Tufino: Le Associazioni in convegno per fare sistema contro il biocidio

TUFINO - MUNICIPIOC.S. - Tufino – 06.01.2015 - Un incontro sul tema "Sop al bioicidio" è previsto il prossimo 9 gennaio, ore 18.30, presso l'aula consiliare del Comune.
A promuoverlo un gruppo di associazioni operative sul territorio, in particolare nell'area nolana: Forum Ambiente Area Nolana, Rize Up, Lista Civica Tufino, Città Nuova Comiziano, Frastuono Saviano.
"Ad un anno dalla mobilitazione di Fiume in Piena, a 6 mesi dall'occupazione dei comuni Campani, nulla è cambiato. Anzi, possiamo affermare con assoluta convinzione, che la situazione ambientale e quella legislativa sono notevolmente peggiorate", recita il comunicato.
"Questo autunno nuove mobilitazioni, manifestazioni, assemblee e riunioni contro il biocidio hanno avuto luogo in tutto il Centro Sud. Da Frattaminore a Giugliano, da Acerra a Casal Di Principe. Senza dimenticare le marce di Bagnoli e Potenza contro lo "Sblocca Italia". Nuovo collante, il suddetto decreto, per tutte le realtà territoriali, nazionali che si oppongono all'attuale modello di sviluppo e alle politiche di devastazione dei territori programmate dal Governo Renzi", continua.
"Pertanto riteniamo che anche nell'area nolana, territorio mai destatosi convintamente, nonostante sia stato tra quelli più devastati, sia giunto il momento di rilanciare la lotta e di unire le lotte, tessendo sempre nuove maglie a quella rete che si chiama Stop Biocidio e che cresce quotidianamente, inesorabilmente", conclude.

Barriere architettoniche: sindaci del Nolano in carrozzella per città senza ostacoli. Pedalata comoda dalla stazione della Circum di Nola a piazza Duomo

FILE Logo uildmN.R. - 23.12.2014 - Per sindaci e politici una "pedalata comoda", un percorso sulla sedia a rotelle in modo che possano rendersi conto di persona quali ostacoli incontra chi, non potendo contare sull'uso delle proprie gambe, è costretto a spostarsi in carrozzina.
Questo l'obiettivo della sezione di Cicciano della Uildm, unione italiana lotta alla distrofia muscolare, e dell'ambito sociale N23 del quale fanno parte 14 Comuni dell'area nolana. L'iniziativa si è tenuta domenica 21 dicembre.
La passeggiata dimostrativa è cominciata dalla stazione della Circum di Nola, più o meno verso le 9.00: è lì che gli amministratori ed i rappresentanti politici del territorio sono partiti per giungere a piazza Duomo dove, nel circolo Giordano Bruno, si è tenuto un convegno sul tema dell'abbattimento delle barriere architettoniche. Ad aderire alla manifestazione sono stati in tanti, a cominciare dal vescovo di Nola Beniamino Depalma. Hanno detto sì anche i parlamentari Paolo Russo e Massimiliano Manfredi, l'assessore regionale Pasquale Sommese, 18 sindaci, Salvatore Visone e Vincenzo Meo rispettivamente presidente e vice presidente dell'ordine degli Architetti della provincia di Napoli, il governatore del Club Lions International Liliana Caruso ed il consigliere Uildm, Giovanni De Luca, quest'ultimo uno dei promotori e sostenitori della manifestazione.
pedalata-comoda-nola-uildm-21-12-2014 2 500x375Numerose le istituzioni, gli enti e le associazioni che hanno collaborato per la riuscita dell'evento: si tratta della Regione Campania, dell'ordine degli Psicologi della Campania, dell'ordine degli Architetti della provincia di Napoli, del Forum Terzo Settore "Agro-Nolano", dei club Lions e Leo di Nola e di oltre 50 tra associazioni di settore e organizzazioni che promuovono i diritti e i bisogni delle persone con disabilità.
"Il nostro Ambito sociale – ha sottolineato il presidente del coordinamento istituzionale Michele Cutoloè sempre stato molto attento a queste tematiche tanto è vero che proprio uno dei nostri progetti è stato tra gli unici quattro della Regione Campania ad essere selezionato dal Ministero delle Politiche Sociali. Ma questo non è solo che l'inizio. Proprio lo scorso 19 dicembre abbiamo sottoscritto l'adesione ai principi e alle indicazioni della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità".
pedalata-comoda-nola-uildm-21-12-2014 1 500x374"L'eliminazione delle barriere architettoniche - ha evidenziato invece Geremia Biancardi, sindaco di Nola che è comune capofila dell'Ambito N 23 - risponde ad un'esigenza di assicurare a tutti autonomia negli spostamenti in modo da poter fruire in sicurezza di spazi privati e pubblici. L'Ambito N 23 si candiderà ad essere tra i primi del territorio nazionale a predisporre un piano integrato per l'eliminazione delle barriere architettoniche. E' una sfida appassionante e soprattutto con obiettivi di grandissima portata".
"Tra le azioni da realizzare - aggiunge poi Michele Cutolo - anche la "mappatura" delle città. Vale a dire il censimento puntuale delle barriere architettoniche presenti nei diversi spazi urbani, come edifici dell'amministrazione, scuole, strade, fermate autobus, stazioni ferroviarie. Utile, successivamente, sarebbe far conoscere a tutti il nostro territorio senza barriere. E per questo stiamo pensando ad una app che indichi i percorsi e l'offerta culturale, turistica, commerciale accessibile a tutti".

