“Ciak Irpinia, la vendemmia va in scena”: A Montemiletto la leggenda dei vini irpini

I grandi vini della Campania in passerella alla rassegna dedicata alla viticoltura irpina, promossa e organizzata dal Consorzio di Tutela dei Vini d’Irpinia.

ciakirpiniaN.R. - 24.05.2018 - L’appuntamento si è tenuto  il 19 maggio a Montemiletto, nella suggestiva cornice del Castello della Leonessa, presenti stampa specializzata, nazionale e internazionale, produttori, tecnici ed esperti con l’obiettivo di fornire una rappresentazione corale dello stato dell’arte dell’enologia irpina, una gemma territoriale riconosciuta a livello nazionale.

Castello della leonessa Ciak Irpinia2018 Montemiletto 1Riflettori puntati, pertanto, sulle produzioni più importanti ed esclusive: Fiano di Avellino DOCG, Greco di Tufo DOCG, Taurasi DOCG e Irpinia Falanghina DocQuattro denominazioni storiche italiane i cui vini sono stati esaminati alla cieca da una Commissione di esperti. Il focus aveva lo scopo di delineare i tratti distintivi delle annate attualmente rilasciabili sul mercato, secondo i rispettivi disciplinari di produzione, ed in particolare la 2017 per i bianchi e la 2014 per il nobile rosso irpino.

Campania nel vino arton63559 b19c4Tante le personalità di spicco presenti al focus, a cui è demandato il compito di interpretare e valutare lo stato della viticoltura irpina, attraverso la degustazione tecnica dei campioni: i giornalisti Maurizio Valeriani (Scatti di Gusto), Paolo Valentini (Intravino), Daniele Moroni (Vino da bere), Paul Balke (paulbalke.com), Christian Eder (Vinum), HervèLalau (Croniquevineuse), Ronald De Groot (Perswijn), Rupert Kaestel (steffenmaus.com) , Maurizio Paolillo (Intravino), Antonella Amodio (DoctorWine), Jessica Bordoni (Civiltà del bere), Andrea De Palma (andreadepalma.com, vinibuoniditalia) , Eleonora Scholes (spaziovino.com), Pasquale Porcelli (Winesurf), Annacarla Tredici (La Repubblica), Giuseppe Festa (WineBusiness), Antonio Di Spirito (Lavinium), Davide Gangi (Vinoway), Luciano Pignataro (Il Matttino).

IL PROGRAMMA

Al termine del blindtasting, iniziata alle 12.15, si è aperta una sessione di approfondimento che prevedeva la presentazione dei lavori della Commissione Tecnica Territoriale presieduta dal prof. Luigi Moio e composta da una rappresentanza di enologi operanti nel territorio irpinoL’analisi tecnica dell’andamento dell’annata agraria è stato il preludio ad un momento di sintesi tra giornalisti, esperti, enologi e produttori, con lo scopo di giungere ad una valutazione qualitativa delle vendemmie oggetto di degustazione. I dati verranno successivamente resi pubblici sul sito del Consorzio Tutela Vini d’Irpinia.

Dalle 13.15 alle 15.30 spazio al walkaroundtasting, riservato alla stampa accreditata, nel corso del quale  i banchi di degustazione dei vini, preparati direttamente dai produttori partecipanti, sono stati accompagnati da alcune postazioni dedicate al food, a cura dell’associazione Agrichef .

Nel pomeriggio, a partire dalle 16.00 e fino alle 21.00, è seguito un walkaroundtasting aperto a winelovers e sommelier.

Sono state effettuate , come previsto, anche due visite guidate, alle 17.30 e alle 18.30, al Castello della Leonessa, con un tour nelle sale.

Ciak Irpinia”, giunto alla seconda edizione, ha l’obiettivo di fare di anno in anno il punto della situazione della viticoltura irpina, attraverso la degustazione e l’approfondimento tecnico dei vini delle annate correnti. Un appuntamento, dunque, molto atteso da produttori, esperti, sommelier e winelovers, accomunati dalla passione per il brand ‘Irpinia’, che, quest’anno, non ha deluso le aspettative della vigilia. “Ciak Irpinia”, organizzato con il patrocinio del Comune di Montemiletto, e sostenuto da Coldiretti Avellino e Aprol Campania, è stato un vero e proprio successo sotto tutti i punti di vista.

