Casamarciano / Guerra ai roghi agricoli: Manzi scrive al Prefetto di Napoli.Multe fino a 10mila euro per chi dà fuoco a residui vegetali

manzi andrea C.S. - Casamarciano - 1 agosto 2015 - Multa fino a diecimila euro e denuncia per chi dà fuoco ai residui vegetali della potatura ed a foglie e sterpaglie. Così il Comune di Casamarciano si adegua al decreto regionale numero 123 del 3 luglio scorso che vieta i roghi agricoli e impone lo stop assoluto ai falò appiccati dagli agricoltori.
L'ente guidato dal sindaco Andrea Manzi è il primo Comune dell'area nolana ad avere emesso un avviso pubblico attraverso il quale ricorda a piccoli e grandi agricoltori il divieto imposto dalla Regione Campania, minacciando multe da 1032 a 10329 euro per i trasgressori, fino alla denuncia nel caso si configuri un reato più grave. Ma accanto all'avviso pubblico, il sindaco Manzi ha deciso anche di scrivere al Prefetto di Napoli Gerarda Pantalone per chiedere l'intervento dell'Ufficio territoriale del Governo proprio sulla spinosa questione dei roghi agricoli. Il primo cittadino in particolare chiede al Prefetto di intervenire presso quei Comuni in cui i sindaci hanno pubblicato ordinanze che consentono l'accensione dei roghi in fasce orarie precise.
"Queste ordinanze 'selvagge'- si legge nella missiva firmata dal primo cittadino - che stabiliscono orari diversi tra territori confinanti non fanno che rendere inutile l'operato di Comuni come il mio in cui invece è fatto espresso divieto, in conformità con quanto disposto dalla Regione, di bruciare foglie e quant'altro. E' per questo che le scrivo, in qualità di primo cittadino di un paese in cui si fa rispettare il decreto regionale e si è severi contro i trasgressori, ma che è costretto a subire i 'fumi' di chi quei roghi li accende a pochi chilometri di distanza, in un altro Comune in cui è consentito. Le chiedo di intervenire affinché vengano vietate le ordinanze con 'finestre orarie' e si imponga una unica disciplina per territori morfologicamente uniformi come il Nolano".

BAIANESE-ALTO CLANIS / DIFFERENZIATA: SPERONE E BAIANO LEADER PROVINCIALI

I dati dell'Osservatorio sulla raccolta rifiuti della Provincia di Avellino di tutti i paesi dell'Avellano-Baianese

avella 2N.R. - 02.07.2015 - Crescono le percentuali della raccolta differenziata nell'ex Mandamento Baianese. I dati dell'Osservatorio sulla raccolta rifiuti della Provincia di Avellino confermano i progressi dei Comuni del Baianese-Alto Clanis con numeri al rialzo nel 2014 rispetto al 2013.
raccolta-differenziataProgrediscono tutti i comuni, e questo dato va a premiare il lavoro svolto dalle istituzioni che hanno profuso massimo impegno con apposite campagne di sensibilizzazione.
In tutto il territorio la miglior percentuale di raccolta differenziata nel 2014 premia il comune di Sperone, che sfiora quasi il 100% di differenziazione. Elevate sono anche le percentuali di indifferenziato e discorso analogo vale anche per Baiano. I due comun, cioè,i sono quelli con la percentuale più alta a livello provinciale. Il Comune ultimo nella graduatoria, con percentuali comunque ragguardevoli, è quello di Quadrelle.
Ecco i dati comune per comune del Baianese.

                         PERCENTUALE DIFFERENZIATA        PERCENTUALE INDIFFERENZIATO
                       Anno 2008   Anno 2013   Anno 2014   Anno 2008   Anno 2013   Anno 2014
AVELLA            35,14%        60,89%         73,75%         64,86%        39,11%        26,25%
BAIANO            46,10%        88,84%         90,89%          53,90%        11,16%        9,11%
MUGNANO        52,08%       58,72%         64,49%         47,92%        41,28%        35,51%
QUADRELLE    14,19%        57,87%         63,93%         85,81%       42,13%         36,07%
SIRIGNANO      30,02%       68,26%         71,02%         69,98%        31,74%         28,98%
SPERONE         54,66%       53,69%         97,01%        45,44%        46,31%           2,99%

Tuttavia, quello che non quadra è il fatto che i cittadini di quello che ora si chiama Unione dei Comuni Baianese.Alto Clanis non usufruiscono di nessun beneficio concreto , cioè non ci sono dei risparmi per quanto riguarda la tassa della spazzatura, anzi in alcuni casi si registra un considerevole aumento.
Quello della spazzatura potrebbe essere uno dei cavalli di battaglia dell'appena nata Unione dei Comuni. Potrebbe portare, associando il servizio, dei benefici concreti, dal punto di vista della diminuzione della tassa, per tutti i cittadini e, nello stesso tempo, renderebbe concreta e utile l'Unione agli occhi ed alla tasca degli abitanti di tutti e sei i Comuni.

