.: Il Meridiano on line :. | il quotidiano online

Un esilarante Zamma in “Sbussolati” ad Avella Città d’Arte, prodotto dall’attore avellano Nicola Canonico

L’artista avellano torna nel suo paese natìo nelle vesti di produttore.

Spettacolo con Canonico 70358046 10219021386793006 1211551072372391936 nN.R. - 14.09.2019 - Domani, domenica 15 settembre, alle 20.30 fa tappa ad Avella lo spettacolo dei “Sbussolati” con Mario Zamma, diretto da Roberto D’Alessandro e prodotto da Good MOOD dell’avellano Nicola Canonico.

Dopo una tournée in tutta Italia, dal Nord al Sud, lo spettacolo approda anche ad Avella per festeggiare la 50esima replica. Attraverso la formula del varietà, con una serie di monologhi dalla sferzante e irriverente ironia arricchiti da suggestivi momenti musicali, Zamma affronta lo ‘sbussolamento’ dei nostri tempi. Lo spettacolo, che si svolgerà nel centro storico a Piazza Municipio il 15 settembre, alle ore 20.30, è gratuito e patrocinato dalla Provincia di Avellino

Molta emozione per Nicola Canonico che si esibirà nella sua Avella con uno spettacolo che tanto successo gli ha riservato in giro per lo stivale, che così si è espresso: ”Quando c'è un mio spettacolo ad Avella è sempre una emozione forte. Questa volta ci torno da produttore, ma ne sono ancora più orgoglioso, perché #sbussolati è una mia creatura. Ho creduto sempre nelle infinite capacità artistiche di Mario Zamma e con l amico regista Roberto D'Alessandro è nato questo progetto che ci ha portati a girare tutta l Italia 

In dirittura di arrivo la prima parte di “Percorsi in Irpinia. Arte, Natura e Cultura”

Valorizzazione del territorio e riscoperta della capacità attrattiva della provincia avellinese tra gli obiettivi del Progetto.

irpiniaN.R. – 1209.2019 - E’ in dirittura di arrivo la prima parte di “Percorsi in Irpinia. Arte, Natura e Cultura”, a cura della Provincia di Avellino. Il progetto, unico nel suo genere per qualità e numero di eventi proposti, coinvolge 50 comuni dell’Irpinia e propone oltre 50 eventi di musica, teatro e arte nei luoghi più belli e suggestivi del territorio, tutti ad ingresso gratuito.

Ex carcere borbonico AvellinoUn percorso che quest’anno ha moltiplicato, in maniera significativa, la proposta artistica, che è iniziato da Calitri per passare a Sant’Angelo dei Lombardi, da Avella a Montecalvo, non escludendo ovviamente il capoluogo irpino.

Ebbanesis, il teatro di Clan H, Marco Zurzolo, Giosi Cincotti, Mariano Bellopede, Daniela Fiorentino, Apres la Classe, Zeketem, Makardia sono solo alcuni degli artisti che si sono esibiti da agosto nelle piazze, nei cortili e nei palazzi storici: dal bellissimo castello di Bisaccia al centro storico di Gesualdo, dal Palazzo Caravita di Sirignano al Palazzo Caccese di Greci, solo per citare alcuni luoghi.

imagesLCWHHMOAIn qualità di presidente della Provinciaha dichiarato Domenico Biancardicredo fortemente nelle potenzialità attrattive del territorio irpino e ritengo che con le giuste strategie e con iniziative di qualità, si possano raggiungere risultati importanti. Percorsi in Irpinia si sta dimostrando un concreto supporto alla valorizzazione della nostra splendida provincia con oltre 500 artisti coinvolti tra cantanti, attori e performer. Grande il riscontro di pubblico che ci sprona a continuare su questa strada”. 

anfiteatroavellaIl ricco programma estivo prevede il prossimo appuntamento il 13 settembre (ore 20,30) all’ anfiteatro romano di Avella con l’atteso concerto di Enzo Gragnaniello e Solis String Quartet feat, con ospiti della serata Peppe Servillo e RAIZ,per un viaggio nella musica internazionale e napoletana.

Avella 1 18Il programma prevede la possibilità, dalle ore 18.00 alle ore 19.00, di prenotare visita in Anfiteatro; Inizio del concerto gratuito con Enzo Gragnaniello nell'anfiteatro di Avella alle ore 20.30. E’ previsto un Costo ticket Servizi Accoglienza 3 €.

