Gio03232017

"Il Meridiano online " vecchia edizione Il Meridiano Affari

autonoleggio

Back Sei qui: Home Cultura e Spettacoli Cultura

Cultura e Spettacoli

Giornata Nazionale del Paesaggio: Gli appuntamenti in Campania

L'evento alla prima edizione per sensibilizzare i cittadini riguardo i temi e i valori della salvaguardia dei territori. Foto: Fonte Internet.

giornata paesaggio 0Pietro Luciano - 11.03.2017 - Le Giornate Nazionali del Paesaggio, in calendario in tutta Italia il prossimo 14 marzo, sono un evento, voluto per promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini riguardo i temi e i valori della salvaguardia dei territori.

Nel corso della Giornata le Soprintendenze Archeologia, Belle Arti e Paesaggio apriranno le porte ai cittadini con iniziative di sensibilizzazione e di riflessione sul tema, mentre i Musei del MiBACT proporranno ai visitatori incontri e approfondimenti incentrati su opere delle collezioni che raffigurano paesaggi

Questi gli eventi previsti in Campania:

AVELLINO

Videoproiezioni e mostre fotografiche negli uffici della Soprintendenza di Avellino

Paesaggio Irpino 2La Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Salerno e Avellino apre le porte ai cittadini per avvicinarli al complesso lavoro di tutela del paesaggio con videoproiezioni e mostre fotografiche.

-     Videoproiezioni: Paesaggi Irpini a cura dell'associazione Info Irpinia. -    Esempi di salvaguardia del paesaggio nell’azione di tutela della Soprintendenza a cura della Soprintendenza ABAP di Avellino.

-    Paesaggio IrpinoMostra fotografica - I paesaggi dell'Irpinia a cura di Costangelo Pacilio. -  Laboratorio ludico didattico - CalamitiAmo l'attenzione sul paesaggio a cura del comitato Unicef di Avellino. - Conferenza - Paesaggio rurale e urbano, come si caratterizza il nostro territorio a cura di Ferdinando Zaccaria

Informazioni Evento:

Data : 14 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Avellino, Ex Carcere Borbonico
Orario: 10.00 - 18.00
Telefono: 0825 279207
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

BENEVENTO

"C'era una volta ...un convento"

Benevento, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio - Ufficio archeologico di Benevento
Visita guidata - Il 14 marzo 2017  Orario: 9.30 - 12.30

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Benevento, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio - Ufficio archeologico di Benevento
Indirizzo: Viale degli Atlantici, 16
Città: Benevento
Orario: 9.30 - 12.30
Telefono: 0824 310945
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il bello invisibile. L' Archivio tattile

Il bello invisibileAttività didattica - Il 14 marzo 2017  Orario: 9.30 - 12.30; 15.00 - 17.00

In occasione della prima edizione della "Giornata nazionale del Paesaggio", il Centro Operativo di Benevento - Sezione staccata della Soprintendenza ABAP per le province di Caserta e Benevento mette a disposizione del pubblico di ciechi, ipovedenti, e non solo, l'Archivio Tattile del patrimonio culturale della città.

Benevento risulta essere la prima città Europea ad avere un Archivio Tattile del Patrimonio Culturale permanente ed è il punto di partenza per un itinerario tattile che abbraccia territori legati alla cultura della città.

Informazioni Evento:

Data : 14 marzo 2017
Costo del biglietto: gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Benevento, Centro Operativo di Benevento - Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Caserta e Benevento
Indirizzo: Viale degli Atlantici, 12-14
Città: Benevento
Orario: 9.30 - 12.30; 15.00 - 17.00
Telefono: 0824/316610
Fax: 0824/357055
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'importanza della figura del Restauratore sul territorio in caso di calamità naturali

Importanza del restauratoreBenevento, Centro Operativo di Benevento - Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento. Incontro/Presentazione - Il 14 marzo 2017  Orario: 10.00 - 13.00. 
Durante l'incontro verranno proiettate immagini di interventi effettuati da restauratori del Mibact nei territori colpiti da calamità naturali: Terremoto in Irpinia -1980; Terremoto in Umbria e nelle Marche - 2016.

Informazioni Evento:

Data:  14 marzo 2017
Costo del biglietto: gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Benevento, Centro Operativo di Benevento - Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento
Indirizzo: Viale degli Atlantici, 12/14
Città: Benevento
Orario: 10.00 - 13.00
Telefono: 0824 316610
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Paesaggio Sannita

Paesaggio Sannita 1 Foiano di ValfortoreBenevento, Archivio di Stato di Benevento. Mostra - Dal 14 marzo 2017 al 30 aprile 2017.  Orario: lunedì-venerdì: ore 9-18 sabato: ore 9-13
L'Archivio di Stato di Benevento partecipa alla prima Giornata del Paesaggio con la mostra "Il paesaggio sannita" rappresentato attraverso documenti e materiali iconografici tratti dai fondi Notai, Corporazioni religiose soppresse, Atti demaniali e Catasto gregoriano che illustrano il territorio beneventano e della provincia. 
Sarà esposto materiale bibliografico sul tema ed una selezione di riproduzioni fotografiche dell'Archivio privato Intorcia.

