Mer10162019

Warning: mysqli_num_rows() expects parameter 1 to be mysqli_result, boolean given in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/libraries/joomla/database/database/mysqli.php on line 263 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 180 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 203
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/modules/mod_tcvn_banner_slider/tmpl/default.php on line 25

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Nazionali & Estero Baiano / Enogastronomia && territorio: Alla Festa della Nocciola il Marchio di qualità

News Campania e Estero

Baiano / Enogastronomia && territorio: Alla Festa della Nocciola il Marchio di qualità

Conferito il Marchio di qualità a ventuno eccellenze che allinsegna dellenogastronomia e della promozione turistica ravvivano il panorama delle Sagre, Feste e Festival del Belpaese, coinvolgendo lassociazionismo delle Pro Loco con lattivo impegno di 600 mila volontari civici. A Roma, la cerimonia ufficiale nella Sala Koch di palazzo Madama, con l’intervento della presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati e del sottosegretario di Stato, Antonio De Poli. Presenti sindaci e amministratori locali. A rappresentare la Campania, le Pro Loco di Buonalbergo e Baiano

Pro Loco Baiano 6Gianni Amodeo - 23\07\19 - Tipicità colturali, enogastronomia e promozione turistica dei territori, con la conoscenza e valorizzazione delle tradizioni e dei costumi sociali, che ne segnano e connotano la storia. E’ il percorso ravvivato da Sagre, Feste e Festival che scandiscono, specie nei piccoli contesti di comunità, la vita del Belpaese dal Nord al Sud, includendo le isole di Sicilia e Sardegna. Un progetto di lunga visione, per coniugare gli eventi, di cui sono artefici e promotrici le Pro Loco, con lo spirito del volontariato civico e della gratuità sociale, da cui sono caratterizzate, con le filiere degli operatori, che, direttamente o indirettamente, ne sono coinvolti, dai produttori ai ristoratori, dagli albergatori agli addetti all’allestimento e alla logistica degli eventi stessi.

Pro Loco Baiano 5Nel segno di questa prospettiva lanciata dall’ Unione nazionale delle Pro Loco italiane, l’importante iniziativa del conferimento del Marchio di qualità alle eccellenze degli eventi che declinano al meglio la promozione delle tipicità dell’enogastronomia con i richiami per il turismo culturale e ambientale dei territori. Un concorso di alto profilo, connesso con l’annualità del 2018, per il quale 21 manifestazioni sono state gratificate dell’importante riconoscimento dell’Unpli, attribuito sulla base di rigorosi criteri e verifiche, per accertarne la piena rispondenza ai principi della territorialità, della storicità, oltre che dell’osservanza degli standard di sicurezza e igienicità.

Pro Loco Baiano 721 manifestazioni-eventi, per le quali sono state insignite altrettante Pro Loco, nella bella cerimonia svoltasi nella sala Koch di palazzo Madama,a Roma, con l’intervento della presidente del Senato, Maria Elisabetta Casellati e del senatore Antonio De Poli. Una cerimonia ben partecipata, con adeguata ed ampia risonanza nell’informazione specializzata radio-televisiva, dei social e giornalistica, con una platea formata da rappresentanti delle Pro Loco e dei “vertici” delle Regioni e nazionali dell’Unpli, sindaci e amministratori comunali.

Foto 3Una platea, a cui la presidente Casellati, per evidenziare il ruolo che svolgono le ProLoco per l’operosa custodia dei valori delle tradizioni e della vita comunitaria. Il senatore Antonio De Poli, dato rilievo alla grande realtà umana dei 600 mila volontari che formano l’anima e la struttura operativa delle Pro Loco, ha annunciato la presentazione di un progetto di legge, di cui sarà il primo firmatario, per snellire le procedute burocratiche con cui devono misurarsi le Pro Loco per allestire le manifestazioni-eventi; manifestazioni-eventi, da riconoscere come manifestazioni temporanee, alleviando le difficoltà economiche da sostenere, fermo restando, tuttavia, il rispetto assoluto degli standard di sicurezza introdotti dalle recenti normative. E in questo configurazione giuridica da far valere alle Pro Loco va riconosciuta una funzione d’interesse nazionale

La delegazione della Pro Loco cittadina insignita del brand d’eccellenza per la Festa della Nocciola, era guidata dal presidente Felice DAnna con la partecipazione del sindaco Enrico Montanaro, dell’avvocatessa Giusy De Laurentiis e dell’imprenditore Franco Sodano. Poi, lo scambio caloroso dei doni, a suggello di una preziosa esperienza d’incontro e relazioni.   

