Gio03232017

"Il Meridiano online " vecchia edizione Il Meridiano Affari

autonoleggio

Back Sei qui: Home Economia e Finanza Economia

Economia e Finanza

Progetto europeo "Longobard way across Europe": Al via il Cluster dei castelli e dei luoghi di culto di età longobarda nelle terre nolane

L’unione dei luoghi con presenze longobarde in nome della valorizzazione culturale. E’ questa la base del  progetto: “Longobard way across Europe”, a cui hanno già aderito Enti comunali, invitati dai Gruppi Archeologici d'Italia - Comitato  Regionale Campano e dai Rappresentanti dell'Associazione Longobardia, titolare del progetto europeo 'Longobard ways across Europe,' ed Associazioni di settore.

Pago CopiaPietro Luciano – 13.03.2017 - L'iniziativa si inserisce in un vasto programma  di valorizzazione dei luoghi di matrice storica longobarda per finalità turistico-culturali e più generali di sviluppo socio-economico, che vede come proponente ufficiale l'Associazione “Longobardia”, a cui alcuni Enti Comunali dell’Area Nolana hanno già aderito ed altri si accingono ad aderire e di cui il Comune di Monza è socio e capofila istituzionale.

L'ambizioso progetto è sviluppato in base a criteri dell'Istituto Europeo degli Itinerari Culturali di Lussemburgo, uno strumento operativo del Consiglio d'Europa,  ed è finalizzato alla costruzione di un itinerario turistico-culturale transazionale da iscrivere nell'elenco degli itinerari Culturali Europei attraverso il coinvolgimento di quei Comuni italiani che vantano presenze longobarde

Un grosso punto di riferimento per il Sud, in un contesto europeo, lo potrebbe ricoprire l’Area Nolana, intersa come Ager Nolanus con l’aggiunta del Baianese-Alto Clanio e del Vallo di Lauro, che presenta castelli e luoghi di culto di età longobarda di inestimabile valore storico-artistico.

Pago Copia 2Il progetto europeo è stato messo a punto dopo la riunione del Direttivo di Città dei Motori del 7 novembre 2014, tenutosi all'interno dell'Assemblea Nazionale ANCI di Milano, in cui l'assessore del Comune di Monza,  Carlo Abbà, presentava l'idea progettuale a cui faceva immediatamente seguito il 29 gennaio 2016  il wokshop “Le vie longobarde d’Europa – La 4° macro-area”, tenutosi a Salerno, per porre l’attenzione sui Principati Longobardi del Sud.  

L’obiettivo  è quello di creare un legame tra tutte quelle  città europee accomunate dalla storia longobarda, intorno a cui poter promuovere i singoli territori da tutti i punti di vista: culturale, turistico, socio-economico, enogastronomico.

Si tratta di un progetto ambizioso e di grande respiro per il quale si sono già studiati i prossimi e necessari passi operativi: l'iscrizione all'Associazione Longobardia l’organizzazione di conferenze di presentazione delle varie iniziative, come il tavolo tecnico che si tiene alla Basilica di Santa Maria Assunta a Pernosano - Pago di Vallo di Lauro, giovedì 16 marzo, alle ore 17.00.

In questa occasione si costituirà un tavolo tecnico formato dagli Enti comunali invitati, dai Gruppi Archeologici d'Italia - Comitato  Regionale Campano, dai Rappresentanti dell'Associazione Longobardia, titolare del progetto europeo 'Longobard ways across Europe' ed Associazioni di settore per ufficializzare il Cluster dei castelli e dei luoghi di culto di età longobarda nelle terre nolane.

Programma dell’incontro.

Saluto di benvenuto: Avv. Antonio Mercogliano Sindaco del Comune di Pago del Vallo di Lauro.

 Interventi: Dott. Felice Pastore - Responsabile della 4a Macro Area del progetto Longobard ways across europe sul tema: Patrimonio  longobardo  del  Sud nell’itinerario europeo.

Prof.ssa Chiara Maria Lambert -Università degli Studi di Salerno - Comitato scientifico “A.Tagliaferri” 

Longobard ways sul tema: Aspetti storici ed epigrafici del territorio nolano in età longobarda.

Arch. Giuseppe Mollo -Laboratorio di Ricerche Medievali Émile Bertaux:  Il cluster di Nola.

Ing. Domenico Capolongo - Circolo culturale B.G. Giovanni Duns Scoto di Roccarainola: Le attività locali dall’incontro di Salerno del 29 gennaio 2016.

 Discussione e determinazioni

Moderano e coordinano:  ing. Luigi Sorrentino – direttore del Comitato Regionale Campano dei Gruppi Archeologici d’Italia, e prof. Pietro Luciano – direttore del Gruppo Archeologico Avellano “Amedeo Maiuri” 

Informazioni:

Laboratorio di Ricerche Medievali Émile Bertaux

Arch. Giuseppe Mollo - Cell. 333/3745512 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Longobard ways across Europe

Responsabile 4a macroarea Principati del Sud

dott. Felice Pastore cell. 338/1902507 - fax 089/337331

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.longobardways.org