GARANTIRE AD OGNI DONNA IL DIRITTO AD UN PARTO PULITO E SICURO: 385 MILA DONNE MUOIONO OGNI ANNO PER COMPLICAZIONI LEGATE AL PARTO

L'Illustrissima Casa Lordi-Jantus de Sobremonte scende in prima linea insieme alla Birthing Kit Foundation per ridurre l'incidenza della mortalità e della morbilità infantile e materna. Comunicato del 03.01.2017.

dolore del partoOgni 2 minuti una donna muore a causa di complicazioni legate alla gravidanza e al parto. In occasione del Natale 2016, l'Illustrissima Casa Lordi-Jantus de Sobremonte (www.icl-jds.org) ha deciso di dare un contributo per ridurre l'incidenza della mortalità e della morbilità infantile e materna con una donazione a beneficio della Birthing Kit Foundation, l'organizzazione impegnata a fornire un ambiente pulito e sicuro per il parto delle donne nei Paesi in via di sviluppo.

Per ragioni di povertà, ignoranza, isolamento o scelta culturale, molte di queste donne hanno poca o nessuna assistenza durante il parto. Fornendo gratuitamente loro un kit per un parto pulito, la Birthing Kit Foundation aiuta queste madri ad avere le risorse necessarie per evitare o ridurre le infezioni.
Oltre a dare un contributo concreto a favore della Birthing Kit Foundation, l'Illustrissima Casa Lordi-Jantus de Sobremonte si propone ora di sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema delle complicazioni legate alla gravidanza e al parto nei Paesi in via di sviluppo.
A causa di infezioni facilmente prevenibili ogni anno muoiono 385 mila donne. Sostenendo il lavoro della la Birthing Kit Foundation tutti possono dare un contributo per garantire a ogni donna il diritto ad evere un parto pulito e sicuro.

Info: www.icl-jds.org/birthing_kit_foundation.html

Idonei Civili al Concorso Pubblico Nazionale 814 VVF del '08: Soddisfatti della proroga, ma le assunzioni?

Riceviamo da Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e pubblichiamo - 02.01.2017

manifestazione RomaGent.le Direttore e Redazione, 

sono un Idoneo Vigile del Fuoco e mi pregio di inviarvi in allegato alla presente, e su esplicita richiesta del Gruppo Idonei, la comunicazione che gentilmente vorrete pubblicare quale Comunicato Stampa degli "Idonei Civili al Concorso Pubblico Nazionale per 814 Vigili del Fuoco del 2008". 

Con l'occasione, Vi auguriamo uno splendido 2017.

Distinti e Cordiali Saluti.

Idonei Civili Concorso Pubblico Nazionale 814 VVF. 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (-CONCORSO-814-.pdf)Concorso 814 304 kB79

Il piano incredibilmente stupido dell'Australia

Oliver MacColl - Avaaz (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) – 13 dicembre 2016

AvaazCari avaaziani, una multinazionale vuole costruire un enorme complesso industriale che estrarrà e trasporterà carbone di fianco alla Grande Barriera Corallina. Ma oggi possiamo fermare questa idea folle.
Per realizzare questo progetto hanno bisogno di 1 miliardo di dollari e il governo Australiano glieli vuole prestare. Ma il prestito deve prima essere approvato da una commissione indipendente che non è per niente abituata alla pressione pubblica.
Manca poco alla decisione, questo è il momento per metterli sotto pressione. Facciamo conoscere la vicenda del prestito con un’enorme campagna su tutti i media australiani -- firma e partecipa:
FIRMA ORA

La Barriera è la struttura vivente più grande al mondo ma sta morendo. Gli scienziati dicono che il riscaldamento delle acque la sta letteralmente cuocendo viva. E questo complesso industriale estrarrà così tanto carbone da peggiorare il cambiamento climatico non solo per coralli e pesci, ma per tutti noi.
Il governo australiano è ossessionato dalla creazione di lavoro, ma secondo le analisi questo piano potrebbe costare fino a 680mila dollari di soldi pubblici per ogni nuovo posto di lavoro. È un piano incredibilmente stupido.
Da questo prestito dipende tutto il complesso ammazza-barriera: la multinazionale che c’è dietro al progetto è coperta di debiti e senza questi soldi le sue finanze potrebbero collassare. Fermiamo l’accordo, salviamo la Barriera. Unisciti anche tu:
FIRMA ORA

Noi avaaziani abbiamo agito più e più volte per bloccare e ostacolare il finanziamento e il sostegno a questo progetto, e questa potrebbe essere l’ultima e decisiva campagna. Sarebbe una vittoria epica per il pianeta e per le prossime generazioni.
Con speranza,
Oliver, Danny, Mais, David, Andrew, Alice e tutto il team di Avaaz