La mostra sarà accompagnata dalla proiezione del video "Cultura della terra nell'arte", realizzato da Luigi Mauta per l'Associazione Arte Litteram, con scene di vita contadina ritratte dai più celebri artisti moderni e contemporanei.

Informazioni Evento:

Data Inizio: 14 marzo 2017
Data Fine: 30 aprile 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Benevento, Archivio di Stato di Benevento
Orario: lunedì-venerdì: ore 9-18 sabato: ore 9-13
Telefono: 082425414
Fax: 082424655
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

CASERTA

Paesaggi del sacro: antichi santuari sidicini al Museo di Teano

Statua di divinità femminile in terracotta V secolo aIl Museo archeologico di Teanum Sidicinum, in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, organizza visite guidate alle sue collezioni per illustrare le modalità con cui gli antichi Sidicini consolidarono la loro identità di popolo italico anche attraverso la costruzione di un peculiare paesaggio del sacro.
Il territorio di Teanum Sidicinum, uno dei principali centri della Campania antica, si estendeva alle pendici del vulcano di Roccamonfina (l’antico Mons Mefineus), in una zona collinare fertile e ricca di corsi d’acqua. Dal Roccamonfina scendeva la placida corrente del fiume Savone (il piger Savo lo chiama il poeta latino Stazio) e lungo il suo corso si collocavano i principali abitati e luoghi di culto del popolo dei Sidicini.
Su un’altura non lontana dalla rocca di Teano, in località Loreto, si trovava il santuario destinato a diventare il più importante centro religioso della città antica. Da esso provengono, oltre a numerose terrecotte deposte dai fedeli in atto di devozione (ex voto), splendidi bronzetti raffiguranti figure femminili e l’eroe Ercole, che si collocano tra il 400 e il 200 a.C. circa. Vi sono inoltre le statue di culto in terracotta del V secolo a.C. che ornavano il tempio di Popluna, la principale divinità sidicina, dea materna e guerriera.
I santuari erano anche punti di riferimento politico ed economico della comunità sidicina, come dimostrano gli oggetti preziosi e le monete provenienti dal santuario di località Soppegna, fondo Ruozzo, che occupava la sommità piana di un’altura dove già alla fine del VI secolo a.C. fu costruito un tempio dalle poderose pareti in blocchi di tufo.

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Teano, Museo archeologico di Teanum Sidicinum
Orario: dalle ore 9, ogni ora
Telefono: 0823 657302
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Geometrie urbane: divisione dello spazio nell’antica Alife

Veduta aerea di AlifeIl Museo archeologico dell’antica Allifae, in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, organizza visite guidate alle sue collezioni per illustrare gli aspetti peculiari attraverso cui gli antichi romani strutturavano lo spazio urbano e la vita di una colonia.
L’attuale città di Alife conserva gran parte dello schema urbanistico dell’Allifae romana. La pianta della città, un grande rettangolo (m. 540x405) ad angoli stondati, è orientata da nord-ovest a sud-est; le vie interne sono organizzate ortogonalmente su due assi principali (cardo e decumano) e vanno a delimitare isolati della larghezza costante di 50 metri. Tuttora conservati sono lunghi tratti delle mura di cinta in opera incerta in calcare, fino a circa m. 7 di altezza, datate all’epoca della colonia triumvirale (42 a.C.), poi sottoposte a restauri in età angioina.
La linea delle mura è irrobustita da torri a struttura piena, circolari e quadrangolari, alternate; altre torri, a pianta esagonale, sono disposte ai quattro angoli del rettangolo. Oltre alle quattro porte principali, posizionate al centro dei lati del perimetro urbano, attraverso le quali passavano i prolungamenti esterni degli assi principali della città, vi erano alcune postierle che fungevano da accessi di emergenza.

