Mer11252020

autonoleggio

Seguici su ...

facebook 5121

Back Sei qui: Home Notizie CRONACHE & D'INTORNI News e Dintorni

Parte “Avella Art Festival”

Gli eventi di settembre all’Anfiteatro Romano.

Anfiteatro 2153 SETTEMBRE concerto omaggio a Federico Fellini con l’Orchestra Filarmonica di Salerno e Gerardo Di Lella – Organizzazione Scabec e Comune di Avella. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al link  http://bit.ly/Fellini100Avella

9 SETTEMBRE concerto di Eduardo Bennato – Organizzazione Comune di Avella e Provincia di Avellino. Su modalità di prevendita o prenotazione on-line obbligatoria seguiranno aggiornamenti.

10 SETTEMBRE concerto di Joe Barbieri, Cantautore raffinato e apprezzato dalla critica e dal pubblico che spazia dalla musica autoriale alle contaminazioni jazz e sud americane. Organizzazione Scabec e Comune di Avella. Ingresso gratuito. Su modalità di prenotazione on-line obbligatoria seguiranno aggiornamenti.

11 SETTEMBRE concerto Dissonanzen, capolavori musicali del 900 e sperimentazioni degli anni 60 – Organizzazione Scabec/ Comune di Avella.Ingresso gratuito. Su modalità di prenotazione on-line obbligatoria seguiranno aggiornamenti.

12 SETTEMBRE spettacolo divertentissimo di Paolo Caiazzo e Federico Salvatore, l’incontro tra il cabaret e la musica – Organizzazione Associazione Mela/Fondazione Avella Città d’Arte/ Comune di Avella. Biglietti in vendita (13,50 € platea – 6,50 € gradinate)cliccando qui: 

https://biglietteria.azzurroservice.it/tolonline/frmrepliche.aspx?IDMAN=6174&IDPV=59 

IN PROGRAMMAZIONE

25 settembre concerto di Pomigliano Jazz Festival all’Anfiteatro Romano – Organizzazione Fondazione Pomigliano/ Comune di Avella. Evento da confermare.

19 e 26 settembre Visite Teatralizzate all’Anfiteatro e alle Tombe Romane – Organizzazione Associazione Culturale M&N’S/SIAT/Fondazione Avella Città d’Arte/Comune di Avella.

Chi parteciperà agli spettacoli sarà obbligato a rispettare le normative vigenti anti-covid: indossare la mascherina, rispettare la distanza di 1 metro, lavare le mani, compilazione dell’autodichiarazione
Per gli ingressi gratuiti LA PRENOTAZIONE ON-LINE E’ OBBLIGATORIA, è vietato accedere senza biglietto o senza aver prenotato.

Per Info Eventi: COMUNE DI AVELLA - UFFICIO TURISTICO – SIAT

Whattsapp e cell. 3338847353

AMMINISTRATIVE – SAVIANO 2020: FELICE AMBROSINO CANDIDATO SINDACO, MOTTO INSIEME PER IL NOSTRO PAESE

L’imprenditore ha deciso, correrà per la fascia tricolore: “Operazione-rilancio per la mia Saviano”.

1 Foto Istituzionale AmbrosinoN.R. - Il rilancio definitivo dell’azione amministrativa da parte della città di Saviano. È questo il fine ultimo della proposta politica del candidato sindaco Felice Ambrosino, pronto a partecipare alla tornata elettorale del 20 e 21 settembre prossimi per il rinnovo dell’amministrazione comunale savianese.

Classe 1977, imprenditore impegnato nel settore della logistica e dei trasporti. Sposato con Nadia, padre di quattro bimbe, Ambrosino è stato consigliere del civico consesso savianese per 8 anni, oltre che presidente dell’assise comunale dal 2012 al 2017.

