Lun10212019

Warning: mysqli_num_rows() expects parameter 1 to be mysqli_result, boolean given in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/libraries/joomla/database/database/mysqli.php on line 263 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 180 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 203
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/modules/mod_tcvn_banner_slider/tmpl/default.php on line 25

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana

Tumore al seno: a Nola la passeggiata per la ricerca!

Arriva alla II edizione l'iniziativa “EXPERT FOR LIFE", la passeggiata non competitiva di 3 km organizzata dall'associazione "United for life"

Tumore 1 20190920 145314N.R. – 24.09.2019 - Lo start, previsto per le 9.30 di domenica 22 settembre in piazza Duomo, per motivi organizzativi, è stato spostato a domenica 29 settembre. Da qui partirà un corteo che toccherà le principali piazze della città ed è aperto a tutti. Alla passeggiata, infatti, ci saranno uomini, donne e bambini che con zainetto in spalla, t-shirt e cappellino cammineranno insieme per una giusta e nobile causa: contribuire alla ricerca per la lotta al tumore al seno.

Tumore 2 FB IMG 1568984077349Arriva alla II edizione l'iniziativa “EXPERT FOR LIFE", la passeggiata non competitiva di 3 km organizzata dall'associazione "United for life", di cui è presidente Angela Carbone, giovane mamma della città di Nola da sempre impegnata nel sociale per la lotta al tumore al seno. Non a caso fu lei a concepire l'idea lo scorso anno, dopo una lunga battaglia contro il cancro.

L'evento, presentato in conferenza stampa nella chiesa dei Santi Apostoli di Nola, servirà a raccogliere fondi da destinare alla BREAST UNIT dell'Ospedale Cardarelli di Napoli, centro d'eccellenza di tutto il Sud d'Italia per la prevenzione e la cura del tumore al seno.

Lo scorso anno l'iniziativa raggiunse oltre duemila iscritti e si chiuse con un assegno di 8.000,00 €, consegnato direttamente nelle mani dei medici del centro di eccellenza napoletano. Una somma importante raggiunta attraverso le donazioni dei tanti partecipanti a fronte dell'acquisto di un kit - "il kit per la vita" - composto da zainetto, t-shirt e cappellino realizzati appositamente per l'occasione.

Tumore 3 FB IMG 1568984089284"Un momento di condivisione che vuole accendere i riflettori su un tema importante come la prevenzione - spiega Angela Carbone - La passeggiata di domenica non vuole essere una semplice iniziativa dimostrativa ma una reale opportunità per tutte quelle donne che lottano contro il male oscuro e che solo grazie ai centri di eccellenza, come la BRESAT UNIT, riescono a tenere viva la speranza. Strutture all'avanguardia con una diagnosi precoce sono indispensabili per aumentare la probabilità di guarigione. Ringrazio quanti hanno reso possibile tutto questo - conclude Angela - a cominciare da EXPERT PARENTE, official sponsor dell’evento e tutti i partner coinvolti, come: acqua MOOD, grafica Napolitano, il Mattino, Playanimation, Ndb, Fratelli Pizza, SIAE per il gratuito patrocinio e Liguori Florist oltre tutti coloro che hanno contribuito e patrocinato questo progetto fin dall'inizio investendo risorse ed energie".

Al termine della passeggiata il programma si prevede un incontro informativo con l’equipe di medici della BREAST UNIT nella chiesa dei Santi Apostoli in via San Felice.

RIAPRE LA RIANIMAZIONE ALL’OSPEDALE DI NOLA

Il 2 settembre si insediano i nuovi vertici aziendali.

ospedale di nolara.na – 3008.2019 - Dopo cinque mesi di chiusura riapre all’ospedale di Nola la rianimazione. La chiusura del reparto nevralgico per il presidio ospedaliero si ebbe in seguito al crollo di una porzione del soffitto avvenuto l’8 febbraio scorso, causato da alcuni lavori di ristrutturazione in corso al reparto di cardiologia situato al piano superiore.

I sette pazienti ricoverati furono trasferiti presso altri reparti reparti e strutture ospedaliere di Napoli e Avellino. Una situazione assurda che ha limitato in questi mesi le attività del nosocomio. Infatti la missione aziendale degli ospedali di DEA 1°livello come il presidio di Nola è quella di assolvere l urgenza ed emergenza.

