Ven12042020

autonoleggio

Seguici su ...

facebook 5121

Back Sei qui: Home Notizie CRONACHE & D'INTORNI News e Dintorni

Lunedì 13 luglio 2020 sciopero dei lavoratori addetti alla manutenzione della Prosperity Spa, presso la Base NATO di Gricignano di Aversa

No al cambio di CCNL. Si al diritto di poter scegliere sindacato liberamente. Riceviamo e pubblichiamo da FLAICA CUB Caserta.

per il diritto a decidere associazione sindacale09.07.2020 - Lunedì 13 luglio 2020, i Lavoratori della Prosperity Spa aderenti alla FLAICA CUB di Caserta, che effettuano i lavori di manutenzione presso la base Nato di Gricignano di Aversa, per la prima volta scioperano tra l'altro contro le pretese aziendali di non fare entrare una sigla sindacale scomoda per i padroni presso una base militare della NATO. 

I lavoratori vengono pressati dalla politica locale e dai padroni con metodi al limite del lecito a cancellarsi dal nostro sindacato ed iscriversi a sindacati di comodo molto più docili e mansueti ad accettare gli accordi porcate che le vengono propinati.

base nato gricignanoI Lavoratori sono stanchi che le politiche sindacali e che gli accordi sindacali che le riguardano vengano decisi con sindacati di comodo nelle stanze dei bottoni. In questi giorni nel silenzio più totale intendono far passare un cambio di ccnl di lavoro applicato da Multiservizi a terziario con perdite e ricadute salariali per tutti i lavoratori.

I diritti Sindacali sono inderogabili. Noi non arretreremo mai su questo principio. Ci è stato negato manifestare o presidiare nelle vicinanze della base militare. Troveremo la forma di far sentire ugualmente la voce dei lavoratori.

ASSOCIAZIONE CIVICO 1: CAMBIO DI PARADIGMA, PER USCIRE DALLA CRISI RIPENSANDO IL FUTURO

Presentazione Venerdì 3 luglio 2020, ore 19.00 presso l’Aula Conferenze Pro Loco, Palazzo Allocca, Saviano (Na)

logo civico 1N.S. - 03.07.2020 - Civico 1 è, innanzitutto, un gruppo di professionisti, amici e conoscenti che hanno la voglia di mettersi in gioco, di creare un dialogo attivo con la cittadinanza, di organizzare una visione ampia funzionale alla risoluzione dei problemi. E’ un’associazione che fa della partecipazione lo strumento principale per creare un futuro migliore: la conoscenza del presente diventa condizione necessaria per il progresso e l’evoluzione di una comunità.

Civico 1, dunque, nasce come laboratorio di idee e di proposta, inclusivo, di confronto dialettico e critico su temi che interessano la vita quotidiana, sia come singole persone, sia come comunità.

Consapevoli della crisi e della lunga transizione culturale, politica ed economica che stiamo attraversando, acuita dalla pandemia e dalle gravi difficoltà dei mercati e delle economie europee e mondiali, l’Associazione Culturale Civico 1 nasce con l’intento di elaborare idee e iniziative a sostegno dell’intera comunità vesuviana e non, attraverso la partecipazione civica, il costante dialogo con la società civile e il coinvolgimento di enti e istituzioni.

Le Comunità locali sono state messe sotto stress in molti ambiti e molte piccole imprese sono in forte affanno per una ripartenza ancora da dispiegare nella sua completezza. Utile, quindi, è una attenta riflessione sui contesti e sulle mille possibilità che la ricchezza delle terre nolane e vesuviane contengono.

Il progetto Civico 1 parte, pertanto, dall’elaborazione di proposte funzionali al miglioramento della vivibilità, per cui il punto di inizio si concentra sulla ricerca: l’analisi delle caratteristiche del territorio è funzionale a strutturare una strategia metodologica per proposte, idee e soluzioni finalizzate al miglioramento e allo sviluppo sociale, ponendo al centro le competenze.

Abitare questa possibilità è credere che dalla crisi attuale si esce, se tutti insieme, cercando un cambio di paradigma, pensiamo con fiducia al nuovo e al futuro, partendo dalle molteplici opportunità che vivono intorno a noi e dentro i nostri contesti sociali e alle fragilità e povertà esistenti.

L’ambiente, lo sport, la cultura, la sicurezza sono solo alcuni dei capisaldi del progetto Civico 1: dallo sviluppo di ognuno di essi parte la costruzione di una visione organica di società, nella quale la collettività diventa il perno fondamentale attorno al quale organizzare l’azione.

E’ necessario, si legge nel comunicato dell’Associazione:“Tenere insieme sviluppo e welfare, non possiamo disgiungere la ripresa economica da quella esistenziale, perché le imprese e le industrie sono fatte da persone, che non sono comprimari ma titolari del rilancio”. E ancora:“Il modo migliore per superare la transizione è avere una visione del futuro. E avere una visione del futuro significa mettere alla prova la nostra libertà, avere un pensiero critico e generativo, che non si arrende alle cose date, alle parole d’ordine in vigore, alle sicurezze che appaiono tali solo perché sono credute dai più. Il pensiero critico è una risorsa per non rimanere schiacciati da un presente spesso fatto di pregiudizi e fissazioni”. E conclude:”Politicamente non può dirsi libero colui che si affida ai capipopolo, che aderisce a tutto ciò che la massa (la rete) propugna, che sceglie sempre il più forte…”; il pensiero critico inizia da qui: “pensa con la tua testa e non lasciare che qualcun altro lo faccia per te” e ancora: “la tua testa pensa meglio se studia e approfondisce”.

Ripensare allo sviluppo, mettendo al centro la persona e i suoi bisogni di relazione, salute e qualità di vita, ridisegnando una nuova relazione tra spazi di vita e ambiente nelle città, non più solo insieme di appartamenti e asfalto, ma come luoghi il più possibile aperti, difesi dall’inquinamento e dai rifiuti, con strade che collegano e piazze che accolgono, cambiando aria alle città, smart, circolari e green è la filosofia dell’Associazione.

Mense e pulizie, il 24 mobilitazione nazionale: 80mila lavoratori vogliono risposte!

Estensione della copertura degli ammortizzatori sociali, erogazione immediata delle indennità, riapertura dei servizi mensa a settembre, sono queste le richieste alla base della giornata di mobilitazione nazionale indetta dalle organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Uiltrasporti per il prossimo 24 giugno con presidi e manifestazioni organizzati nelle città, province e regioni.

 

Mobilitazione 24 giugno images0F3ZRATWFrancesco Molaro – 23.06.2020 - Mense e pulizie scolastiche e aziendali, sono oltre 80mila le lavoratrici e i lavoratori coinvolti, di cui 39mila delle mense scolastiche e 13mila delle mense aziendali. Un presente difficile e un futuro ancora più incerto, per il quale è indispensabile trovare una soluzione al più presto.

Le lavoratrici e i lavoratori delle mense delle pulizie scolastiche hanno terminato la copertura dell’ammortizzatore sociale (Fis) con causale emergenza Covid-19, in molti sono senza reddito da 3 mesi per responsabilità delle numerose imprese che non hanno anticipato l’assegno ordinario e per il grave ritardo nella liquidazione dell’indennità da parte dell’Inps.

Come ogni anno, lavoratrici e lavoratori vedranno sospesi i loro contratti a giugno, con la fine dell’anno scolastico, rimanendo per questi mesi senza retribuzione, senza ammortizzatori e senza possibilità di ricercare una nuova temporanea occupazione, preclusa dagli effetti della crisi in atto. Senza una prospettiva certa rispetto ai tempi e alle modalità di ripresa dei servizi per l’anno scolastico 2020/2021.

Le lavoratrici e i lavoratori delle mense e pulizie del settore privato c.d. “aziendali” stanno esaurendo la fruizione delle settimane di Cassa in Deroga, previste dal Dl Rilancio, al termine delle quali non ci sono ammortizzatori ordinari perché l'azienda committente non ha, a sua volta, dipendenti diretti in cassa integrazione. Quello che è avvenuto durante l'emergenza sanitaria e che proseguirà in larga misura nei prossimi mesi è infatti la non riattivazione o la ripresa solo parziale dei servizi in appalto per effetto dei cambiamenti nell’organizzazione del lavoro da parte delle imprese committenti a partire dal ricorso allo smart-working.

Pur avendo già più volte sollecitato, senza successo, le istituzioni, le organizzazioni sindacali chiedono a Governo, Regioni, Comuni e Imprese, confronti per individuare percorsi condivisi e soluzioni per prorogare, di almeno 27 settimane gli ammortizzatori con causale “Covid-19”; la ripresa dell’anno scolastico a settembre, in presenza e in sicurezza per tutti, prevedendo il mantenimento del servizio mensa; prevedere l’accesso agli ammortizzatori sociali ordinari senza condizionalità rispetto al committente per le imprese e i lavoratori delle mense e delle pulizie c.d. “aziendali”; una riforma degli ammortizzatori sociali per non discriminare i lavoratori in appalto e dare risposte strutturali per i lavoratori part time ciclici; misure di sostegno economico straordinarie per affrontare l’emergenza.
Non c’è tempo da perdere: servono certezze oggi, per il lavoro e per il futuro.

A proposito del focolaio di Mondragone: Denuncia della FLAICA UNITI CUB Caserta

I lavoratori del settore igiene urbana del Comune di Mondragone, dopo 3 mesi di pandemia, sono ancora senza i necessari dispositivi di sicurezza per il Covid-19.

MONDRAGONE 277x180N.R. - 26 giugno 2020 - La Flaica Uniti CUB di Caserta, il 24 giugno ha inviato, per l’ennesima volta, una pec per la richiesta di un incontro urgente ai vari organi di tutela per la sicurezza sui luoghi di lavoro e principalmente riferendosi al Comune di Mondragone e alla ditta D.H.I. Spa, che si occupa dell’appalto per l’igiene urbana del comune casertano. “Le manifestazioni dei lavoratori nelle settimane scorse purtroppo non son servite a niente, se oggi siamo ancora di punto e da capo”, denuncia la FLAICA Uniti CUB Caserta.

raccolta dei rifiuti e1379351644868Proprio in questi momenti particolari che sta vivendo la comunità mondragonese, a seguito dei numerosi casi di contagio al COVID-19, con la conseguente messa in quarantena e la dichiarazione di “zona rossa” un intero edificio, i lavoratori, rappresentati dall’ Organizzazione Sindacale, denunciano che non sono adeguatamente forniti di idonei d.p.i. (dispositivi di protezione individuale), così come richiesto dal dpcm del 26 aprile 2020, quindi, vivono quotidianamente con la paura di essere esposti a rischio di contagio. Anche per le loro mansioni a stretto contatto con la cittadinanza, poiché le maestranze da loro svolte, richiedono anche il servizio di porta a porta.

mondragone flaicaLa Flaica Uniti CUB, per questo, ritiene indispensabile in questo momento critico, di mettere in sicurezza i lavoratori e tutelare anche le loro famiglie:”E’ da sconsiderati in questo momento fare finta che il problema non sussista; non accettiamo che ancora una volta i lavoratori vengano mandati al macello solo per svolgere il proprio lavoro. Ricordiamo che il virus non è scomparso, ma circola ancora nel nostro territorio. Pertantocontinuano i denuncianti - se non vengono immediatamente esaudite le richieste dei lavoratori, si agirà diversamente. Siamo stanchi di sopportare che i lavoratori del settore vengono sempre dimenticati da tutti. Per noi la salute viene prima di tutto!

Conclusa la VI edizione della Festa dei Libri e dei Fumetti di Avella in edizione on-line

Dopo circa tre mesi di attività, Saverio Bellofatto, l’ideatore e factotum della manifestazione, fa il punto della situazione, ringraziando tutti quelli che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione e dando appuntamento a tutti all’edizione live, fissata dall’ 1 al 4 Ottobre 2020, presso il Convento Francescano ed il Teatro Comunale “Biancardi” di AVELLA.

 

 

Festa dei Libri 40144 1427713900Questa breve lettera di ringraziamento che rivolgo a tutti gli amici e al pubblico, che ci hanno seguito, la scrivo in un giorno particolare: la notizia del 4 giugno in Campania “positivi zero” e la ricorrenza della Giornata Mondiale dell’Ambiente che si celebra in tutto il mondo oggi 5 Giugno.

Siamo contenti di aver animato questa bella piazza virtuale con scritti, poesie, slogan, disegni e musica prodotti da scrittori, giornalisti, artisti, docenti e soprattutto dai ragazzi degli Istituti Comprensivi di Pratola Serra, “Manzoni” di Mugnano del Cardinale, “Bruno – Fiore” di Nola, “F.lli Mercogliano – Guadagni” di Cimitile e del Liceo Artistico “Cassinari” di Piacenza.

La Festa onlineI sentimenti scaturiti dal “distanziamento sociale” dal “confinamento”, espressi nei loro scritti e raccolti in quattro antologie on line, sono un testimonianza “storica” di questo tragico periodo per l’umanità. Non c’è rassegnazione in queste narrazioni, tutt’altro, una presa di coscienza, un momento di riflessione, impegno, promesse e speranze per il futuro.

Una cosa è certa, di questa riduzione significativa delle attività industriali, dei trasporti, del traffico, ne ha beneficiato l’ambiente naturale, fiumi e mare, aria e suolo, flora e fauna che hanno “Respirato”!

Questo deve far capire a tutti che c’è bisogno di un cambiamento di stili di vita e cercare di tutelare la nostra “Casa Comune”.

Secondo Volume page 1La salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità, l’amore per la natura, la riscoperta delle bellezze del creato, la solidarietà, questo il filo conduttore dei lavori presentati dai ragazzi delle scuole medie e che, suonano come una dolce anteprima dell’atteso “Premio di Poesia per Ragazzi “ Alessia Bellofatto”, promosso dall’Associazione Le Ali della Vita, diretto da Anna Napolitano e Cettina Prezioso, giunto all’ottava edizione, concorso che come tutti gli anni si terrà nel mese di novembre.

La kermesse on line, ideata e diretta dal nostro direttore artistico Antonietta Gnerre, ha riscosso un lusinghiero successo di partecipanti e di pubblico. Le cartoline impaginate nel format “100 parole”, arricchite da immagini e slogan, sono state pubblicate sui social, man mano che giungevano alla nostra redazione.

2 Volume EditTantissimi i like, i commenti e le condivisioni. Abbiamo pubblicato quattro Antologie Sfogliabili on line, due per gli autori e due per i ragazzi, che a breve saranno edite anche in formato cartaceo.

Ebbene, la festa virtuale è giunta alla conclusione e, Covid permettendo, l’appuntamento live è fissato dall’ 1 al 4 Ottobre 2020, al Convento Francescano e al Teatro Comunale “Biancardi” di AVELLA.

Ritornerà la nostra libreria solidale ricca di libri e fumetti, artigianato artistico, mostre, e gli stand delle eccellenze gastronomiche del Parco del Partenio. Ritorneranno scrittori, poeti, artisti, fotografi, musicisti, giornalisti … e poi le scuole ad animare questo nostro sogno di amore e condivisione.

La Festa 2020 103203789 537809590248115 6550833290199197723 nGrazie a: Antonietta Gnerre, Direttore Artistico della Festa che ha coordinato tutto il progetto, e ad Anna Napolitano e Cettina Prezioso delleALI DELLA VITA, Riccardo D’Avanzo dellaMELA, Pietro Luciano

della PRO LOCO ABELLA, Felice D’Anna dellaPRO LOCO BAIANO per il loro spassionato contributo.

Le scuole: IC di Pratola Serra, Istituto Paritario San Vincenzo Pallotti di Avella, IC G. Bruno – M. Fiore di Nola, IC F.lli Mercogliano – Guadagni di Cimitile, Liceo Artistico   Cassinari di Piacenza.

I docenti: Rachele Carpino, Maria Rosaria Colletta, Domenico Della Pietra, Sabrina De Canio, Daniela Mancusi, Simona Passalacqua, Carmela Montazzoli per la fattiva collaborazione e i dirigenti scolastici, tutti, per la disponibilità.

I giornalisti: Gianni Amodeo, Barbara Ciarcia, Gianni Maritati, Antonio Caggiano, Nello Fontanella, Gianni Festa, Crescenzo Fabrizio.

Il Maestro Luca De Prisco, Fisarmonicista.

Greenopoli con il Prof. Giovanni De Feo.

Tutti gli autori che hanno partecipato.

Tutti i ragazzi che hanno contribuito a rendere vivace la manifestazione.

Tutti gli amici che condividono con noi amore per i libri, per la lettura e per l’ambiente!

  Saverio Bellofatto

 

I link delle antologie:

https://www.sfogliami.it/fl/197936/v9c5uyn8t6s28ns33h9jyrb9t7gnrc1t

https://www.sfogliami.it/fl/201610/vp9n5jfmh4bsuheer232tefvvu55m

https://www.sfogliami.it/fl/202104/8d6e7deemjhcy6bkyqdvxcv37rrkk414

https://www.sfogliami.it/fl/203290/btxu74xcs1dt4xc1hkb67msp442jjvt