Ven08232019

la valle eventi new

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Area Nolana Area Nolana

INDIALOGO HA PRESENTATO PAOLINO NONNO E BAMBINO

Pubblico incontro con i promotori e gli autori dell'albo illustrato dedicato al santo vescovo di Nola.

copertina paolino nonno e bambino CopiaN.R. – 10.07.2019 - Sabato 6 luglio, alle 19.00, è stato presentato, presso il Salone dei Medaglioni del Palazzo vescovile di Nola, l'albo illustrato coprodotto dalla Libreria indipendente per bambini Bibì e Cocò e da La Casa dei Conigli, società impegnata nell'editoria per bambini e nella produzione di serie tv animate.

Il libro, patrocinato anche dalla Fondazione Festa dei Gigli, vede protagonisti nonno Paolino con il suo omonimo nipote. Dalla curiosità di quest'ultimo sulla provenienza del proprio nome, nasce il racconto del nonno. Chi era San Paolino? Perché i nolani lo festeggiano? Come nasce la Festa dei Gigli? Tutte domande che troveranno risposta. 

Tanti gli obiettivi del libro: affascinare i piccoli, risvegliare la memoria dei grandi, trasmettere la memoria storica, culturale e di fede, ma anche divertire. Come? Ogni copia contiene un gioco ispirato al percorso storico della festa, con dadi e pedine da costruire e con le quali sfidarsi!

La presentazione è stata promossa dal giornale diocesano inDialogo, dorso mensile di Avvenire che lo scorso 30 giugno ha regalato ai 10 lettori più veloci una copia dell'albo, 'vincitori' che sono stati presenti alla presentazione. 

Cimitile: Presentato 'I Nonni Raccontano… I Mestieri'

In occasione della XXIV edizione del “Premio Cimitile”, la Fondazione ha presentato la seconda edizione del lavoro curato dall’Associazione “TERRA MIA”, giovedì 12 giugno 2019.

i nonni raccontanoN.R.- 09.06.2019 - In occasione della XXIV edizione del “Premio Cimitile”, la Fondazione ha presentato il libro “I nonni raccontano… i mestieri.”, a cura dell’Associazione “TERRA MIA”, presso il Complesso Basilicale Paleocristiano di Cimitile, Giovedì 12 giugno 2019, alle ore 19.00. L’Associazione di Promozione giovanni petillo pres. Terra MiaSociale “Terra Mia” di Cimitile, iscritta all’Albo Regione Campania, è nata nell’ottobre del 2011 da un’idea del dott. Giovanni Petillo, presidente della stessa.

Il volume nasce da un progetto di volontariato fortemente voluto dalla coordinatrice del progetto: Pina Pignatelli, con lo scopo di poter mettere in risalto la storia personale e, soprattutto, lavorativa dei suoi protagonisti.

I nonni raccontano IMG 20170616 WA0005201Il progetto ha visto, in una prima fase, 8 autori: Rossella Bozzoli, Rossana Maccaro, Leonardo Napolitano, Anna Maria Peluso, Giuseppe Petillo, Felice Petillo, Alberto Russo, Fortuna Scafuro, ascoltare e registrare la vita di 10 pensionati del territorio di Cimitile: Carmelina Amato, Pasquale Ambasciano, Generoso Angelillo, Armando Balletta, Giuseppe De Falco, Grazia Ferullo, Felice Maccaro, Antonio Peluso, Biagio Sabatino, Carlo Scafuro e, successivamente, trascrivere questi racconti per renderli fruibili ai lettori.

I nonni raccontano 1560097533Con impegno e passione, con il coordinamento del dott. Alberto Russo, Sociologo, e la supervisione del dott. Giovanni Petillo e della coordinatrice del progetto, prof.ssa Pina Pignatelli, gli operatori hanno portato a termine il difficile lavoro, ottenendo un risultato a dir poco eccezionale.