La prima parte del progetto si concluderà, invece, il 15 settembre con due eventi in contemporanea: ad Avellino (Corso Vittorio Emanuele) saliranno sul palco Peppe Servillo e Solis String Quartet, mentre ad Avella (Piazza Municipio) si esibirà Mario Zamma in Sbussolati

Napoli Teatro Festival: Casamarciano tra i 40 luoghi del programma

Venerdì in scena "Canti e suoni della dimenticanza" di Roberto De Simone. Spettacolo NTFI per le Universiadi Napoli 2019.

 

Foto Santa Maria del PlescoAutilia Napolitano - 28 giugno 2019 - C'è anche Casamarciano tra i quaranta luoghi della Campania inseriti nel ricco programma di "Napoli Teatro Festival", la mega rassegna culturale che, per 37 giorni consecutivi, fino al 14 luglio, porterà in giro per l'intero territorio regionale circa 110 spettacoli tra reading, installazioni sceniche e recital, di cui oltre 60 prime nazionali.

Un contenitore dalle grandi dimensioni culturali che mette in rete da un lato le competenze artistiche di oltre 800 artisti, dall'altro i luoghi simbolo delle comunità coinvolte, di cui Napoli è comune capofila.

In quest'ottica di promozione si colloca il Complesso Badiale di Santa Maria del Plesco che, venerdì 28 giugno, ospiterà "Canti e suoni della dimenticanza", il recital di Raffaello Converso con le orchestrazioni del maestro Roberto De Simone.

L'appuntamento è per le ore 21.00 e segue i criteri indicati dall'organizzazione con un biglietto di ingresso simbolico di 8 euro.

Manzi"Una grande occasione per Casamarciano ma soprattutto una nuova opportunità di crescita e visibilità che arriva alla vigilia della IX edizione del 'Festival Scenari Casamarciano' - dichiara il sindaco Andrea Manzi - Continua con sempre nuovi stimoli il percorso iniziato nove anni fa e che ci vede sempre più proiettati in circuiti di prestigio rappresentando al meglio la nostra naturale vocazione artistica che, nel teatro, trova la sua massima espressione. Siamo orgogliosi del cammino intrapreso e di questa nuova vetrina che anticipa, di fatto, quanto accadrà nei prossimi mesi, prima con le Giornate di Commedia Annibale Sersale e poi con il Festival di settembre che, come già annunciato, cambierà ancora una volta look. Pronti a stupire e a guardare al futuro nel segno della cultura ".

NAPOLI TEATRO FESTIVALCon "Canti e suoni della dimenticanza", Raffaello Converso realizza un progetto antologico che comprende un arco musicale che spazia storicamente dalle cinquecentesche villanelle della «Napoli gentile» alle settecentesche reminiscenze pergolesiane o vinciane di eccellenti arie dell’Opera buffa, dalle ottocentesche melodie pervenuteci dalle altissime trascrizioni strumentali redatte da Mauro Giuliani, da Ferdinando Carulli, da Fernando Sor, fino all’approdo di Di Giacomo, melodizzato romanticamente dal Costa e dal De Leva. L’ensemble esecutivo comprende, oltre a Raffaello Converso, una compagine strumentale di plettri, chitarre, qualche strumento ad arco, la cui stilizzazione armonica, o contrappuntistica, si avvale della sapienza compositiva di Roberto De Simone.

Raffaello Converso«Etimologicamente, Posillipo trae la sua denominazione dal significato di “luogo della dimenticanza, “dell’oblio” ” - spiega Raffaello Converso -, in relazione  al fascino ammaliante e seduttivo della maga Circe e della sirena Partenope. In tal senso, Franz Listz intitolò alcune sue elaborazioni pianistiche di canti napoletani Notti di Posillipo, a sottintendere momenti di sospensione storica, dello smarrimento del presente, nel flusso di voci evocate dalla memoria immaginaria della smemorizzazione».

 

SCHEDA

DI RAFFAELLO CONVERSO
ORCHESTRAZIONI ROBERTO DE SIMONE
CON RAFFAELLO CONVERSO (VOCE, CHITARRA, MANDOLINO E VIOLINO) ANTONELLO PALIOTTI (DIREZIONE MUSICALE E CHITARRA), FRANCO PONZO (CHITARRA), MICHELE DE MARTINO (MANDOLINO I), FEDERICO MADDALUNO (MANDOLINO II), EDOARDO CONVERSO (MANDOLA), SALVATORE DELLA VECCHIA (MANDOLONCELLO), LEONARDO MASSA (VIOLONCELLO).

