Ven12042020

autonoleggio

Seguici su ...

facebook 5121

Back Sei qui: Home Politica e Ambiente Ambiente Parco del Partenio: Una legge regionale per promuovere ‘il gioiello irpino’, ma anche monitoraggio del territorio contro gli abusi e sviluppo eco-sostenibile

Politica e Ambiente

Parco del Partenio: Una legge regionale per promuovere ‘il gioiello irpino’, ma anche monitoraggio del territorio contro gli abusi e sviluppo eco-sostenibile

L’Ente regionale, presieduto da Francesco Iovino, ha consegnato il 28 luglio al Comandante della Regione Carabinieri Forestale della Campania delle fototrappole a infrarossi e droni per poter monitorare costantemente il territorio. Focus a Mercogliano sulla Legge regionale, organizzato con il patrocinio dell’amministrazione comunale retta dal sindaco Vittorio D’Alessio ed in collaborazione con la Regione Campania e Scabec. Tra gli obiettivi della legge, quello di promuovere la diffusione di offerte turistiche eco-sostenibili.

Parco del Partenio par4Pietro Luciano - 15.08.2020 - E’ scattata l’operazione Parco del Partenio sicuro. A Mercogliano, il 28 luglio scorso, nell’ambito del focus sulla legge regionaleNorme per la valorizzazione della sentieristica e della valorizzazione della viabilità minore”, approvata dalla Regione Campania lo scorso 24 giugno con l’intento di promuovere la sentieristica e la viabilità minore, attraverso l’individuazione di percorsi di interesse ambientale e storico, il generale Ciro Luongo ed il colonnello della Forestale di Avellino Nicola Clemente hanno ufficialmente ritirato le fototrappole ad infrarossi e i droni di ultima generazione che l’Ente regionale, presieduto da Francesco Iovino, ha deciso di mettere a disposizione delle Stazioni dei Carabinieri del Parco.

Mercogliano fototrappole droni images53AN07OJOcchi intelligenti per monitorare 24 ore su 24 il territorio e preservarlo dagli abusi ai danni della natura e dell’ambiente.  

Il Parco è un gioiello che va tutelato in tutti i modi e dobbiamo rilanciare questo pezzo importante della provincia di Avellino con grande abnegazione e attenzione. Il controllo per preservarlo dagli incivili è uno dei tanti modi per creare sviluppo nell’area” – così, nell’occasione, il sindaco di Mercogliano Vittorio D’Alessio.

mercogliano focus del 28 luglio 2020 2Sulla legge, dopo i saluti di D’Alessio e Iovino si sono confrontati Luca Beatrice, presidente del Gal Partenio; Raffaele Luise, presidente regionale Cai; Girolamo Galasso, presidente regionale Soccorso Alpino; Antonio Maffei, Irpinia Trekking; Emilia Bonaventura, presidente Confguide Confcommercio Avellino; Marcello Iannaccone, Asd Linea Bici; Emilia Falciano, Av Bike Woman; Veronica Barbati, Coldiretti giovani impresa; Ciro Lungo.

Mercogliano focus del 28 luglio par2Ha concluso i lavori il presidente del Consiglio Regionale, Rosetta D’Amelio, che ha sostenuto l’importanza della Legge regionale, il cui obiettivo è quello di promuovere la diffusione di offerte turistiche eco-sostenibili e favorire la realizzazione di interventi strutturali ed infrastrutturali che utilizzano tecniche a basso impatto ambientale.

Tutto è volto, dunque, ad individuare e preservare percorsi di interesse ambientale e storico, recuperando sentieri, mulattiere e valorizzando le strutture correlate, promuovendo offerte turistiche ecosostenibili.

Attraverso la rivalutazione di questi territori, oltre ad una nuova idea di turismo, si cerca di riscoprire anche la storia di un territorio composto di antiche tradizioni e di luoghi che hanno grandi potenzialità” - dice Iovino.

