Nola in festa per San Felice

La Pro Loco Nola Città d’Arte organizza la Festa del Tutero e dell’Ombrello all’insegna di Fede, Folklore e Risorse del territorio.

locandina NolaG.N. - 09.11.2018 - Fede, folklore e risorse del territorio, la festa patronale di San Felice è ogni anno l’occasione per riscoprire le radici della comunità nolana e fare un salto nella Nola di altri tempi, dove la devozione, la festa, le abitudini erano scandite dalla stagionalità.

Da sabato 10 novembre La Pro Loco Nola Città d’Arte organizza la Festa del Tutero e dell’Ombrello, l’appuntamento con il dolce di San Felice, un torrone tradizionalmente regalato in questo periodo in abbinamento ad un ombrello, secondo la benaugurante formula di amore e prosperità.

Tutti i giorni, fino a giovedì 15 novembre, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.30, presso la sede della Pro Loco, in Corso Tommaso Vitale 9, l’antica usanza riprende vita con la collaborazione delle pasticcerie Coco’s, La Floreale e Paperopoli e delle aziende locali di lavorazione della nocciola.

Tutte le sere la compagnia di amici ed artisti ospiti allieterà la Festa: Felice Natalizio e gli attori Marianna Mascolo, Gennaro Caliendo e Giuseppe Trinchese per la "Serata di Musica e Poesia", con la regia di Nicola Natalizio e Giovanni De Angelis, in programma sabato 10 dalle 18.30; Dario Allocca domenica 11 dalle ore 18.00 e LucyKay con lo spettacolo "Sognando Fama" mercoledì 14 dalle ore 19.00.

È previsto, inoltre, un momento per conoscere ed approfondire le origini e gli utilizzi del prodotto principe della Festa di San Felice come delle campagne nolane, la nocciola, in un convegno dal titolo "Dalla Nocciola al Tutero, un patrimonio agroalimentare nolano". Se ne discuterà lunedì 12 alle ore 18.30 con l’agronomo Emilio Di Stasio, il fiduciario della condotta Slow Food Agro Nolano Gianluca Napolitano, l’imprenditore Severino Caporaso ed il pasticciere Mario Mercogliano.

Mercoledì 13, invece, alle 18.30 la Pro Loco rispolvera le ricette della nonna e ospita uno show cooking per imparare a preparare il torrone in casa. Giovedì 15, giorno dell’atteso miracolo della Santa Manna; l’appuntamento è alle 10.30 nella sede Pro Loco, da dove partirà una visita guidata gratuita in giro tra le bellezze del centro storico di NolaSi chiude sabato 17 novembre con un’altra Serata di Musica e Poesia, alle ore 18.30, con l’esibizione di Rubina Della Pietra e Antonio De Martino.

L’edizione 2018 della Festa del Tutero e dell’Ombrello sostiene la campagna End Polio Now promossa dal Rotary Club Nola – Pomigliano d’Arco, i cui soci affiancheranno i volontari Pro Loco nelle serate di festa per far conoscere l’iniziativa di solidarietà sposata e raccogliere fondi.

PROGRAMMA
Sabato 10 novembre: Ore 18,00 La Nocciola Nolana – prodotti e degustazioni
Ore 18,30 Musica e Poesia, a cura di N. Natalizio e G. De Angelis, con Felice Natalizio, Marianna Mascolo, Gennaro Caliendo, Giuseppe Trinchese;
Domenica 11 novembre: Ore 18,00 Sulle note di…Dario Allocca;
Lunedì 12 novembre: Ore 18.30 "Dalla Nocciola al Tutero, un patrimonio agroalimentare nolano" – convegno con Emilio Di Stasio - agronomo, Gianluca Napolitano – fiduciario condotta Slow Food Agro Nolano, Severino Caporano – imprenditore, Mario Mercogliano - pasticciere;
Martedì 13 novembre: Ore 18,30 Il Torrone della Nonna – Show Cooking;
Mercoledì 14 novembre: Ore 19,00 "Sognando Fama" di LucyKay – spettacolo
Giovedì 15 novembre: Ore 10,30 Tour tra le bellezze di Nola – visita guidata gratuita;
Sabato 17 novembre: ore 18.30 Serata di Musica e Poesia, a cura di N. Natalizio e G. De Angelis, con Rubina Della Pietra, Antonio De Martino, Marianna Mascolo, Angelo Cassese, Giuseppe Trinchese.

Caro Fratello: A ricordo di Francesco Ciccone (13-01-1967/03-10-2018)

Aniello Ciccone - Saviano 28-09-2018

Francesco CicconeCaro Franco... dicevi sempre che la vita è bella, con amore, bene e fraternità; ed è una prova dura per tutti. Eppure, c'è chi ti ha fatto qualche torto. E tu dicevi sempre:" Resta a loro, un giorno impareranno". Nella tua vita, hai ricevuto, creato e regalato, tutto ciò che ti è stato dato.

