Il Comune rimuove 23 quintali di rifiuti e bidoni di vernice da discarica abusiva

Il sindaco Andrea Manzi: "Sempre in trincea contro reati ambientali, i cittadini denuncino"

fotoprimaCasamarciano – 27.09.2014 - Diciannove quintali di pneumatici, quattro quintali di rifiuti secchi, decine di bidoni di vernice sono stati rimossi tra martedì e mercoledì dal servizio Ecologia del Comune di Casamarciano con il supporto della Ambiente srl di San Vitaliano.
La discarica abusiva era localizzata a Schiava, in località Paenzano, nei pressi del ponte dell'autostrada A16. Dopo un primo summit, domenica scorsa, tra l'ente e i carabinieri della stazione di Schiava, proprio per discutere della condizione dell'area, il sindaco Andrea Manzi si è attivato già nella giornata di martedì per l'immediata rimozione.
La presenza del cumulo di rifiuti speciali era stata segnalata nei giorni scorsi anche dalle associazioni ambientaliste del territorio che avevano sporto denuncia alle Autorità competenti chiedendo l'immediata pulizia. Nel giro di quarantotto ore, pneumatici, bidoni di vernice ed altro materiale sono stati differenziati e destinati ad un impianto di smaltimento.
fotodopoSi tratta dell'ennesima operazione con cui il Comune di Casamarciano interviene a liberare il territorio dagli sversamenti abusivi di privati ed aziende. Una lotta impari contro la quale si sta pensando ad un intervento per proteggere queste ed altre aree da chi perpetra continui scempi.
"Siamo in trincea quotidianamente contro gli abusi - spiega il sindaco Andrea Manzi - e come ente cerchiamo di rispondere rapidamente coi nostri pur esigui mezzi alle richieste dei cittadini e delle associazioni. Ben vengano le denunce e le segnalazioni, auspico che ciascuno si senta sentinella sul territorio e ci indichi altre criticità, così che si possano porre in essere azioni utili a restituire dignità ad ogni parte del paese".

 

Puliamo il Mondo 2014 ad Acerra: Volontari alla carica per pulire le Sorgenti del Riullo

Acerra ambiente 1L.C.Tarantino - 27.09.2014 - Come ogni anno, le giornate di "Puliamo il mondo" sono dedicate alla sensibilizzazione dei ragazzi sul tema della tutela del territorio. E la città di Acerra ha aderito all'iniziativa di Legambiente, sostenendo il gruppo dei Volontari del Riullo, che collaborano con l'Associazione "Sorgenti del Riullo – Gruppo volontariato per il risanamento" e altre associazioni e gruppi e la Società Falzarano, per la pulizia dell'area del Riullo, dove ci sono sorgenti di acqua sulfurea che erano scomparse e sono riaffiorate dopo decenni.
Acerra ambiente 3Così, volontari alla carica per Puliamo il Mondo 2014 di Legambiente, da ieri mattina e fino a domenica 28 settembre, sono in azione per completare l'opera di pulizia dell'area delle sorgenti del Riullo.
Raccolti plastica, vetro e altri rifiuti per portare la zona all'antico "splendore". Gli stessi volontari hanno portato avanti anche l'attività di salvaguardia delle antiche specie arboree della zona, in particolare della rosa canina.
Scope, sacchetti, pale e rastrelli alla mano adulti e bambini, provenienti anche dai paesi limitrofi, si stanno impegnando per dare il buon esempio nel prendersi cura della propria città, ripulendo la zona delle fonti del Riullo dai rifiuti.
Le sorgenti del Riullo, riaffiorate dopo decenni, sono sorgenti di acqua sulfurea che spinsero i romani a creare sul posto un complesso termale di cui rimangono solo dei resti.
Acerra ambiente 4jpgNumerose le iniziative degli ultimi mesi messe in campo dai volontari con il sostegno dell'Amministrazione comunale per la pulizia e il risanamento di questa area. Nei giorni scorsi si è occupata dell'azione di risanamento, operata dai volontari, anche la trasmissione "Ambiente Italia" di RaiTre.
E' una piacevole attività, che vede la collaborazione di molti cittadini, segno di una crescita della responsabilità sociale e territoriale, ma soprattutto dell'educazione ambientale in tutta la città.

“Le domeniche della salute” con visite gratis per la prevenzione promosse dal Rotary Club “Nola – Pomigliano D’Arco”

Servizio di Autilia Napolitano

medico di famigliaNola, 23 settembre 2014 - Al via il progetto "Le domeniche della salute" promosse dal Rotary Club "Nola – Pomigliano D'Arco" con il patrocinio morale dell'ente di piazza Duomo.
Dal 5 ottobre 2014 al 7 giugno 2015, per una domenica al mese, per i cittadini che vogliono controllare il proprio stato di salute ci sarà la possibilità di effettuare visite specialistiche gratuite con professionisti medici rotariani e volontari.
Ogni mese sarà dedicata ad una specialità. Si parte domenica 5 ottobre con la giornata dedicata al glaucoma con il dr. Alfredo Montesarchio.
Rotary Club Nola-PomiglianoLe visite, rivolte principalmente alle fasce sociali deboli, si svolgeranno dalle 9.00 alle 13.00 nei locali della Caritas di vico Duomo a Nola.
Il progetto è stato presentato giovedì 25 settembre alle 18.30 nella sala consiliare del Palazzo di Città, presenti il sindaco Geremia Biancardi, il presidente del Rotary Club "Nola – Pomigliano D'Arco", Giacomo Abate ed il parroco della chiesa del Carmine, don Enrico Tuccillo.