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Alife, Museo archeologico dell'antica Allifae
Orario: ore 10-13, visite guidate ogni ora
Telefono: 0823 787005
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Futuro e memoria di un paesaggio antropizzato a Caserta

Paesaggio casertanoIn occasione di "Soprintendenze aperte" I tecnici della Soprintendenza ABAP di Caserta e Benevento - Caserta - proporranno  interventi esplicativi, in merito alle attività svolte dall'Istituto, secondo il seguente programma:
Sala Giunone  ore 9 -12
Saluti del Soprintendente -  S. Buonomo - Architetto. Funzioni e organizzazione della Soprintendenza ABAP di Caserta - E. Ruggiero - Bibliotecario. Testimonianze del paesaggio locale nei volumi della Biblioteca moderna - V. Pennini - Storico dell'arte. Il Paesaggio da Benedetto Croce agli odierni orientamenti - G. Leva - Architetto. Tutela del Paesaggio - S. Schiavone - Architetto. Riconoscimento dell'interesse culturale di un bene. I vincoli - A. Piscitelli – Ingegnere. 
Tutela del paesaggio storico nella  "Terra dei fuochi" - G. Torriero - Architetto. L'impatto dell'antropizzazione sul paesaggio archeologico - A. Tomeo - Archeologo. 

Sala Giunone   ore 14 - 17
Testimonianze del paesaggio locale nelle schede del Catalogo della Soprintendenza -   V. Ganga - Architetto. La comparazione della tutela paesaggistica sul territorio regionale nell'ambito pedemontano - M. Izzo - Architetto. Gli impianti eolici tra tutela paesaggistica (D.Lgs 42 del 22/02/2004) e sviluppo sostenibile - L. Pastore - Funzionario per le tecnologie. Il paesaggio come creazione culturale -   A. Gioia - Architetto. Il paesaggio nell'arte -   D. Carelli - Assistente tecnico restauratore

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: gratuito
Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 0823 277536
Luogo: Caserta, Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento - Caserta
Indirizzo: viale Dohuet, 2
Città: Caserta
Orario: 9.00-12.00/14.00-17.00
Telefono: 0823 277536
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La memoria del Paesaggio nelle carte d’Archivio. Topografie, disegni, mappe di Terra di Lavoro al tempo dei Borboni.

La memoria del Paesaggio nelle Carte dArchivio 1L’Archivio di Stato di Caserta aderisce all’iniziativa della Giornata  Nazionale del Paesaggio istituita dal Ministero dei beni e delle attività Culturali e del Turismo. Il 14 marzo 2017 l’Archivio di Stato di Caserta presenterà presso la sede in via dei Bersaglieri, dalle ore 10 alle 12,30, un DVD  che propone documenti iconografici del territorio casertano risalenti all’epoca borbonica e poco noti al grande pubblico. Rappresentazioni di sentieri, corsi d’acqua, ponti, mulini, piazze racchiuse nelle cartelle d’Archivio offriranno  spunti per “leggere” le trasformazioni del paesaggio nel corso del tempo. 

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Caserta, Archivio di Stato di Caserta
Orario: 10,00/12,00
Telefono: 0823/355665
Fax: 0823/355665
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

Capua e il grand tour: immagini, luoghi e racconti di viaggio tra XVIII e XIX secolo

Tabula PeuntingerianaNell’ambito delle manifestazioni organizzate per la mostra “L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi”, in corso al Museo archeologico dell’antica Capua fino al 25 marzo, e in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, al Museo si svolgerà una Conferenza  dedicata a “Capua e il grand tour: immagini, luoghi e racconti di viaggio tra XVIII e XIX secolo”.
Interverranno: Ida Gennarelli, direttore del Museo dell’antica Capua;  Rosanna Cioffi - Prorettore alla cultura dell’Università degli studi “Luigi Vanvitelli”; Luigi Mascilli Migliorini - Ordinario di storia moderna dell’Università Orientale di Napoli.
La mostra al Museo dell’antica Capua è promossa e finanziata dalla Regione Campania nell'ambito del progetto "Itinerari culturali e religiosi" (fondi POC) attraverso la Scabec società campana beni culturali, realizzata in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il Polo museale della Campania ed è a cura della Società Geografica Italiana onlus e Festival della Letteratura di Viaggio.

Informazioni Evento:

Data Inizio: 14 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Santa Maria Capua Vetere, Museo archeologico dell'antica Capua e Mitreo
Orario: ore 17
Telefono: 0823 844206
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'Arte racconta il paesaggio alla Reggia di Caserta

LOcandina LArte racconta il PaesaggioL'Ufficio Promozione Culturale e Servizio Educativo, in collaborazione con il Funzionario Responsabile del Giardino Inglese, in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio attraverso il suo arredo architettonico e scultoreo. L'iniziativa intende far riscoprire al pubblico, in un’ottica originale, la rievocazione dell’antico nel Giardino Inglese del complesso monumentale della Reggia di Caserta. Supportata da un ampio materiale didattico e informativo, vuole promuovere la conoscenza delle persistenze architettoniche e delle sculture antiche del Criptoportico. Le schede approfondite su ciascun manufatto e i pieghevoli didattico-divulgativi, condurranno il visitatore a percorsi specialistici all'interno del Giardino Inglese, in particolare proponendo una lettura - degli elementi decorativi - in chiave esoterica e massonica.