Tanti amici fratelli, parenti e conoscenti, per una vita intera, hanno sorretto i tuoi ideali, nei momenti di gioia, tristezza e pari, standoti vicino, dandoti ciò che chiedevi, e ricevendo da te ciò che potevi, in cambio di nulla.

Volevi e potevi fare tant'altro ancora, ma ''Cronos'' ha fermato la tua scatola del gioco della prova di vita, in questa vita,  avviando il tuo cammino Universale, verso mete più serie, pari a come hai vissuto, lodato e sognato. Con il pensiero umano, possiamo ricordarti, ma ognuno ti ricorderà a modo suo finché ''Cronos'' vuole.

L'uomo intelligente ha inventato due scienze importanti: la meccanica e l'elettronica. Finché esisteranno queste due scienze, l'umanità, a qualsiasi condizione, andrà sempre avanti, abolendo dal mondo la parola ''sfortuna'' e alleviando anche tutte le morfologie di ''Tetraplegia'' che tu combattevi.

Chiunque ti ha conosciuto, ti ricorderà con piacere, perchè tu sapevi, che dove passa il vero uomo, rimane perenne un po' di se stesso, con il suo vero esempio etico e morale. Per me, sei un vero Cavaliere e anche Francescano, diventato Presidente di Ordine e di Sociale. Voglio pensare, come già ti ho sognato, che oggi sei un Organo Sociale di ''Optimus Prime'' nell'universo, dove non ci sono Titoli e Autorità, come su ''Urazia'' e dentro la sua materia. I ''Nativi'' dicono: Non è quando vivi, ma è quando trapassi che si vede a che popolo appartieni.

Nella notte del cordoglio, la luce ha sovrastato l'ombra del mio buio. I ''Grilli'' hanno proposto e le ''Cicale'' hanno risposto con la verità. Vento forte ho sentito e per un attimo non ho dormito. Il ''Pastore Belga'' ha pianto come il lupo la tua ingiustizia di vita presto finita.

Per sempre, anche tu rimarrai nel mio cuore. Come prima, così anche dopo. Perchè in vita, con tenacia e coraggio, hai raggiunto ogni cosa. A discapito di nessuno. Il tuo pneuma resterà sempre vivo. Sicuro che chi ti ama ti penserà, e come ti chiamava, ti dico: Ciao Fratello Francesco, ...ci vediamo...

-------------------------------

Il Meridiano esprime il più profondo cordoglio all’amico Aniello ed alla famiglia Ciccone tutta.

Nola / Expert for Life: Raccolti oltre 7000,00 euro per la ricerca

Raccolti 7.213,00 euro a favore della ricerca per la lotta al tumore al seno.

Foto 1 Expert for lifeA.N. - 10.09.2018 - Oltre 1200 le persone, tra adulti e bambini, provenienti da tutta la provincia, ieri mattina hanno partecipato alla prima edizione dell’iniziativa nata da un’idea di Angela Carbone, giovane mamma della città dei Gigli, testimonial dell’evento, sostenuta da Expert Parente con la Nola Running.

Foto 3 Expert 3 for liveLa somma raccolta, con la vendita dei kit al costo simbolico di 5 euro, è stata interamente devoluta all'equipe Breast Unit dell'Ospedale Cardarelli di Napoli, una delle principali strutture del Sud d’Italia, specializzata in senologia.

Foto 4 convegno Expert for lifeE proprio una rappresentanza dei medici di questo centro, al termine della passeggiata, ha preso parte al focus organizzato nella chiesa dei Santi Apostoli, durante il quale sono stati spiegati tutti gli step da seguire per una prevenzione sicura ed efficace.

Foto 2 Expert for life CopiaE’ una gioia poter condividere oggi questo percorso di vita insieme a tutti voi, ma soprattutto poterne parlare con la consapevolezza che dal tunnel della malattia si può guarireha commentato Angela CarboneIl risultato raggiunto è il frutto di un lavoro di squadra che ha ben compreso l’importanza della prevenzione e della ricerca. Ringrazio quanti hanno creduto in questo progetto, a cominciare da Expert Parente che fin dall’inizio ha sposato la causa più bella per la quale oggi mi batto: la vita di noi donne”. 

UN NUOVO CLUB NEL DISTRETTO 108 YA: BENVENUTO AL "NOLA OTTAVIANO AUGUSTO"

Il Past Governatore del Distretto 108YA: FRANCO CAPOBIANCO ha consegnato la Charter al nuovo gruppo. Presidente ANNA MARIA SILVESTRO.