Tra gli altri sponsor BPER, Enovit, Belbo Sugheri, Diam, DS Glass. Partnershipcon Istituto Alberghiero e Agriturismo Campagna Amica.

Per ulteriori info:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Fb. Ciak Irpinia, Instagram.Ciakirpinia
Accrediti Stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Roberta Raja Tel.3898570397; Marco Grasso Tel.3389704209;

Accrediti Banchi d’assaggio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Eleuteria Cecere Tel. 3281574110

Nola / Interporto Campano: Tema Distrettuale Lions Club "I Corridoi Transeuropei e Zone Economiche Speciali"

Convegno su “ Le Zone Economiche Speciali quale  occasione  ai rilancio  della crescita industriale nel territorio, dei porti e della logistica nel Mediterraneo. Nola, anello  di congiunzione delle ZES lungo i corridoi Napoli-Bari-Taranto in chiave euromediterranea".

untitledN.R – 27.05.2018 - Lunedì 28 maggio  2018, alle ore 15.00, presso la Sala dei Congressi dell'INTERPORTO CAMPANO SpA a NOLA, il Distretto 108 YA dei Lions Clubs International, Governatore Francesco Capobianco, nell’ambito del Tema Distrettuale "I Corridoi Transeuropei e Zone Economiche Speciali", terrà il convegnoLe Zone Economiche Speciali quali occasione di rilancio della crescita industriale del territorio, dei porti e della logistica nel Mediterraneo”. L’evento  vede la collaborazione dell’Interporto Campano SpA e dell’Università Pegaso.

Lions Clubs aderenti e proponenti il Tema di Studio Nazionale"le Vie della  Cultura  e de/o Sviluppa Europee. Opportunità  per l'Italia. Conidoi Transeuropei e Zes": Lions Club Penisola Sorrentina-Capofila: Presidente Francesca Rossi Orazzo; Lions Club Palma Campania-Vesuvio Est: Presidente Enza Di Tuoro; Lions Club Salerno 2000: Presidente Pietro De Felice; Lions Club  Matera Città dei Sassi: Presidente Francesco Saverio Attico; Lions Club Cosenza Host: Presidente  Lidia Pecoriello; Lions Club Cosenza Castello Svevo: Presidente Sandro Assunto; Lions Club Capua Casa Hirta: Presidente Lucia Capitelli; Lions Club Fata Morgana di Reggio Calabria: Presidente Marco Santoro.

Vulcano Buono Patrocinano l'evento: lnterporto campano  SpA; Universitas Mercatorum; Eurispes Roma; Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili di Nola; Ordine degli Awocati di Nola; PMI lntemational; Perimetri "engineering & management"; ASI di Napoli.

Partendo dal Tema di Studio Nazionale, “Le Vie della Cultura e dello Sviluppo Europee. Opportunità per l’Italia. Corridoi Transeuropei e Zes”, il convegno punta a sottolineare l’importanza del territorio nolano quale punto di convergenza tra le Zone Economiche Speciali e i corridoi Napoli-Bari-Taranto.

Il programma:

Ore  15:00  - Registrazione dei partecipanti e Welcome coffee

Ore  15:15  - Indirizzo di saluto: Giuseppe Maiello, Presidente del/'lnterporto Campano SpA; Danilo Iervolino, Presidente dell'Università delle Camere di Commercio Universitas Mercatorum; Marco Ricceri, Segretario Generale Eurispes Roma; Domenico Ranieri, Presidente Ordine Commercialisti ed Esperti Contabili di Nola; Anna Maria Silvestro, Dirigente Scolastico "Masullo-Theti"; Edoardo Cosenza, Presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli e Provincia.