Le visite guidate al Giardino Inglese saranno effettuate, nell'ambito dell'Alternanza Scuola Lavoro, dagli studenti che "adottando" un'opera saranno guide per un giorno. 

Informazioni Evento:

Data Inizio: 18 marzo 2017
Data Fine: 19 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Obbligatoria
Luogo: Caserta, Reggia di Caserta
Orario: 10.00 11.00 12.00
Telefono: 0823277550
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NAPOLI

Luca Vannozzi: Sformaurbis

locandina SformaurbisSono occorsi due anni di lavoro per completare le dodici opere che compongono questa mostra personale di Luca Vannozzi e che costituiscono il nucleo intorno al quale si articolano riflessioni di diversa natura: dalla letteratura all’architettura. Vannozzi osserva, racconta e attraverso le opere di questa mostra, si interroga sul presente e sul futuro di quello che ci ostiniamo a chiamare belpaese e che sarà più o meno bello, più o meno vivo e vivibile, a seconda delle scelte che si faranno – o che faremo.
Sformaurbis è un progetto anomaloLuca Vannozzi  medita lungamente e realizza le sue opere in tempi biblici. E qui la prima anomalia: in un’epoca che viaggia sempre più veloce, la lentezza è quantomeno originale e alternativa.
E altrettanto curiosa è l’apparente schizofrenia che risulta dalla scelta di trattare argomenti alquanto seri attraverso i sorridenti, minuscoli personaggi, un po’ retrò che popolano, anzi sovrappopolano, le sue affollatissime divertenti tavole.
La mostra di tavole illustrate inedite, a cura di Barbara Pavan, è organizzata nell' ambito  della prima Giornata Nazionale del Paesaggio, istituita il 14 marzo nello spirito della Convenzione Europea . L'inaugurazione a Napoli  venerdì 10 marzo 2017, ore 16, nella Sala Esposizioni della Biblioteca Nazionale in Palazzo Reale; sarà visitabile fino al 24 marzo. Catalogo in mostra.

Informazioni Evento:

Data Inizio: 10 marzo 2017
Data Fine: 24 marzo 2017
Costo del biglietto: libero
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Napoli, Biblioteca Nazionale 'Vittorio Emanuele III'
Orario: feriali ore 9,00-18,00 sabato ore 9,00-13,00
Telefono: 0817819381
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

L’arte racconta il paesaggio al Museo di Capodimonte 

Antonio Joli Ferdinando IV a cavallo con la corteIl percorso guidato racconterà, attraverso dipinti significativi di Antonio Joli, Claude-Joseph Vernet e Jacob Philipp Hackert, la nascita e lo sviluppo dei Siti Reali Borbonici a partire dal settecento con l’insediamento di Carlo di Borbone nel Regno di Napoli.

La visita guidata partirà dalle collezioni del museo per proseguire nel Real Bosco, alternando i dipinti e alle bellezze del parco. Le visite, gratuite per i possessori di biglietto di ingresso al museo, si svolgeranno nei seguenti orari: 11.00 visita agli Appartamenti Reali; 11:30 visita al Real Bosco. 

Il percorso è indirizzato a tutte le fasce di pubblico, previa prenotazione via mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. A cura di Paola Aveta e Concetta Capasso 

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: 8 Euro; Per informazioni 0817499109
Prenotazione: Obbligatoria
Luogo: Napoli, Museo di Capodimonte
Orario: ore 11.00 visita museo ore 11.30 visita parco
Telefono: 0817499111
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

Sorrento e Ischia nella poetica di Smargiassi al Palazzo Reale di Napoli

Smargiassi Sorrento e IschiaIn occasione  della Prima giornata nazionale del  Paesaggio– istituita nello spirito della Convenzione europea del Paesaggio al fine di richiamare il paesaggio quale valore identitario del Paese- il Palazzo Reale di Napoli  partecipa all'iniziativa dando evidenza speciale, con una illustrazione guidata, a due pregevoli dipinti della sua collezione: il Paesaggio di Sorrento con pastori e armenti e il Paesaggio con vendemmia all'isola d'Ischia.
Due opere eseguite, rispettivamente nel 1837 e nel 1845, dal grande paesaggista Gabriele Smargiassi (Vasto 1798–Napoli 1882), allievo di  Giuseppe Cammarano e Anton Sminck Pitloo e insegnante di “Paesaggio” all'Accademia di Belle Arti di Napoli.
Le tele, tra le più rappresentative della produzione dell’artista, sono state recentemente  recuperate dai depositi ed esposte nel nuovo allestimento della Sala XVI, dopo i lavori di restauro che hanno interessato l’Appartamento Storico.

