Ven06232017

Last updateVen, 23 Giu 2017 2am

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Altri Sport

Sport

TENNIS: NADAL TRIONFA A PARIGI, ORA E' UNA LEGGENDA DEL ROLAND GARROS

FEDERERNella leggenda. Rafael Nadal affonda 3-0 (6-2, 6-3, 6-1) in finale Stan Wawrinka e conquista per la decima volta in carriera il Roland Garros, secondo Slam della stagione sui campi in terra rossa di Parigi. Lo spagnolo regola in 2 ore e 5 minuti lo svizzero e torna al secondo posto del ranking Atp a quasi 3 anni di distanza dall'ultima volta (ottobre 2014). Il maiorchino vince l'Open di Francia senza perdere nemmeno un set e concedendo solo 35 giochi. Nadal scende in campo sul Philippe-Chartrier con la concentrazione e la determinazione dei tempi migliori. Dopo un avvio equilibrato, Wawrinka (numero 3 Atp) ha la possibilità di strappare il servizio a Rafa nel corso del terzo gioco ma il mancino di Manacor risponde presente. Sul 2-2 tenuto a fatica dallo svizzero, lo spagnolo infila quattro game consecutivi imponendosi 6-2 in 43 minuti. Il dominio del maiorchino prosegue all'inizio terzo parziale con altri 3 giochi conquistati di fila che spianano la strada al 2-0. Senza storia il terzo set con Rafa che veste i panni del cannibale lasciando solo un game all'avversario.  Con la decima affermazione al Roland Garros Nadal mette in bacheca il 15esimo titolo Slam della sua carriera (tre in meno di Federer) a tre anni di distanza dall'ultimo successo, sempre a Parigi, in finale contro Djokovic. Con 35 giochi concessi in tutto il torneo, Rafa si avvicina ma non riesce a migliorare il record di 32 siglato da Bjon Borg nel 1978. Da lunedì il mancino di Manacor tornerà al secondo posto del ranking Atp. Rafa Nadal è il ritratto della felicità per il 10° trionfo al Roland Garros che gli regalerà il 2° posto nella classifica mondiale. "E' difficile parlare oggi - le parole dello spagnolo al momento della premiazione - E' un torneo speciale che preparo in maniera speciale. Grazie a mio zio Toni (il suo allenatore, ndr), senza di lui non avrei vinto nemmeno un trofeo, altro che dieci. E' il campo che amo di più al mondo". Questo torneo è quello che mi ha regalato le maggiori emozioni in carriera e l’adrenalina che provo su questi campi è qualcosa di speciale, che difficilmente riesco a descrivere a parole" il primo commento, a caldo, di un Nadal visibilmente commosso per la conquista del 15° Slam della sua carriera, il primo dopo quasi 3 anni di digiuno. "Posso dire solo grazie a chi organizza, alla federazione per tutto quello che fa per i giocatori; volontari, sicurezza, raccattapalle, giudici, ragazze alla reception".