 

Replica del concerto:

7 luglio 2019, ore 21.00
durata 1 ora e 15 min
Napoli - Chiesa di Santa Maria della Colonna

Il gusto del teatro: finanziamenti in arrivo per i comuni di San Vitaliano, Scisciano - capofila - e Mariglianella

Servizio di Autilia Napolitano

Il gusto per il teatro 67398777 157894285392918 7787052678298809980 n12.082019 - "Un'occasione per San Vitaliano, ma soprattutto un'opportunità per dare nuovo slancio alla vita sociale della comunità. Un progetto reso possibile grazie all'intesa istituzionale tra gli Enti che, nel dialogo e nel confronto, hanno trovato la chiave del successo, portando a casa un buon risultato. Ci aspettano mesi di intensa attività". Esprime soddisfazione il vicesindaco di San Vitaliano con delega alla cultura, Ivana Mascia, per il progetto finanziato dalla Regione Campania, che vede impegnati tre comuni del Nolano in un cartellone di eventi, che porta il titolo "Il gusto del teatro" ed è finalizzato alla promozione dell'arte teatrale.

Insieme all'ente guidato dal sindaco Pasquale Raimo, anche i comuni di Scisciano, guidato da Edoardo Serpico (comune capofila) e di Mariglianella, sindaco Felice Di Maiolo, per un finanziamento pari a 50mila euro. 

20190812 162825"Sicuramente è un ottimo risultato che vogliamo interpretare come l'inizio di un percorso da protagonisti sul territorio - continua il vicesindaco Mascia - Lavoreremo per creare nuove e stimolanti opportunità, ma anche le giuste alternative da consegnare nelle mani dei giovani. Subito dopo la pausa estiva, insieme ai colleghi degli altri comuni coinvolti, con i quali fin da subito si è creata una sana sinergia, convocheremo un tavolo tecnico per dare vita al progetto e rendere quest'area sempre più competitiva".

Avella: Grande attesa per il concerto di Uto Ughi

Conto alla rovescia per l’ultimo appuntamento di Irpinia Musica e Castelli.

 

 

65275625 2705393476193474 2121836753303109632 nN.R. - 26.06.2019 - Sabato 29 giugno all’anfiteatro romano di Avella concerto dei maestri Uto Ughi al violino e Bruno Canino al pianoforte. La manifestazione è curata dal maestro Marco Schiavo. L’appuntamento è alle 20.30 e l’ingresso è gratuito.

Irpinia Musica e Castelli – Edizione 2018 “è organizzato dalla Provincia di Avellino, presidente Domenico Biancardi, e finanziato dalla Regione Campania mediante i fondi PAC (Operazioni di valorizzazione dei beni culturali a favore di amministrazioni locali).

Questa edizione ha visto come protagonisti musicisti di livello internazionale che si sono esibiti in varie location della provincia, attirando tantissime persone, che, per l’occasione, hanno visitato l’Irpinia e gustato le eccellenze gastronomiche dei territori.

Il programma della serata ad Avella prevede l’esecuzione di grandi opere di alcuni dei maggiori compositori della storia della musica: “Ciaccona” di T. Vitali, “Sonata in Fa maggiore n.5 ‘La Primavera’ op. 24di L. Van Beethoven, “4 pezzi romantici op.75di A. Dvorak, “Introduzione e Rondodi C. Saint- Saens, “Fantasia sulla Carmendi P. De Sarasate.

Indubbiamente Uto Ughi è riconosciuto – spiega Schiavo - come uno dei massimi esponenti della scuola violinistica Italiana ed è stato uno dei nostri musicisti più emblematici degli ultimi 40 anni.

Insieme a lui un altro grande pianista, instancabile, Bruno Canino che praticamente nella sua vita ha suonato tutto quello che si poteva suonare accompagnando i più grandi solisti con repertori che spaziano dal barocco ai contemporanei”.

Dunque un concerto da non perdere anche lo stupendo scenario dell’anfiteatro Romano di Avella.

Sottocategorie

  • Spettacoli

    Ut leo condimentum Donec felis vitae Nullam et volutpat tortor Cras. Nec ornare id pellentesque adipiscing dui Nam nonummy Vestibulum id quis. Et semper Nam ipsum Sed hendrerit Nunc justo Nulla mus laoreet. Morbi leo Morbi quis vitae quis et Quisque auctor Nunc tempus.

  • Cultura

    Magna velit urna Aenean laoreet tellus orci Suspendisse Integer lacus urna. Vivamus mus vitae Integer Nulla turpis tortor mauris montes sem et. Orci convallis vitae mattis Sed Morbi porttitor justo convallis urna feugiat.