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: € 4
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Napoli, Palazzo Reale di Napoli
Orario: ore 11,30
Telefono: 081 580 8255
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Paesaggio collinare di Napoli: due vedute ottocentesche del Museo di San Martino

VervloetIn occasione della Giornata nazionale del paesaggio, nel Refettorio della Certosa di San Martino, l’architetto Massimo Visone- Dipartimento di Architettura dell’Università  Federico II di Napoli, terrà una conferenza sul “Paesaggio collinare di Napoli”. Partendo da un dipinto di Vervloet, La collina del Vomero e Villa Lucia, del 1846, sarà possibile ripercorrere la fortuna iconografica e paesaggistica di cui ha goduto la città, grazie all’amenità del sito e alla vocazione panoramica. Due piccole, ma importanti, tele offrono l’occasione per ripercorrere ed approfondire la storia di una parte del paesaggio collinare di Napoli, con il suo sviluppo tardo ottocentesco, la nascita dei parchi residenziali fino agli scempi edilizi del secondo dopoguerra.
Un sistema di giardini, ville e tenute agricole che trova un felice riscontro nelle memorie di viaggiatori e nelle raffigurazioni di artisti che hanno fatto di Napoli una capitale del vedutismo europeo.
Le tele raffigurano rispettivamente La veduta di Villa Lucia, bozzetto di uno dei due dipinti sulla Villa Floridiana commissionati dallo zar Nicola I di Russia al pittore belga Franz Vervoloet e La Floridiana e Villa Lucia dalla villa di Laura Terracina, di un ignoto artista che, a metà del secolo XIX, sigla la tela con il monogramma L.G. , proveniente dalla prestigiosa collezione Alisio.
Il muraglione di contenimento della Villa Floridiana domina la collina in entrambi i dipinti, ripresa da due punti di vista diversi: dalla Riviera di Chiaia, nella tela del pittore belga che in piazzetta Ascensione aveva il suo studio e, più a ponente, dall’attuale via Pontano, nei pressi della dimora cinquecentesca della poetessa Laura Terracina, nel dipinto siglato. In quest’ultimo la vista spazia fino allo Scudillo, facendo scorgere anche la bianca Certosa di San Martino.

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: € 6
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Napoli, Certosa e Museo di San Martino
Orario: ore 16.30
Telefono: 081 2294 503
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Un gioco di sguardi. Dal Castello si racconta la città

Castel SantElmoIn occasione della Giornata del Paesaggio gli studenti del liceo linguistico dell’Istituto Virgilio di Pozzuoli, nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro, accompagneranno i visitatori in una esperienza conoscitiva incentrata sulle vicende storiche della città e dei suoi principali monumenti a partire da Castel Sant’Elmo, visibile da più punti della città, che per la sua posizione in cima alla collina del Vomero offre un punto di vista privilegiato sul territorio circostante.
Dai camminamenti e dagli spalti del Castello, i ragazzi racconteranno il paesaggio urbano di Napoli, ripercorrendo attraverso itinerari visivi i suoi principali momenti storici e le sue trasformazioni nel tempo fino alla configurazione del suo aspetto attuale

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: ridotto € 2,50
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Napoli, Castel Sant'Elmo e Museo del Novecento a Napoli
Orario: dalle ore 10.30
Telefono: 081 2294 449
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Bellezza Visibile del Paesaggio al Museo di Nola 

Bellezza Visibile lello gaudiosiIn occasione della Giornata nazionale del paesaggio, Il Museo storico archeologico  di Nola presenta la mostra La Bellezza Visibile del Paesaggio, trentacinque opere di Lello Gaudiosi che narrano il viaggio dell'artista nei paesaggi della Lucania. Definito pittore- ambientalista Gaudiosi riscopre l’intatta bellezza e l'equilibrio possibile tra l'uomo e la natura.

Informazioni Evento:

Data Inizio: 14 marzo 2017
Data Fine: 31 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Nola, Museo storico archeologico di Nola
Orario: ore 16
Telefono: 081 5127184
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il "Terzo Paradiso" di Pistoletto a Pompei Scavi

terzo paradiso pistolettoAlla Palestra Grande degli Scavi di Pompei i visitatori del sito archeologico saranno coinvolti in un'azione collettiva ricreando il "Terzo Paradiso" dell'artista Michelangelo Pistoletto

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Pompei, Scavi di Pompei
Orario: 9.00 - 17.00 (ultimo ingresso 15.30)
Telefono: 081.8575347
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

Passeggiata archeologica a Bacoli

castello di baia bacoliIn occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio il Parco Archeologico delle Terme Romane di Baia riaprirà un piccolo settore dall’alta valenza naturalistica oltreché archeologica. Dalla terrazza superiore della Villa dell’Ambulatio del Parco, situato sul versante orientale della collina prospiciente il Golfo di Baia, si snoda un percorso nel quale all’aspetto archeologico già di grande rilevanza si aggiunge uno straordinario aspetto ambientale e paesaggistico. Il percorso consente di godere dello splendido panorama del litorale flegreo attraverso due piccoli sentieri immersi nella macchia mediterranea.

