Tony Lucido alla guida dell’UNPLI Campania nel segno dell’unità e della solidarietà per un nuovo protagonismo delle Pro Loco

Le 520 Pro Loco scelgono un irpino per la nuova guida dell’UNPLI Campania.

P.L. – 05.06.2018 - Ieri 4 giugno, a Camposano (Na), durante l’Assemblea Elettiva dell’UNPLI Campania, Tony Lucido è stato eletto Presidente Regionale delle 520 pro loco campane.

UNPLI CAMPANIA 800x445Presidente storico della Pro Loco Alta Irpinia di Sant’Angelo dei Lombardi, Tony Lucido è da sempre in prima linea nella promozione, nella difesa e nella tutela del territorio irpino. Guida da anni la Pro Loco Alta Irpinia, con sacrificio ed impegno, nella promozione del territorio irpino e di Sant’Angelo dei Lombardi, con al centro l’Abbazia del Goleto,  delle tradizioni, della storia, dell’enogastronomia altirpina anche attraverso la manifestazione, ormai, di respiro interregionale, Rassegna dei Prodotti Tipici – Enogastronomia – Artigianato – Arte e Cultura - La Sagra delle Sagre, giunta alla diciottesima edizione.

Un impegno sostenuto insieme a collaboratori e volontari del Servizio Civile, che non si limita ad alcuni momenti dell’anno e ad alcuni ambiti, infatti la pro loco santangiolese, oltre a curare l’accoglienza e l’accompagnamento dei turisti, cura info point e diversi momenti di promozione del territorio e salvaguardia dell’ambiente, promuove anche campagne di solidarietà sociale ed umana.

lucidoIl neo Presidente Lucido, persona semplice, umile, onesta e di grande sensibilità, è stato individuato come successore di Mario Perrotti, che ha guidato le pro loco campane verso un grande protagonismo per un ventennio.

Lucido ha ben chiari gli obiettivi del suo nuovo impegno: “In primo luogo l’impegno è rivolto all’unità e al valore della solidarietà nell’UNPLI in un momento delicato, fondamentale poi diventa ristabilire relazioni positive con i vertici nazionali e regionali, perché emerga, al di là della burocrazia, l’impegno costante e spesso silenzioso delle pro loco in difesa del territorio, nel portare avanti la salvaguardia della storia e delle tradizioni”.

Le pro loco campaneha dichiarato il neo-presidente - chiedono di essere partner di pari dignità nel processo di promozione turistica e sociale, intercettando anche le nuove dinamiche della comunicazione e Tony Lucidodei flussi turistici. In sostanza – continua – il mio obiettivo è rimettere al centro le Pro Loco nel contesto regionale, per l’impegno, per il lavoro che svolgono quotidianamente nel conservare le tradizioni, nella promozione culturale, storica ed enogastronomica, nel favorire il senso di identità e di appartenenza e per il forte e concreto interesse che creano con le loro attività, con grandi ricadute economiche. L’interlocutore privilegiato è la Regione Campania, ma c’è bisogno di un impegno corale, c’è necessità di creare una rete, un coordinamento territoriale che ci consenta di migliorare l’offerta turistica, le infrastrutture, l’accoglienza, puntando su ricchezze come il paesaggio, il patrimonio artistico e l’enogastronomia. La Campania è una regione straordinaria, il turismo può rappresentare una risposta, anche per le zone interne, alle problematiche sociali e occupazionali. Le pro loco conclude Lucido – chiedono uguale dignità nella promozione delle nuove dinamiche legate al turismo, chiedono di poter offrire un contributo fatto di proposte e idee

Alla luce di questa elezione, con il nuovo Presidente Regionale Tony Lucido, l’UNPLI Campania ancora più unita e solidale, si candida ad essere protagonista di nuovi processi e nuovi percorsi sociali ed FRANCESCO BARBATO 627x348economici, mirati al recupero della memoria, della cultura, del folklore, dei saperi e dei sapori, e tali che fanno guardare con fiducia al futuro.