Ore  15:30  - Apre i lavori  Salvatore Napolitano, Delegato del Governatore

Ore  15:45 - 1 sessione - La fiscalità nelle Zone economiche speciali della Campania

Intervengono: Francesco Fimmanò, Ordinario di Diritto Commercia/e Università degli Studi del Molise, Direttore Scientifico Universitas Mercatorum;  Antonio Uricchio, Rettore Università di Bari ''A. Moro"; Adriano Giannola, Presidente Svimez; Pietro Spirito, Presidente ADSP del Mar Tirreno Centrale - Porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia; Ugo  Patroni Griffi, Presidente ADSP dell'Adriatico Meridionale; Salvatore Guerriero, Presidente della PMI lnternational; Giusi Romano, Presidente Cise e Pres. Area ASI di Napoli; Ambrogio Prezioso, Presidente Unione degli Industriali di Napoli; Pasquale Russo, Direttore Confcommercio Campania; Alessandro Panaro, Responsabile ufficio Maritime and Mediterranean economy.

Ore  17:30  - 2 sessione: Le strategie politiche per l'efficienza logistica e intermodale dei porti del Sud Italia

Intervengono: Paolo Russo, Deputato; Enzo carbone, Senatore; Francesco Urraro, Senatore; Piero De Luca, Deputato.

Ore  18:30  - Conclusioni: Claudio Ricci, Ad ITP Nola; Antonio Marte, Secondo Vice Governatore Eletto Distretto 108 YA.

Modera  i lavori: Francesco Accarino, Lion. Cerimoniere: Vittorio Verone

Il Service è accreditato nell'ambito del programma di formazione continua da parte dell'Ordine degli Ingegneri di Napoli e Provincia, dell'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti Contabili - Circoscrizione Tribunale di Nola e degli studenti del "Masullo-Thethi" di Nola partecipanti al service.

I Cammini della Via Francigena del Sud: Da Casalbore a Greci, da Montaguto a Savignano Irpino

Si è cominciato da Casalbore il 14 e 15 aprile, presso la Torre Normanna con passeggiate, laboratori di degustazione, stand e musica con gli Skaria e i Lumanera... Poi tappa a Greci il 29 aprile e a Montaguto il 1 maggio. In ultimo Savignano il 12 maggio. Il progetto co-finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC Campania 2014-2020 Linea Strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”.

La Via Francigena del Sud mappa1Pietro Luciano – 09.05.2018 - La “Via Francigena del Sud”, o anche più propriamente “Vie Francigene nel Sud”, poiché trattasi di un insieme di fasci viari lungo una stessa direttrice, unisce l’Occidente all’Oriente, il cristianesimo al paganesimo, l’Età Antica Via Francigena 696x397al Medioevo, rappresentando un itinerario trasversale, tra basolati romani e antichi tratturi, templi pagani, imponenti cattedrali e santuari cristiani, dolci panorami collinari e aspri passaggi montani.

Tale intricato insieme di percorsi tocca i Comuni di Casalbore, Greci, Montaguto e Savignano Irpino, che hanno già organizzato,negli anni passati, da soli o in sinergia, eventi e iniziative per valorizzare questi antichi cammini. Cardine di questi eventi: le passeggiate escursionistiche, nella forma mista del trekking urbano e di Via Francigena del Sudcamminate lungo i sentieri collocati al di fuori dei centri abitati, articolate in diverse tappe e  collocate anche in momenti temporali distanti tra loro.

Tale format viene ripreso dal progetto “I Cammini della Via Francigena del Sud”, iniziativa co-finanziata dalla Regione Campania nell’ambito del POC Campania 2014-2020 Linea Strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”, mettendo in rete le iniziative promosse dai quattro comuni partner e creando un calendario unico di eventi caratterizzati da programmi di attività volte ad arricchire la tradizionale passeggiata. Il risultato è un lungo itinerario articolato in quattro tappe strutturate nella medesima maniera.

presentazione via Francigena del Sud news155142La Presentazione - L’evento itinerante “I Cammini della Via Francigena del Sud”, il progetto che coinvolge i comuni di Casalbore, in qualità di Capofila, Greci, Montaguto e Savignano Irpino, suddiviso in quattro tappe, articolate tra passeggiate di trekking urbano ed extra-urbano, laboratori di degustazione, stand espositivi e spettacoli musicali, è stato presentato, presso il Circolo della Stampa di Avellino.

Presente alla Conferenza Stampa Pierfrancesco Ignelzi, Consigliere Comunale di Casalbore, che, portando i saluti del Sindaco Raffaele Fabiano, ricorda come: "Il riconoscimento regionale avuto dalle nostra proposta progettuale consentirà a visitatori e turisti di conoscere luoghi insoliti e inaspettati nei territori delle valli del Miscano e Cervato, ove insistono i comuni interessati, attraverso un format innovativo capace di unire i valori del cammino alla scoperta delle tipicità e di tutte le altre risorse locali".

A fargli eco Alfredo Cozza, Consigliere del Comune di Greci che sottolinea come: "Il destarsi dell’interesse nei confronti della Via Francigena stia portando allo sviluppo di un nuovo tipo di turismo, lento e dolce, che offre una grande opportunità di comunicare le proprie ricchezze ai territori delle aree interne." 

E proprio sull’importanza della comunicazione nello sviluppo territoriale si concentra l’intervento di Marcello Zecchino, Sindaco di Montaguto, che dichiara: "I nostri comuni sono ricchi di risorse che meritano di essere comunicate al pubblico potenzialmente interessato. Elementi che spesso potrebbero rappresentare una negatività, come la famosa frana di Montaguto, possono essere trasformate in attrattori turistici innovativi come, ad esempio, un percorso didattico sul rischio idro-geologico." 

 

I Cammini della Via Francigena del Sud Tappa di Casalbore 347x507Il programma dell’iniziativa - Durante l’incontro di presentazione, moderato da Annibale Discepolo, giornalista de Il Mattino di Avellino, è stato illustrato ai presenti il programma completo dell’iniziativa.

CASALBORE - Prima tappa presso il Comune di Casalbore, la mattina di sabato 14 aprile, con un convegno con la partecipazione di rappresentanti di enti, istituzioni e associazioni locali, dedicato allo sviluppo turistico delle aree interne, lungo i tracciati degli antichi cammini. Si prosegue Casalbore Torre Normannanel pomeriggio, presso la Torre Normanna di Casalbore, simbolo del borgo irpino, con un laboratorio di degustazione guidata, dedicato al pecorino di Laticauda e ai formaggi tipici locali, visite a stand di gastronomia e artigianato e lo spettacolo musicale del gruppo folkloristico Skaria.

Domenica mattina, 15 aprile, passeggiata di trekking urbano presso i principali punti di interesse di Casalbore e, poi, nel pomeriggio ancora con un laboratorio di degustazione guidata, dedicato all’avvicinamento alla conoscenza dell’olio di Ravece, e con la grande esibizione finale de “I Lumanera”.

Greci images7EE3YD1GGRECI - Secondo appuntamento  il 29 aprile a Greci, unica comunità arbëreshë della nostra regione, con la passeggiata di trekking urbano, con partenza dal piazzale antistante la Madonna del Caroseno, con la  possibilità di visitare il Centro Storico con la Chiesa di San Bartolomeo, il Rione Breggo, Palazzo Lusi-Museo e Palazzo Caccese. Previsto anche un percorso alternativo con visita alla Mnemoteca e Palazzo Lusi.

Greci Palazzo Caccesi DSC01659La passeggiata si conclude a Palazzo Caccese, dove i convenuti partecipano ad un laboratorio di degustazione guidata, dedicato alla preparazione del “buke a ziar”, pan cotto con le verdure, piatto tipico della tradizione albanese.

A seguire visita agli stand espositivi di aziende locali e spettacolo musicale a cura del Gruppo Folk “Katundi Jone”, con l’esibizione in canti e balli anch’essi appartenenti alla tradizione albanese. Al termine dell’evento pranzo, con menù convenzionati, a cura dei Ristoranti Pizzeria Tajuri (per info e prenotazioni 3470534998) e DiVino Roberto (per info e prenotazioni 3927360870).

Montaguto francigena 1maggio2018 CopiaMONTAGUTO - Terza tappa il 1° maggio a Montaguto, nel cuore della Valle del Cervaro. Alle ore 9.30, passeggiata di trekking con partenza da località “Madonnina”: poi, visita al bosco e visita guidata al centro storico con sosta ristoro in località Sorgenti. Presso la Villa Comunale è possibile visitare gli stand espositivi di gastronomia e artigianato locale e partecipare al laboratorio di degustazione guidata, con la partecipazione dello Chef Peppe Zullo. A completare il tutto l’allegria musicale del Gruppo Folk Skaria.