Per l’evento, gli educatori ambientali di Legambiente Città Flegrea, accompagneranno i visitatori in un’emozionante e sensoriale passeggiata archeologica.

Informazioni Evento:

Data Inizio: 14 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Bacoli, Parco archeologico delle terme di Baia
Orario:
Telefono: 0818687592
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SALERNO

Paesaggi di carta all'Archivio di Stato di Salerno

Paesaggi di cartaPaesaggi di carta. Il disegno del territorio nella documentazione dell'Archivio di Stato di Salerno. Mostra cartografica di materiali provenienti dai fondi archivistici

In occasione della giornata nazionale del paesaggio l'Archivio di Stato di Salerno vuole offrire ai suoi visitatori a possibilità di ammirare una piccola parte del patrimonio cartografico conservato. Si tratta di materiali documentari a tutti gli effetti, relativi come sempre alla provincia di Salerno, e ritrovati all'interno di diversi fondi: Intendenza, Atti demaniali, Tribunale Civile, Gran Corte Criminale. Il loro ruolo, all'interno della documentazione archivistica, è quello di dimostrare, attestare, provare. Ma, al di là di questo, assumono oggi ai nostri occhi un valore che è allo stesso tempo storico e artistico. Mostrano come si sia evoluto, nel corso dei secoli, il disegno del territorio, quanto si sia trasformato il paesaggio agrario e urbano, ma anche, nello stesso tempo, il modo di rappresentarlo.

Informazioni Evento:

Data Inizio: 01 marzo 2017
Data Fine: 30 aprile 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Facoltativa; Telefono prenotazioni: 089225044
Luogo: Salerno, Archivio di Stato di Salerno
Orario: 9-13, 16-18,30
Telefono: 089225044
Fax: 089226641
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

Paesaggio di Confine alla Certosa di Padula 

Padula Crtosa 7In occasione della prima Giornata Nazionale del Paesaggio, i visitatori della Certosa di San Lorenzo potranno effettuare un viaggio immaginario attraverso i paesaggi raffigurati nel Chiostro della Foresteria Nobile, nella Loggia del Quarto del Priore e negli stalli dello splendido coro cinquecentesco presente nella Chiesa, nel coro dei Padri, realizzati a tarsia.
Questa antica tecnica viene riproposta da Pietro Capogrosso nei due pannelli dal titolo Nella misura in cui realizzati nel 2004 per la cella n. 5, in occasione della rassegna triennale di arte contemporanea “Le Opere e i Giorni”. L’artista in tale opera ha inteso celebrare la sua terra di origine, la Puglia, quale “terra di frontiera, paesaggio di confine, diviso da un orizzonte costante…”

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: € 4
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Padula, Certosa di San Lorenzo
Orario: ore 10.30
Telefono: 0975 77745
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Storie di paesaggi: l'Agro Picentino e la Piana del Sele al Museo archeologico nazionale di Pontecagnano

Pannelo con paesaggio anticoIl Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano “Gli Etruschi di frontiera, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali dell’Università di Salerno e Legambiente Campania, celebra la prima edizione della Giornata Nazionale del Paesaggio con un incontro di dedicato alla conoscenza e valorizzazione del territorio dell'Agro Picentino e della Piana del Sele.
L'iniziativa intende promuovere la conoscenza e la tutela del paesaggio quale valore identitario da trasmettere alle nuove generazioni, premessa fondamentale per un uso consapevole del territorio e uno sviluppo sostenibile.
Introducono: Gina Tomay, direttore del Museo di Pontecagnano, Maria Giovanna Riitano, Università degli Studi di Salerno-DISPAC, Raffaella Bonaudo, SABAP di Salerno e Avellino.
Ore 15.30 - Pontecagnano e l'Agro Picentino. Leggere l'antico nel paesaggio contemporaneo
L’iniziativa ha inizio con la presentazione dei risultati della ricerca archeologica e degli studi condotti negli ultimi anni sul paesaggio antico dell'Agro Picentino, frutto di trasformazioni geomorfologiche e di un lungo processo antropico di adattamento e di rifunzionalizzazione dell’ambiente naturale.
Intervengono:Luca Cerchiai, Carmine Pellegrino, Amedeo Rossi, Alfonso Santoriello
Ore 17.30 - Per un Ecomuseo del paesaggio agrario della Piana del Sele
A seguire la presentazione della proposta progettuale di un “Ecomuseo del paesaggio agrario della Piana del Sele”, elaborata dal Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali dell’Università di Salerno e da Legambiente Campania. L’iniziativa intende coinvolgere gli amministratori locali e sensibilizzare la comunità locale in materia di valorizzazione e sviluppo sostenibile della Piana del Sele, “patrimonio storico diffuso”, caratterizzato dal know-how delle produzioni agricole e zootecniche e dall’attrattività turistica e culturale legata alla risorsa mare e alla presenza di importanti Musei Archeologici Nazionali.
Intervengono: Fausto Longo, Valentina Del Pizzo, M. Antonietta Brandonisio
Tavola Rotonda - Introduce e modera: Michele Buonomo. Intervengono:Giovanna Scarano, direttore Museo archeologico di Eboli- Ernesto Sica Sindaco di Pontecagnano- Cecilia Francese Sindaco di Battipaglia- Massimo Cariello Sindaco di Eboli- Italo Voza Sindaco di Capaccio-Paestum- Claudio Gubitosi Direttore di Giffoni Experience.
Partecipano i Sindaci dei Monti Picentini e i Rappresentanti dei settori agro-alimentare, turistico e culturale del territorio.

