Sab10312020

autonoleggio

Seguici su ...

facebook 5121

Back Sei qui: Home Sport Altri Sport TENNIS: ROLAND GARROS, CONTINUA IL SOGNO DI TRAVAGLIA, ORA C'E' NADAL

Sport

TENNIS: ROLAND GARROS, CONTINUA IL SOGNO DI TRAVAGLIA, ORA C'E' NADAL

TRAVAGLIANon si ferma l’avventura di Stefano Travaglia al Roland Garros. L'azzurro batte in cinque set (6-4, 2-6, 7-6, 4-6, 6-2) il giapponese Ken Nishikori e al terzo turno affronterà il numero 2 del mondo Rafael Nadal, che si sbarazza in tre set dello statunitense McDonald (6-1, 6-0, 6-3). Avanzano anche Sonego, Cecchinato e Sinner e Martina Trevisan, mentre salutano il torneo Giustino, eliminato da Schwartzman, e Sara Errani, battuta in tre set da Kiki Bertens. Match entusiasmante e vincente per Stefano Travaglia, che vola al terzo turno del Roland Garros. Comincia nel migliore dei modi la sfida per l’azzurro, che vola subito sul 2-0. Nishikori trova anche il 3-3, ma subisce il controbreak che regala all'italiano il primo set. Nel secondo, il numero 35 della classifica Atp annulla tre palle break per poi strappare due volte il servizio all'italiano e chiudere 6-2. Il terzo si decide al tie-break, con Travaglia che annulla due set point e chiude 7-6 (9-7). Il quarto parziale vede il giapponese, nonostante un infortunio alla spalla, ottenere due break di fila che gli consentono di portarsi sul 5-2. A poco serve il break dell'italiano: il nipponico non sbaglia al momento di servire per il set, si porta sul 6-4 e trova il 2-2. Nel quinto, però, il 28enne di Ascoli trova due break e vola sul 5-1. Nonostante il controbreak di Nishikori, Travaglia chiude sul 6-2 e si guadagna la sfida a Nadal, che impiega poco più di un'ora e mezza per sbarazzarsi dello statunitense Mackenzie McDonald (6-1, 6-0, 6-3). Tra gli italiani avanza anche Lorenzo Sonego, che supera con un netto 3-0 (7-6, 6-1, 7-5) il kazako Bublik: ora, sulla strada del torinese, c’è l'americano Fritz, giustiziere di Albot. Finisce invece l'avventura di Lorenzo Giustino che, dopo aver vinto la maratona con Moutet, cede 3-0 (6-1, 7-5, 6-0) contro l'argentino Schwartzman anche a causa di un infortunio rimediato proprio a tre game dalla fine. Turno agevole anche per Thiem: l'austriaco liquida Sock in tre set (6-1, 6-3, 7-6) e si guadagna la sfida al norvegese Ruud, che elimina lo statunitense Paul. Terzo turno raggiunto anche da Wawrinka, che batte in quattro set (6-3, 6-2, 3-6, 6-1) il tedesco Koepfer. Saluta invece Isner, che perde la sfida tutta statunitense con Korda in quattro set (6-4, 6-4, 6-2, 6-4). Avanti anche lo slovacco Gombos (3-1 all'austriaco Rodionov) e Martinez (netto 3-0 al kazako Kukushkin). L’Italia fa poi poker nel singolare maschile, perché si qualificano al terzo turno anche Marco Cecchinato e Jannik Sinner. Il primo, che proprio oggi compie 28 anni, supera 6-3, 6-2, 5-7, 6-2, in 2 ore e 27 minuti l'argentino Juan Ignacio Londero, n.72 del ranking. Il palermitano, numero n.103 al mondo, passato attraverso le qualificazioni, ha potuto contare su un ottimo apporto dal servizio, come testimoniato dagli 8 ace, dal 75% dei punti vinti con la prima di servizio e dal 54% con la seconda; Londero è stato messo in difficoltà anche dalle traiettorie arrotate dell’italiano, che nel prossimo round dovrà affrontare Alexander Zverev (testa di serie n.6 del tabellone), finalista agli US Open. Il tedesco soffre ma alla fine batte il francese Pierre-Hugues Herbert 2-6, 6-4, 7-6(5), 4-6, 6-4. È una prima volta assoluta al terzo turno di uno Slam per Jannik Sinner, il quale si sbarazza del francese Benjamin Bonzi in 1 ora e 55 minuti: 6-2, 6-4, 6-4 il risultato finale a favore del tennista altoatesino, che ora se la vedrà con Federico Coria, il quale ha sovvertito in quattro set il pronostico contro il padrone di casa Benoit Paire.