Roccarainola: Grande successo per l’evento “Insieme nel Bosco con Babbo Natale e gli Elfi”

Tantissimi i partecipanti provenienti dalla provincia di Napoli, Salerno e Caserta.

manifesto passeggiata 678x353P. L. - 18.12.2018 - Domenica 16 Dicembre Babbo Natale e gli elfi hanno invitato grandi e piccini a scoprire la foresta demaniale di Roccarainola e a far ascoltare loro tante storie.

Nel bosco con Babbo Natale 1ap5Tantissimi i partecipanti provenienti dalla provincia di Napoli, Salerno e Caserta, qualcuno è arrivato anche dal basso Lazio. C’erano circa una 60ina di bambini e 120 adulti hanno camminato nel bosco con Babbo Natale per poi ritornare in casetta, dove le mamme dell’Associazione ap“Runtolife”, insieme a Babbo Natale e gli elfi, hanno narrato ai bambini, tutti seduti in cerchio intorno a Babbo Natale, tante storie.

Ad allietare la giornata anche un momento di ristoro per tutti a base di cioccolata calda, graffe, pane e nocciolata, succhi di frutta, caffè, popcorn.

ap3All’evento hanno partecipato anche il Presidente del Parco Regionale del Partenio @Francesco Iovino, il quale si è complimentato con l’Associazione “Runtolife” per l’iniziativa; il Sindaco di Roccarainola, Avv. Raffaele De Simone, e il Vice Sindaco ap4Giusy Corrado, grandi sostenitori dell’evento; non poteva non essere presente il presidente del Circolo Culturale B.G. Duns Scoto, ing. Domenico Capolongo; tanti anche i dipendenti forestali.

L’Associazione “Runtolife”, visto il grande successo ha ringraziato tutti, soprattutto l'Animazione Exsellance e gli sponsor: Coco's EventiNocciole Papa, ed ha invitato i partecipanti all’edizione del 2019.      

A Nola presso Aperihome lo scrittore Luigi Tortora ha presentato il suo romanzo d’esordio

I lavori introdotti e coordinati dalla giornalista Autilia Napolitano che ha dialogato con il prof. Pietro Luciano e con l’autore.

locandina libro luigi tortoraN.R. - 05.11.2018 - Lo scorso 25 ottobre, alle 19.00, nel salone di Yeshome a Nola, il gruppo aziendale diretto dal nolano Francesco Napolitano, in via San Massimo, lo scrittore Luigi Tortora, imprenditore dell’arte dolciaria con la passione per la scrittura, ha presentato il suo romanzo d’esordioLa cripta dei teschi forati”, un testo che, attraverso elementi di fantasia, ma inserendo riferimenti legati al territorio, ripercorre uno spaccato storico del Comune di Casamarciano.

Un romanzo-storico, dunque, come ha detto nel suo intervento il prof. Pietro Luciano, che ha curato la stampa del volume, edito da Editori D&P per conto dell’Associazione L’Arca, che “a colpi di flashback ed utilizzando un linguaggio scorrevole, cattura l’attenzione del lettore.

Presentazione libro Tortora 2I lavori sono stati introdotti dalla giornalista Autilia Napolitano che ha dialogato con il prof. Luciano e con l’autore, che, ognuno per la propria parte, ha focalizzato sia i contenuti del libro che le motivazioni che lo hanno generato.

All’evento letterario hanno partecipato anche gli attori della compagnia teatrale “Il Dialogo” di Salvatore Maccaro e Tina Spampanato, che hanno interpretato alcuni brani tratti dal libro, ma anche poesie inedite scritte dallo stesso Luigi Tortora.

In chiusura l’autore ha annunciato che sta lavorando già ad un secondo volume che ha come riferimento una importante figura storica, quella di Giordano Bruno.

La serata si è chiusa, come di consueto, con un aperitivo offerto dalla casa e, in questa occasione, con cioccolatini prodotti dal Tortora.