Per la cronaca ha portato i suoi saluti al convegno il sindaco di Camposano, on. le Francesco Barbato, che si è detto di essere onorato di aver potuto ospitare le Pro Loco della Campania, il cui operato, a cominciare da quello della pro loco locale, è sicuramente un valore aggiunto ed un’attività da  accogliere e sostenere.

Mario PerrottiE’ intervenuto anche il presidente uscente, prof. Mario Perrotti, che fatto il punto sui suoi 20 anni di presidenza e ha ringraziato  quanti lo hanno sostenuto e accompagnato sin dalla prima ora. Il  suo discorso è stato salutato da un battimani  da stadio, durato svariati minuti, con tutti  i presenti all’impiedi.

Molto apprezzato, infine, a chiusura dei lavori il bouffet offerto da “Eccellenze nolane”, in primis il pomodoro San Marzano, la cui produzione si basa su un progetto ben spiegato precedentemente dal suo ideatore, il dott. Giovanni Trinchese, che per l’occasione si è sposato con del buon vino irpino.

Avellino: Al via la IV Edizione di 'Estate in Irpinia’ presentata all’Hotel de la Ville

Dieci fantastiche tappe in giro per la provincia avellinese, promuovendo numerosi e straordinari borghi tra i più belli d'Italia, assieme alle proprie tradizioni, bellezze e prodotti tipici del settore eno-gastronomico e culinario.

ProgrammaLu.pi. – 10.05.2018 - La IV edizione di 'Estate in Irpinia', viaggi itineranti alla scoperta della meravigliosa terra d'irpinia, è stata presentata venerdì 27 aprile ad Avellino presso l'Hotel De La Ville, nella sala Helium. L’iniziativa di Info Irpinia  è un evento che oramai è divenuto imperdibile per gli amanti del Turismo, dei viaggi e delle escursioni all'aria aperta alla scoperta del mondo naturale. Gli eventi in cartellone si svolgeranno dal mese di maggio sino a settembre con tantissime sorprese e novità: Paesi nuovi, magnifiche emozioni, scoperte fantastiche, una tappa fuori porta alla conoscenza delle bellezze architettoniche, artistiche e naturalistiche del territorio del Sannio.

Dieci fantastiche tappe in giro per la provincia avellinese, promuovendo numerosi e straordinari borghi tra i più belli d'Italia, assieme alle proprie tradizioni, bellezze e prodotti tipici del settore eno-gastronomico e culinario. Ma il Estate in Irpinia 1tema centrale di questa edizione sarà quello della ferrovia turistica Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, che aprirà i battenti il 26 maggio.

A presentare l’intero programma il presidente dell’Associazione 'Info Irpinia', Francesco Celli, insieme ai soci Francesca Petoia, Désirée Risolo, Michelangelo Freda, Fernanda Ruggiero e Vito RagoAl termine della presentazione taglio della torta e apertura di una bottiglia di spumante, offerti dal ristorante "Il Cavallino".