Oggi all’Asl Napoli 3 Sud (una delle più estese della Campania) non c è un DEA di 2°livello perché il territorio viene dopo il Napolicentrismo. La capacità di un’Asl si misura nella gestione per far fronte all’emergenza quindi i Pronti Soccorso, le rianimazioni, le medicine e chirurgie di urgenza sono settori strategici non servono operazioni di facciata come i Centri di eccellenza utili più ai grandi Centri ospedalieri come il Cardarelli e il Policlinico.

Oggi, finalmente, grazie anche all’impegno profuso dal nuovo direttore sanitario Giuseppe Lombardi la rianimazione con i suoi otto posti letti e in attesa di un nuovo primario è di nuovo operativa. Intanto il 2 settembre si dovrebbero insediare i nuovi vertici aziendali recentemente nominati ing. Sosto Gennaro, direttore generale, e Gaetano D’Onofrio, direttore sanitario aziendale.

Gli operatori sanitari e parasanitari sperano tanto che le competenze del l’ing. Sosto possono essere utili a rilanciare l’ospedale di Nola per tanto tempo in stand by.

Cimitile: Presentato 'I Nonni Raccontano… I Mestieri'

In occasione della XXIV edizione del “Premio Cimitile”, la Fondazione ha presentato la seconda edizione del lavoro curato dall’Associazione “TERRA MIA”, giovedì 12 giugno 2019.

i nonni raccontanoN.R.- 09.06.2019 - In occasione della XXIV edizione del “Premio Cimitile”, la Fondazione ha presentato il libro “I nonni raccontano… i mestieri.”, a cura dell’Associazione “TERRA MIA”, presso il Complesso Basilicale Paleocristiano di Cimitile, Giovedì 12 giugno 2019, alle ore 19.00. L’Associazione di Promozione giovanni petillo pres. Terra MiaSociale “Terra Mia” di Cimitile, iscritta all’Albo Regione Campania, è nata nell’ottobre del 2011 da un’idea del dott. Giovanni Petillo, presidente della stessa.

Il volume nasce da un progetto di volontariato fortemente voluto dalla coordinatrice del progetto: Pina Pignatelli, con lo scopo di poter mettere in risalto la storia personale e, soprattutto, lavorativa dei suoi protagonisti.

I nonni raccontano IMG 20170616 WA0005201Il progetto ha visto, in una prima fase, 8 autori: Rossella Bozzoli, Rossana Maccaro, Leonardo Napolitano, Anna Maria Peluso, Giuseppe Petillo, Felice Petillo, Alberto Russo, Fortuna Scafuro, ascoltare e registrare la vita di 10 pensionati del territorio di Cimitile: Carmelina Amato, Pasquale Ambasciano, Generoso Angelillo, Armando Balletta, Giuseppe De Falco, Grazia Ferullo, Felice Maccaro, Antonio Peluso, Biagio Sabatino, Carlo Scafuro e, successivamente, trascrivere questi racconti per renderli fruibili ai lettori.

I nonni raccontano 1560097533Con impegno e passione, con il coordinamento del dott. Alberto Russo, Sociologo, e la supervisione del dott. Giovanni Petillo e della coordinatrice del progetto, prof.ssa Pina Pignatelli, gli operatori hanno portato a termine il difficile lavoro, ottenendo un risultato a dir poco eccezionale.

Pina PignatelliQuesto il suo commento:“Lo scopo di questo secondo libro, in cui i nonni raccontano, sono i mestieri oramai desueti ed abbandonati. L’obiettivo principale del progetto è stato quello di sottolineare che gli anziani sono una risorsa preziosa, attraverso la memoria dei loro mestieri, quasi dimenticati, e la loro disponibilità a raccontarli e a insegnarli alle nuove generazioni, nel campo della formazione, magari, in veste di Tutor, anche in relazione alla continua trasformazione del mondo del lavoro e alla valutazione dei rischi che si possono incontrare, e alla prevenzione per la sicurezza sul lavoro consigliata dalla loro saggezza ed esperienza”.