I Cammini della Via Francigena del Sud Tappa di Savignano Irpino 347x496 CopiaSAVIGNANO IRPINO - Il 12 maggio a Savignano Irpino, quarta ed ultima tappa dell’itinerario, per la conclusione di un lungo itinerario durato due mesi, per scoprire, passeggiando, le bontà e le bellezze delle valli del Miscano e del Cervaro.

Si comincerà, alle ore 17,00, con la passeggiata lungo le strade del borgo antico, inserito all’interno del circuito de “I Borghi più Belli d’Italia”, e la visita al Castello fontana angelicaGuevara, con partenza dalla Fontana Angelica. Presso il Castello Guevara, i visitatori saranno accolti dalle aziende locali presenti negli stand espositivi e avranno la possibilità di partecipare al laboratorio pratico e di assaggio delle tipiche orecchiette savignanesi. Nel pomeriggio previsto un divertente spettacolo di musica folkloristica lungo Corso Vittorio Emanuele, insieme ad un’anteprima della tradizionale “Sagra delle Orecchiette”, evento gastronomico tra i più antichi d’Irpinia.

catello guevara dal sottopassoL’ultima tappa del progetto “I Cammini della Via Francigena del Sud” cade, anche, in occasione di del 30° Anniversario del Gemellaggio tra Savignano e la cittadina francese di Savigneux, che si celebra dall’11 al 13 maggio. Nell’occasione Savignano Irpino si anima con iniziative a tema che interessano l’intero territorio e vedrà l’arrivo di nutriti gruppi di turisti francesi e tedeschi.

Un ultimo appuntamento,dunque, da non perdere. 

 

Tutte le info e il programma completo su: www.icamminidellaviafrancigena.it

MODA ALL’OMBRA DEL VESUVIO / 17a EDIZIONE: PREMIO “GIOVANI TALENTI DELLA MODA” SFILATA E PREMIAZIONE AL MAV

Premi UlissePresentata alla Camera di Commercio di Napoli la 17a edizione di “Moda all’Ombra del Vesuvio – Premio Giovani talenti della Moda” la manifestazione ideata da Annabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna e organizzata in collaborazione con Confartigianato Napoli, che attraverso il suo presidente Enrico Inferrera, ha annunciato i vincitori del “Premio Ulisse 2018 Per Arte e Ingegno”.

Sfilata e premiazioni venerdì 25 maggio a partire dalle 20.00, presso il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, con la conduzione di Paola Mercurio e Gianni De Somma. L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Campania, Camera di Commercio di Napoli e Comune di Ercolano e del contributo di Artigiancassa Gruppo BNP Paribas, Centrale Garanzia Fidi, Webidoo società di comunicazione digitale, Erima Flying agenzia di viaggi e Bella Brì l’Arte della Resina maison di gioielli in resina.

TavoloSimona Pasquale – 18.05.2018 - Torna “Moda all’Ombra del Vesuvio”, il concorso sartoriale rivolto agli allievi e ai diplomati degli Istituti d’Arte e delle Accademie di Moda del Sud che venerdì 25 maggio, si sfideranno negli spazi d’avanguardia del MAV – Museo Archeologico Virtuale di Ercolano (Na), nella realizzazione di capi d’Alta Moda, nelle categorie ‘Migliore Scuola’ e ‘Giovani Talenti della Moda’, nella cui sezione senior sfileranno le creazioni degli stilisti Claudia D’Andrea, Isabella Di Natale, Peito Giusy, Marica Scafati e Antonio D’Arcangelo

Scuole di ModaI migliori, selezionati da una prestigiosa giuria composta dagli stilisti Andrea RiccioAnna GuardaFerdinando BorrelliFrancesco ViscontiGiovanna DuraccioGiusy SorrentinoLuigi Di DomenicoNunzia Duraccio e Vincenzo Casapulla e da Enrico Inferrera, Presidente di Confartigianato Imprese Napoli, Ciro Tufo responsabile commerciale locale di Webidoo, Leonardo Lasala giornalista e titolare dell’agenzia di viaggi Erima Flying e Giuseppe Miranda giornalista ed esperto di comunicazione digitale, si aggiudicheranno degli stage presso importanti case di moda. Girolamo Pettrone«Siamo lieti di ospitare proposte interessanti e portate avanti in maniera serie, come quelle che propone sempre Confartigianato – dice Girolamo Pettrone, Commissario Straordinario della Camera di Commercio definita ‘Casa delle Imprese’, introducendo i lavori della mattinata –  In particolare questa che, in diciassette anni ha saputo incontrare il favore degli operatori e della stampa». 

Annabella EspositoAnnabella Esposito, Presidente dell’Associazione Piazza di Spagna, ideatrice e motore della rassegna coglie l’occasione per rivolgere un appello alle istituzioni e ai giovani stilisti presenti: «incontriamo tanti ragazzi demotivati; forse dobbiamo dare loro più forza e speranza, eppure le opportunità ci sono e non bisogna aver paura del sacrificio». 

Rocco DragonettiRocco Dragonetti, Direttore di Artigiancassa Campania conferma il momento difficile «soprattutto nel Mezzogiorno che fatica a superare la crisi».

In linea con la politica di rappresentatività del territorio e non esclusivamente delle aziende, la Confartigianato Napoli ha inaugurato l’anno scorso, nell’ambito della competizione fra giovani stilisti, il “Premio Ulisse per Arte e Ingegno”, un riconoscimento rivolto alle persone che si sono distinte per la loro vivacità imprenditoriale e per il forte legame con la Napoli e la sua provincia. 

Enrico Inferrera«Per essere imprenditori nel nostro contesto territoriale, è necessario avere un po’ della scaltrezza di Ulisse e saper resistere alla Maga Circe, o al Polifemo di turno» spiega il Presidente Enrico Inferrera, annunciando i vincitori del 2018. 

Stefania LambiaseSi tratta di Stefania Lambiase, stilista di gioielli in resina e cofondatrice con il marito della casa Bella Brì l’Arte della Resina; Salvatore Rullo, amministratore delegato dell’azienda di informatica Salvatore RulloDasir Tech, e Ciro Veneruso, direttore commerciale del Gruppo AutoUno.

Un riconoscimento speciale è andato a Mauro Limongi, imprenditore calabrese e referente nazionale dell’Osservatorio Internazionale per l’Economia del Mare. 

Mauro Limongi«Valorizzare i talenti esordienti della sartoria, creare per loro opportunità e visibilità sono gli obiettivi fondamentali di questa manifestazione ormai di livello nazionale, che vogliamo assuma un’importanza sempre maggioreprosegue il Presidente InferreraI risultati ottenuti in questi anni sono lusinghieri; molti partecipanti hanno fatto di questa esperienza il loro lavoro, creando imprese, o offrendo le loro capacità a importanti case di moda. I giovani sono la nostra ricchezza e devono trovare qui la possibilità di esprimersi».

Leonardo Lasala«Se le nuove generazioni vanno via perché non hanno la possibilità di dimostrare il proprio valore, colpiamo il territorio a morte e non c’è Finanziaria che tenga ma l’occupazione, che un tempo dipendeva dallo Stato, oggi deve partire dalle imprese che sanno darsi un valore sociale, in relazione con la Scuola, che è il grande punto di forza di questa iniziativa» sottolinea Leonardo Lasala.

Giuseppe De NicolaTra coloro i quali immaginano un modo nuovo di concepire il rapporto con lo sviluppo c’è anche Giuseppe De Nicola, ideatore di Jazz'Inn, Jazz e innovazione, una kermesse musicale che si svolgerà dal 29 luglio al 2 agosto a Pietrelcina, alla quale interverranno imprenditori e dirigenti di società importanti, per conoscersi e conoscere un pezzo delle regione tutto da scoprire.

Carmine Daniele«L’impegno paga sempre, anche in tempi difficili come i nostro» concludono Carmine Daniele e Marcello Boscato, responsabili del settore commerciale della Webidoo.

 

Contatti: Teresa Guarino, Confartigianato Napoli: tel. 081-5520039,

e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Stampa: Simona Pasquale, cell. 339-5098790,

e-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.simona.pasquale@libero.it;

Inaugurata la 37a edizione della Fiera Interregionale di Calitri

Presenti il presidente della Provincia di Avellino Domenico Gambacorta, il sindaco di Calitri Michele Di Maio, il presidente dell'EAPSAIM Nino Campana, il sindaco di Andretta Giuseppe Guglielmo, ilvice sindaco di Monteverde Antonio Vella, il  presidente della Confcommercio Avellino Luigi Salvante.

Fiera Calitri taglio del nastroN.R. – 03.05.2018 - Taglio del nastro per la 37a edizione della Fiera Interregionale di Calitri, il 3 maggio 2018, presso il Quartiere Fieristico, alla presenza del Presidente della Provincia di Avellino Domenico Gambacorta, del sindaco di Calitri Michele Di Maio, del presidente dell'EAPSAIM Nino Campana, del sindaco di Andretta Giuseppe Guglielmo, del vice sindaco di Monteverde Antonio Vella, del presidente della Confcommercio Avellino Luigi Salvante.

 ha avuto il via la quattro giorni di uno degli eventi più attesi del Mezzogiorno d'Italia.

Il presidente della Provincia di Avellino, Domenico Gambacorta, ha sostenuto : «Arrivare alla 37a edizione é un traguardo importante e nello stesso tempo un faro puntato su tutto il territorio dell'Irpinia d'Oriente. E' l'occasione per tanti produttori per farsi conoscere e mostrare quanto questa terra sia in grado di produrre eccellenze».
Il sindaco di Calitri, Michele Di Maio, a sua volta, ha sottolineato: «Il segnale di questa fiera é soprattutto quello di un richiamo forte a voler rialzare la testa e rimettere sul giusto binario una questione cruciale, ossia il futuro delle zone interne. E' una vera e propria emergenza che ha bisogno di concrete risposte. Rispetto ad uno spopolamento che penalizza fortemente il futuro di questi nostri paesi bisogna agire sull'occupazione per creare le condizioni per evitare che le persone, soprattutto giovani, possano emigrare».
Il presidente dell' EAPSAIM, Nino Campana, ha, invece, precisato: «La 37a edizione rappresenta la conferma del nostro impegno per mantenere questo appuntamento. Non nascondo le difficoltà ma c'è qualcosa che va oltre e che riguarda il futuro delle zone interne e su questo il nostro impegno é totale».
Le quattro giornate fieristiche hanno in calendario tre importanti appuntamenti che si svolgeranno presso il Quartieri Fieristico.
Fiera di CalitriIl primo venerdì 4 maggio, alle ore 21.30, con "Estate in tour - storia, tradizioni, enogastronomia" in diretta televisiva sui canali del digitale terrestre 189 di TeleNostra e 90 Primativvù.

Il secondo sabato 5 maggio, alle ore 9.30, con il dibattito a più voci sul "Nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali".

Il terzo domenica 6 maggio, alle ore 10.30, con "Turismo: potenzialità e criticità", interessante confronto tra le Pro Loco dell'Unione dei Comuni dell'Irpinia d'Oriente.
Apertura del Quartiere Fieristico fino a domenica 6 maggio con orari che vanno dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 21.00. Ingresso gratuito.

Sottocategorie

  • Economia

    Lacinia vitae In ante ipsum Sed nec dapibus et orci dictumst. Vel lacus amet dictumst et sapien est ac Curabitur pellentesque ultrices. Feugiat convallis turpis massa ligula sagittis enim aliquet fringilla orci pretium. Ut Aenean Vestibulum suscipit eros pede et nibh laoreet Pellentesque mus. Aliquet ultrices dictumst justo justo tortor vitae nisl nec sem.

  • Lavoro

    Ipsum lorem Vestibulum Nam lacinia Curabitur euismod eu urna neque nibh. Donec elit Integer malesuada eros dolor Suspendisse id ornare tincidunt Morbi. Nisl libero ac fermentum vel sed laoreet justo tempus magna.