Nuovo Lions tavoloV. P. - 01.10.2018 - Mercoledì 19 settembre 2018, presso l’Hotel I Gigli di Nola, si è tenuta un’emozionante Cerimonia per l’ingresso del nuovo Lions Club NOLA OTTAVIANO AUGUSTO” nell’International Association of Lions Clubs. Il Past 42219099 10212980985740384 3485707109956321280 nGovernatore del Distretto 108 YA: FRANCO CAPOBIANCO ha consegnato la Charter, ovvero la carta costitutiva, al nuovo gruppo sancendone ufficialmente la nascita.

Un rigido cerimoniale ha scandito l’evento: dopo gli Inni Islandese in onore della Presidente Internazionale BJORT YNGVADOTTIR, Europeo e Italiano, il Cerimoniere Distrettuale MICHELE COSCETTA ha proseguito con la lettura della Mission del Lions Club International e del testo Nuovo Lions consegnadella Charter; a seguire, sono state proclamate le formule di introduzione e di impegno dei 29 Soci.

Dopo la firma della carta costitutiva, la Presidente ANNA MARIA SILVESTRO ha ricevuto l’attestato e la campana e il martello (simbolo di potere). Il Club Sponsor è stato il L.C. Palma Campania Vesuvio Est.

42303384 10212980957259672 3747467194640891904 nAl termine della Cerimonia, è stato sciolto il labaro recante l’insegna del nuovo Club, presenti il Governatore del Distretto 108 YA : PAOLO GATTOLA, il Primo Vice Governatore NICOLA CLAUSI, il Secondo Vice Governatore ANTONIO MARTE, i Past Governatore FRANCESCO CAPOBIANCO, LILIANA CARUSO e ROBERTO SCERBO, la Presidente della Seconda Circoscrizione CARMELA PENNA, il Presidente di Zona 8 VALERIO DI MAURO , il Lion Guida GIANFRANCO UCCI, il Responsabile Distrettuale Comunicazione My Lion FRANCESCO ACCARINO, la Responsabile distrettuale lpppppplGMT TITTA PARISI, numerosi Soci ed Officer Distrettuali.

Brusciano: La Festa dei Gigli nella bufera

Il “Passo Veloce,” scavalcato da “Gioventù”, abbandona la macchia da festa in strada e blocca la festa..

Giglio Passo Veloce 1535360183N.R. –  27.08. 2018 -. Il giglio “Passo Veloce” blocca la festa, abbandona la guglia in mezzo alla strada, in via Semmola, facendo scoppiare la bufera sulla ballata dei gigli di Brusciano . A scatenare la diatriba, stando a quanto denunciato, l’obelisco “Gioventù”, che non ha rispettato l’ordine di uscita, scavalcando  “Passo Veloce”.

Questi i motivi della plateale protesta con l’abbandono della macchina da festa in via Semmola. “Situazione che, se non fosse stato per il concetto di pace invocato dal palazzo di città per questa edizione, avrebbe scatenato sicuramente qualche scaramuccia”, dicono i sostenitori del giglio, che si è sentito offeso.

La ballata, a questo punto: erano le 11:30, è stata di conseguenza sospesa e, subito dopo, gli organi istituzionali si sono incontrati con i comitati, in coordinamento con le forze dell’ordine.

Peppe Montanile Sindaco di Brusciano 2018Vani sono stati I tentativi del sindaco Giuseppe Montanile di riportare la calma e di spingere il giglio del Passo Veloce a riprendere la ballata. Dopo le 19:30 a riprendere la kermesse sono stati solo i gigli Croce, Ortolano 1875 e Gioventù. Una situazione davvero imbarazzante, dopo tutto il lavoro che il Comune ha operato di concerto con la Questura per garantire la tranquilla prosecuzione della festa, puntando sulla legalità, la cultura e la religiosità.

Ho fatto i salti mortali per organizzare questa festaha affermato t il sindaco Giuseppe Montanile - io e la mia squadra appena eletta in meno di 15 giorni abbiamo reperito le risorse che non c’erano e organizzato un comitato per l’ordine pubblico oltre che contrastare l’abusivismo. Mi hanno negato persino il microfono. Sono veramente dispiaciuto per ciò che è accaduto”.

Numerosi sono gli attestati di solidarietà arrivati al sindaco Montanile che si è trovato a fare i conti con una situazione non facile e con attacchi incrociati. Intanto i consiglieri comunali Giacomo Romano, Felicetta Frattini, Sebastiano Ciccone e Salvatore Travaglino chiedono sanzioni disciplinari a carico dei trasgressori

La città si divide. “I colori del giglio vanno onorati fino all’ultimo. Non è possibile che il giglio sia stato abbandonato penalizzando tutta la città”.   “La prossima volta il giglio della Gioventù se non sa rispettare le regole deve far ballare il proprio giglio in un giorno diverso”.

Alcuni cittadini sui social network, ci vanno giù duro:"Morti i capi paranza storici, è entrata la politica nei gigli: così non va bene. Va onorato il santo. I gigli devono ballare, non correre come di fatto avviene a Brusciano per antagonismo". 

Sottocategorie