 

Il Meridiano fa proprie e denuncia le numerose segnalazioni del fastidioso fenomeno del fumo che invade sistematicamente i nostri centri abitati

rogo-agricoloN.R. – 16.07.2015 - Il fenomeno dell'abbruciamento di fogliame e dei residui delle attività agricole sta creando problemi a tutte le comunità del mandamento baianese e del nolano.
Ad onta di tutte le ordinanze, che tutti i sindaci del territorio hanno emesso, in tutte le ore della giornata, a partire dalle prime ore del mattino, quando l'aria è più respirabile e tutte le case avrebbero bisogno di essere aerate, nuvole di fumo invadono i centri abitati e costringono i cittadini a tapparsi in casa.

vietata-bruciatura-residue-vegetaliIn questo periodo di caldo intenso l'incivile fenomeno è ancora più grave, per i danni che esso potrebbe arrecare alla salute dei cittadini.
La segnalazione di un tale spregevole e incivile comportamento ci viene indicata da più parti, anzi qualcuno, come da allegato alla presente, ha esposto anche formale denuncia-segnalazione alle autorità preposte del proprio paese.

roghi agricoli 1Sarebbe necessario che tutti i sindaci del territorio, unitamente alle forze di polizia, in special modo le Guardie Forestali, concertassero interventi efficaci per mettere fine all'anarchia di contadini professionali e contadini "fai da te" che, impunemente, si comportano come fossero i padroni dell'aria che respiriamo.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Denucia abbruciamento fogliame.pdf)Denucia 843 kB95

Indovina chi ha appena detto addio ai combustibili fossili?!

La nostra campagna ha seguito ovunque Angela Merkel per le ultime 6 settimane. Eravamo in prima linea alla più grande marcia per il clima della storia, insieme a quasi 700mila persone unite per il cambiamento.

climateheros3C.S. - 25 giugno 2015 - Cari avaaziani, In tanti ci avevano detto che era impossibile, ma noi non ci siamo arresi. E pochi giorni fa le 7 potenze mondiali del G7 si sono impegnate a dire basta, e per sempre, ai combustibili fossili!
Anche i più scettici hanno ammesso che è un risultato incredibile. E non solo: è un grande passo verso una vittoria epocale al vertice sul clima di Parigi di dicembre, quando tutto il mondo potrebbe prendere questo stesso impegno. Sappiamo che è l'unico modo per impedire una catastrofe climatica.
Per questo da 2 anni ci impegniamo in ogni modo per far arrivare ovunque questa campagna. Ecco come siamo arrivati fin qui:
- guidando l'enorme Marcia per il Clima da quasi 700mila persone, che ha messo il clima al centro del dibattito mondiale;
- raccogliendo 2 milioni e 700mila firme per la nostra petizione per il 100% di energia pulita, consegnandole poi ai principali leader mondiali;
- organizzando innumerevoli manifestazioni, incontri istituzionali, sondaggi e campagne di sensibilizzazione, tutti autofinanziati dalla nostra comunità;
- e infine, nelle ultime settimane, facendo una pressione costante sugli organizzatori del G7, soprattutto su Angela Merkel, per mettere il clima come priorità dell'incontro e arrivare all'obiettivo del 100% di energie pulite.
finalNYCC'è ancora tanto da fare, ma oggi possiamo festeggiare: clicca qui sotto per saperne di più e congratularti con tutti i membri di questa meravigliosa comunità!!
https://secure.avaaz.org/it/paris_here_we_come/?bXesAdb&v=60939
Solo un anno fa, il cambiamento climatico sembrava una tragedia inevitabile, un mostro alimentato dalla nostra stessa stupidità e corruzione che rischiava di far estinguere interamente la nostra specie.
Ma con speranza e strategia - la formula segreta di Avaaz :) - l'impegno di tanti leader come Angela Merkel e Papa Francesco, organizzazioni amiche come 350. org, i reportage del Guardian sui combustibili fossili, e la pressione ad alto livello di enti come il World Resources Institute, ora tantissimi esperti pensano che la situazione stia davvero cambiando: stiamo creando le giuste condizioni per arrivare a un accordo globale e definitivo sul clima a Parigi. Manca ancora tanto e non possiamo abbassare la guardia, ma oggi possiamo festeggiare una battaglia vinta!
Con gioia e gratitudine,
Ricken, Alice, Emma, Iain, e tutto il team di Avaaz

PS: La dichiarazione del G7 è solo un impegno che dovremo far mantenere, ma le promesse contano: questo segnale arriverà molto presto a chi ancora oggi punta sui combustibili fossili, e accelererà il boom dell'energia pulita di cui abbiamo bisogno. Per avere altre informazioni sul G7 e per festeggiare con noi questa vittoria, clicca qui:
https://secure.avaaz.org/it/paris_here_we_come/?bXesAdb&v=60939