SantAngelo a ScalauntitledDa qui le varie iniziative messe in campo da parte dell’ente. Tra queste ricordiamo il progetto La via Campanina e il miracolo dell’incastellamento, volto a far conoscere i 22 Comuni che si estendono sul Partenio e che posseggono oltre ad un patrimonio naturalistico, diverse attrazioni storico-culturali.

montevergine 2Già due gli appuntamenti consumati: il primo il 25 e 26 luglio a Sant’Angelo a Scala, il secondo il 10 agosto a Montevergine. Il terzo appuntamento è in programma il 5 e 6 settembre con tappe ad Avella e Mugnano del Cardinale.

Intanto, la scuola per il Parco del Partenio inizia prima del 14 settembre. L’ente regionale ha promosso, infatti, una settimana di educazione ambientale finalizzata ad attività educative, attività individuali, attività culturali, attività educative che consentano la pedagogia ambientale e la socializzazione. In sostanza, il Parco Regionale del Partenio, presieduto da Francesco Iovino, ha formalmente deciso di contribuire a sostenere le famiglie con bambini e adolescenti nella fase di recupero della dimensione educativa, sociale e aggregativa interrotta con il “lockdown” obbligato dall’emergenza Covid-19, attraverso l’attivazione di un sistema diffuso di offerta di servizi educativi in loro favore.

Rifugio Toppo del Monaco 18665354MasterCosì, dal 19 al 22 agosto presso il Rifugio Toppo del Monaco, situato a Pietrastornina, attivo ormai da anni ed immerso in uno spettacolare faggeto, a 1.160 metri sul livello del mare ed a poca distanza dell’oasi WWF e dalla Sorgente dell’acqua delle Vene, ha inizio la “Scuola del Parco”, riservata a ragazzi dagli 11 ai 17 anni.

Operazione Partenio 49631986897878645 n 2Oltre ai percorsi didattici e culturali previsti, svariate sono le attività possibili da svolgere a Toppo del Monaco: Tai Chi, Yoga, osservazione astronomica, ginnastica dolce, trekking, nordic walking, tornei di giochi delle carte, scacchi.

Anche questo evento rientra nel progettoIncontri lungo la via Campanina”, promosso da Parco del Partenio, Scabec e Regione Campania.

Cartografia PartenioQueste attività dell’Ente Parco, realizzate e da realizzare, con il supporto delle Associazioni che insistono sul territorio, in primo luogo le Pro Loco e le Associazioni Ambientaliste, che sono poi quelle che indirizzano la politica di un territorio, evidenziano che c’è un grande interesse per l’ambiente in generale, per la sua salvaguardia e per la promozione del Parco del Partenio nello specifico, grande attrattore regionale e non solo.

Da non trascurare anche l’attivazione di gruppi volontaristici, vedi RuntoLife, che ha inviato alla Regione Campania, Direzione Generale delle Politiche, Agricole, Alimentari e Forestali una richiesta-proposta di realizzazione di tornelli pedonali agli ingressi del Parco: SENTIERO CAI 218 - Ingresso Vivaio; SENTIERO CAI 236 - Ingresso Fosso Agnone, e di cosiddetti “cani sciolti”, che vivono la montagna in libertà.

Partenio 30 giugno 2020Insomma, il Parco va vissuto tutti i giorni, oltre che controllato, ma non sfruttato e deturpato con tagli e pascoli abusi, né tantomeno con gli incendi.

Nella logica di controllo e rilancio del Parco Partenio, è la benvenuta la Legge regionale: norme per la valorizzazione della sentieristica e della valorizzazione della viabilità minore, approvata dalla Regione Campania lo scorso 24 giugno, che ha come scopo principale quello di promuovere i sentieri e la viabilità, recuperando sentieri, mulattiere e valorizzando le strutture correlate.

Però bisogna dotare anche l’Ente Parco, attualmente costituito dal solo presidente, di un supporto locale, che, secondo noi, potrebbe venire dal volontariato delle Associazioni del Territorio.