Alberto RussoCosì, invece, il curatore della pubblicazione, dott. Alberto Riusso: “Anche nella raccolta di queste storie, legate ai dei Mestieri delle persone e presentate in questo libro, si è dimostrata la validità e l’enorme potere che ha “Il racconto”, quello cioè di far conoscere alle nuove generazioni di oggi avvenimenti successi nel secolo scorso; di portare alla luce come le giovani generazioni di ieri hanno, con molta difficoltà e sacrifici, imparato un “mestiere” che poi è diventato fonte di reddito e professionale della propria vita, fino alla costruzione di nuovi nuclei familiari; di valorizzare queste esperienze di vita, cosa che, non solo è doveroso da parte delle nuove generazioni di oggi, ma è anche un segno tangibile e di riconoscimento che tutti noi abbiamo verso i nostri genitori, per di tutto quello che hanno fatto”.

INDIALOGO HA PRESENTATO PAOLINO NONNO E BAMBINO

Pubblico incontro con i promotori e gli autori dell'albo illustrato dedicato al santo vescovo di Nola.

copertina paolino nonno e bambino CopiaN.R. – 10.07.2019 - Sabato 6 luglio, alle 19.00, è stato presentato, presso il Salone dei Medaglioni del Palazzo vescovile di Nola, l'albo illustrato coprodotto dalla Libreria indipendente per bambini Bibì e Cocò e da La Casa dei Conigli, società impegnata nell'editoria per bambini e nella produzione di serie tv animate.

Il libro, patrocinato anche dalla Fondazione Festa dei Gigli, vede protagonisti nonno Paolino con il suo omonimo nipote. Dalla curiosità di quest'ultimo sulla provenienza del proprio nome, nasce il racconto del nonno. Chi era San Paolino? Perché i nolani lo festeggiano? Come nasce la Festa dei Gigli? Tutte domande che troveranno risposta. 

Tanti gli obiettivi del libro: affascinare i piccoli, risvegliare la memoria dei grandi, trasmettere la memoria storica, culturale e di fede, ma anche divertire. Come? Ogni copia contiene un gioco ispirato al percorso storico della festa, con dadi e pedine da costruire e con le quali sfidarsi!

La presentazione è stata promossa dal giornale diocesano inDialogo, dorso mensile di Avvenire che lo scorso 30 giugno ha regalato ai 10 lettori più veloci una copia dell'albo, 'vincitori' che sono stati presenti alla presentazione. 

Nola /Giugno nolano: Luce e fede di San Paolino

Il cartellone degli eventi si è aperto con la manifestazione “Luce e fede di San Paolino”, venerdì 31 maggio, organizzatadall’Associazione Sportiva-dilettantistica “Atletica nolana”.

N.R.– 01.06.2019 - Al via il “Giugno nolano”. Il cartellone degli eventi dedicato alla millenaria Festa dei Gigli è partito venerdì 31 maggio con la manifestazione “Luce e fede di San Paolino” che è culminata con l’accensione, in piazza Duomo, del braciere denominato il “Pastorale di Paolino”

braciere san paolinoL’iniziativa è promossa dall’Associazione Sportiva-dilettantistica “Atletica nolana” ed è patrocinata dalla Fondazione Festa dei Gigli con la partecipazione dei maestri di festa. L’ evento, dopo il successo dello scorso anno, è alla sua seconda edizione.

La manifestazione si è svolta attraverso vari momenti, fino a giungere all’accensione del braciere in piazza Duomo che è avvenuto a mezzanotte, sancendo l’inizio del mese più sentito dell’anno da parte dei nolani. Un primo braciere votivo è stato posizionato in prossimità della statua di San Felice, presso la villa Comunale; un altro in prossimità della statua di San Paolino, in via Ottaviano Augusto; un terzo braciere, detto “Pastorale di Paolino”, al centro di Piazza DuomoUn “Tedoforo”, alle ore 23.30, ha acceso la “fiaccola nolana” dal primo braciere votivo, che è stata, poi, portata nei pressi della statua di San Paolino, 20190601 001823dove è stato acceso il secondo braciere. Il corteo si è infine diretto in piazza Duomo, dove i nove rappresentanti delle corporazioni si sono posizionati ai lati del terzo braciere, denominato il “Pastorale di Paolino”, che è stato acceso dal “Tedoforo” con la fiamma della “Fiaccola Nolana”.

E’ stato questo il momento di condivisione dei valori profondi della Festa dei Gigli per una città che si appresta a vivere un mese intenso di appuntamenti e di emozioni.