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Pontecagnano Faiano, Museo archeologico nazionale di Pontecagnano
Orario: 15.30
Telefono: 089 848181
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Paesaggi marini e fluviali. Arte e miti a Palazzo Capua di Sarno 

Museo di Sarno affrescoIn occasione della Giornata Nazionale del Paesaggio, martedì 14 marzo alle 11, nella splendida dimora patrizia settecentesca, sede del Museo Archeologico della Valle dl Sarno, i visitatori, al termine di una breve presentazione sui tesori conservati nel Museo, saranno guidati alla scoperta degli scorci e dei paesaggi suggestivi che decorano le sale del piano nobile e potranno ammirare alcuni eccezionali reperti rinvenuti nella Valle del Sarno, solitamente custoditi nei depositi, allestiti in esposizione temporanea, che rimandano al paesaggio e al mito collegati col territorio di appartenenza.
Incontro con Emilia Alfinito e Serena De Caro.

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: gratuito
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Sarno, Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno
Orario: 11.00
Telefono: 081 941451
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I Paesaggi di Velia ad Ascea

VeliaIl prossimo 14 marzo anche il Parco Archeologico di Velia prende parte alla Giornata Nazionale del Paesaggio con l’iniziativa “I Paesaggi di Velia”, realizzata in collaborazione con il Comune di Ascea e alcuni istituti scolastici presenti sul territorio. Queste le iniziative in programma nel Parco Archeologico di Velia:

-          ore 10.00 - Il Paesaggio ieri e oggi: incontro realizzato con la partecipazione diretta degli alunni delle scuole medie del comune di Ascea; nel corso dell’incontro i ragazzi potranno comprendere le trasformazioni del proprio territorio, grazie all’osservazione e all’analisi di fotografie storiche di Velia, fornite dall’ufficio fotografico della Soprintendenza e ritrovate dai ragazzi “spulciando” negli album di famiglia.

-          ore 11.30 - Paesaggi velini: una suggestiva passeggiata tra archeologia, natura e mito nel Parco Archeologico, a cura della Soprintendenza e degli alunni del Liceo Scientifico “ Leonardo da Vinci” di Vallo della Lucania in alternanza Scuola-Lavoro.  

Per informazioni sull’iniziativa

Parco Archeologico di Velia: Tel: 0974/972396 (ufficio archeologico); 0974/271016 (biglietteria); e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni Evento:

Data: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: intero 3,00 euro; ridotto 1,50 euro; gratuità consuete come da decreto ministeriale; Per informazioni 0974/271016
Prenotazione: Facoltativa
Luogo: Ascea, Parco archeologico di Elea-Velia
Orario: Il parco archeologico apre al pubblico alle ore 9.00; l'inizio delle attività è a partire dalle ore 10.00
Telefono: 0974/972396 (Ufficio archeologico); 0974/271016 (biglietteria)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dal Santuario di Venere all'archeologia industriale - Parco Archeologico di Paestum - Area archeologica

Dal santuario aIn che modo i caratteri del territorio pestano hanno influenzato, nel corso dei secoli, il processo formativo della città, lo sviluppo di un’organizzazione complessa, dei rapporti politici, sociali e produttivi? Lo scopriremo martedì 14 marzo: una data che, da quest’anno, ogni anno sarà dedicata alla “Giornata nazionale del Paesaggio”, istituita nel 2016 dal MiBACT per diffondere la conoscenza del suo significato e la consapevolezza del suo valore.

Per l’iniziativa i partecipanti saranno accompagnati a Santa Venera, località di Paestum vicina al Museo: un luogo scelto dai coloni Greci di Poseidonia-Paestum per edificare un santuario dedicato ad Afrodite, Venere per i latini. In una posizione vicina al mare – nell'antichità il mare era molto più vicino alla città rispetto ad oggi - e a Capodifiume, le cui acque venivano utilizzate per ragioni di culto.