Analisi Sim sul Montezuma: I risultati delle analisi attesi per la prossima settimana

parisi luciano 1C.S. - Nola, 28 novembre 2014 - "I risultati delle analisi effettuate sul cipresso Montezuma e su altri alberi della villa comunale sono attesi per la prossima settimana": è quanto annuncia l'assessore all'Ambiente del Comune di Nola, Luciano Parisi, a proposito delle indagini Sim commissionate per verificarne la stabilità.
"Possiamo ritenerci ottimisti sulla possibilità di salvare un pezzo importante del patrimonio arboreo ma in ogni caso – aggiunge l'assessoreoccorrerà attendere la relazione degli esperti".
Il sistema di indagine che, lunedì scorso, ha interessato gli alberi a rischio crollo del parco cittadino, simula l'effetto del vento attraverso una trazione della pianta ed è stato effettuato dall'agronomo Giuseppe Maria Lo Giudice, specializzato proprio nell'esecuzione delle analisi Sim per le quali è tra i migliori d'Italia.
L'ulteriore esame si è reso necessario per via degli esiti della perizia richiesta dall'amministrazione comunale alla ditta che si occupa della manutenzione del verde cittadino, dopo la tromba d'aria del mese di giugno.
Foto Cipresso Montezuma NolaL'esame, effettuato dall'agronomo Giuseppe Cardiello e sottoposto anche al vaglio degli esperti interpellati dal forum ambiente dell'area nolana, sottolineò la pericolosità del cipresso Montezuma, attaccato da agenti patogeni che ne hanno minato anche l'apparato radicale mettendone a rischio la stabilità.
Da qui la decisione, sollecitata anche dai volontari del Forum, di procedere ad un ulteriore studio per scongiurare azioni più drastiche come l'abbattimento del secolare albero per preservare l'incolumità dei cittadini.

Conferenza dei Servizi per l’Aia del termovalorizzatore: il Comune di Acerra ribadisce il proprio parere negativo e impugnerà l’atto dinanzi agli organi giudiziari competenti