Pina PignatelliQuesto il suo commento:“Lo scopo di questo secondo libro, in cui i nonni raccontano, sono i mestieri oramai desueti ed abbandonati. L’obiettivo principale del progetto è stato quello di sottolineare che gli anziani sono una risorsa preziosa, attraverso la memoria dei loro mestieri, quasi dimenticati, e la loro disponibilità a raccontarli e a insegnarli alle nuove generazioni, nel campo della formazione, magari, in veste di Tutor, anche in relazione alla continua trasformazione del mondo del lavoro e alla valutazione dei rischi che si possono incontrare, e alla prevenzione per la sicurezza sul lavoro consigliata dalla loro saggezza ed esperienza”.

Alberto RussoCosì, invece, il curatore della pubblicazione, dott. Alberto Riusso: “Anche nella raccolta di queste storie, legate ai dei Mestieri delle persone e presentate in questo libro, si è dimostrata la validità e l’enorme potere che ha “Il racconto”, quello cioè di far conoscere alle nuove generazioni di oggi avvenimenti successi nel secolo scorso; di portare alla luce come le giovani generazioni di ieri hanno, con molta difficoltà e sacrifici, imparato un “mestiere” che poi è diventato fonte di reddito e professionale della propria vita, fino alla costruzione di nuovi nuclei familiari; di valorizzare queste esperienze di vita, cosa che, non solo è doveroso da parte delle nuove generazioni di oggi, ma è anche un segno tangibile e di riconoscimento che tutti noi abbiamo verso i nostri genitori, per di tutto quello che hanno fatto”.

Cimitile: l’AIDO ha presentato “i Colori della Vita” nelle Basiliche Paleocristiane

L’ Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule ha portato la moda e la sensibilizzazione nelle Basiliche.

Locandina icolori della vita 11 5N.R. – 03.06.2019 - Ancora una volta l’AIDO (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule), si rende promotrice di un evento sociale e culturale, mirante a diffondere la cultura della donazione degli organi nella comunità locale.

basiliche paleocristiane cimitile 01La manifestazione in questione, dal titolo I COLORI DELLA VITA, si è svolta venerdì 31 maggio 2019, a partire dalle ore 19.00, presso il suggestivo sito storico-archeologico delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile ed è stato incentrato su una sfilata di moda, realizzata dall’Istituto “Caravaggio” di San Gennaro Vesuviano, in collaborazione con l‘Istituto “Rosmini” di Palma Campania per il settore musicale, con l’istituto “Carmine Russo” di Cicciano per l’accoglienza e con l’Accademia “Triade” di Nola per il trucco.

Aido Avellino imagesC0VVZXKBCi sono stati, inoltre, gli interventi di vari medici per illustrare le tematiche proprie della donazione. L’evento, ad ingresso libero, ha ottenuto il patrocinio morale del Comune di Cimitile e dall’ASL Napoli 3 Sud.

Erano presenti il sindaco di Cimitile, Nunzio Provvisiero; la dr.ssa Antonietta Costantini, Direttore Generale ASL Napoli 3 Sud; il dr. Domenico Russo, Direttore Distretto Sociosanitario n° 49; la prof.essa di Oncoematologia pediatrica dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Fiorina Casale; l’avv. Brigida Saviano, presidente dell’Associazione Punto G190 di Ottaviano; il cantante Gennaro De Crescenzo; il filosofo e scrittore Aldo Di Mauro; la campionessa mondiale di apnea in assetto variabile Mariafelicia Carraturo; il musicista Antonio Franzese.

foto 20L’evento è stato ideato e organizzato da Felice Peluso, Vice Presidente Aido Sezione Provinciale di Avellino, che ha coinvolto le Associazioni AGOP (Associazione genitori oncologia pediatrica), ANED (Associazione nazionale emodializzati e trapiantati) e ANERC (Associazione nefropatici ed emodializzati regione Campania).