MAGGIORI INFORMAZIONI
G7, accordo sul clima: temperature globali entro il limite dei 2 gradi (La Repubblica)
http://www.repubblica.it/ambiente/2015/06/08/news/accordo_clima_g7-116376318/
Merkel convince Canada e Giappone sulla CO2 (Politico - In inglese)
http://www.politico.eu/article/germany-canada-japan-emissions-pledge/
Mutamenti climatici: obiettivi e raccomandazioni (Euronews)
http://it.euronews.com/2015/06/09/mutamenti-climatici-obiettivi-e-raccomandazioni/
----------------------------------------------------------------
Avaaz.org è un movimento globale con oltre 41 milioni di membri, che promuove campagne far valere la voce dei cittadini nelle stanze della politica di tutto il mondo (Avaaz significa "voce" in molte lingue). I membri di Avaaz vivono in ogni nazione del mondo; il nostro team è sparso in 18 paesi distribuiti in 6 continenti e opera in 17 lingue. Clicca qui per conoscere le nostre campagne più importanti, oppure seguici su Facebook o Twitter.
Per contattare Avaaz scrivici utilizzando il nostro modulo www.avaaz.org/it/contact, oppure telefonaci al 1-888-922-8229 (USA

Agerola: Escursione gratuita lungo il Sentiero degli Dei

In occasione della 35° edizione di "FiordilatteFIORDIFESTA", l'Associazione Sentieri degli Dei promuove un percorso alla scoperta delle bellezze artistiche e naturalistiche del territorio.

logo FiordilattejpgC.S. – 9 luglio 2015 - E' in programma per domenica 2 agosto una passeggiata naturalistica per campi e borghi di Agerola, alla scoperta delle bellezze artistiche e naturalistiche del territorio sotto la guida esperta dei responsabili dell'Associazione Sentieri degli Dei, affiliata FIE – Federazione Italiana Escursionismo. L'escursione è completamente gratuita ed è stata organizzata in occasione di "FiordilatteFIORDIFESTA", la sagra del fiordilatte e dei prodotti tipici agerolesi, si svolgerà da sabato 1 agosto a lunedì 3 agosto 2015 ad Agerola.
La manifestazione, giunta alla sua 35° edizione, è organizzata dall'Associazione Sant'Antonio Abate per promuovere il valore culturale del fiordilatte e delle tipicità locali, salvaguardandone l'autenticità. La partenza è prevista per le ore 10,00, con appuntamento alla Chiesa di San Pietro Apostolo, sita in località Pianillo, per vivere un'esperienza indimenticabile che appassionerà esperti di escursionismo e non. Si potrà attraversare il Sentiero degli Dei, uno straordinario percorso panoramico che sovrasta la Costiera Amalfitana, passeggiando sul paradiso.

cartasentieri2Il Sentiero degli Dei collega Agerola, partendo dalla sua frazione di Bomerano, a Nocelle, frazione di Positano abbarbicata alle pendici del Monte Pertuso. Lungo circa 6 chilometri si impiegano circa 3 ore di tragitto lungo un sentiero agevole e a picco sul mare, una volta giunti al minuscolo e caratteristico borgo di Nocelle si può proseguire per arrivare, dopo circa mezz'ora, fino a Positano. Si cammina a circa 500 metri sul mare, tra passaggi rocciosi, macchia mediterranea, boschi di leccio e terrazzamenti ricavati sui ripidi versanti.
Situato a metà strada tra mare e montagna, Agerola, tesoro della costiera amalfitana, attrae per il suo paesaggio particolare, tanto da essere spesso paragonato a quello alpino, ricco di boschi di castagni, prati e frutteti. Il dolce clima, mitigato dalla vicinanza della costa, rende piacevole la permanenza, facendo del turismo una delle risorse economiche del paese.
L'abitato si estende a ferro di cavallo sul declivio dei monti Lattari, da cui si gode di una vista meravigliosa su tutta la costiera amalfitana. Due belvedere sono di una bellezza mozzafiato. Il primo in località San Lazzaro, si affaccia a strapiombo sul mare e sovrasta in linea retta la città di Amalfi. L'altro a Punta San Lazzaro, abbraccia un'ampia porzione della costa fino ad avvistare l'isola di Capri. Visitare Agerola e sostarvi per qualche giorno, rilassa la mente e dona sollievo alla quotidiana e frenetica vita di oggi. Non solo gusto e sapori, dunque, ma anche attività alla scoperta dei sentieri della costiera in occasione della 35° edizione di "FiordilatteFIORDIFESTA".

Per info: Simone Ottaiano
Cell. +39 333 6596385 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sottocategorie