Un doppio appuntamento con “i libri” al Convento di Avella inaugura PresepiArte 2014

cop. libro MonteforteMp. D'Avanzo - .05.12.2014 - Avella Doppio appuntamento con i libri, presso l'ex Refettorio del Convento dei Frati Minori annesso alla Chiesa della SS. Annunziata, questo pomeriggio a partire dalle ore 17.30.
I due appuntamenti sono inseriti in PresepiArte 2014, evento organizzato nel Convento dei Frati Minori ad Avella dall'Associazione Movimento Cittadinanza Attiva Abella e dal Comitato Civico Avella, in collaborazione con il M° Artigiano Gaetano De Luca, l'Associazione Le Ali della Vita, la Branca RS del Gruppo Scout Avella I e il Gruppo Archeologico Avellano.
Prenderanno il via, per primi, gli Incontri con la Storia, seconda parte, giunti alla XI Edizione, organizzati dal Gruppo Archeologico Avellano "A. Maiuri", insieme alla Pro Loco Abella ed alla Biblioteca Comunale "I. D'Anna", con la presentazione del lavoro di Carmine Santulli:" i Segni i Luoghi le Memorie del Montis Fortis - Storia del Territorio", curato da Antonio Ercolino e Giovanna Della Bella, stampato dalla TipoLitografia Amodeo s.r.l. – Avellino.
Interverranno Pietro Luciano, direttore del Gruppo Archeologico, Nicola Montanile, direttore della Biblioteca Comunale di Avella, l'autore Carmine Santulli insieme ai curatori del libro Antonio Ercolino e Giovanna Della Bella. Condurrà e modererà gli interventi Gianni Amodeo, direttore responsabile de IL MERIDIANO.
ron the round againSubito dopo, verso le 18.30, l'Associazione Movimento Cittadinanza Attiva presenterà "On the road again" di di Giorgio Olmoti, edizioni Round Midnigth.
In questi racconti Olmoti ci presenta la realtà così come l'ha vissuta e come la vive, attraverso i suoi ricordi e la pratica del presente. Quando da bambino finì per sbaglio in un gorgo di merda di maiale, quando i soldi erano pochi e per sopravvivere ci si doveva arrangiare, quando i soldi potevano essere di più ma a discapito della passione nomade che governa la sua vita. Lessico familiare e dialetti e lingue rubate. Il rapporto con le figure iconiche della memoria domestica e gli eroi perduti raccattati per strada e destinati a non essere quasi mai ricordo.
A fare da sfondo a queste storie il suo Sud e il suo Nord, azzardando nuove possibilità per l'ago della bussola.

Al Castello di Casapozzano il secondo appuntamento con “Itinerario d’Arte in Terra di Lavoro”

Dal 29 novembre al 20 dicembre, nella suggestiva cornice della storica dimora sita ad Orta di Atella (CEe) sarà esposta la collettiva curata dall'Associazione Arteggiando.

Seconda esposizione Itinerario darte in terra di lavoro 500x335C.S. - Dopo il successo della prima tappa del progetto "Itinerario d'Arte in Terra di Lavoro", svoltasi presso il Borgo di Riardo, la mostra d'arte itinerante realizzata dall'Associazione Arteggiando, in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Caserta e in partenariato con il Comune di Caserta, l'Assessorato al Turismo e Grandi Eventi di Caserta e l'EPT Caserta, si sposta nella suggestiva location del Castello di Casapozzano ad Orta di Atella. Curatrice dell'evento è l'Arch. Giovanna D'Amodio, presidente dell'Associazione Arteggiando. Il vernissage del secondo appuntamento in calendario si è enuto sabato 29 novembre, alle ore 18,00, e ha visto gli interventi di: Prof. Ermanno Di Sandro, Critico d'arte; Arch. Enrico De Cristofaro, Presidente Ordine degli Architetti Caserta; Umberto Panerella, Consigliere Ordine degli Architetti Caserta; Dott.ssa Lucia Ranucci, Presidente EPT Caserta; Avvocato Vincenzo Pastena. Alla cerimonia di inaugurazione fa seguito, alle ore 19,00, il concerto del duo Ruggieri – De Plato. Il progetto, nell'arco di circa nove mesi, si propone di portare all'attenzione di un vasto pubblico dimore baronali e antichi castelli, presenti sul territorio provinciale e recuperati recentemente con lo sforzo di privati, di amministratori locali della Regione Campania e del Ministero dei Beni Culturali, con interventi di restauro e conservazione architettonica. Il percorso di eventi previsto dal progetto "Itinerario d'Arte in Terra di Lavoro", è finalizzato, dunque, alla promozione dell'arte contemporanea e alla valorizzazione del patrimonio architettonico della città di Caserta e della provincia con esposizioni pittoriche al loro interno. L'esposizione proseguirà fino al 20 dicembre presso il Castello di Casapozzano, per poi continuare il suo cammino in altre prestigiose location della provincia di Caserta:
1) Museo Campano - Capua (1 febbraio / 6 marzo 2015 )
2) Museo di Calatia - Maddaloni ( 8marzo / 22 marzo 2015 )
3) Complesso Monumentale di San Leucio - San Leucio ( 24 maggio / 2 giugno 2015 )
Durante tutto il periodo della mostra, avranno luogo eventi culturali, concerti, degustazioni e convegni. Il programma delle iniziative associate sarà pubblicato sul sito dell'Associazione (www.associazionearteggiando.it).