Calendario visite gratuite:
5 ottobre 2014: ore 9,00 – 13,00
Prevenzione del glaucoma - dott. Alfredo Montesarchio, Specialista e libero professionista
9 novembre 2014: ore 9,00 – 13,00
Esame audiovestibolare per la prevenzione delle ipoacusie. Studio delle vertigini - dott. Ciro Iannicelli, Dirigente ASL NA 3 SUD
11 gennaio 2015 : ore 9,00 – 13,00
Screening Nei e Melanomi - dott. Francesco Santaniello, Specialista e libero professionista
8 febbraio 2015: ore 9,00 – 13,00
Screening Ictus - dott. Pasquale Scala, Responsabile struttura dipartimentale di neurologia ospedale di Nola
8 marzo 2015: ore 9,00 – 13,00
Pap – test e prevenzione del ca del collo dell'utero. Incontinenza urinaria femminile - dott. Cosimo Ricco, Direttore Ostetricia Ospedale di Nola
12 aprile 2015 : ore 9,00 – 13,00
Consulenze pneumologiche - Dott. Luigi Grosso, Dirigente Broncopneumologia Ospedale Avellino
10 maggio 2015: ore 9,00 – 13,00
Esame MOC per la prevenzione dell'osteoporosi - Dott. Luca Sorrentino Dirigente Ortopedia Ospedale Rummo Benevento
7 giugno 2015: ore 9,00 – 13,00
ECG e prevenzione ischemica miocardica - Dott. Vincenzo Ruggiero, Dirigente Cardiologia Ospedale di Nola

 

Prima Camminata Rosa: In mille al fianco delle A.M.D.O.S. irpine per prevenire il tumore al seno

Servizio e foto da MercoglianoNews.it

amdos - marcia rosa 3 500x333Avellino – 21.09.2014 - Grande successo per la prima "Camminata Rosa" organizzata dalle A.M.D.O.S. irpine e dedicata alla prima presidentessa Carla Mannese. L'associazione delle donne operata al seno di Mercogliano, Avellino, Solofra, Montoro, Forino, Serino e Alta Irpinia ha organizzato questo evento per sensibilizzare la prevenzione al tumore al seno e la risposta è stata veramente importante non solo da parte delle donne, ma anche dagli uomini.
amdos-marcia rosa La carovana rosa, dopo il taglio del nastro in Viale San Modestino a Mercogliano, è passata per l'Abbazia del Loreto continuando per contrada Serroni e via Ammaturo per giungere quindi ad Avellino in Viale Italia, dove c'è stato un punto di ristoro vicino alla caserma Belardi. Poi il lungo corteo ha ripreso il cammino percorrendo il cuore della città capoluogo: corso Vittorio Emanuele, Piazza Libertà e via Nappi per giungere al Duomo dove è stata celebrata la Messa dal vescovo di Avellino Monsignor Francesco Marino. Al termine grande spettacolo con il lancio di palloncini rosa in cielo.
Al fianco delle A.M.D.O.S. irpine le associazione di volontariato che operano sul territorio come l'Oratorio Don Boco, la Pro Loco Mercogliano, la Misericordia del Partenio, la Pro Civis di Montoro, la Protezione Civile di Forino e altre associazioni.
Sensibili all'iniziativa le istituzioni con rappresentati le amministrazioni comunali di Avellino e Mercogliano con i rispettivi sindaci Foti e Carullo.
amdos-marcia rosa 2A curare la viabilità la Polizia Municipale di Avellino e quella di Mercogliano. Al corteo non sono mancate le autorità militari di polizia e carabinieri.
amdos-marcia rosa 5Il taglio del nastro è stato affidato al dottor Carlo Iannace da sempre sensibile a questo fenomeno, un chirurgo molto apprezzato che opera in questo settore. Al suo fianco il manager della Città Ospedaliera Moscati di Avellino Giuseppe Rosato. Tante le persone che hanno affollato le strade. Il corteo è stato condotto dalle varie responsabili delle A.M.D.O.S. Balli canti e tanti sorrisi per tutte le donne presenti che hanno voluto lanciare il messaggio che per sconfiggere il cancro il primo passo è fare amdos-- marcia rosaprevenzione. Un'iniziativa che ha avuto come scopo principale quello di sensibilizzare la comunità irpina ad una corretta informazione sulla prevenzione del tumore al seno e a sostenere la raccolta di firme delle Amdos, finalizzata all'ottenimento di una seconda apparecchiatura per la radioterapia all'interno dell'Azienda Ospedaliera "San Giuseppe Moscati" di Avellino.

 

Incendio fabbrica tessile zona Asi. L'Arpac effettua i primi rilievi

incendio zona AsiAutilia Napolitano - Nola – 20.09.2014 - Dopo l'incendio che ha distrutto il centro tessile dell'area Asi di Nola, su richiesta del sindaco Geremia Biancardi, sono incominciati nella giornata di ieri i rilievi dell'Arpac per verificare le conseguenze del rogo sull'ambiente. Le prime verifiche hanno interessato i terreni a ridosso della zona andata a fuoco. Oggi, invece, si misurerà la qualità dell'aria.
Al momento, le operazioni dei tecnici dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale stanno interessando la frazione di Polvica, in particolare l'area in cui sorge l'Istituto scolastico "Mario Bruno-Fiore", e sono attentamente seguite dal vicesindaco Enzo de Lucia, delegato della circoscrizione.
Intanto la zona, sottoposta a sequestro, è costantemente presidiata dagli agenti della Polizia municipale di Nola e dai Carabinieri per scongiurare ogni rischio per la salute dei cittadini.

Foto: Fonte Internet

 

Sottocategorie