 

LEVENTO IN PILLOLE

Pro Loco Baiano 2Circa le certificazioni attribuite, Sebastiano Sechi, responsabile del dipartimento “Sagra di qualità, ha sottolineato che “a fronte delle oltre cinquantasette istanze pervenute nel 2018, sono solo ventuno gli eventi accreditati al termine dell’analisi documentale e della verifica sul campo compiuta dagli ispettori dellUnpli. A giudicare dall’interesse manifestato dalle Pro Loco, nel 2019ha concluso Sechiriceveremo un numero ancora di più alto di istanze”.

All’incontro sono intervenuti Gilberto Arru, giornalista enogastronomico, e Pietro Roberto Montone, presidente vicario Federazione Italiana Cuochi.

Alla cerimonia hanno preso parte sindaci e amministratori locali dei territori interessati, i presidenti di vari comitati regionali Unpli ed i responsabili delle Pro Loco organizzatrici degli eventi che hanno ottenuto la certificazione.

Di seguito l’elenco degli eventi premiati. L’elenco delle iniziative si estende per l’intera penisola, isole comprese: “Sagra della Porchetta e dei Fagioli con le Cotiche”, Monte Santa Maria Tiberina (Perugia); “Sagra di S. Gaetano”, Ponti sul Mincio (Mantova); “Sagra della Fojata e della Attorta”, Sellano (Perugia); “Festa del tortello alla lastra”, Chiusi della Verna loc. Corezzo (Arezzo); “Sagra del Ciammarrucchiello”, Buonalbergo (Benevento); “Sagra dei Bigoli e dei prodotti del Parco del Monte Cucco”, Costacciaro (Perugia); “Sagra dell’agnello a bujone”, Valentano (Viterbo); “Sagra del fagiolo”, Sarconi (Potenza); “Festa della chisola”, Borgonovo Val Tidone (Piacenza); “Sagra della porchetta”, Monte S. Savino (Arezzo); “Festa del grano”, Raddusa (Catania); “Festa della nocciola”, Baiano (Avellino); “Sagra dei fichi”, Miglionico (Matera); “Festival Aglianico Tumact me tulez”, Barile (Potenza); “Mostra Mercato Marroni del Monfenera”, Pederobba (Treviso); “Sagra della lumaca” Gesico (Cagliari); “Sagra della Varola”, Melfi (Potenza); “Sagra della Ciuiga”, San Lorenzo Dorsino (Trento); “Sagra delle olive”, Gonnosfanadiga (Sud Sardegna); “Festa delle castagne e del miele di castagno”, Valle di Soffumbergo (Udine); “Sagra del Baccalà”, Sant’Omero (Teramo).

Ed ecco, i componenti della commissione di valutazione “Sagra di qualità”: Sandro Di Addezio (Abruzzo), Mario Borroni (Marche), Rino Furlan (Veneto), Luca Parrini (Toscana), Valter Pezzarini (Friuli-Venezia Giulia), Antonino La Spina (Sicilia), Renato Bruno (Puglia), Sebastiano Sechi (Sardegna), Luisella Braghero (Piemonte), Max Falerni (Emilia Romagna), Paolo Savatteri (Sicilia), Antonella Ferro (Veneto), Monica Viola (Trentino), Luca Concini (Trentino), Mauro Giannarelli (Toscana), Santino Fortunati (Umbria), Pino Maiuli (Calabria), Daniele Bracuto (Basilicata), Varinia Andreoli (Lombardia), Saverio Palato (Sicilia).