Gio09192019

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Campania Baiano: A settembre, una statua di Santo Stefano sarà allocata nell’omonima piazza

News Campania e Estero

Baiano: A settembre, una statua di Santo Stefano sarà allocata nell’omonima piazza

Il dono è del Comitato organizzatore dei festeggiamenti patronali 2019 

santo stefano1Gianni Amodeo – 07/08/19 - E’ la riproduzione fedele della statua lignea sagomata e modellata per rappresentare l’immagine di Santo Stefano, così come si venera nella Chiesa parrocchiale che Gli è dedicata. Una rappresentazione iconica, in cui rifulgono i segni-simbolo sia della corona a raggiera dorata che pare irradiarne di viva luce il volto, sia della dalmatica, la caratteristica e larga tunica di diffuso e intenso rosso cremisi, il colore della fede assoluta e dell’indomito e indomabile coraggio nel testimoniarla, quasi a conservare la perenne memoria della lapidazione a morte, a cui il Levita fu sottoposto proprio per gli ideali cristiani professati.

Il Comitato 2019 5677486D 7BC9 4971 8766 E72A02A94A9EE’ una riproduzione in duttile e solida resina, in cui del diacono Stefano risaltano le fattezze giovanili, diversamente dall’iconografia e statuaria della tradizione, in cui il Levita è atteggiato, invece, con gli espressivi profili della pensosità tipica dell’adulta età ch’è peculiare dei diaconi. E’ un intervento artistico realizzato con accurata finezza da Giuseppe Cacace nel ben noto Laboratorio di artigianato e arte sacra, in cui opera nella vicina San Vitaliano.

S Stefano 2019 1 9D4F16FA CF22 4F0F A441 7489AA5C9FC7La committenza dell’opera si deve al Comitato organizzatore dei festeggiamenti in onore del Santo Levita appena conclusi. Un atto d’omaggio verso il Patrono e di gratitudine verso la comunità cittadina per la partecipazione con cui ha vissuto - e sostenuto con le piccole donazioni volontarie nel corso dell’intero anno- gli eventi della kermesse. La statua di Santo Stefano sarà allocata nella piazza che gli è già dedicata nella comune vulgata popolare -si deve, tuttavia, ancora formalizzare l’intitolazione ufficiale per lo stradario comunale aggiornato- nelle immediate vicinanze della stazione della Circum e della Villa comunale. Il sito di messa a dimora è nell’angolo-gazebo coperto della piazza, che già è stato utilizzato fino a qualche anno fa - in modo episodico e discontinuo - con artistiche esposizioni evocative del nobile tradizione del Presepe napoletano. Memorabile è restata l’esposizione allestita sei anni fa - a proprie spese e con l’operosa collaborazione di Armando Peluso, factotum sempre disponibile - da “don” Pasquale Formisano con statue ad altezza d’uomo e costumi d’epoca, ricalcando il modello del ‘700 napoletano. Una rappresentazione di bell’effetto per scenografie e luci, che suscitò interesse e catalizzò tanti visitatori. 

S Stefano 2019 3 B9A01356 BE0D 4BFB 9E3F 4B143DFB73EFIl sito-gazebo, con progetto dell’Ufficio tecnico comunale - guidato dall’architetto Costantino Canonico- diventerà un altare all’aperto, con l’arredo di essenziale sobrietà e semplice protezione con cancelli. E’ l’impegno assunto dal sindaco Enrico Montanaro, recependo le istanze del Comitato. Ed eccone la composizione, di cui si fa citazione quale pubblico riconoscimento di merito per la qualità e la continuità d’azione con cui ha operato per l’organizzazione dei festeggiamenti, di cui la realizzazione della statua del Santo Levita costituisce il tocco finale di gran classe.

Don Fiorelmo Cennamo, Parroco e presidente per Statuto; componenti, Carmine Napolitano, Stefano Guerriero, Gennaro Casoria, Giuseppe Montella, Antonio Guerriero, Stefano Gimmelli, Carlo Tafuri, Luigi, Domenico ed Emanuele Napolitano; sezione speciale, per il coordinamento dei “Battenti”, Roberto Guerriero, Elia Virtuoso e Antonio Balletta.    

Comitato 2019 2 IMG 20190728 WA0007 1E con la citazione di pubblico riconoscimento per il Comitato, ecco le motivazioni dei “Diplomi” conferiti ai protagonisti del Concerto sul Sagrato, l’Anteprima dei festeggiamenti. Sono i ragazzi e le ragazze dell’Orchestra e del Coro dei plessi del “Giovanni XXIII” attivi a Baiano e Sperone, che hanno “fatto squadra” con i loro docenti di Educazione e strumentazione musicale, Octavian Cristea Nechita, Osvaldo Ardita e Bruno Reppucci, in uno con Laura e Valeria Cristea Nechita, autentici artisti all’oboe, alla fisarmonica, al violino, alla viola e al pianoforte, ingredienti super di accompagnamento alla performance musicale e canoro. E, noblesse oblige, spicca la motivazione del “Diploma” all’anima del Comitato, “ Masto Stefanoo fravecatore”. E con quella dell’edizione 2019, il “nostro” ha aggiunto un’altra …tacca al suo lungo, onorato e onorevole corso “ E  Mastoe festa”. 

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del FileDownloads
Scarica questo file (Attestati per la Festa di S Stefano.doc)Attestati per la Festa 13 kB76