Ven05252018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Calcio

Sport

L'Avellino vince a Terni e “conquista” la permanenza in B

I lupi stendono la già retrocessa Ternana  ed evitano i playout.

Avellino festeggia 3742209 1433 callllA.N. - 19.05.2018 - L'Avellino vince 2-1, a Terni, venerdì 28 maggio,  rrisultato che significa la matematica salvezza per gli Irpini. La partita era cominciata in salita per gli Irpini, che vanno sotto di un gol al 9', perché per la Ternana segna Signori grazie ad un bello scambio con CarrettaLa Ternana, allenata da De Canio, va anche vicina al raddoppio con Carretta al 13', poi comincia a subire la reazione dell' Avellino, che va vicino al pareggio al 18' con una bordata di Di Tacchio salvata sulla linea da Signori.

safe imageLa rete del pareggio arriva, però, al 38', grazie ad un inserimento vincente di Ardemagni, che segna di testa. Al 45', inoltre, la squadra allenata da Foscarini ribalta addirittura il risultato grazie al gol di piatto destro di Castaldo, bravo a sfruttare un cross di Molina.

Nella ripresa i ritmi calano, anche se Castaldo prova a mettere al sicuro il risultato al 26' calciando sul secondo palo, ma Rigione manda la palla in corner. La Ternana, a sua volta, ha un sussulto al 35' con Signorini, che va vicino al pareggio con un colpo di testa che esce di poco. Alla fine, anche alla luce dei risultati dagli altri campi, è un tripudio di bandiere bianco-verdi, con le manifestazioni di gioia dei tifosi che hanno seguito la squadra, come sempre, per supportare I propri beniamini.

Foscarini gettyLe dichiarazioni di FoscariniSiamo contenti del risultato. Ci tengo però a ringraziare i giocatori e il pubblico che mi hanno fatto sentire un allenatore da Serie A, dandomi una carica e un’energia incredibile. Il pubblico soprattutto ci ha trascinato alla vittoria».

Su quale sarà il suo futuro, risponde così: « Ho voluto fortemente Avellino e non ho messo clausole particolari riguardo ad un’eventuale salvezza. Mi sembrava giusto che io e la società ci sentissimo liberi di scegliere a fine stagione. A Cittadella sono rimasto per 10 anni firmando sempre contratti annuali. Voglio sentirmi libero, farmi conoscere come persona e conoscere bene chi lavora con me».