.: Il Meridiano on line :. | il quotidiano online

Sperone: Alla Scuola Media “Alda Merini” si è tenuto il dibattito sulle tossicodipendenze

Gli alunni si sono confrontati con il dott. Lorenzo Savignano.

scuola media sperone 678x381N.R. - 24/02/2018 - Il  22 febbraio si è svolto presso la Scuola Secondaria di primo grado “Alda Merini” di Sperone un dibattito sulle tossicodipendenze, nel corso del quale gli alunni delle classi terze hanno avuto l’opportunità di confrontarsi con il dott. Lorenzo Savignano, che da oltre venticinque anni lavora al SerT di Avellino, in continuo contatto con la drammatica realtà delle dipendenze nella nostra provincia.

L’incontro, fortemente voluto dal DS prof. Vincenzo Serpico, è stato organizzato a conclusione di un percorso didattico di circa tre mesi, tenuto dalle prof.esse Antonella Bainaco, Anna D’Avenzo, Patrizia Ierardi e Antonella Venezia, nelle ore del tempo prolungato, da sempre una grande opportunità nell’offerta formativa dell’istituto speronese.

tossicodipendenze 2Volutamente le docenti hanno evitato di organizzare un vero e proprio convegno, per privilegiare invece un approccio diretto in un contesto quanto più informale possibile. Ciò ha permesso di creare un ambiente accogliente in cui i ragazzi hanno potuto esprimere liberamente dubbi e curiosità.

Il successo dell’iniziativa è in gran parte merito del dott. Savignano che, con umanità e autorevolezza, caratteristiche distintive del suo lavoro, ha saputo focalizzare l’attenzione degli alunni non soltanto sugli etti devastanti delle tossicodipendenze, ma soprattutto sull’intrinseca bellezza della vita.

L’immagine che ha accompagnato l’incontro è stata la celebre opera di Matisse “Icaro”, metafora di ciò che accade quando si decide di volare in alto con “ali di cera”, esattamente come le droghe.

MARIGLIANO / ISTITUTO “MANLIO ROSSI DORIA”: ALL’ OPEN DAY PROPOSTE DIDATTICHE, I DIVERSI LABORATORI DISCIPLINARI E LE MOLTEPLICI ESPERIENZE ATTIVE PER L’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Sabato 27 gennaio è stato un pomeriggio energico durante il quale è stato possibile conoscere in anteprima le tante proposte della Scuola.

imagesRVBYH9NXN.R. – 01.02.2018 - Numerosi sono stati i progetti di Informatica e Robotica realizzati e presentati da Luca Caliendo, Francesco Pio Camardella, Mario Camardella e Francesco Pio Spisto, studenti del corso Informatico nel “LABORATORIO DI SISTEMI E RETI”, inaugurato lo scorso 28 giugno e tutorati dalla prof.ssa Fiore Flora, docente di corso, e dal tecnico di laboratorio Carmine Iovino.

V Classe Rossi DoriaI lavori mostrati, hanno suscitato attenzione e curiosità nei ragazzi, che hanno partecipato all’occasione. 
L’evento ha dato modo ai visitatori di apprendere il funzionamento della casa domotica, sviluppata con tecnologia PAN e controllata tramite l’app mobile, progettata e sviluppata dai ragazzi della Classe V; il meccanismo della mano robotica, costruita con il kit software/hardware Lego Mindstorm; la macchina lego comandabile con app mediante smartphone e tablet; l’ideazione di ‘Gigino’, l’omino palestrato costruito in lego, capace di fare trazioni in modo divertevole. 
Inoltre, grazie alla recente partecipazione a Lets’s App, iniziativa organizzata dalla Miur, in collaborazione con la Samsung, gli studenti informatici, guidati dal prof. Antonio Alfano, responsabile del dipartimento informatico, hanno presentato le applicazioni sviluppate per Android

Tutte le decorazioni sono state realizzate con componenti di attempati pc sotto la supervisione del prof. Ciro Mancino che, grazie alla sua passione, ha saputo motivare e guidare sapientemente gli studenti del corso.

Nola / Presentato il Calendario Didattico Festa dei Gigli 2018

Un momento diconfronto congli allievidell’IstitutoMasullo – Theti. Servizio di Maurizio Barbato http://www.mauriziobarbato.it

Masullo ThetiN.R. - 02.01.2018 - Lo scorso 13 dicembre, presso l’Auditorium dell’Istituto Masullo – Theti, si è tenuta la presentazione del Calendario Didattico Festa dei Gigli 2018.

Per il 2017, il tema di approfondimento è stato “l’evoluzione delle macchine da festa Nola Masullo 20171214 222316nel tempo” mentre, per il  2018, il Calendario Didattico propone come argomento “Il Progetto” dei rivestimenti dei gigli, un tema di notevole interesse che, talvolta, viene trascurato e affidato a semplificazioni che banalizzano uno dei momenti di maggiore importanza della Festa dei Gigli.

Volantino pubblicitario Il Progetto 2018 1Le attività sono state introdotte dagli interventi della prof.ssa Susi Barone e del D.S. Anna Maria Silvestro.

I contenuti, esposti ai discenti dell’istituto, hanno spaziato su diversi temi: relazione tra l’urbanistica della città e le macchine da festa; l’evoluzione della struttura del giglio nel tempo; le botteghe come archivio storico; l’importanza del progetto dei rivestimenti dei gigli.

Calendario 2018 Bozzetti Progettuali 1 3Un contributo alla lezione sul tema dell’UNESCO e della tutela delle macchine da festa è stato fornito da Antonio D’Ascoli.

Anche i ragazzi ed i docenti in sala hanno interagito proponendo riflessioni, domande e proposte tra le quali il suggerimento di intervenire sul percorso , in particolare integrando il tratto di via Remondini, al fine di abbreviare i tempi della Kermesse.

Calendario 2018 Bozzetti Progettuali 2 2A chiudere l’evento una piacevole esibizione canora dell’Inno a San Paolino interpretato da un’allieva dell’istituto.

Nel corso della lezione è stato mostrato, in anteprima, il video PROMO sul “Progetto dei rivestimenti”, girato presso la Bottega d’Arte Tudisco, condotto da Maurizio Barbato e con gli interventi di Nando Giampietro e Giuseppe Tudisco.

https://youtu.be/zctZ2bEd_Lw (link al VIDEO PROMO)

Al Liceo Statale "E.Medi" di Cicciano incontro per il progetto "Educare alla legalità"

Sabato 10 febbraio, commemorazione delle vittime delle Foibe

liceo Enrico medi cicciano 678x381N.R. - 09.02.2018 - Nell'ambito delle  attività indicate nel progetto "Educare alla legalità" non poteva mancare l'iniziativa programmata per Sabato 10 febbraio in commemorazione delle vittime delle Foibe.

Nel giorno del ricordo, alla presenza del Dirigente Scolastico prof.  Pasquale Amato, del prof. Franco Iannone, Direttore dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose " G. Duns Scoto " di Nola, e dell'Avv. Marco Santo Alaia, Docente di Diritto Ecclesiastico presso l'Università Telematica Pegaso, si affronterà una delle vicende più discusse della nostra storia moderna. Il tutto si svolgerà nell'aula magna del Liceo Statale "E.Medi" di Cicciano, alle ore 9.15. A coordinare l'iniziativa il prof. Salvatore Alaia, Docente di Discipline Giuridiche ed Economiche,

FoibeL’incontro consentirà ai presenti di confrontarsi, alla presenza degli alunni delle classi quinte, su una strage che si inquadra in una strategia politica diretta a colpire non gli italiani in quanto tali, ma verso tutti coloro che si opposero all'annessione delle terre contese alla Jugoslavia: i territori dell'Istria, della Dalmazia e della Venezia Giulia.

Durante il periodo maggio-giugno 1945, vennero uccisi e gettati nelle Foibe,(fenditure profonde diverse decine di metri che si aprono sul fondo di una dolina o di una depressione del terreno) membri dei comitati di liberazione, collaborazionisti e militi della Repubblica di Salò, partigiani e cittadini comuni, contrari alla cessione dei territori; vennero eliminati per motivi politici dall'esercito jugoslavo del maresciallo Tito”, ha dichiarato il D.S.prof. Amato, a cui si ascrive il merito di aver contribuito in modo fattivo ad una crescita dal punto di vista socio-culturale dell'intera platea studentesca.

Cicciano / Liceo “Medi”: I ragazzi incontrano gli autori

Si presentano tre romanzi storici legati al territorio, proposti da “L’Associazione L’Arca

la cripta dei teschi foratiN.R.- 06.02.2017 - Nell’ambito del progetto Incontro con l’Autore, curato dalla prof.ssa Annamaria Scarciglia, “L’Associazione  L’Arca”, con il concorso del ‘Gruppo Archeologico Avellano Amedeo Maiuri’ e “L’Associazione Turistica Pro Loco Abella”, proporre stamattina l’incontro con scrittori del territorio: Luigi Tortora, Giovanna Ferrante Sorrentino e Antonio Caccavale, autori di tre romanzi storici: La cripta dei teschi forati, Non è cosa per noi, Nel nome dell’Onnipotente Uno e Trino.

non cosa per noi del libro di giovanna ferrante sorrentino 1L’importanza di avvicinare i ragazzi alla lettura è rilevante per la crescita culturale delle nuove generazioni e farlo attraverso la conoscenza diretta di un autore e di una sua opera lo è ancora di più. Con questa iniziativa si tende a dare la possibilità agli studenti di entrare in contatto con la poesia, la prosa, la saggistica, attraverso la lettura del libro e l’incontro diretto con il suo autore è un approccio molto stimolante alla conoscenza anche di ciò che c’è dietro alla pubblicazione di un’opera letteraria.

In nome dellonnipotente L’incontro proposto da “L’Associazione  L’Arca” è, dunque, un invito agli studenti alla lettura della narrativa contemporanea e ad incontrare gli autori di romanzi e pubblicazioni del Territorio attraverso la lettura di loro opere e la conoscenza diretta attraverso un incontro finale da svolgersi presso la scuola con i ragazzi.

All’incontro, che si tiene presso il Liceo “Medi” di Cicciano partecipano oltre alla prof.ssa Annamaria Scarciglia, la referente prof.ssa Rosanna Napolitano ed il prof. Pietro Luciano, presidente dell’Associazione L’Arca.