Gio10182018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Politica e Ambiente Ambiente

Politica e Ambiente

Dissesto idrogeologico: 12 Mln a 55 Comuni per interventi di rischio idrogeologico per progettare interventi per i comuni della Campania dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del mare

La Campania, secondo l’ultimo rapporto dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) è la terza regione per vulnerabilità in Italia e Salerno è la terza provincia italiana con valori più elevati di superficie a pericolosità elevata e molto elevata (1.116,5 chilometri quadrati, il 22,5%), dopo Aosta e Trento. Registra anche i valori più elevati di popolazione a rischio frane (94.802 abitanti, l’8,7%), dietro Napoli (100.791 abitanti, pari al 3,3%) . Tra i numerosi Comuni ammessi c’è innanzitutto la città di Napoli Sono 19 gli interventi per la Provincia di Caserta, 10 per i Comuni della Provincia di Benevento, 8 per la Provincia di Salerno, 7 per la Provincia di Avellino.

Ministero AmbienteN.R. - 14.09.2018 - “Dopo tanto lavoro un’ottima notizia.- così Roberta Santaniello, Dirigente della Giunta Regionale. Il 3 settembre,  infatti, è stato approvato con Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del mare, l’elenco degli interventi dei Comuni campani ammessi a finanziamento sul Fondo di progettazione per il dissesto idrogeologico.

Grazie al lavoro istruttorio svolto dalla Regione Campania, sono 55 i Comuni che potranno usufruire di un finanziamento di oltre 12 milioni di euro per la progettazione di interventi fondamentali per la mitigazione del rischio idrogeologico e mettere in sicurezza costoni, acquedotti e spiagge.

M.A. Sergio Costa 0 yd16o97xGli interventi sono stati individuati sulla base della graduatoria del Sistema RENDIS e sulla base delle priorità individuate per il rischio imminente.

I fondi arrivano dopo l’approvazione del decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del mare, che ha approvato lo stanziamento per i progetti degli interventi nei comuni campani ammessi a finanziamento sul Fondo di progettazione per il dissesto idrogeologico. L’elenco è frutto del lavoro istruttorio della Regione.

Vincenzo De Luca cropIl presidente Vincenzo De Luca, in qualità di commissario di governo per l’attuazione degli interventi, dovrà provvedere «affinché il progetto esecutivo di ciascun intervento garantisca la finalità di garantire il rischio idrogeologico»; inoltre dovrà presentare ogni sei mesi al Ministero «una relazione in merito alle attività condotte in attuazione del decreto».
Si tratta di un importante finanziamento per i comuni campani  - ha detto la Santaniello -.Fondamentale sarà avviare le progettazioni e velocizzare la pubblicazione delle gare per i lavori in modo da avviare quanto prima gli interventi su costoni, acquedotti e spiagge. La Regione metterà a disposizione dei comuni in supporto tecnico necessario”.

roberta santaniello 650x250Presto verrà approvato anche l’elenco dei progetti esecutivi per i 150 milioni del patto sud che faranno partire le gare anche in provincia di Avellino - .ha continuato l’assessore -  Resta da definire, infatti, il piano di intervento per i comuni del Vallo di Lauro, dove nelle scorse settimane i sindaci della zona avevano lanciato l'allarme per lo stato di abbandono e di pericolosità in cui si trovano i Regi Lagni

dissesto CostieraNel Salernitano sono a disposizione fondi sia per Salerno città che per la sua provincia. Per il comune capoluogo sono in arrivo 167.117 euro per la sistemazione dell’acquedotto di Salerno, in località Paradiso di Pastena. Sono invece due i capitoli di finanziamento destinati ad Amalfi: il primo, da 593.698 euro, per un progetto integrato per la messa in sicurezza idrogeologica del territorio; il secondo, per un importo di 178.721 euro, per il risanamento dei costoni che incombono sulla strada statale 163 tra Piano di Sorrento e Vietri Sul Mare. Ancora: a Ispani arriveranno 226.172 euro per un frana nel Cilento jpgintervento finalizzato alla protezione del litorale dai fenomeni di erosione costiera; a Casalbuono sono previsti 563.325 euro per un progetto di mitigazione del rischio idrogeologico; a Sarno sul piatto ci sono 558.372 euro per la sistemazione definitiva a monte delle arre a rischio e per il loro ripristino; per Santa Marina a disposizione 81.351 euro per la mitigazione del rischioidraulico nell’abitato di Policastro Bussentino e per la riqualificazione ambientale.

Saranno, invece, 19 gli interventi per la provincia di Caserta:, che dovrebbero riguardare i Comuni di Castel Volturno, Ailano, Fontegreca, Gallo Matese, San Gregorio Matese, Pietravairano, Cervino, Arienzo, Cancello ed Arnone, Pontelatone, Caserta, Rocca d'Evandro, Camigliano, Piedimonte Matese e San Felice a Cancello.

Dissesto idrogeologico 3Tra gli interventi finanziati c'è la mitigazione del rischio idrogeologico della foce del Volturno e del litorale Domizio finanziato per un importo pari a 434 mila euro.

10 sono, poi, i Comuni della provincia di Benevento e 7 per la provincia di Avellino, tra cui Rotondi, Greci, Torrioni, Villanova del Battista e Cervinara.

rischio idrogeologico frana 650x412gli altri comuni ammessi in regione, due importanti finanziamenti comprendono la città di Napoli: uno per il completamento della conca di Agnano e l’altro per l’adeguamento del collettore Arena Sant’Antonio di Soccavo, per un totale di circa 250mila euro di progettazione. Questi due interventi interessano in particolare la riqualificazione del bacino che insiste sull’area di Bagnoli ex Italsider.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Rapporto_Dissesto_Idrogeologico_ISPRA_287_2018_Web.pdf)Rapporto ISPRA 14643 kB21