Espongono: Alessandra Carloni, Alfredo Avagliano, Alfio Zarbano, Angelo Pellegrino, Anna Scopetta, Armando Trenti, Arturo Casanova, Aurora Baiano, Battista Marello, Carlo De Lucia , Carmen Garofalo, Carmen Pomella, Claudio Meli, Edoardo Stramacchia, Elena Palladino, Ennio Montariello, Enzo Elefante , Ernesto Massimo Sossi , Ester Chianese, Evan De Vilde, Libera Carraro, Fabio Baccigalupi, Gaetano Sica, Gennaro Di Giacomantonio , Giovanni Tariello , Gisella Robert , Giulia Nardone , Giuseppe Di Ganci, Kristina Milakovic, Livio Marino, Luca Dall'Olio, Luciano Campitelli, Mafonso , Maria Bellucci, Maria Comparone, Massimo Pozza, Maurizio Rossetti, Michele Auletta, Natallia Piatrova Gillo, Pascal, Peppe Ferraro, Peppe Gargiulo Pierfelice Trapassi, Renato Tagliabue, Riccardo Dalisi, Rosa Perugino, Silvia Rea , Stefania Chiaravalle, Vincenzo Piatto, Zazzà D'Anna.

Il progetto ha incontrato il sostegno di tutte le maggiori istituzioni della città di Caserta, ottenendo i seguenti patrocini: Provincia di Caserta, Città di Caserta, Unesco Caserta, Ente Provinciale, Turismo Caserta, Camera di Commercio Caserta, CNA Caserta, Cassa Edile Caserta, Ordine degli Architetti Caserta, Ordine dei Commercialisti Caserta.

 

Casalnuovo: Arte a 360 gradi nel Salotto Artistico e Culturale di Tina Piccolo al Teatro “Pasolini”

Casalnuovo - Centro Culturale PasoliniC.S. - .Casalnuovo - 18.11.2014 - Una fantastica serata a Casalnuovo, nel Teatro "Pasolini", con il terzo appuntamento del rinomatissimo Salotto Artistico e Culturale Tina Piccolo, presentato dal giornalista e conduttore di "Occhio all'Artista" Giuseppe Nappa.
L'impianto fonico e le riprese video sono state curate dalla DGPhotoArt di Davide Guida & Fortuna Avallone, azienda leader nell'ambito delle tecnologie multimediali e della comunicazione. L'allestimento scenico è stato curato splendidamente da Francesca Panico e da Giuseppina Perillo con l'assistenza degli altri artisti pittorici intervenuti in sala.
Questo appuntamento del salotto della notissima Ambasciatrice della Poesia Italiana nel Mondo ha ospitato un evento speciale: la presentazione del libro giallo-comico "Il vestito usato" del duo comico di cabaret "I fatebenefratelli", con prefazione dell'Assessore alla Cultura di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinni.
A relazionare, insieme a Tina Piccolo,è Gianni Ianuale, mentre le letture sono state affidate alla poetessa Dora della Corte e all'attore Biagio Gragnaniello.
"Il vestito usato" è un intreccio di storie che comprende anche un omicidio con le relative indagini; ci sono anche degli spunti psicologici che sono stati messi bene in luce dall'autore.
I FatebenefratelliIl duo comico ha abbinato alla presentazione uno spettacolo comico-musicale che ha entusiasmato il pubblico in sala, e che ha visto la partecipazione della cantante Alessandra Murolo, che ha eseguito cinque brani classici napoletani di elevato spessore.
Al termine della presentazione è iniziato il classico Salotto di Tina Piccolo, con tanti numerosi ospiti. E' intervenuto l'Assessore di Casalnuovo Salvatore Errichiello, che con la sua presenza stabile in sala ha espresso il suo apprezzamento per il salotto.
In sala erano presenti anche l'Avvocato Luigi Guarino, titolare della rivista "Il posteggiatore"; il regista Giuseppe Cossentino, autore del cortometraggio "Napoli nel cuore", tratto dal libro omonimo scritto da Nappa e Piccolo; la critica letteraria e relatrice di numerosi libri gialli prof.ssa Caterina Lerro; i poeti del Centro Eugenio Montale di Casal di Principe che si sono gemellati col salotto della poetessa pomiglianese. Un momento di critica è arrivato anche dal giornalista del Mattino e scrittore Antonio Trillicoso.
Salotto di Tina Piccolo 1L'angolo musicale del salotto è iniziato con il grande Antoine, che ha rivolto parole bellissime a Tina e ha cantato "Nun fernesce maje". Poi è stata la volta dell'angolo dell'arte pittorica e scultorea con Francesca Panico, Mario Sepe, Giuseppina Perillo, Mario Sepe e Chatrin Ponticelli, premiati con i classici diplomi d'onore del Salotto.
E' stata, subito dopo, la volta della diciottenne Federica Raimo, che con la sua splendida voce ha interpretato "Caruso" di Lucio Dalla e il successo internazionale "At last"; a seguire la voce tenorile di Massimo Penza.
Quindi è toccato alla poesia che ha visto l'intervento di Rosaria Cerino, Dora della Corte, Vincenzo Moccia, Gianni Ianuale e Mario Volpe, che ha voluto declamare una poesia dedicata ad Alda Merini, a due voci con Tina Piccolo. Volpe ha anche annunciato che a breve dirigerà una trasmissione televisiva con la partecipazione della Piccolo e di Annamaria Pianese, in cui si discuterà di violenza. Ha concluso l'angolo della poesia Pina Magro che ha anche regalato alla Piccolo un suo dipinto.
L'angolo della musica è, poi, proseguito con il comico Giorgio Coccobello con le sue parodie "a doppio senso" delle più note canzoni italiane e internazionali; Gegè Gagliardo con una canzone scritta e da lui stesso interpretata
Il salotto è terminato con un numero della danzatrice Virginia Vicidomini, che, insieme al suo corpo di ballo, ha interpretato la famosa "'A rumba d'e' scugnizze".

