Sab07112020

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana

Nola /Giugno nolano: Luce e fede di San Paolino

Il cartellone degli eventi si è aperto con la manifestazione “Luce e fede di San Paolino”, venerdì 31 maggio, organizzatadall’Associazione Sportiva-dilettantistica “Atletica nolana”.

N.R.– 01.06.2019 - Al via il “Giugno nolano”. Il cartellone degli eventi dedicato alla millenaria Festa dei Gigli è partito venerdì 31 maggio con la manifestazione “Luce e fede di San Paolino” che è culminata con l’accensione, in piazza Duomo, del braciere denominato il “Pastorale di Paolino”

braciere san paolinoL’iniziativa è promossa dall’Associazione Sportiva-dilettantistica “Atletica nolana” ed è patrocinata dalla Fondazione Festa dei Gigli con la partecipazione dei maestri di festa. L’ evento, dopo il successo dello scorso anno, è alla sua seconda edizione.

La manifestazione si è svolta attraverso vari momenti, fino a giungere all’accensione del braciere in piazza Duomo che è avvenuto a mezzanotte, sancendo l’inizio del mese più sentito dell’anno da parte dei nolani. Un primo braciere votivo è stato posizionato in prossimità della statua di San Felice, presso la villa Comunale; un altro in prossimità della statua di San Paolino, in via Ottaviano Augusto; un terzo braciere, detto “Pastorale di Paolino”, al centro di Piazza DuomoUn “Tedoforo”, alle ore 23.30, ha acceso la “fiaccola nolana” dal primo braciere votivo, che è stata, poi, portata nei pressi della statua di San Paolino, 20190601 001823dove è stato acceso il secondo braciere. Il corteo si è infine diretto in piazza Duomo, dove i nove rappresentanti delle corporazioni si sono posizionati ai lati del terzo braciere, denominato il “Pastorale di Paolino”, che è stato acceso dal “Tedoforo” con la fiamma della “Fiaccola Nolana”.

E’ stato questo il momento di condivisione dei valori profondi della Festa dei Gigli per una città che si appresta a vivere un mese intenso di appuntamenti e di emozioni.

Cimitile: l’AIDO ha presentato “i Colori della Vita” nelle Basiliche Paleocristiane

L’ Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule ha portato la moda e la sensibilizzazione nelle Basiliche.

Locandina icolori della vita 11 5N.R. – 03.06.2019 - Ancora una volta l’AIDO (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule), si rende promotrice di un evento sociale e culturale, mirante a diffondere la cultura della donazione degli organi nella comunità locale.

basiliche paleocristiane cimitile 01La manifestazione in questione, dal titolo I COLORI DELLA VITA, si è svolta venerdì 31 maggio 2019, a partire dalle ore 19.00, presso il suggestivo sito storico-archeologico delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile ed è stato incentrato su una sfilata di moda, realizzata dall’Istituto “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano, in collaborazione con l‘Istituto “Rosmini” di Palma Campania per il settore musicale, con l’istituto “Carmine Russo” di Cicciano per l’accoglienza e con l’Accademia “Triade” di Nola per il trucco.

Aido Avellino imagesC0VVZXKBCi sono stati, inoltre, gli interventi di vari medici per illustrare le tematiche proprie della donazione. L’evento, ad ingresso libero, ha ottenuto il patrocinio morale del Comune di Cimitile e dall’ASL Napoli 3 Sud.

Erano presenti il sindaco di Cimitile, Nunzio Provvisiero; la dr.ssa Antonietta Costantini, Direttore Generale ASL Napoli 3 Sud; il dr. Domenico Russo, Direttore Distretto Sociosanitario n° 49; la prof.essa di Oncoematologia pediatrica dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Fiorina Casale; l’avv. Brigida Saviano, presidente dell’Associazione Punto G190 di Ottaviano; il cantante Gennaro De Crescenzo; il filosofo e scrittore Aldo Di Mauro; la campionessa mondiale di apnea in assetto variabile Mariafelicia Carraturo; il musicista Antonio Franzese.

foto 20L’evento è stato ideato e organizzato da Felice Peluso, Vice Presidente Aido Sezione Provinciale di Avellino, che ha coinvolto le Associazioni AGOP (Associazione genitori oncologia pediatrica), ANED (Associazione nazionale emodializzati e trapiantati) e ANERC (Associazione nefropatici ed emodializzati regione Campania).

Nola / Museo Storico: Aldo Moro tra guerra fredda e commissione d’inchiesta

Se ne discute con l’on. Fioroni e Pino Nazio.

img 20190321 wa0003C.S. – 22.03.2019 - Sabato23 marzo, con inizio alle ore 17.30 se ne discute con l’on. Fioroni, presidente della Commissione Parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro, e Pino Nazio, giornalista ed autore del libro “Aldo Moro e la guerra fredda in Italia”, presso il Museo Storico-archeologico di Nola. Tema dell’incontro:“La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi”.

Alla manifestazione, organizzata dal Rotary Nola-Pomigliano d’Arco Distretto 2100, porteranno l’indirizzo di saluto: Ida De Falco, presidente AC di Nola-Pomigliano; Giacomo Franzese, direttore del Museo Archeologico; prof.ssa Floriana Nappi, coordinatrice regionale Parlamento della Legalità Internazionale.

ISTITUTO VESCOVILE DI NOLA: 66° CONVEGNO EX ALUNNI

Il presidente dell’Associazione, prof. Clemente Napolitano, ha organizzato l’evento incentrandolo sul tributo alla figura e all'opera di Mons. Andrea Ruggiero, a dieci anni dalla scomparsa.

Sala settecentescaN.R. - 26.04.2019 - Il 28 aprile 2019 si svolgerà l'annuale Convegno degli Ex alunni, il 66° dell’Associazione, che, diversamente dagli ultimi anni, avrà uno taglio particolare, incentrato sul ricordo e la riconoscenza/gratitudineInfatti, per l'occasione, si renderà un giusto tributo alla figura e all'opera di Mons. Andrea Ruggiero, a dieci anni dalla scomparsa.

Don Andrea Ruggiero 71Mons. Andrea Ruggiero, oltre che apprezzato docente ed illustre preside dell'Istituto Vescovile, è stato per lunghi anni guida della Comunità parrocchiale della Chiesa dedicata a San Felice Vescovo e Martire e colonna portante del Seminario, cui ha dedicato tutte le sue energie della mente e del cuore.

L’occasione dell’incontro sarà anche motivo, tra i presenti, di condividere emozioni e ricordi, momenti di gioia e di convivialità

Programma della giornata in dettaglio:

Ore 9.00   -   Accoglienza

Ore 9.30   -    S. Messa celebrata da S. E. Francesco Marino, Vescovo di Nola

Ore 10.30 - Coffe-break

Ore 11.15 -   Sala settecentesca: “... Ricordando Mons. A. Ruggiero, a dieci anni dalla morte”, con l’intervento di Padre Beniamino Depalma, Vescovo Emerito di Nola

Ore 12.15 - Sala docenti: Scoprimento Epigrafe commemorativa

Ore 13.00 -  Pranzo sociale

Nuovo organigramma alla Sezione di Nola dell’ANMIG: eletto presidente l’ing. Giovanni Velotti

Domenica 3 febbraio si è rinnovato l’organigramma Anmig-sezione di Nola.

Nola 4 novembre 2018Da ilc@zziblog – 04.02.2019 - E’ stato eletto presidente l’ingegnere Giovanni Velotti; vicepresidente la dott.ssa Concetta Nunziata; segretaria Ester Quercia; economo Nicola Napolitano e presidente dei sindaci Maria Rosa Albano.

Secondo il neopresidente,” il ruolo di tale fondazione è mutato negli anni: inizialmente aveva un ruolo di assistenza per i reduci e per chi in armi aveva combattuto per la patria, viceversa oggi rappresenta una opera di testimonianza, con l’alto compito morale di rinnovare, con forza, i fili della memoria tra vecchie e nuove generazioni, per una storia che deve essere preservata e costruita”.

La fondazione conserva un mosaico importante di notizie, curiosità e aneddoti che delinea uno spaccato di storia locale vivo, interessante e stimolante, esempio vivente per le nuove generazioni e memoria indelebile della Nola che fu, per conoscere e difendere la memoria culturale e artistica della cittadina, la quale vanta una storia millenaria invidiabile – ha affermato l’ing. VelottiUn ritorno al passato è l’origine di un futuro migliore, autentico nei valori e nei significati. In ogni campo, dall’arte alla cultura, le tradizioni non vanno mai abbandonate, possono modificare qualche aspetto e indirizzarsi ai mutamenti sociali, ma vanno conservate. Un popolo senza tradizioniconclude il Velottiè senza patria e senza anima”.