Nola in festa per San Felice

La Pro Loco Nola Città d’Arte organizza la Festa del Tutero e dell’Ombrello all’insegna di Fede, Folklore e Risorse del territorio.

locandina NolaG.N. - 09.11.2018 - Fede, folklore e risorse del territorio, la festa patronale di San Felice è ogni anno l’occasione per riscoprire le radici della comunità nolana e fare un salto nella Nola di altri tempi, dove la devozione, la festa, le abitudini erano scandite dalla stagionalità.

Da sabato 10 novembre La Pro Loco Nola Città d’Arte organizza la Festa del Tutero e dell’Ombrello, l’appuntamento con il dolce di San Felice, un torrone tradizionalmente regalato in questo periodo in abbinamento ad un ombrello, secondo la benaugurante formula di amore e prosperità.

Tutti i giorni, fino a giovedì 15 novembre, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.30 alle 20.30, presso la sede della Pro Loco, in Corso Tommaso Vitale 9, l’antica usanza riprende vita con la collaborazione delle pasticcerie Coco’s, La Floreale e Paperopoli e delle aziende locali di lavorazione della nocciola.

Tutte le sere la compagnia di amici ed artisti ospiti allieterà la Festa: Felice Natalizio e gli attori Marianna Mascolo, Gennaro Caliendo e Giuseppe Trinchese per la "Serata di Musica e Poesia", con la regia di Nicola Natalizio e Giovanni De Angelis, in programma sabato 10 dalle 18.30; Dario Allocca domenica 11 dalle ore 18.00 e LucyKay con lo spettacolo "Sognando Fama" mercoledì 14 dalle ore 19.00.

È previsto, inoltre, un momento per conoscere ed approfondire le origini e gli utilizzi del prodotto principe della Festa di San Felice come delle campagne nolane, la nocciola, in un convegno dal titolo "Dalla Nocciola al Tutero, un patrimonio agroalimentare nolano". Se ne discuterà lunedì 12 alle ore 18.30 con l’agronomo Emilio Di Stasio, il fiduciario della condotta Slow Food Agro Nolano Gianluca Napolitano, l’imprenditore Severino Caporaso ed il pasticciere Mario Mercogliano.

Mercoledì 13, invece, alle 18.30 la Pro Loco rispolvera le ricette della nonna e ospita uno show cooking per imparare a preparare il torrone in casa. Giovedì 15, giorno dell’atteso miracolo della Santa Manna; l’appuntamento è alle 10.30 nella sede Pro Loco, da dove partirà una visita guidata gratuita in giro tra le bellezze del centro storico di NolaSi chiude sabato 17 novembre con un’altra Serata di Musica e Poesia, alle ore 18.30, con l’esibizione di Rubina Della Pietra e Antonio De Martino.

L’edizione 2018 della Festa del Tutero e dell’Ombrello sostiene la campagna End Polio Now promossa dal Rotary Club Nola – Pomigliano d’Arco, i cui soci affiancheranno i volontari Pro Loco nelle serate di festa per far conoscere l’iniziativa di solidarietà sposata e raccogliere fondi.

PROGRAMMA
Sabato 10 novembre: Ore 18,00 La Nocciola Nolana – prodotti e degustazioni
Ore 18,30 Musica e Poesia, a cura di N. Natalizio e G. De Angelis, con Felice Natalizio, Marianna Mascolo, Gennaro Caliendo, Giuseppe Trinchese;
Domenica 11 novembre: Ore 18,00 Sulle note di…Dario Allocca;
Lunedì 12 novembre: Ore 18.30 "Dalla Nocciola al Tutero, un patrimonio agroalimentare nolano" – convegno con Emilio Di Stasio - agronomo, Gianluca Napolitano – fiduciario condotta Slow Food Agro Nolano, Severino Caporano – imprenditore, Mario Mercogliano - pasticciere;
Martedì 13 novembre: Ore 18,30 Il Torrone della Nonna – Show Cooking;
Mercoledì 14 novembre: Ore 19,00 "Sognando Fama" di LucyKay – spettacolo
Giovedì 15 novembre: Ore 10,30 Tour tra le bellezze di Nola – visita guidata gratuita;
Sabato 17 novembre: ore 18.30 Serata di Musica e Poesia, a cura di N. Natalizio e G. De Angelis, con Rubina Della Pietra, Antonio De Martino, Marianna Mascolo, Angelo Cassese, Giuseppe Trinchese.

Nola / Mostra d’Arte Presepiale: In esposizione le Opere di Achille Del Piano

L’evento organizzato dalla Pro Loco Nola Città d’Arte.

Nola locandina mostraN.R. – 24.11.2018 - Dal 25 novembre al 7 dicembre negli storici locali della sede associativa, già Chiesa di San Giuseppe, la Pro Loco Nola Città d’Arte organizza una Mostra d’Arte Presepiale in memoria del compianto socio Achille Del PianoSaranno esposte le opere dell’artista, gentilmente messe a disposizione da familiari e amici.

L’inaugurazione della Mostra sarà preceduta da una Santa Messa a suffragio di Achille, prevista alle ore 17.00 presso la Chiesa del Gesù.

Info e modalità di visita: Dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, la domenica dalle 10 alle 12.30. Ingresso libero.

Caro Fratello: A ricordo di Francesco Ciccone (13-01-1967/03-10-2018)

Aniello Ciccone - Saviano 28-09-2018

Francesco CicconeCaro Franco... dicevi sempre che la vita è bella, con amore, bene e fraternità; ed è una prova dura per tutti. Eppure, c'è chi ti ha fatto qualche torto. E tu dicevi sempre:" Resta a loro, un giorno impareranno". Nella tua vita, hai ricevuto, creato e regalato, tutto ciò che ti è stato dato.

Tanti amici fratelli, parenti e conoscenti, per una vita intera, hanno sorretto i tuoi ideali, nei momenti di gioia, tristezza e pari, standoti vicino, dandoti ciò che chiedevi, e ricevendo da te ciò che potevi, in cambio di nulla.

Volevi e potevi fare tant'altro ancora, ma ''Cronos'' ha fermato la tua scatola del gioco della prova di vita, in questa vita,  avviando il tuo cammino Universale, verso mete più serie, pari a come hai vissuto, lodato e sognato. Con il pensiero umano, possiamo ricordarti, ma ognuno ti ricorderà a modo suo finché ''Cronos'' vuole.

L'uomo intelligente ha inventato due scienze importanti: la meccanica e l'elettronica. Finché esisteranno queste due scienze, l'umanità, a qualsiasi condizione, andrà sempre avanti, abolendo dal mondo la parola ''sfortuna'' e alleviando anche tutte le morfologie di ''Tetraplegia'' che tu combattevi.

Chiunque ti ha conosciuto, ti ricorderà con piacere, perchè tu sapevi, che dove passa il vero uomo, rimane perenne un po' di se stesso, con il suo vero esempio etico e morale. Per me, sei un vero Cavaliere e anche Francescano, diventato Presidente di Ordine e di Sociale. Voglio pensare, come già ti ho sognato, che oggi sei un Organo Sociale di ''Optimus Prime'' nell'universo, dove non ci sono Titoli e Autorità, come su ''Urazia'' e dentro la sua materia. I ''Nativi'' dicono: Non è quando vivi, ma è quando trapassi che si vede a che popolo appartieni.

Nella notte del cordoglio, la luce ha sovrastato l'ombra del mio buio. I ''Grilli'' hanno proposto e le ''Cicale'' hanno risposto con la verità. Vento forte ho sentito e per un attimo non ho dormito. Il ''Pastore Belga'' ha pianto come il lupo la tua ingiustizia di vita presto finita.

Per sempre, anche tu rimarrai nel mio cuore. Come prima, così anche dopo. Perchè in vita, con tenacia e coraggio, hai raggiunto ogni cosa. A discapito di nessuno. Il tuo pneuma resterà sempre vivo. Sicuro che chi ti ama ti penserà, e come ti chiamava, ti dico: Ciao Fratello Francesco, ...ci vediamo...

-------------------------------

Il Meridiano esprime il più profondo cordoglio all’amico Aniello ed alla famiglia Ciccone tutta.

Sottocategorie