Foto:Fonte internet

 

SI RINNOVA IL SUCCESSO PER LA TERZA EDIZIONE DEL PREMIO POETICO “ALESSIA BELLOFATTO” ORGANIZZATO DA “LE ALI DELLA VITA”

Premio Alessia 1 - Copia 500x375Avella - 27-11.2014 - Svoltasi presso l'auditorium del convento Santissima Annunziata di Avella, la cerimonia di premiazione poetica "La Voce del Cuore", organizzata dall'Associazione Culturale "Le Ali della Vita", in collaborazione con l'Associazione Culturale "La piccola cometa", ha visto rinnovare e registrare l'ennesimo successo degli anni precedenti anche nella terza edizione, costatata la larga partecipazione dei poeti, nonché il folto pubblico intervenuto, che ha mostrato vivo interesse per l'iniziativa di elevato spessore socio - culturale.
I protagonisti della manifestazione sono stati gli alunni delle Scuole Secondarie di Primo Grado degli Istituti Comprensivi di Avella e di Sperone, ossia i giovani artisti che sono intervenuti con i propri componimenti poetici, nei quali sono emersi messaggi di estrazione sociale, nonché espressioni personali, attinenti la diffusione dei valori umani. Gli stessi del pensiero e dell'espressione artistica della compianta Alessia Bellofatto, giovane artista scomparsa in età prematura, che ha esaltato ed esternato la sua ispirazione artistica ai valori ed agli ideali sociali, culturali, naturali e religiosi, esplicitati attraverso la pittura e la poesia che hanno fatto "epoca" nel contesto mandamentale.
Premio Alessia 3 - Copia 500x375Tutto ciò è stato focalizzato durante lo svolgimento della manifestazione, soprattutto da entrambi i Presidenti delle associazioni organizzatrici: la sig.ra Anna Biancardi e il sig. Saverio Bellofatto. Il discorso introduttivo del sindaco di Avella Domenico Biancardi e di don Giuseppe Parisi ha richiamato l'attenzione dei presenti, ponendo l'accento sulla sola ed unica finalità che stimola ad indire tale iniziativa, considerata l'importanza che riveste nell'ambito socio–culturale: l'affermazione dei valori che vanno oltre i principi della crescita culturale e dell'aggregazione sociale. Infatti, al centro di tale iniziativa è collocata l'espressione del messaggio del giovane artista che è visto come promessa di innovazioni e di cambiamenti radicali degli aspetti della società. Sotto questo punto di vista, viene preso in considerazione il valore e l'efficacia del suo messaggio diretto ad apportare miglioramenti e concorrere a strutturare il progresso sociale.
Tra sorrisi, gioia, applausi, lacrime di commozione ed apprezzamenti del pubblico spettatore, i componimenti poetici declamati dagli stessi autori – partecipanti hanno riscosso vasto apprezzamento dalla critica, nonché dalla giuria che ha esaminato gli elaborati durante lo svolgimento della manifestazione.
La giuria, presieduta dal poeta Celestino Magliacane e composta dai giurati prof. Nicola Montanile, prof.ssa Felicia Gentile, Poeta cav. Erasmo Sorice e prof.ssa Concetta Prezioso, ha designato i vincitori, nell'ordine delle classi scolastiche di appartenenza.
Premio Alessia 2 - Copia 500x375Per la classe Prima, la prima classificata è stata Aurora Peluso con l'opera poetica "La bellezza degli occhi di chi ascolta una poesia"; il secondo classificato è stato aggiudicato ai poeti Francesca Gagliardi e Francesco D'Avella con la poesia "Grazie mamma"; il terzo classificato è risultato il poeta Tommaso Ponticelli con la poesia "In un giorno qualunque".
Per la classe Seconda, il primo classificato è stato Giorgio Iannicelli con la poesia "Angeli in cielo"; la seconda classificata Ilaria Canonico con la poesia "L'amicizia è"; classificati al terzo posto Maria Lombardi, Rosita Giove e Mariagrazia Miele con la poesia "Il sole splenderà".
Per la Terza classe, il primo classificato è stato Matteo Canonico con la poesia "Un'emozione per il pallone"; la seconda classificata Elena Fiordellisi con la poesia "Cogli l'attimo"; la terza classificata Raffaella Guerriero con la poesia "A te".
Il Premio "Alessia Bellofatto 2014" è stato aggiudicato alla poetessa Rosita Valente con la poesia "Mi manchi".
La giuria inoltre ha conferito un premio speciale a Mattia Salvatore Caccavale, per il proprio componimento poetico, molto significativo, che ha toccato il cuore dei presenti.

