuato i rilievi per capire l'esatta dinamica dell'accaduto; nel contempo, si è provveduto alla messa in sicurezza dei veicoli incidentati e dell'area interessata.
Tutto cià ha causato disagio al transito dei veicoli, che è stato fermato dall'ANAS, con la conseguente formazione di lunghe code. Ullteriori aggiornamenti dell'incidente sono attesi per lle prossime ore.