Angolo Opinioni

Se non noi, non lo farà nessun altro

Da Danny Auron - Avaaz (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) - 3/9/2017 12:45

yemen3 3 300x150Cari avaaziani, onestamente, peggio di così è impossibile. In Yemen, ogni 10 minuti un bambino muore di malnutrizione e 500mila persone sono vittime della peggiore epidemia di colera mai registrata. Il tutto mentre l'Arabia Saudita continua a bombardare il Paese, usando anche armi italiane, e a bloccare gli aiuti umanitari. Un'apocalisse quotidiana per queste persone innocenti -- ma noi li possiamo aiutare.
Sui giornali quasi non se ne parla, anche perché i sauditi impediscono ai giornalisti stranieri di entrare. Vogliono tenere questa guerra lontana dalle prime pagine, così che i nostri governi, inclusa l'Italia, possano continuare a vendergli carri armati, missili e munizioni.
E fino ad ora ha funzionato -- nessuno ha mosso un dito. Ma Avaaz può fare qualcosa di unico -- i nostri soldi vengono tutti da piccole donazioni di cittadini, non dai governi. Per questo possiamo davvero dare una speranza al popolo dello Yemen:

  • Infiltrando giornalisti indipendenti nel paese per denunciare i crimini di guerra, di cui anche l'Italia è responsabile;
  • Mobilitando il resto del mondo per aumentare subito la risposta umanitaria;

Mettendo pressione a paesi come Italia, Canada, Regno Unito per fermare la vendita di armi che rende possibile tutto questo.

La verità è che se non lo facciamo noi, è probabile che non lo farà nessun altro. 20 milioni di yemeniti hanno un disperato bisogno di aiuto. Dona ora e facciamo partire il piano:

DONO 2

DONO 4

DONO 8

DONO 16

DONO 32

ALTRA CIFRA

I bombardamenti dell'Arabia in Yemen vanno avanti da due anni, e solo per una guerra di potere con l'Iran. Dicono che sia per difendere un governo legittimo contro i ribelli, che lo fanno per la democrazia, ma è una questione di influenza sul Medio Oriente.
I civili yemeniti sono vittime innocenti, come i morti e i rifugiati della Siria, con la differenza che il mondo non si è accorto di loro. Lo Yemen era già il paese più povero del Medio Oriente e ora ospedali, scuole e interi quartieri sono distrutti. L'ultima follia di questa storia è che l'Arabia sta anche impedendo il rifornimento degli aerei ONU che dovrebbero portare gli aiuti umanitari!
Ma la cosa peggiore è che i sauditi questa cosa non la stanno facendo da soli. Molti dei nostri governi stanno facendo affari d'oro con questa guerra. Trump ha appena lanciato un accordo da 100 miliardi di armamenti, e l'Italia sta inviando bombe per centinaia di milioni di euro ogni anno. Pare che anche al nostro governo interessi di più restare amici dei sauditi e del loro petrolio che salvare delle vite in Yemen.
Non siamo obbligati a essere complici di tutto ciò. Se saremo in tanti a donare e a mobilitarci dimostreremo al popolo yemenita che noi non siamo i nostri governi, che non siamo indifferenti di fronte a questa situazione disperata, e che ci batteremo per fermare i bombardamenti. Molte organizzazioni stanno provando con coraggio a trovare una soluzione ma nessuno ci è ancora riuscito. Agiamo ora tutti insieme prima che le cose peggiorino ancora.

DONO 2

DONO 4

DONO 8

DONO 16

DONO 32

ALTRA CIFRA

Possiamo incrociare le dita, e sperare che lo Yemen sia magicamente salvato. Oppure possiamo fare quello che ci viene meglio, entrare in azione per difendere chi non ha voce. Non restiamo in silenzio.
Con speranza,
Danny, Rewan, Alice, Allison, Wissam, Nataliya, Ricken e tutto il team di Avaaz

Maggiori informazioni: 

Yemen una guerra dimenticata (Corriere della Sera)

http://www.corriere.it/reportages/esteri/2016/yemen-una-guerra-dimenticata/?refresh_ce-cp

In Yemen è arrivato il colera (Il Post)
http://www.ilpost.it/2017/08/28/yemen-colera/

Yemen, bombe «italiane». Ecco le nuove prove (Avvenire)
https://www.avvenire.it/attualita/pagine/yemen-bombe-italiane-ecco-le-nuove-prove

Yemen, ecco dove colpiscono le bombe "made in Italy" (Espresso)
http://espresso.repubblica.it/attualita/2016/08/22/news/ecco-dove-colpiscono-le-bombe-made-in-italy-1.280811

Trump a Riad vende armi all'Arabia Saudita per 110 miliardi di dollari (Rainews)
http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Trump-a-Riad-vende-armi-a-Arabia-Saudita-per-110-miliardi-di-dollari-fe8367cc-5541-4b6b-9f37-6ed846872f14.html



Avaaz.org è un movimento globale con oltre 44 milioni di membri, che promuove campagne far valere la voce dei cittadini nelle stanze della politica di tutto il mondo (Avaaz significa "voce" in molte lingue). I membri di Avaaz vivono in ogni nazione del mondo; il nostro team è sparso in 18 paesi distribuiti in 6 continenti e opera in 17 lingue. Clicca qui per conoscere le nostre campagne più importanti, oppure seguici su Facebook o Twitter.
Per contattare Avaaz scrivici utilizzando il nostro modulo www.avaaz.org/it/contact, oppure telefonaci al 1-888-922-8229 (USA).