Il Programma completo

  • TAPPA 1 - Sabato 26 Maggio
    LUOGO: Ferrovia Avellino-Rocchetta
    RITROVO: Ore 9.00 stazione di Avellino (partenza treno ore 10.00, bisogna munirsi autonomamente dei biglietti sul sito trenitalia.com, nelle biglietterie o agenzie di viaggio)
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata alla storica ferrovia Avellino-Rocchetta con la riapertura completa della tratta e treno a vapore!
    COLLABORAZIONI: In_loco_Motivi, Amodo, Touring Club
  • TAPPA 2 -  Domenica 3 Giugno 
    LUOGO: Torella dei Lombardi
    RITROVO: Ore 10.00 al Castello Candriano di Torella
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata al paese del regista Sergio Leone
    COLLABORAZIONI: Pro Loco Candriano
    PULLMAN: da Avellino ore 8.30
  • TAPPA 3 - Domenica 17 Giugno 
    LUOGO: Santa Paolina
    RITROVO: Ore 10.00 in Piazza IV Novembre a Santa Paolina
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata al paese del Tombolo
    COLLABORAZIONI: Unpli e Pro Loco Santa Paolina
    PULLMAN: da Avellino ore 9.00
  • TAPPA 4 - Domenica 1 Luglio 
    LUOGO: Montecalvo Irpino
    RITROVO: Ore 10.00 in Piazza Vittoria a Montecalvo
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata al paese del pane buono
    COLLABORAZIONI: Associazione I Pupini, LiberaMente ed Aism
    PULLMAN: da Avellino ore 8.30
  • TAPPA 5 - Domenica 15 Luglio 
    LUOGO: Zungoli
    RITROVO: Ore 10.30 in Piazza Castello a Zungoli
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata ad uno dei Borghi più belli d’Italia
    COLLABORAZIONI: Amministrazione comunale
    PULLMAN: da Avellino ore 8.30
  • TAPPA 6 - Domenica 29 Luglio 
    LUOGO: Teora
    RITROVO: Ore 10.00 in piazza a Teora
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata alla terra delle serenate ed alla tradizione della pesatura del grano
    COLLABORAZIONI: Pro Loco Teora ed i Menestrelli di Teora per le serenate
    PULLMAN: da Avellino ore 8.30
  • TAPPA 7 - Domenica 12 Agosto
    LUOGO: Frigento
    RITROVO: Ore 10.00 piazza Umberto I a Frigento
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata al paese “la cui panoramica appaga la vista”
    COLLABORAZIONI: Pro Loco Frigentina e Associazione dell’Organetto
    PULLMAN: da Avellino ore 8.30
  • TAPPA 8 - Domenica 26 Agosto
    LUOGO: Castelfranci
    RITROVO: Ore 10.00 alla Stazione di Cassano Irpino
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata al paese dell’Aglianico
    COLLABORAZIONI: Amici del Casale Baianum
    PULLMAN: da Avellino ore 9.00
  • TAPPA 9 - Domenica 9 Settembre
    LUOGO: Summonte
    RITROVO: Ore 10.00 in piazza sotto il tiglio secolare
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata al trekking ambientale fino al Campo San Giovanni
    COLLABORAZIONI: Irpinia Trekking
    PULLMAN: da Avellino ore 9.00
  • TAPPA 10 - Domenica 16 Settembre
    LUOGO: Matera
    RITROVO: Ore 7.00 a Piazza D’Armi ad Avellino
    CARATTERISTICHE: Giornata dedicata alla Capitale della Cultura Europea 2019
    COLLABORAZIONI: Pro Loco Matera
    PULLMAN: da Avellino ore 7.00

COME PARTECIPARE:

  • Basta prenotare almeno 7 giorni prima dell’evento al 320-0272502 (Francesco Celli) o alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Il costo delle giornate (ad eccezione della prima ed ultima) è di 15€ compreso visite e pranzo
  • Si può partecipare con o senza bus ed il costo dello stesso è variabile a seconda della distanza da percorrere
  • ***L’unica tappa in cui bisogna organizzarsi autonomamente è la prima, con l’acquisto del biglietto del treno su trenitalia.com, nelle biglietterie o agenzie di viaggio fino ad esaurimento

MODA ALL’OMBRA DEL VESUVIO: IL PREMIO “GIOVANI TALENTI DELLA MODA” ALLA 17a EDIZIONE

Conferenza stampa venerdí 18 maggio 2018, alle ore 11.00, presso la Camera di Commercio di Napoli, Sala del Consiglio, Piazza Borsa, Napoli.

Sfilata e premiazione venerdí 25 maggio 2018, alle ore 20.00, presso il MAV – Museo Archeologico Virtuale, Via IV Novembre 44, Ercolano (Na).

camera commercio napoliSimona Pasquale – 16.05.2018 - Si rinnova l’appuntamento con la moda e lo stile con la manifestazione ‘Moda all’Ombra del Vesuvio’.

Venerdì 18 maggio alle ore 11.00, nella Sala del Consiglio della Camera di Commercio di Napoli, si svolgerà la Conferenza Stampa di presentazione della 17° edizione del concorso riservato ai giovani delle Scuole e delle Accademie d’Italia, ideato da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna, e organizzato in collaborazione con Confartigianato Imprese Napoli, che, durante l’incontro, rileverà i vincitori della seconda edizione del ‘Premio Ulisse 2018 per Arte e Ingegno’, riservato a chi ha saputo dare rilevanti contributi al territorio, attraverso la propria attività professionale.

Interventi di: Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio di Napoli; Enrico Inferrera, Presidente di Confartigianato Imprese Napoli; Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna.

museo archeologico virtualeSfilate e consegna dei premiGiovani Talenti della Moda’, poi, venerdì 25 maggio a partire dalle ore 20.00 nella cornice unica del MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (Na).

L’iniziativa vede il patrocinio istituzionale di Regione Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Ercolano e il sostegno di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, Centrale Garanzia Fidi, della Società di Comunicazione digitale “Webidoo”, dell’Agenzia di Viaggi “Erima Flying” e della Maison di Gioielli in Resina “Bellabrì”.

Contatti: Teresa Guarino, Confartigianato Napoli: tel. 081-5520039,

e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa: Simona Pasquale, cell. 339-5098790,

e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

simona.pasquale@libero.it;

Acerra: Ristrutturato e restituito alla città il Castello dei Conti

Lunedì 21 maggio 2018, alle ore 19.00, con la cerimonia del taglio del nastro, sarà riaperto alla comunità cittadina lo storico monumento. Le dichiarazione del sindaco Raffaele Lettieri.

acerra castello 1liria tar - 16 maggio 2018 -  Dopo l’ultimazione ed il collaudo dei lavori di riqualificazione e ristrutturazione, sarà restituito alla città e alla comunità cittadina il Castello dei Conti di Acerra, riportato al meritato splendore, ampliato nei servizi e negli ambienti e con una nuova organizzazione.

Il Sindaco della cittadina, Raffaele Lettieri, annuncia: «La città non ha potuto godere di questo bene, nel corso di questi mesi, a causa dei lavori di riqualificazione e ristrutturazione; ora il Castello dei Conti di Acerra sarà restituito alla sua naturale vocazione, sarà il fulcro degli eventi culturali in città e ci sono anche nuovi spazi per creare relazioni».

castello di AcerraInfatti sono stati potenziati i collegamenti con Piazza Castello e Piazzale Renella,  che sono stati ristrutturati e resi di nuovo fruibili per la comunità locale e per il territorio, che permettono di riscoprire spazi inediti e ricchi di fascino; è stato riqualificato  il nuovo sottotetto, recuperando le antiche capriate in legno e valorizzando la vocazione culturale già esistente, ampliando gli spazi destinati a punto di incontro e scambio con una sala d’ascolto, una sala di registrazione e una mediateca.

 In generale, l’intervento di riqualificazione ha inteso migliorare la fruibilità e la qualità architettonica degli spazi esterni ed interni, oggetto di ristrutturazione, migliorando le relazioni tra le diverse parti che definiscono, nel loro insieme, i caratteri autentici dell’area in questione.
«Il Castello dei Conticontinua il sindaco Lettieriè il “benvenuto d’eccellenza” della nostra città, fulcro vitale entro il quale si avvicenderanno eventi, rassegne, manifestazioni, attività che riverseranno nel centro cittadino interesse e visitatori. Naturalmente organizzeremo un luogo aperto che tutti i cittadini di Acerra, tutti i nostri ragazzi, potranno vivere tutti i giorni, stagione dopo stagione, grazie alle manifestazioni culturali che saranno realizzate, alla presenza del Museo Archeologico di Acerra e Suessula, della Biblioteca comunale, del Museo di Pulcinella e della civiltà contadina, e grazie agli stessi elementi architettonici ed archeologici presenti all’interno di esso».