Paestum Santuario di VenereIn tempi più recenti, nel 1907, lo stesso posto fu scelto dalla Cirio per impiantarvi uno stabilimento: una sede funzionale all’attività produttiva in quanto, sistemati il Cafasso e Capodifiume, sui terreni bonificati fu possibile introdurre la coltivazione del pomodoro e l’attività industriale potette beneficiare della vicinanza delle acque del fiume.

Oggi una parte del santuario è coperto dai capannoni dell’ex stabilimento Cirio, mentre un’altra, i cui resti architettonici nella fase più antica si datano al VI secolo a. C., è alle spalle del fabbricato, portata alla luce a partire dagli anni ’50 del secolo scorso.

Paestum Santuario e stabilimento balneareÈ certamente un luogo da visitare e conoscere per scoprire, attraverso il sito archeologico e l’archeologia industriale, le espressioni della vita della comunità nel tempo e le memorie collettive tangibili (architettura e archeologia) e intangibili (culto, produzione, arte concettuale) che caratterizzano la ricchezza culturale del Parco Archeologico di Paestum.

Appuntamento alle ore 10.30, presso la biglietteria di Porta Principale. L’iniziativa è inclusa nel biglietto d’ingresso e nell’abbonamento Paestum Mia

Informazioni Evento:

Data Inizio: 14 marzo 2017
Data Fine: 14 marzo 2017
Costo del biglietto: € 9,00 (biglietto cumulativo museo e area archeologia) - € 4,50 ridotto - gratuito fino a 18 anni; Riduzioni: Previste dalla legge
Prenotazione: Obbligatoria; Telefono prenotazioni: 0828811023
Luogo: Capaccio, Parco Archeologico di Paestum - Area archeologica
Orario: 10.30
Telefono: +39 0828811023
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web

Interventi, mostre e video negli uffici della Soprintendenza a Palazzo Ruggi d'Aragona di Salerno

Olevano Grotta S. MicheleLa Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Salerno e Avellino, in occasione della prima edizione della Giornata Nazionale del Paesaggio 2017, apre le porte ai cittadini per avvicinarli al complesso lavoro di tutela del paesaggio con interventi, mostre e video. La Soprintendenza, inoltre, con l'Ordine Architetti PPC Salerno organizza il convegno Tutela del paesaggio tra innovazione, tecnologia e semplificazione amministrativa.

-          Martedì 14 marzo - Orario: 10:00 / 13:00 -  “ Il Paesaggio nelle procedure di tutela.
Saluti istituzionali del Soprintendente Francesca Casule; Il paesaggio culturale salernitano. Tutela e valorizzazione arch. Giovanni Villani; Imago Urbis: Il Plaium montis a Salerno dott.ssa Rosa Carafa. Inaugurazione della mostra di pittura Paesaggi a cura arch. Lorenzo Santoro
Orario: 15. 00 / 18:00  -  I Siti UNESCO. Saluti istituzionali del Soprintendente Francesca Casule; I Siti UNESCO della provincia di Salerno e la tutela dei paesaggi culturali consacrati arch. Giovanni Villani; Velia, paesaggio dell'anima dott.ssa Tommasa Granese; Il racconto del paesaggio attraverso l’arte orafa a cura di  Rosmundo Giarletta. La mostra di pittura Paesaggi è visitabile fino al 28 marzo

-     Venerdi 17 marzo - Luogo: Salerno, via Vicinanza, 11 - Sala Convegni dell’Ordine degli Architetti di Salerno Interventi:

Orario: 16:30 - Tutela del paesaggio tra innovazione, tecnologia e semplificazione amministrativa, Francesca CASULE – Soprintendente ABAP di SA e AV; Mario BUONO,  Ordinario Dipartimento di Architettura e disegno industriale Università degli Studi della Campania; Luigi Vanvitelli; Dora FRANCESE, Ordinario del dipartimento di architettura Università Federico II di Napoli e Direttore CITTAM; Giovanni VILLANI – Capo Area del Settore Beni Paesaggistici della  Soprintendenza ABAP di SA e AV. Conclusioni Maria Gabriella ALFANO – Presidente dell'Ordine degli Architetti PPC Salerno.

La partecipazione al Convegno dà diritto a tre CFP.

Informazioni Evento:

Data Inizio: 14 marzo 2017
Data Fine: 26 marzo 2017
Costo del biglietto:
Prenotazione: Nessuna
Luogo: Salerno, Palazzo Ruggi d'Aragona
Indirizzo: Tasso, 46
Città: Salerno
Orario: 10.00-13.00/15.00-18.00 Convegno 16.30
Telefono: 089 2573242
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web