Lun07062020

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana

Presentato "Il giorno senza domani" di Angelo Amato de Serpis a Castello di Cisterna (Na)

il giorno senza  domani05.04.2014 - Sabato 29 marzo 2014, presso la sala parrocchiale dell'Abbazia di San Nicola a Castello di Cisterna, si è tenuta la presentazione del libro "IL GIORNO SENZA DOMANI" (Albus Edizioni) di Angelo Amato de Serpis a cura della Pro Loco Castrum di Castello di Cisterna (Na), con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Castello di Cisterna e in collaborazione con la Libreria Biblos Guida di Nola.
L'incontro è stato coordinato dalla prof.ssa Fiorella CHIROLLO e dalla dott.ssa Alessandra RUGGIERO e ha visto gli interventi di Ferdinando CALABRESE, Presidente Pro Loco "CASTRU;, del geol. Giosafatte NOCERINO, Vice Sindaco e Assessore alla Cultura di Castello di Cisterna; dell'Ing. Clemente SORRENTINO, Sindaco di Castello di Cisterna, e dell'autore Angelo Amato de Serpis.
L'incontro è stato allietato dalla lettura di alcuni brani a cura dei giovani recitanti Chiara DI MAURO e Franco DI MAIO.
"Il racconto, ambientato durante l'eruzione del Vesuvio di 4000 anni fa - ha sottolineato Angelo Amato de Serpis -, è la storia verosimile dell'uomo e della donna trovati a San Paolo Bel Sito e morti durante questa terribile eruzione vulcanica, ma è anche la loro vicenda umana che ci ha restituito l'archeologia attraverso lo scavo del Villaggio Preistorico di Nola e il ritrovamento dei due corpi. Questo racconto è, allo stesso tempo, molto attuale perché il monito che ci giunge dal passato, il rischio Vesuvio, è ancora totalmente presente e, sicuramente, ancora più grave di 4000 anni fa".

Nola: Convegno di Studio su San Camillo De Lellis, il Patrono dei Malati e degli Infermieri

San Camillo De Lellis05.04.2014 - Spicca tra le figure più espressive della millenaria storia religiosa e civile della Diocesi di Nola, della quale è stato vicario generale nel 1600, l'anno ,in cui la peste raggiunse l'apice della virulenza, funestando le popolazioni del territorio.
E' San Camillo De Lellis, che dedicò la sua vita al servizio dei poveri, per i quali nel 1591 fondò la Congregazione degli infermieri, chiamata dei Ministri degli Infermi. Elevato agli onori degli altari nel 1746, fu proclamato Santo patrono dei malati e degli infermieri, a proclamarlo fu Leone XIII, l'autore della Rerum novarum, l'enciclica, pubblicata nel 1891, che rappresenta il fulcro della dottrina sociale della chiesa.
All'opera e al pensiero di San Camillo De Lellis è dedicato il convegno di studio e di riflessione, promosso ed organizzato dalla Biblioteca san Paolino, in programma lunedì, sette aprile alle ore 19, nella chiesa-agorà dei Santi Apostoli.
Filo conduttore il rapporto del Santo con la città, in coincidenza con l'anno giubilare camilliano, indetto da Papa Francesco. La prof.ssa Maria Carolina Campone analizzerà i profili dell' Ager nolanus ai tempi del Santo patrono dei malati e degli infermieri. " Gli aspetti medico-assistenziali nel secolo XVII" saranno prospettati dal dottor Edoardo Verrillo. "La spiritualità di San Camillo, tra carità e servizio" sarà al centro della meditazione di padre Antonio Puca

LAUREA GIUSI DE MARTINO

Giusi De Martino 303x50002.04.2014 - Giusi De Martino, da Cicciano, ha discusso, il 25 marzo scorso, presso la Facoltà di Farmacia dell'Università "Federico II" di Napoli - Dipartimento di Chimica delle Sostanze Naturali, la tesi su: "La configurazione assoluta e l'attività antitumorale di un nuovo composto, lo Smenotiazolo A, isolato dalla spugna caraibica - Smenospongia Aurea" ed ha conseguito la Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche con 110/110 e Lode.
Alla neo-dottoressa gli auguri per una brillante carriera dal papà Paolino De Martino, dalla mamma Antonella Sirignano, dalla sorella Ilaria e dai nonni. Il Meridiano augura alla neodottoressa De Martino il classico "Ad maiora"

A Palma Campania, Incontro con l’Archeologia, organizzato dal Gruppo Archeologico Terre di Palma

logo Gruppo Palma04.04.2014 - Il Comune di Palma Campania - Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Politiche Scolastiche, il Gruppo Archeologico Terra di Palma hanno organizzato la manifestazione "Incontro con l'archeologia - Il calco delle orme umane di Via Isernia. Palma tra catastrofi eruttive e frequentazioni umane", che si tiene il 4 aprile, con inizio alle ore 18.00, a Palma Campania presso il Teatro comunale, in via Municipio 74.
La manifestazione, che prevede la presentazione del calco delle orme umane ritrovate a Via Isernia, sarà seguita dal convegno "A piedi nudi: il calco delle orme umane da Via Isernia".
Nel corso della manifestazione saranno premiati anche gli alunni delle Scuole di Primo e Secondo grado di Palma Campania che hanno partecipato al concorso indetto dall'Associazione, diretta dalla prof.ssa Maria Maddalena Nappi.
Per ulteriori informazioni: mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; www.terradipalma.blogspot.it

Palma Campania: Michele Albano, il primo baby sindaco, ha 11 anni

baby sindaco a PalmaI.d.G. - Michele Albano, 11 anni, è il primo baby sindaco di Palma Campania, che affiancherà l'attuale primo cittadino, Vincenzo Carbone, nelle occasioni istituzionali. Il piccolo Michele, infatti, alla fine del mese di febbraio, è stato eletto sindaco dal Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, una iniziativa questa di due scuole di Palma Campania: il Primo Istituto Comprensivo "Antonio De Curtis" e il Secondo Istituto Comprensivo "Vincenzo Russo".
Tra gii alunni dei due Istituti Comprensivi sono stati prima scelti i baby consiglieri comunali, che, a loro volta, hanno eletto sindaco Michele Albano, che ha ottenuto ben 11 voti di preferenze, sbaragliando, alla lettera, la concorrenza.
Emozionato, il giovanissimo neoamministratore ha ringraziato, nell'occasione, tutti per la fiducia concessagli ed ha promesso il massimo impegno.
Il consiglio solitamente viene diviso in alcune commissioni, ciascuna delle quali si dedica ad un tema specifico. Ogni commissione, a conclusione del lavoro svolto, formula le proposte che, durante le sedute plenarie del consiglio, vengono valutate per essere approvate o respinte: un esercizio di democrazia partecipata che da ora in avanti verrà sperimentata anche a Palma Campania e sarà di supporto al Consiglio comunale cittadino.
Per questo, ampia soddisfazione è stata espressa dal sindaco Vincenzo Carbone e dal consigliere Claudio Simonetti.