sindaco di Acerra«Non potevamo che restituire questo bene alla città, organizzando il prossimo “Pulcinella Film Festival” , che vede impegnati tantissimi ragazzi acerrani, sotto la guida esperta di Giuseppe Alessio Nuzzo. – Dice ancora il primo cittadino - Il direttore artistico, i volontari e tutti i giovani impegnati nell’evento meritavano di essere accompagnati e sostenuti economicamente e nell’organizzazione. In questa particolare sperimentazione dei nuovi spazi e del Castello ristrutturato, potranno usufruire dei nuovi spazi del sottotetto e delle sale ristrutturate. Dopo il primo evento in cui sperimenteremo l’utilizzo di questo bene, proseguiremo gli obiettivi dell’Amministrazione completando e finanziando le attività per il potenziamento infrastrutturale, tecnologico e informatico del Castello dei Conti e degli spazi intorno del centro storico, nel rispetto dell’autenticità e dell’originalità del bene, per trasmettere questa ricchezza ai nostri figli».

«Infine – conclude Lettierivisti anche i precedenti, rinnovo l’appello a tutti i cittadini e a tutta la comunità acerrana, ad adoperarsi per il rispetto delle regole e del buonsenso contro ogni possibile atto di vandalismo contro i beni che stiamo restituendo alla città, beni che appartengono a tutti. I cittadini sapranno rispondere con civiltà ad ogni focolaio di inciviltà ed ignoranza che dovesse accanirsi contro la città».

BAIANO / VIAGGIO NELLA COSTITUZIONE ALL’”INCONTRO”: PRIMA “STAZIONE” CON MANGANELLI, LIETO E GUERRIERO

Le istanze ideali e le visioni politiche che formano l’impianto dell’articolo 41, che disegna i rapporti economici nell’architettura dello Stato repubblicano e democratico, segnano l’apertura degli appuntamenti che si protrarranno fino a dicembre prossimo. Il “Viaggio” è programmato dal Circolo socio-culturale “L’Incontro” per la conoscenza e la riscoperta della Carta costituzionale, nel cui alveo è cresciuta e si è evoluta la società italiana negli scenari della civiltà dell’Occidente euro-atlanticoe delle strutture comunitarie di Salisburgo e Bruxelles.

comune di baiano11Gianni Amodeo - 05.05.2018 - Il “Viaggio nella Costituzione” segnerà l’agenda del Circolo socio-culturale “L’Incontro” nei prossimi mesi, con le pagine aperte sulla conoscenza e sulla riscoperta dei postulati e dei principi della “Carta” fondante dello Stato repubblicano. Un itinerario di pubblici appuntamenti e convegni, che prenderà impulso domenica- 13 maggio, alle ore 10,30 nel Palazzo Comunale, per concludersi il prossimo dicembre. E’ l’ itinerario, di cui saranno guide ed animatori giovani studiosi ed esperti di Diritto costituzionale, parlamentari, docenti universitari, magistrati, sindacalisti, imprenditori, sindaci ed amministratori degli Enti locali per un’opportunità di testimonianza e di riflessione non solo storica e critica sul versante della pratica attuazione dei principi della “Carta” fino ai nostri giorni, ma anche e soprattutto di prospettiva sull’attualità delle istanze e delle idealità che Settanta anni fa hanno composto gli assi portanti e le coordinate della democrazia parlamentare e rappresentativa, nello spirito del bilanciamento e dell’equilibrio dei poteri, con i quali si esplicano le funzioni dello Stato.