Nola /Giugno nolano: Luce e fede di San Paolino

Il cartellone degli eventi si è aperto con la manifestazione “Luce e fede di San Paolino”, venerdì 31 maggio, organizzatadall’Associazione Sportiva-dilettantistica “Atletica nolana”.

N.R.– 01.06.2019 - Al via il “Giugno nolano”. Il cartellone degli eventi dedicato alla millenaria Festa dei Gigli è partito venerdì 31 maggio con la manifestazione “Luce e fede di San Paolino” che è culminata con l’accensione, in piazza Duomo, del braciere denominato il “Pastorale di Paolino”

braciere san paolinoL’iniziativa è promossa dall’Associazione Sportiva-dilettantistica “Atletica nolana” ed è patrocinata dalla Fondazione Festa dei Gigli con la partecipazione dei maestri di festa. L’ evento, dopo il successo dello scorso anno, è alla sua seconda edizione.

La manifestazione si è svolta attraverso vari momenti, fino a giungere all’accensione del braciere in piazza Duomo che è avvenuto a mezzanotte, sancendo l’inizio del mese più sentito dell’anno da parte dei nolani. Un primo braciere votivo è stato posizionato in prossimità della statua di San Felice, presso la villa Comunale; un altro in prossimità della statua di San Paolino, in via Ottaviano Augusto; un terzo braciere, detto “Pastorale di Paolino”, al centro di Piazza DuomoUn “Tedoforo”, alle ore 23.30, ha acceso la “fiaccola nolana” dal primo braciere votivo, che è stata, poi, portata nei pressi della statua di San Paolino, 20190601 001823dove è stato acceso il secondo braciere. Il corteo si è infine diretto in piazza Duomo, dove i nove rappresentanti delle corporazioni si sono posizionati ai lati del terzo braciere, denominato il “Pastorale di Paolino”, che è stato acceso dal “Tedoforo” con la fiamma della “Fiaccola Nolana”.

E’ stato questo il momento di condivisione dei valori profondi della Festa dei Gigli per una città che si appresta a vivere un mese intenso di appuntamenti e di emozioni.

ISTITUTO VESCOVILE DI NOLA: 66° CONVEGNO EX ALUNNI

Il presidente dell’Associazione, prof. Clemente Napolitano, ha organizzato l’evento incentrandolo sul tributo alla figura e all'opera di Mons. Andrea Ruggiero, a dieci anni dalla scomparsa.

Sala settecentescaN.R. - 26.04.2019 - Il 28 aprile 2019 si svolgerà l'annuale Convegno degli Ex alunni, il 66° dell’Associazione, che, diversamente dagli ultimi anni, avrà uno taglio particolare, incentrato sul ricordo e la riconoscenza/gratitudineInfatti, per l'occasione, si renderà un giusto tributo alla figura e all'opera di Mons. Andrea Ruggiero, a dieci anni dalla scomparsa.

Don Andrea Ruggiero 71Mons. Andrea Ruggiero, oltre che apprezzato docente ed illustre preside dell'Istituto Vescovile, è stato per lunghi anni guida della Comunità parrocchiale della Chiesa dedicata a San Felice Vescovo e Martire e colonna portante del Seminario, cui ha dedicato tutte le sue energie della mente e del cuore.

L’occasione dell’incontro sarà anche motivo, tra i presenti, di condividere emozioni e ricordi, momenti di gioia e di convivialità

Programma della giornata in dettaglio:

Ore 9.00   -   Accoglienza

Ore 9.30   -    S. Messa celebrata da S. E. Francesco Marino, Vescovo di Nola

Ore 10.30 - Coffe-break

Ore 11.15 -   Sala settecentesca: “... Ricordando Mons. A. Ruggiero, a dieci anni dalla morte”, con l’intervento di Padre Beniamino Depalma, Vescovo Emerito di Nola

Ore 12.15 - Sala docenti: Scoprimento Epigrafe commemorativa

Ore 13.00 -  Pranzo sociale