Una lapide a via Strettola a memoria delle vittime dell’evento catastrofico del 2011

Il piazzale intitolato ai "Caduti sul Lavoro".

La lapideC.S. - Casalnuovo – 06.03.2015 - L'Amministrazione comunale, a seguito del completamento dei lavori di sistemazione e rifacimento di via Strettola, aperta al transito veicolare e pedonale ad ottobre scorso, promise di porre una lapide commemorativa per le due innocenti vittime di quel tragico agosto 2011.
La lapide è stata scoperta, giovedì 5 marzo, dal primo cittadino Antonio Peluso, e benedetta dal parroco don Giuseppe Ravo. Presenti le famiglie di Raffaele Di Monda e Augusto Pellegrino, i due operai morti mentre svolgevano il proprio lavoro.
Una cerimonia sobria a memoria delle vittime del funesto evento del 2011 a seguito dell'apertura della voragine in via Strettola. Il piazzale è stato intitolato a tutti i Caduti sul Lavoro. La targa, infatti, dà al piazzale la denominazione di "Piazzale Caduti dei Lavori".

 

NOLA: RUBA ENERGIA ELETTRICA CON LA CALAMITA, NEI GUAI TITOLARE DI UN BAR

enel truffaRuba energia elettrica per 122 mila euro utilizzando una calamita. Finisce nei guai la titolare di un noto locale di Nola, ubicato lungo la stata 7 bis. La donna, A.R, 44 anni, è già stata processata per direttissima e rimessa in libertà. Il giudice ne ha convalidato l’arresto. Lo stratagemma consisteva nell’utilizzo di una calamita occultata all’interno di un’asta di legno appoggiata al contatore. Il consumo effettuato era così ‘ridimensionato’. Il blitz all’interno del noto locale della movida nolana è stato effettuato dai carabinieri della stazione di Piazzolla e della compagnia di Nola, coordinati dal maggiore Michele Capurso, le fiamme gialle della Guardia di Finanza di Nola, diretti dal capitano Luca Gelormino in collaborazione con il personale dell'unità operativa di prevenzione collettiva dell'Asl Na 3 Sud. Nel processo a carico della donna potrebbe costituirsi parte civile, la Snie, compagnia elettrica di Nola. Nel corso dei controlli effettuati all’interno del locale sono emerse anche altre irregolarità. Gli uomini del capitano Gelormino hanno accertato anche la presenza di lavoratori in nero: su 11 dipendenti, infatti, 8 sono risultati regolari mentre per altri 3 non è stato rinvenuto alcun tipo di contratto. La versione fornita dai titolari, secondo i quali si trattava di lavoratori in prova non ha convinto i finanzieri che, tra l'altro, stanno anche effettuando ulteriori accertamenti sulla regolarità degli altri rapporti di lavoro oltre che approfondimenti di ordine tributario. Non è andata meglio sul fronte del rispetto delle norme sulla salubrità e sull'igiene degli alimenti e degli ambienti di lavoro. Oltre ad una serie di prescrizioni effettuate dagli operatori dell'Asl sono stati sequestrati alcuni laboratori adibiti alla preparazione degli alimenti ed una cella frigo contenente cibo in cattivo stato di conservazione.

La “grande bellezza” è sbarcata a Nola: Fashion show all’atelier di Andrea Napolitano

Trenta donne comuni, insieme a modelle professioniste, hanno portato sulla passerella la propria bellezza  ed hanno fatto. rivivere gli affascinanti anni 50.

Nola Grande bellezza2N.R. - 09.04.2017 - Lo stereotipo della bellezza femminile comincia in concreto ad aprire uno spiraglio su una visione diversa della donna. La perfezione delle forme non corrisponde alla realtà, ma rende le donne schiave di se stesse e di quello che vorrebbero apparire e non essere. In questo contesto si pone un’iniziativa che, ha preso forma l’8 marzo scorso a Roccarainola, in occasione dell’evento “La grande bellezza”. In tale occasione è stata proposta una visione alternativa della donna, una visone autentica, vera.

Il progetto è  stato ripreso l’8 aprile con un fashion show, promosso e presentato da Andrea Napolitano atelier, in Nola. Dopo l’evento di Roccarainola, è venuta naturale la decisione di voler affidare la presentazione della nuova collezione da cerimonia a donne comuni, donne che incontriamo nella nostra quotidianità, che vivono ogni giorno intensamente e con coraggio. Trenta donne che, insieme a modelle professioniste, porteranno sulla passerella la propria bellezza, che quasi mai vuol dire perfezione, e proprio per questo piace ancora di più.

La nostra intenzione è quella di riproporre un’ambientazione tipica degli anni cinquanta - dicono gli organizzatori -  Un salotto della moda, con musica live, dove è possibile raccontare con gli abiti e con la musica gli anni in cui la donna comincia a scoprire se stessa con eleganza e bon ton, anni in cui la bellezza era non solo nella fisicità prorompente delle cosiddette “maggiorate”, ma anche in uno sguardo, perché la seduzione è spesso fatta più di corpi coperti che scoperti”.

L’appuntamento, che ha fatto  rivivere gli affascinanti anni 50, è stato consumato  sabato 8 aprile 2017, con inizio alle ore 19.00, a Nola (Na), in Via On. Francesco Napolitano n. 25, presso l’atelier Andrea Napolitano

NOLA: PRESENTAZIONE DEL LIBRO “FRANCESCO, ‘O CHIU’ RICCO PUVERIELLO” DI NINO CESARANO

Seminario Vescovile, venerdì 21 aprile, ore 18.00.

libro Cesarano 2017 04 19 17 32 27 Copiara.na. – 20.04.2017 - E’ fissata per venerdì 21 aprile alle ore 18.00 presso il Seminario Vescovile a Nola la presentazione dell’ultimo libro di Nino CesaranoFrancesco, ‘o chiù ricco puveriello”, promossa dall’Associazione Archeoclub sezione di Nola, presieduta da Flora NappiL’ultima voltasottolinea Nino Cesaranoci incontrammo, tre anni fa, per cantare insieme ‘Aggiù scritto pe’ te’, per ripercorrere quaranta anni di canzoni della nostra Festa dei Gigli”.

Interverranno all’incontro Marianna Mercurio, attrice; Flora Nappi Ambrosio, presidente dell’Archeoclub; Antonia Solpietro (Giotto e le storie francescane nella Basilica Superiore di Assisi); gli alunni del Circolo Didattico di Nola Maria Sanseverino; Gerado Santella (San Francesco nella letteratura e nel cinema); Enrico Orsingher, Editore. Modera Mario Cesarano.

La Bellezza Visibile del Paesaggio in mostra a Nola

L’allestimento ospitato nelle sale del Museo Storico Archeologico dal 14 al 31 Marzo 2017.

Bellezza Visibile lello gaudiosiN.R. – 11.03.2017 - “La Bellezza Visibile del Paesaggio” è il titolo della mostra che sarà allestita presso le sale del Museo Storico Archeologico di Nola dal 14 al 31 marzo 2017. L’evento, che rientra tra quelli in programma per la Giornata Nazionale del paesaggio, vedrà l’esposizione di trentacinque opere dell’artista Lello Gaudiosi che narrano il viaggio dell'artista nei paesaggi della Lucania.

Definito pittore-ambientalista, Gaudiosi riscopre l’intatta bellezza e l'equilibrio possibile tra l'uomo e la natura.

(la foto è tratta dalla pagina facebook dell’artista) 

Sottocategorie