CONVEGNO A NOLA SU “DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE”

Seminario vescovile - sezione frontaleC.S. - Nola – 20.11.2014 - Si terrà Sabato 22 novembre 2014, con inizio alle 9,30, presso il Seminario Vescovile di Nola, il convegno promosso dall'Associazione 'Civitas' sul tema "Democrazia e Partecipazione. Riforme condivise e solidarismo associativo".
L'iniziativa ha visto la collaborazione delle associazioni Amici del Marciapiede, Federazione Assocampaniafelix, Associazione Nolana 'G.Bruno', 'Campo de' fiori', Comitato difesa acqua pubblica, 'Extra Moenia', 'I.S.D.E. Medici per l'ambiente' e 'Nova Alba'.
Al convegno, cui seguiranno nel pomeriggio dei Workshops con le Associazioni nolane sui temi della sanità-ambiente, lavoro-occupazione e scuola-formazione, interverranno il prof. Umberto Ronga, Docente di Diritto costituzionale all'Università Federico II Napoli; il prof. Luigi Pasciari, Docente di Filosofia e Storia; il prof. Francesco Sepe, Dirigente Scolastico; l'Ing. Luigi Pappalardo, Dirigente d'Azienda; il dott. Gennaro Esposito, Medico Psichiatra. Modererà il dott. Lorenzo Bifulco.
"Spero di poter incontrare i cittadini e tutti gli esponenti delle associazioni ha auspicato il Presidente di 'Civitas', Domenico Alfanoper intraprendere o continuare un comune cammino di crescita culturale per un rinnovato interesse alla realtà civica e politica della nostra città, non per fini elettoralistici o di collateralismo, ma per contribuire dal basso concretamente al bene pubblico e comune con idee, progetti, proposte e presenza collaborativa, critica ed autonoma".
"Si parla tanto di dirittiha concluso Alfanoma nessuno parla dei doveri cui ogni cittadino deve attendere per una vera responsabilizzazione e partecipazione alla vita sociale e politica della città".

Sottocategorie

  • Spettacoli

    Ut leo condimentum Donec felis vitae Nullam et volutpat tortor Cras. Nec ornare id pellentesque adipiscing dui Nam nonummy Vestibulum id quis. Et semper Nam ipsum Sed hendrerit Nunc justo Nulla mus laoreet. Morbi leo Morbi quis vitae quis et Quisque auctor Nunc tempus.

  • Cultura

    Magna velit urna Aenean laoreet tellus orci Suspendisse Integer lacus urna. Vivamus mus vitae Integer Nulla turpis tortor mauris montes sem et. Orci convallis vitae mattis Sed Morbi porttitor justo convallis urna feugiat.