Ora la sfida più ambiziosa: “Dopo una lunga riflessione, ho deciso di sciogliere le mie riserve e dare completa disponibilità per il rilancio della mia Saviano”. Esordisce così il candidato alla fascia tricolore, deciso nel rafforzare il suo impegno, civico e politico, al servizio della comunità savianese.

“Avanti Saviano!”, questo il motto di Ambrosino, perfetta sintesi del pensiero che muove la sua candidatura: “L’obiettivo primario è tanto semplice quanto fondamentale: far fare il definitivo salto di qualità alla città di Saviano”. Aggiunge Ambrosino: “Nei prossimi anni, la nostra città, così come tante altre realtà della provincia di Napoli e in maniera più ampia della Campania, saranno chiamate a cogliere sfide importantissime, soprattutto alla luce dei risvolti e dei problemi che la pandemia ha lasciato in dote dal punto di vista sociale ed economico”.

Questa la stella polare del progetto politico messo in piedi da Ambrosino, con linee programmatiche semplici, ma da tramutare sin da subito in realtà per varare in tempi certi il progetto-rilancio elaborato dall’imprenditore e la sua squadra.

Ambiente, riqualificazione urbanistica e del territorio in genere, sicurezza e politiche sociali, cultura, sport e periferie, Carnevale ed euro-progettazione. Questi i punti cardine del progetto targato Ambrosino: “Sette punti per Saviano, sette grandi questioni che dovranno muovere la nostra azione politica, seguendo le direttrici del New Green Deal, dell’innovazione e della digitalizzazione”.

Saranno tre le liste, tutte civiche, che appoggeranno la candidatura di Ambrosino nella corsa a sindaco: Forza Saviano, Saviano Futura e Democratici Riformisti Saviano. “Sono convinto che le nostre liste rappresentino la miglior sintesi in termini di risorse umane - afferma Ambrosino -, il giusto mix di professionalità e competenza che oggi esprime la città di Saviano. Una squadra fatta di persone vogliose di proiettare la città verso il futuro, intenzionata ad accettare queste grandi sfide”.

LE LISTE

DEMOCRATICI RIFORMISTIDEMOCRATICI RIFORMISTI - De Falco Raffaele Erasmo, Basile Mirta Rosa, Colurciello Antonietta, Coppola Fabio, Esposito Ida, Galeota Aniello, Manganiello Lucia, Nardi Andrea, Notaro Emilia, Perrone Maria, Piccolo Autilia, Strocchia Maria, Tafuro Santolo, Vecchione Luigi, Anaclerio Salvatore, Caiazzo Raffaele.

FORZA SAVIANOFORZA SAVIANO - Addeo Carmine, Ardolino Maria, Buglione Rosa, Castaldo Adelaide, Chiatti Francesco, Del Vecchio Luca, Fuschillo Vincenzo, Gragnaniello Eugenia (detta Geny), Iovino Salvatore, La Marca Maria Lina, Napolitano Daniela (detta Dani), Policastro Santolo Salvatore, Perretta Camilla, Sommese Decio Carmine, Spizuoco Giovanni, Strocchia Letizia.

SAVIANO FUTURASAVIANO FUTURA - Allocca Raffaele (detto Lello), Allocca Virginia, Ambrosino Colomba, Angrisano Luciano, Caccavale Salvatore, Cappella Luigi, Carbone Teresa Anna, Corcione Gregorio, De Falco Felicia, De Girolamo Eleonora, De Rosa Daniela, Di Sarno Giuseppe, Iovine Marianna, La Marca Carmela, Manzo Andrea, Mauro Carmine.

ANCHE LE GUIDE E GLI ACCOMPAGNATORI TURISTICI ABILITATI SONO SCESI IN PIAZZA

Appuntamento a Palazzo Santa Lucia presso la sede della Giunta Regionale della Campania per manifestare contro l'indifferenza e l'inerzia della Regione

Sostegno alle Guide imagesPNNMFDD7Francesco Molaro - Giovedi 23 luglio, alle ore 10,00, appuntamento a Palazzo Santa Lucia presso la sede della Giunta Regionale della Campania (Via Santa Lucia Napoli), perché sono state totalmente ignorate le richieste presentate già due mesi fa dai rappresentanti ricevuti dall’Assessore al Turismo, a seguito della manifestazione del 27 maggio 2020, e mai aggiornato il tavolo, come si era promesso di fare. 

L’insostenibile condizione di estrema precarietà economica e sociale causata dal Covid-19, che interessa le diverse migliaia di lavoratori impegnati nelle professioni di Guida ed Accompagnatore Turistico, abilitati dalla Regione Campania, e l’assoluta inefficacia degli strumenti nazionali e regionali finora approntati per far fronte a tale condizione, hanno costretto le categorie a scendere nuovamente in piazza per gridare il loro disagio. 

Guide Turistiche imagesQIIBQU0BLa promessa di un intervento mirato sul Turismo e sulle sue professioni si è rivelata essere un ennesimo inganno: Guide ed Accompagnatori turistici, seppur menzionati nell’ultimo provvedimento adottato dalla Regione, di fatto, a causa dei criteri stabiliti per l’accesso, ancora una volta non potranno beneficiare di alcuna misura economica predisposta. 

"Il danno oltre la beffa l'illusione di poter alleviare la propria situazione, che svanisceha commentato Giuseppe Silvestro, segretario generale della Uiltucs Campania, in piazza con le guide turistiche - dopo mesi di attesa e speranza oltre alla frustrazione di vedere attività, alcune delle quali neanche sospese durante il periodo di lockdown, destinatarie di importanti misure a loro vantaggio”

Giuseppe SilvestroUna discriminazione senza precedenti che non trova alcuna giustificazione e non può essere accettata, per cui chiediamoha continuato Giuseppe Silvestro - l'erogazione di misure economiche integrative a medio e/o lungo termine per tutte le Guide e gli Accompagnatori turistici in possesso di regolare abilitazione all'esercizio della professione, indipendentemente dal regime fiscale adottato, senza esclusioni; la cancellazione o sospensione dei tributi locali, sino al 31 dicembre 2020; la destinazione di parte dei fondi regionali straordinari previsti per il rilancio e la valorizzazione economica e turistica, ad un piano strategico che coinvolga direttamente ed attivamente le Guide e gli Accompagnatori che sono sempre stati i maggiori promotori e divulgatori dell’immenso patrimonio culturale, artistico, paesaggistico e sociale del nostro territorio". 

“I Cammini della Via Francigena del Sud”: Dopo Savignano Irpino arrivano a Greci

L’intervento è co-finanziato dal POC Campania 2014-2020: “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma regionale di eventi e iniziative promozionali”. Un successo la prima tappa del progetto. Il prossimo appuntamento si terrà sabato 22 agosto.

Via Francigena redimL.P. – 15.08.2020 - Un successo la prima tappa del progetto “I Cammini della Via Francigena del Sud”, tenutasi a Savignano Irpino (Av), domenica 9 agosto. Grande partecipazione di pubblico, proveniente sia da fuori provincia che da fuori regione, per la passeggiata di trekking urbano alla scoperta delle meraviglie custodite dall’antico borgo, conclusasi presso l’antico Castello Guevara, simbolo del paese, che domina dall’alto della cosiddetta “Tombola” la Valle del Cervaro.

Savignano Irpino untitledE proprio l’imponente fortificazione normanna ha ospitato, al termine della passeggiata, un laboratorio dedicato alla lavorazione delle orecchiette e degli altri formati di pasta tipici del borgo, tenuto dalle locali massaie. Infine, di sera, i visitatori hanno potuto assistere alla rievocazione teatrale della gioventù di San Pio, a cura della Compagnia SulReale.

Tutte le iniziative si sono svolte nel pieno rispetto delle vigenti normative anti-Covid, incontrando la grande collaborazione dei partecipanti, i quali hanno potuto vivere un’esperienza davvero indimenticabile, in totale sicurezza.

viafrancigenaIl prossimo appuntamento del progetto “I Cammini della Via Francigena del Sud” si terrà sabato 22 agosto, presso il comune di Greci (AV), unica comunità arbëreshë della Campania, secondo il medesimo format.

Si comincia la mattina, con il raduno in piazza Caroseno per partecipare all’escursione di trekking urbano nell’antico borgo e alla visita al Museo greciPLEAGAlle ore 12,00, presso lo storico Palazzo Caccesse, si terrà un laboratorio dedicato alla preparazione di piatti tipici del Katundi, l’antico villaggio arbëreshë. L’evento si concluderà la sera, in Piazza Purgatorio, con lo spettacolo folkloristico “Terre di Campania” con la partecipazione degli “Irpinia folk Sound” e dell’ospite speciale: “Nadir – Il quinto elemento”.

Ancora una nuova occasione per riscoprire, in totale sicurezza, le meraviglie delle valli del Cervaro e del Miscano.

Coronavirus in Irpinia, nuovo positivo rientrato dall’estero. In 4 giorni è il quinto

Aggiornamento di ASL, unità di crisi e Ministero della Salute. In Campania nuova impennata: 23 casi in 24 ore. L'Asl ha annunciato il tampone positivo riferito ad una persona di Avellino. Attivate le verifiche epidemiologiche. Sul territorio regionale sale la curva del contagio in tutte le province, ma in particolare a Napoli

coronavirus 1596727685N.R. - 11 Agosto 2020 - I positivi al coronavirus in Irpinia dall’inizio dell’epidemia salgono a 584, 24 ore dopo i due tamponi trovati su residenti ad Atripalda e Santa Paolina domenica. Il nuovo caso è stato segnalato nel riepilogo della Protezione Civile su dati dell’Istituto Superiore di Sanità, confermato dall’Asl. Si tratta di una persona rientrata dall’estero e residente nella città di Avellino. Sono in corso le verifiche sui familiari e i contatti possibili. L’Azienda Sanitaria Locale sta conducendo l’indagine epidemiologica anche nella città del Sabato e a Santa Paolina. Sono complessivamente 5 i casi riscontrati negli ultimi quattro giorni, 4 dei quali direttamente o indirettamente collegati a viaggi all’estero. In Campania il nuovo contagio risale per altri 23 casi trovati in particolare nella provincia di Napoli, ma il virus ha colpito in tutte le province, salvo il Sannio. L’incidenza del contagio di provenienza estera ha indotto il Governatore De Luca a scrivere ai Ministeri, per chiedere controlli rigorosi all’ingresso. In Italia, seppur in calo rispetto a ieri, il nuovo contagio ha fatto segnare 259 nuovi pazienti in 24 ore. Nel frattempo, questa mattina il mondo è stato sorpreso dall’annuncio fatto dalla Russia, dove è stato registrato il primo vaccino contro i Sars-Cov-2, il coronavirus.

Asl Avellino Sede 696x523POSITIVI AL CORONAVIRUS IN IRPINIA E NELLE ALTRE PROVINCE CAMPANE 

AGGIORNAMENTO ORE 17.oo. 

Il Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso alle ore 17 l’aggiornamento relativo ai casi positivi al coronavirus in Irpinia e nelle province della Campania. Ecco i dati: a Napoli 2.836 (+18), a Salerno 805 (+2), a Caserta 637 (+2), ad Avellino 584 (+1), a Benevento 211. Il dato riferisce il riepilogo diffuso dalla Protezione Civile comprendente anche casi confermati.

I CASI POSITIVI AL CORONAVIRUS IN IRPINIA DALL’INIZIO DELL’EPIDEMIA. I positivi al coronavirus in Irpinia sono 579. Ecco la mappa dei positivi al coronavirus in Irpinia segnalati dai rapporti Asl: Ariano Irpino (219 63 positivi emersi dallo screening sul coronavirus in Irpinia), Avellino (37), Solofra (30), Mercogliano (20), Mirabella Eclano (17), Cervinara (14), Flumeri (13), Grottaminarda (13),  Lauro (10),  Gesualdo (10), Serino (8),Trevico (7), Venticano (7), Montecalvo Irpino (7), Villanova del Battista (7), Chiusano San Domenico (7), Scampitella (6), Sturno (6), Vallesaccarda (6), Santa Lucia di Serino (6), Moschiano (5), Lacedonia (5); Forino (5), San Martino Valle Caudina (5), Bagnoli Irpino (5), Monteforte Irpino (5), Bonito (5), Vallata (5), Atripalda (4), San Michele di Serino (4), Casalbore (4), Fontanarosa (4), Taurasi (4), Avella (4), Montemiletto (4),  Melito Irpino (3), Rotondi (3), Mugnano del Cardinale (3), Montoro (3),  Calitri (3), Castel Baronia (2), San Sossio Baronia (2), Quindici (2), Altavilla Irpina (2), Castelfranci (2), Pietradefusi (2), Cesinali (2), Pratola Serra (2), Teora (2), Zungoli (2), Santo Stefano del Sole (2), Rotondi (2), Moschiano (2), Contrada (1), Ospedaletto d’Alpinolo (1), Montefredane (1), Lapio (1), Torre Le Nocelle (1), San Mango sul Calore (1), Torrioni (1), Aiello del Sabato (1), Pietrastornina (1), Roccabascerana (1), Tufo (1), Bisaccia (1), Paternopoli (1), Frigento (1), Savignano Irpino(1), Sant’Angelo dei Lombardi (1Montaguto (1), San Potito Ultra (1), Prata Principato Ultra (1), Senerchia (1), Santa Paolina (1).

Cotugno 20200201 082406IN CAMPANIA NUOVA IMPENNATA DEI CASI: 23 POSITIVI, 18 DEI QUALI NEL NAPOLETANO. ANCORA UNA VITTIMA DI COVID-19, LA SECONDA IN 48 ORE.

AUMENTANO I RICOVERI E GLI ISOLAMENTI FIDUCIARI. 

In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 5.114 per 23 nuovi casi riscontrati nelle ultime 24 ore su appena 1.142 tamponi (351.505 dall’inizio della pandemia). Si registra una nuova risalita dei casi, dove la leggera flessione della giornata precedente. In particolare in provincia di Napoli il virus colpisce in maniera più dura, ma circola uniformemente anche tra Salerno, Caserta e Avellino. Sale anche il totale delle vittime del coronavirus per un paziente morto nelle ultime 24 ore, il secondo in 48 ore. Il bilancio ora è di 440 pazienti deceduti. In crescita il numero dei guariti, 4.272, per 18 pazienti dichiarati ristabiliti. Sul piano clinico sono aumentati ancora i ricoveri sintomatici (+10) con un secondo paziente in terapia intensiva e, salgono in maniera significativa gli isolamenti fiduciari (+45). Tutti gli indicatori concordano con le cifre sul fatt che in Campania e in Italia c’è un ritorno dell’epidemia, certamente determinato dalla mobilità con l’Europa, i Balcani e altri Continenti. A livello nazionale nelle ultime 24 ore l’aumento dei positivi è di 412 in totale con 6 nuove vittime. Di qui il monito del Governatore, che nel pomeriggio di ieri ha chiesto ai Ministeri di istituire controlli rigorosi alle frontiere, «salvo rischiare d doverle chiudere a breve», come ha dichiarato in una nota. Nel frattempo, questa mattina il mondo è stato sorpreso dall’annuncio fatto dalla Russia, dove è stato registrato il primo vaccino contro i Sars-Cov-2, il coronavirus.