acerra - termovalorizzatoreL.C.Tarantino – Acerra – 30.11.2014 - Il Comune di Acerra ha espresso parere negativo al rilascio dell'Autorizzazione integrata ambientale all'inceneritore di Acerra. Il Sindaco Raffaele Lettieri, presente il 26 novembre scorso alla Conferenza dei servizi convocata dalla Regione Campania, ha espresso di nuovo il parere negativo del Comune, come già fatto nel corso della seduta del 20/10/2014, nonostante le nuovi prescrizioni assunte dalla Conferenza dei servizi. La stessa ha stabilito, infatti, che non saranno bruciati nell'impianto rifiuti con codice CER 20.03.99 (rifiuti urbani non specificati altrimenti), i controlli sugli scarichi idrici saranno effettuati non solo nella fase terminale, ma anche in quella intermedia e semestralmente, anzicché annualmente, come previsto dal D.Lgs 133/2005.
La Conferenza dei servizi, inoltre, ha ampliato il piano di monitoraggio dell'impianto estendendo i controlli anche ai parametri relativi all'ammoniaca, al Pcb simil diossina, le cui verifiche sono richieste per le autorizzazioni chieste successivamente al 16 aprile 2014, ma che saranno effettuate anche per l'inceneritore di Acerra.
Previsto anche l'impiego di una telecamera ad infrarossi per il monitoraggio ed il controllo della combustione come elemento di verifica in parallelo di elementi caratteristici della combustione. Tutti i dati relativi a quanto rilevato da questa telecamera saranno inviati alle autorità competenti.
In merito ai rilievi fatti dal Comune di Acerra sull'altezza dei camini, l'azienda A2A si impegna a sviluppare, entro 18 mesi dal rilascio dell'autorizzazione, uno studio modellistico sulla ricaduta sui territori circostanti l'impianto, studio che sarà condotto da un ente terzo, di riconosciuta competenza, individuato in accordo tra la Regione Campania ed il Comune di Acerra; i risultati di tale analisi saranno resi pubblici.
raffaele-lettieriIl Comune di Acerra, inoltre, ha ottenuto finalmente la costituzione dell'Osservatorio Ambientale Regionale all'interno del quale siederà anche un rappresentante dello stesso Comune.
Il Sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, preso atto delle questioni poste in sede di Conferenza dei servizi e delle risposte fornite nella stessa, ha espresso parere negativo in quanto altri nodi cruciali e imprescindibili non hanno trovato risposta. In particolare il Comune aveva chiesto che, finita la fase emergenziale per la Regione Campania, nell'impianto di Acerra venisse bruciato solo Cdr a norma e, quindi, non talquale tritovagliato, inoltre, era stato chiesto uno studio relativo alla verifica delle sommatorie degli agenti inquinanti provenienti da tutte le industrie insistenti nel territorio. Per queste motivazioni il Comune ha ribadito il proprio parere negativo al rilascio dell'Aia e impugnerà l'atto dinanzi agli organi giudiziari competenti.

Raccontare la Città: Festa dell’Albero all’Orto Botanico di Napoli

Servizio di Angelo Pomposo Martinelli in WELIKENAPOLI

Napoli.- giardino botanico24-11-2014 - L'Orto Botanico dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II" ha ospitato la quarta edizione della "Festa dell'Albero". 
Gli alberi negli spazi urbani, oltre alla produzione di ossigeno ed alla riduzione dei livelli di rumore, svolgono la funzione di regolazione del microclima; creano ombra, favoriscono la ventilazione d'estate e proteggono dai venti in inverno. L'"ecosistema città" è dinamico ed eterogeneo e costituisce un particolare habitat che, se ben gestito, potrebbe rappresentare, al pari degli ecosistemi naturali, un importante elemento nell'ambito delle strategie globali volte alla sostenibilità ambientale.
Scopo della manifestazione, pertanto, era ed è quello di sensibilizzare i cittadini sullo stato reale del patrimonio verde urbano, al fine di coinvolgerli in azioni volte a tutelare la componente vegetale locale per una qualità di vita migliore.
Napoli - Orto botanico 3La manifestazione si è tenuta nei giorni di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 novembre 2014 dalle 9,00 alle 13.00 negli spazi del Giardino Botanico.
Napoli - Orto Botanico 2Venerdi 21, in apertura, si è tenuta anche una conferenza dal titolo: "L'Ecosistema urbano: il patrimonio naturale, gli aspetti climatici e le caratteristiche ecologiche". Sabato e domenica, invece, sono stati ospitati "I colori dell'autunno", mercatino di piante, frutti e prodotti naturali.
Nei tre giorni della manifestazione si sono tenuti anche laboratori di giardinaggio, attività educative e visite guidate. L'ingresso era libero.
L'evento è stato accolto positivamente ed ha visto l'affluenza di un buon numero di visitatori altamente interessati, che hanno colto l'occasione anche per visitare l'orto botanico.

Per maggiori informazioni visitate il sito dell'Orto Botanico di Napoli.

 

Sottocategorie