PS - Ogni firma conta e può essere cruciale! Firma qui.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Australia approva mega-miniera carbone, rischi ambiente (ANSA)
http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/inquinamento/2016/04/04/australia-approva-mega-miniera-carbone-rischi-ambiente_d82fe043-feab-4b23-87ef-1426bb7a0905.html

Clima, Australia: distrutto il 67% della Grande barriera corallina (Repubblica)
http://www.repubblica.it/ambiente/2016/11/29/news/clima_australia_distrutto_il_67_della_grande_barriera_corallina-153068799/

Australia, allarme coralli: registrato il peggiore sbiancamento (SkyTg 24 - VIDEO)
http://tg24.sky.it/tg24/ambiente/2016/11/29/grande-barriera-corallina.html


Avaaz.org è un movimento globale con oltre 44 milioni di membri, che promuove campagne far valere la voce dei cittadini nelle stanze della politica di tutto il mondo (Avaaz significa "voce" in molte lingue). I membri di Avaaz vivono in ogni nazione del mondo; il nostro team è sparso in 18 paesi distribuiti in 6 continenti e opera in 17 lingue. Clicca qui per conoscere le nostre campagne più importanti, oppure seguici su Facebook o Twitter.

Per contattare Avaaz scrivici utilizzando il nostro modulo www.avaaz.org/it/contact, oppure telefonaci al 1-888-922-8229 (USA).

La Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi scrive a Papa Francesco in occasione del suo compleanno un messaggio augurale e l’invita a venire in Irpinia

logo pro locoLa Pro Loco Alta Irpinia di Sant’Angelo dei Lombardi, iscritta all’UNPLI, con Presidente Tony Lucido, componente della Giunta Regionale, impegnata da anni nel settore della promozione turistica, culturale e sociale di Sant’Angelo dei Lombardi e dell’Alta Irpinia tutta con sede accreditata per lo svolgimento del Servizio Civile, protagonista di numerose battaglie ed iniziative in difesa dell’ambiente, del territorio, delle sue istituzioni e servizi, come l’Ospedale, il Tribunale, contro le trivellazioni e i tralicci ecc. ecc., in occasione del compleanno di Papa Francesco, ha fatto pervenire gli auguri e le felicitazioni dell’Associazione, dei soci , unitamente all’invito a venire in visita in Alta Irpinia.

papa francesco jpg“Amatissimo Santo Padre Francesco, in occasione del Suo compleanno, voglio farle giungere, a nome mio  personale, della mia famiglia, dell’Associazione Pro Loco Alta Irpinia e, complessivamente,  da parte della Comunità di Sant’Angelo dei Lombardi, gli auguri affettuosi perché possa trascorrere il suo compleanno e le prossime festività del Santo Natale, con serenità e gioia accompagnata dal nostro affetto,  insieme a quello di milioni di persone,  che ormai guardano  a   Lei,  con  animo  grato  come   “il Buon Pastore”, che guida il suo gregge, con amorevole attenzione “verso nuovi cieli e nuove terre”.

So delle Sue ansie, angosce, sofferenze, per come, in questo periodo, gli ultimi, gli emarginati, i poveri, gli emigranti vengono trattati, per le condizioni di ognuno di loro, ma so anche che, in questa nostra società globalizzata, di smarrimento e di confusione di riferimenti e di valori, la Sua voce, il Suo esempio, la Sua testimonianza, sono punto costante di riferimento, per quanti credono  nella centralità dell’uomo, “il figlio di Dio”.

Santo Padre, Lei nel chiudere la porta Santa del Giubileo, ha voluto  ricordare che noi siamo chiamati a spalancare la porta all’uomo! Infatti, non si chiude e non ha termine mai l’azione e l’impegno di Misericordia a cui tutti gli uomini siamo chiamati, perché la porta della casa del Signore è sempre aperta agli uomini di buona volontà affinché possano sempre riconciliarsi con i fratelli e con il Padre!

Caro Papa Francesco,  grande Papa, semplice, ma colto, dal  tratto umano e immediato,  ma anche del nonno austero, che conosce le difficoltà, le sofferenze ed anche le speranze, senza fasti, ori, riti formali, Lei ci invita alla "Misericordia che viene prima del giudizio", alla comprensione, alla condivisione ed all'impegno per un mondo più giusto, solidale ed a “..misura d'uomo”, con il suo ambiente, con la natura, la distribuzione delle risorse, l'amministrazione della giustizia, l'attenzione verso i più bisognosi; noi con molta umiltà, con tanti difetti, con l’incertezze e le debolezze umane, con la gioia dell’impegno, la voglia di comprendere,  con la nostra azione nel campo della promozione della  nostra terra, della nostra Comunità facciamo riferimento ai suoi insegnamenti! Siamo impegnati a rimettere al centro l'uomo, il figlio di Dio, con la sua storia, le sue tradizioni, la sua identità, con il suo territorio e l’ambiente, con la sua fede!

Santo Padre, in questa ricorrenza, insieme agli auguri di una lunga vita ed in buona salute, mi permetta di chiedere e di invocare una sua paterna benedizione sulle nostre persone, sulle nostre famiglie, sulla mia comunità, che ha sperimentato la sofferenza dell’ emigrazione ed il dramma del terribile sisma del 1980. Questa terra depauperata dei servizi, di opportunità di lavoro, vive momenti di grande difficoltà. È in atto un nuovo impoverimento con desertificazione umana sempre più grave di questo territorio. Santo Padre la nostra Associazione, i suoi componenti sono impegnati a testimoniare, pur con tutti i limiti, i grandi valori della solidarietà umana e sociale verso gli uomini ed il territorio; insegnamenti e valori trasmessi  a tanti giovani ed al sottoscritto dall’indimenticato Parroco Don Bruno Mariani scomparso in occasione del terremoto del 23 novembre 1980 insieme a Don Ruggiero Mastrilli, Don Michele Di Milia, a tanti giovani, anziani e bambini che furono strappati alla vita. Proprio nel ricordare il grande ruolo di aggregazione svolto dalla Chiesa in momenti difficili voglio trasmetterle l’invito affinché possa valutare la possibilità di venire in visita in Alta Irpinia, in provincia di Avellino, nella terra di emigranti, di contadini, di giovani ricchi di speranze, ma senza lavoro e prospettive.

Grazie per la sua attenzione, voglia godere per il suo compleanno e per le prossime festività la nostra vicinanza affettiva e devota.”

13 dicembre 2016

Tony Lucido

SE LA CASA BRUCIA: RIFLESSIONI POST REFERENDUM

7 dicembre 2016 - Riceviamo e pubblichiamo da Riccardo Nencini

Riccardo Nencini 2Quando la casa brucia, c'è una sola decisione da prendere: tenere unita la comunità e sforzarsi per spegnere l'incendio.

È' la prima volta che in Italia prevalgono in modo così largo forze che utilizzeranno il voto referendario in funzione anti europeista, tutte protese, nonostante le divisioni interne, nel tentativo di dare una radicale spallata. So bene che i socialisti che domenica si sono espressi con un NO non appartengono alla categoria politica del 'populismo'. Ma non c'è dubbio che il risultato verrà capitalizzato soprattutto da Grillo e da Salvini. C'è' una cosa giusta da fare: evitare di consegnare l'Italia nelle loro mani.

Non sottovalutare il rischio. Si tratta di mondi lontani dalla nostra storia, antitetici ai nostri valori. Intendiamoci: la crisi economica ha colpito ovunque, ha diffuso la paura, ma la strada per uscirne non è né la destra radicale e razzista ne' la demagogia di un comico. Non azzardo paragoni con vicende che hanno caratterizzato l'Europa nel secolo passato - non vedo il fascismo alle porte - eppure sarei ingenuo se non cogliessi la tendenza maggioritaria a uscire dalla crisi investendo in una destra di tipo nuovo che inneggia a slogan eversivi.

W Costituzione 1080x680Tre cose hanno la priorità su ogni altra. La riforma dell'Italicum e l'armonizzazione tra le leggi elettorali di Camera e Senato perche' non si abbiano due Camere con maggioranze diverse, esattamente quello che ieri abbiamo proposto. Non un governo tecnico. Meglio un esecutivo istituzionale che affidi al parlamento il compito di scrivere in modo corale le regole del gioco e coinvolga una maggioranza ampia. Una coalizione riformista che parli agli italiani il linguaggio della verità. La missione deve essere la redistribuzione della ricchezza. In tempi difficili c'è bisogno non di 'terze vie' ma di misure efficaci per combattere la povertà e restituire dignità alle tante famiglie precipitate nel bisogno.

I socialisti devono fare la loro parte, in piena autonomia, intanto ricercando l'unità all'interno del partito.

Superato il referendum, vanno superate le divisioni innescate dal referendum. Mi rivolgo alle tante compagne e ai compagni incontrati in questa interminabile campagna. C'è vita e c'è passione. Insieme abbiamo buone idee da spendere, divisi contiamo meno di zero. E siccome si apre una nuova fase nella politica italiana, restare alla finestra sarebbe un errore imperdonabile.