viaggio nella costituzioneE’ il disegno organico, che, dando spazio e risalto ai valori della cooperazione internazionale per la costruzione di una società umanizzante e giusta e superando le chiusure dello Stato-nazione dominante nelle visioni ideologiche dell’800 e del ‘900, ha aperto al sistema-Italia i percorsi per identificarsi e riconoscersi sia nei profili di società incardinata negli scenari dell’Occidente euro-atlantico, sia nell’esercizio del ruolo di soggetto compartecipe alla fondazione di quell’ Europa comunitaria, di cui i Trattati di Roma del 1957 formano l’ancoraggio saldo e di lunga visione.
lincontro baiano1La prima “Stazione” dell’itinerario propone la “lettura” dell’articolo 41 della “Carta”. Una ricognizione sui rapporti economici che configurano la cosiddetta Costituzione economica dell’assetto dello Stato democratico e della società; assetto per il quale al riconoscimento propugnato ed affermato per le libertà economiche si connette e rapporta la necessità dell’intervento statuale, per garantire la protezione sociale contro il potenziale de-socializzante del libero mercato. E’ il quadro del modello di Economia mista, che la Commissione dei 75 dell’ Assemblea costituente mise a punto in nitida formulazione, conciliando le istanze di matrice liberale e radicale, come quelle di spiccata ispirazione socialista e comunista, dando rilievo alla visione della dottrina sociale cattolica nel quadro dei rapporti tra Stato e cittadino inteso quale persona umana, di cui vanno valorizzate e tutelate le esigenze etiche. E’ lo scenario, in cui l’iniziativa economica privata è libera, ma non può né deve essere scissa dai fini dell’utilità sociale e del bene comune. Una concezione che richiama la visione di quella Economia civile, di cui il più fine e perspicace assertore è stato Antonio Genovesi.
Francesco ManganelliA focalizzare gli aspetti caratterizzanti dell’articolo 41 nella vicenda civile della società italiana, saranno Franco Manganelli, Raffaele Lieto e Salvatore Guerriero, che rappresentano tre testimonianze distinte d’impegno e presenza nelle dinamiche pubbliche del territorio.

Manganelli è stato parlamentare alla Camera dei deputati nella XII legislatura per il collegio di Nola-Marigliano in rappresentanza di Alleanza dei progressisti. E’ una delle voci più significative del cattolicesimo democratico come attestano saggi e monografie pubblicate che si richiamano alla dottrina sociale cattolica del dopo Vaticano II. Già docente di Scienze economiche e aziendali al “Theti-Masullo”, è stato assistente alla Cattedra di Economia politica e di Sociologia economica nella Facoltà di Economia e commercio della “Federico II”.

LIETO 2Lieto è sindacalista di lungo corso, con importanti e delicate funzioni di vertice nella Cgil regionale della Campania, da sempre impegnato nella difesa e tutela dei diritti dei lavoratori. Una presenza seria e autorevole, quella di Lieto, con larghe e profonde competenze, maturate nelle dirette esperienze nei rapporti tra lavoro e imprese, che lo hanno condotto alla guida della segreteria regionale dei lavoratori del turismo e del commercio, settori di vitale importanza nell’economia della Campania.


Guerriero 2Guerriero, già sindaco di Avella, in due distinti cicli, con ruoli di rilievo svolti nella direzione provinciale della Democrazia cristiana di Avellino, è da circa venti anni attivamente impegnato nell’associazionismo per le attività delle Piccole e medie imprese. Un impegno, per il quale è assurto alla presidenza nazionale della Pmi International che svolge una funzione specifica e dedicata interamente alle iniziative di consulenza e servizi che promuovono e favoriscono l’internazionalizzazione delle imprese del territorio, di cui la più recente testimonianza è costituita dalle relazioni che proprio Pmi International ha aperto con il sistema produttivo dell’ India, la cui crescente espansione economica negli ambiti geo-politici mondiali è un dato di notevole portata.

Sottocategorie

  • Campania
  • Nazionali & Estero

    Elit Nullam pellentesque vitae Nulla eget Sed eget sed adipiscing accumsan. Tincidunt felis non amet et eu Nulla egestas cursus accumsan condimentum. Tincidunt accumsan tincidunt dolor pellentesque accumsan Nullam convallis egestas nunc quis. Mauris Suspendisse at pretium ac Aenean faucibus Morbi convallis pharetra et. Sed ut sed Vestibulum ut elit congue convallis massa ante consectetuer. Curabitur non Phasellus cursus et Vestibulum enim lorem.