Dom04302017

Last updateSab, 29 Apr 2017 8pm

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Altri Sport

Sport

FORMULA UNO: A SOCHI LE FERRARI CONQUISTANO LA PRIMA FILA, LA POLE E' DI VETTEL

vettel in ferrariNove anni dopo Magny Cours 2008, la Ferrari torna a monopolizzare la prima fila in qualifica. Sebastian Vettel partirà al palo, domani, domenica 30 aprile, nel Gp della Russia a Sochi. A fianco avrà il compagno di squadra Kimi Raikkonen. Al terzo posto la Mercedes di Bottas, al quarto quella di Hamilton: il dominio delle Frecce d’argento sta calando pure in qualifica, un terreno di caccia per tre anni praticamente esclusivo. E’ la conferma della grande qualità della SF70H, che su un circuito in teoria più adatto alla grande rivale si sta dimostrando particolarmente veloce. Vettel trova la seconda pole con la Rossa: la precedente, che è stata anche l’ultima del Cavallino, risale a Singapore 2015. La Ferrari sfrutta la prima fase della qualifica per probabili esperimenti in funzione della gara: si spiega quasi sicuramente così la scelta di disputare la sessione con le gomme supersoft, a differenza di tutti gli altri che montano le ultrasoft. Ma pur essendoci una differenza di prestazione tra le due coperture, il rendimento della SF70H (prima anche nel P3 con Vettel in vetta davanti a Raikkonen) è ottimo: Bottas registra il miglior tempo su Hamilton (autore, nei primi minuti, di nuovi errori che confermano la sua tendenza a sbagliare su questo circuito), ma Vettel è terzo ad appena 4 decimi dal finlandese della Mercedes, mentre Raikkonen è quarto con uno scarto più netto (9 decimi). Il setaccio dell’eliminazione colpisce le due Sauber (e Wehrlein è autore di un testacoda nel finale), la Lotus di Palmer (che sbaglia a sua volta e centra le protezioni anche se in modo non duro), la Haas di Grosjean, ultima e in preda a non precisati problemi (anche se il team americano ha il serio guaio dei dischi dei freni: è tornata precipitosamente a quelli della Brembo dopo aver provato quelli della Carbon Industrie), e la McLaren del povero Vandoorne, che deve già scontare un -15 sulla griglia per l’ennesimo cambio di power unit e che in questo avvio di stagione deludentissimo del team sembra travolto come un Fantozzi della F1. Il suo compagno di squadra, Fernando Alonso, scampa invece in extremis il “taglio”: ma questa non è certo la macchina che sognava di guidare.