Sab10192019

Warning: mysqli_num_rows() expects parameter 1 to be mysqli_result, boolean given in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/libraries/joomla/database/database/mysqli.php on line 263 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 180 Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/components/com_banners/models/banners.php on line 203
Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.ilmeridiano.net/home/modules/mod_tcvn_banner_slider/tmpl/default.php on line 25

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Campania Al via l’edizione 2019 di Campania by night con tappe a Ischia, Paestum, Ercolano, Real Sito di Carditello, Villa Ciaurro di Marano, Avella, con chiusura a Pompei e sul Gran Cono del Vesuvio

News Campania e Estero

Al via l’edizione 2019 di Campania by night con tappe a Ischia, Paestum, Ercolano, Real Sito di Carditello, Villa Ciaurro di Marano, Avella, con chiusura a Pompei e sul Gran Cono del Vesuvio

Inizia da questo fine settimana un programma di percorsi accompagnati e spettacolarizzati in siti culturali, aree archeologiche e musei.

campania by nightPietro Luciano – 20.07.2019 - Dopo la prima serata inaugurale, legata al Premio internazionale di giornalismo tenutosi a Villa Arbusto ad Ischia all’insegna di una mostra fotografica dedicata al patrimonio ambientale e archeologico dell’isola, e le performance “astrali” realizzate ai Templi di Paestum dal giovedì alla domenica, torna l’evento più atteso dell’estate: Campania By Night”.

Novecento a Ischia“Novecento ad Ischia” è la mostra fotografica, allestita nel pergolato del Museo Archeologico di Villa Arbusto a Lacco Ameno, organizzata in collaborazione con la Scabec Regione Campania, il Comune di Lacco Ameno e la Soprintendenza archeologica speciale della Campania nell’ambito del programma di valorizzazione del patrimonio archeologico e culturale “Campania By Night”.

Il percorso espositivo, che racconta l’Isola nel Novecento, tra paesaggio, innovazione, ospiti e cittadini illustri, sarà aperta al pubblico gratuitamente fino al 30 settembre 2019.

Paestum 600x400Al Parco Archeologico Paestum, l’11 luglio, è andato al via “Guardando le stelle dei Greci”, ciclo di visite guidate serali, in cui i visitatori hanno potuto conoscere la storia del mito di Lyra con Orfeo e Euridice, ascoltare al tramonto la musica del Polo dei Licei Musicali della Campania e osservare stelle e Paestum di notte FB IMG 1537111083451pianeti al telescopio, riconoscendo attraverso l’astrolabio le ostellazioni. Le visite proseguiranno fino all’ 8 settembre, dal giovedì alla domenica

L’evento, realizzato dalla SCABEC Regione Campania in collaborazione con il MIBAC e altre associazioni, fondazioni e Comuni della Campania, apre le porte ufficialmente a due luoghi magici della regione: Il Parco Archeologico di Ercolano, con appuntamenti ogni venerdì fino al 20 settembre, ed il 21 settembre in occasione delle giornate europee del patrimonio, e il Real sito di Carditello con un concerto unico e imperdibile.

Teresa ArmatoTorna, anche quest’anno come ormai è consuetudine nella programmazione turistica, la rassegna Campania by night, un cartellone di eventi e appuntamenti che coinvolge tutto il territorio regionale e che offre la possibilità ai turisti e ai residenti di fruire di monumenti e siti culturali in maniera diversa dalla visita tradizionale” – ha dichiarato la vice presidente di Scabec Teresa Armato.

Quest’anno ha sottolineato “si aggiungono le località di Avella e di Marano. Un evento particolare quello pensato per la Reggia di Carditello, simbolo di una rinascita culturale alla quale vogliamo collaborare, come società regionale nata proprio oltre 10 anni fa per la valorizzazione del patrimonio culturale campano. Continueremo ad agosto e settembre, con la chiusura della programmazione a Pompei e sul Gran Cono del Vesuvio, dove per la prima volta, sei anni fa, abbiamo iniziato questa avventura”.

 

locandina I Venerdì di ErcolanoPer il Parco Archeologico di Ercolano la proposta realizzata e inserita nel programma di Campania by night si chiama “I VENERDÌ di Ercolano” e offre percorsi accompagnati, arricchiti da proiezioni di luci e riproposizioni in videomapping degli affreschi e delle statue attualmente conservate al Museo Archeologico Nazionale di Napoli e provenienti dagli scavi borbonici.

Le visitesono realizzate dalla SCABEC Regione Campania in collaborazione con il MiBAC, il Parco Archeologico di Ercolano e il Comune di Ercolano,

Scavi di Ercolano 600x325Suggestivi Tableaux Vivants, a cura di Teatri 35, inoltre, valorizzeranno questo itinerario tra gli incanti della città antica.

Previste 11 aperture serali, a partire dal 19 luglio fino al 21 settembre (Giornate Europee del Patrimonio), con 19 gruppi da massimo 40 persone ciascuno, e con partenze ogni 10 minuti, dalle 20.00 alle 24.00, per un percorso magico della durata di un’ora.  L’ultimo ingresso è alle ore 23.00.

Ercolano SplendOri 300x300Nel percorso di vista prevista anche una tappa alla mostra SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano, la prima grande mostra del Parco Archeologico all’interno dell’Antiquarium, spazio recuperato in occasione dell’esposizione.

E’ in mostra una collezione di circa 100 monili e preziosi, oggetti appartenuti agli antichi ercolanesi, alcuni ritrovati con gli abitanti nel tentativo di porli in salvo dalla imminente catastrofe dell’eruzione, altri ritrovati nelle dimore dell’antica città.

Ambientazioni ideali domestiche e botteghe, oggetti dall’Antica Spiaggia carichi di valori simbolici e (non solo) di tipo economico, significativamente portati con sé dai rifugiati che attesero invano salvezza dal mare, restituiscono uno spaccato di vita con un taglio ben ercolano 300x169preciso che predilige ed esalta quest’aspetto della società ercolanese in tutte le sue sfaccettature.

I biglietti in prevendita sono acquistabili fino alle ore 15.30 del venerdì sul sito www.ticketone.it , fino ad esaurimento posti. La biglietteria sarà inoltre aperta dalle ore 20.00 alle ore 23.00 della serata di venerdì. Il prezzo del biglietto è € 5.00; per i minorenni ingresso gratuito; per i giovani tra i 18 e i 25 anni (non compiuti) ingresso agevolato a € 2.00.

 

CarditelloSarà invece la canzone classica napoletana la protagonista del concerto dei “Cantori di Posillipo” nel parco del Real Sito di Carditello, un luogo magico, nel cuore della provincia di Caserta.

La Reggia di Carditello, residenza borbonica, realizzata da Francesco Collicini, allievo del Vanvitelli, è oggi sede dell’omonima fondazione, nata per lo sviluppo del sito e per azioni di valorizzazione. Tra i progetti anche l’originario allevamento del cavallo di Persano.

Reggia di Carditello 600x387Venerdì 19 luglio, alle ore 19.30, inizia la visita guidata alla Reggia e a seguire il concerto “La canzone napoletana: storia, passione e musica di una città” dei Cantori di Posillipo, un coro affiatato ed originale composto da ben 50 elementi che presentano una versione unica della melodia partenopea. