Lun09232019

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana

Nola / Expert for Life: Raccolti oltre 7000,00 euro per la ricerca

Raccolti 7.213,00 euro a favore della ricerca per la lotta al tumore al seno.

Foto 1 Expert for lifeA.N. - 10.09.2018 - Oltre 1200 le persone, tra adulti e bambini, provenienti da tutta la provincia, ieri mattina hanno partecipato alla prima edizione dell’iniziativa nata da un’idea di Angela Carbone, giovane mamma della città dei Gigli, testimonial dell’evento, sostenuta da Expert Parente con la Nola Running.

Foto 3 Expert 3 for liveLa somma raccolta, con la vendita dei kit al costo simbolico di 5 euro, è stata interamente devoluta all'equipe Breast Unit dell'Ospedale Cardarelli di Napoli, una delle principali strutture del Sud d’Italia, specializzata in senologia.

Foto 4 convegno Expert for lifeE proprio una rappresentanza dei medici di questo centro, al termine della passeggiata, ha preso parte al focus organizzato nella chiesa dei Santi Apostoli, durante il quale sono stati spiegati tutti gli step da seguire per una prevenzione sicura ed efficace.

Foto 2 Expert for life CopiaE’ una gioia poter condividere oggi questo percorso di vita insieme a tutti voi, ma soprattutto poterne parlare con la consapevolezza che dal tunnel della malattia si può guarireha commentato Angela CarboneIl risultato raggiunto è il frutto di un lavoro di squadra che ha ben compreso l’importanza della prevenzione e della ricerca. Ringrazio quanti hanno creduto in questo progetto, a cominciare da Expert Parente che fin dall’inizio ha sposato la causa più bella per la quale oggi mi batto: la vita di noi donne”. 

Brusciano: La Festa dei Gigli nella bufera

Il “Passo Veloce,” scavalcato da “Gioventù”, abbandona la macchia da festa in strada e blocca la festa..

Giglio Passo Veloce 1535360183N.R. –  27.08. 2018 -. Il giglio “Passo Veloce” blocca la festa, abbandona la guglia in mezzo alla strada, in via Semmola, facendo scoppiare la bufera sulla ballata dei gigli di Brusciano . A scatenare la diatriba, stando a quanto denunciato, l’obelisco “Gioventù”, che non ha rispettato l’ordine di uscita, scavalcando  “Passo Veloce”.

Questi i motivi della plateale protesta con l’abbandono della macchina da festa in via Semmola. “Situazione che, se non fosse stato per il concetto di pace invocato dal palazzo di città per questa edizione, avrebbe scatenato sicuramente qualche scaramuccia”, dicono i sostenitori del giglio, che si è sentito offeso.

La ballata, a questo punto: erano le 11:30, è stata di conseguenza sospesa e, subito dopo, gli organi istituzionali si sono incontrati con i comitati, in coordinamento con le forze dell’ordine.

Peppe Montanile Sindaco di Brusciano 2018Vani sono stati I tentativi del sindaco Giuseppe Montanile di riportare la calma e di spingere il giglio del Passo Veloce a riprendere la ballata. Dopo le 19:30 a riprendere la kermesse sono stati solo i gigli Croce, Ortolano 1875 e Gioventù. Una situazione davvero imbarazzante, dopo tutto il lavoro che il Comune ha operato di concerto con la Questura per garantire la tranquilla prosecuzione della festa, puntando sulla legalità, la cultura e la religiosità.

Ho fatto i salti mortali per organizzare questa festaha affermato t il sindaco Giuseppe Montanile - io e la mia squadra appena eletta in meno di 15 giorni abbiamo reperito le risorse che non c’erano e organizzato un comitato per l’ordine pubblico oltre che contrastare l’abusivismo. Mi hanno negato persino il microfono. Sono veramente dispiaciuto per ciò che è accaduto”.

Numerosi sono gli attestati di solidarietà arrivati al sindaco Montanile che si è trovato a fare i conti con una situazione non facile e con attacchi incrociati. Intanto i consiglieri comunali Giacomo Romano, Felicetta Frattini, Sebastiano Ciccone e Salvatore Travaglino chiedono sanzioni disciplinari a carico dei trasgressori

La città si divide. “I colori del giglio vanno onorati fino all’ultimo. Non è possibile che il giglio sia stato abbandonato penalizzando tutta la città”.   “La prossima volta il giglio della Gioventù se non sa rispettare le regole deve far ballare il proprio giglio in un giorno diverso”.

Alcuni cittadini sui social network, ci vanno giù duro:"Morti i capi paranza storici, è entrata la politica nei gigli: così non va bene. Va onorato il santo. I gigli devono ballare, non correre come di fatto avviene a Brusciano per antagonismo". 

Nolano: Nuovo singolo di Deejay Mascolo, giovane promessa dell’electro house

Dopo "You Don't Know" e "Stars Shining" arriva "My House". Ecco dove è possibile ascoltarlo.

Servizio di Antonio Franzese - 10 ago 2018  da MARIGLIANO.net

copertina discoRoccarainola -  Ha appena 18 anni,  ma già si fa valere con la sua musica. Ha iniziato a stare alla console sin da piccolo. L’ha chiesta in regalo al papà al posto delle scarpe da calcio e da allora l’amore per la musica lo sta portando lontano. Stiamo parlando di Davide Mascolo, Dee-Jay/ Producer, giovane promessa dell’electro house. Classe 2000, proviene da Roccarainola .

Dopo la prima uscita con il brano “You Don’t Know” e la seconda “Stars Shining” sotto l’etichetta Daviddance Records – entrambe su Radio Ibiza- il neo diciottenne è pronto ad attirare nuovamente l’attenzione con il singolo dal titolo “My House”. Il pezzo riscopre le classiche sonorità dell’house music, che si fondono al tempo stesso con la musica elettronica: viene fuori così un progetto del tutto inedito, direttamente su Smilax Publishing. 

Per Dj Mascolo si tratta di un altro importante traguardo. La strada verso il successo è ancora lontana ma le soddisfazioni stanno arrivando. Considerarlo un lavoro per lui è ancora presto, per ora si parla solo di tanta passione. Tra i generi che ama suonare troviamo in pole position la trance, un tipo di musica elettronica nato in Germania all’inizio degli anni Novanta, ma predilige anche la techno progressive e l’electro house. Il sogno del giovanissimo dj è di trasformare questa grande passione in lavoro, e c’è da scommettere che ci riuscirà.

Il singolo è disponibile da oggi nei maggiori Digital Store come Spotify, Itunes, Beatport.

Casamarciano (Na): La Chiesa di San Clemente cade a pezzi

L’appello dei residenti dopo l’ulteriore crollo di 7 giorni fa.

crolli ala chiesa di S. Clemente a CasamarcianoNicola Valeri - 21.08.2018 - La situazione di degrado e abbandono in cui versa l’antica Chiesa di San Clemente nell’omonima collina è preoccupanteLa struttura, un tempo di proprietà della Curia di Nola, subisce continui crolli, l’ultimo 7 giorni fa. Nell’intento di recuperarla dalla rovina e dall’incuria del tempo, la Chiesa fu acquisita al patrimonio comunale dall’allora sindaco Giovanni CavacciniMa nonostante i tanti appelli e l’interessamento di associazione del luogo, nessuno è riuscito a recuperare il monumento. Anzi, le precarie condizioni strutturali sono peggiorate ulteriormente e la mancata manutenzione ha provocato altri crolli, di cui l’ultimo 7 giorni fa. La Chiesa è situata in un area isolata, non soggetta al traffico urbano, e questo ne ha favorito, purtroppo, il degrado.

Un appello accorato lo rivolgono alcuni residenti della zona, come Andrea Graziano, da tempo impegnato nel denunciare fatti e misfatti del territorio ad amici e lettori sulle pagine facebook. 

Visciano: Convegno su " Le proposte dei giovani per una cultura delle idee"

E' stato questo il tema del convegno che si é tenuto presso l'Eremo dei Camaldoli a cura dei "Prossimamente",  i giovani di Forza Italia. Presenti Aldo Patriciello  Maria Stella Gelmini, Armando Cesaro, Stefano Caldoro. Ha concluso Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo

Visciano thumbnail 20180713 172959A.A. - 14.07.2018 - Una serie di incontri politici, programmati per discutere con i militanti e colleghi di partito del nuovo corso di Forza Italia voluto da Silvio Berlusconi. Sul tavolo anche i rapporti con gli alleati del centrodestra, l’economia, il lavoro, il Mezzogiorno e, ovviamente, la posizione dell’Italia all’interno dell’Unione Europea.

Patriciello e Tajani  hanno fatto tappa a Roma, presso la sede italiana del Parlamento europeo, giovedì 12 in mattinata,  per programmare la kermesse annuale di Fiuggi “L’Italia e l’Europa che vogliamo”.

Venerdì 13 e sabato 14, invece, spazio agli appuntamenti di partito, rispettivamente a Visciano (Napoli), per il convegno “Le proposte dei giovani per un’Europa delle idee”, e Pescara, dove alla presenza di tutti i big del partito si terranno gli stati generali di Forza Italia in Abruzzo.

patriciello tajaniForza Italia – ha dichiarato Patriciello – deve recuperare il suo spirito iniziale e tornare a lavorare nell’esclusivo interesse di tutto il partito, amalgamando in maniera sinergica e costruttiva le varie anime che la compongono. È necessario che ognuno offra il proprio contributo per costruire una casa comune in cui tutti si possano riconoscere negli stessi valori”.

All'iniziativa di Visciano, curata da Paolo Russo, deputato parlamentare, sono stati coinvolti i giovani "azzurri", e tra questi hanno partecipato anche quelli del Baianese-Alto Clanio: Pasquale Muccio di Sperone e Onofrio Guerriero di Avella.

Muccio ha affrontato il tema dell'emigrazione con l’eurodeputato Fulvio Martusciello ed ha messo jn guardia rispetto alla falsa solidarietà. Onofrio Guerriero è, invece, intervenuto sul tema dell'Europa e la necessità di politiche europee che non siano come hanno sottolineato Anna Maria Bernini e Barbara Matera, ma siano una politica che mette al centro la discussione e il confronto, anche sui temi dell'immigrazione, per raggiungere un'intesa da condividere con tutti i Paesi europei.

Sono convinto che l’unità dei moderati sia ancora l’obiettivo verso il quale tendere per ridare slancio e fiducia al nostro elettorato. Un’unità che non sia, però, la semplice somma degli interessi elettorali del momento ma, piuttosto, il manifesto comune di una nuova idea per l’Italia”. Così Aldo Patriciello, eurodeputato forzista e membro del gruppo Ppe al Parlamento europeo,

È chiaro peròspiega l’eurodeputato azzurro che occorre recuperare la nostra capacità di far confluire nel partito le migliori energie, così da rendere Forza Italia un laboratorio politico in grado di interpretare al meglio la grande spinta riformatrice e liberale che costituisce il DNA del popolo dei moderati. Da questo punto di vista, le idee messe in campo in questi giorni da Tajani sono la base ideale da cui ripartire. E Sono perfettamente d’accordo con lui, quando dice che il futuro del centrodestra e di Fi non può essere racchiuso in un discorso sulla leadership o sulle alleanze. Siamo tutti militanti. Prima vengono le idee, poi tutto il resto”.

Nel corso del dibattito, presenti Aldo Patriciello  Maria Stella Gelmini, Armando Cesaro, Stefano Caldoro, non sono mancate critiche al Pd, accusato di aver voluto immigrati in cambio di flessibilità sul bilancio, e critiche al nuovo governo che batte i pugni sul tavolo o finge di batterli.

Ha concluso Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo.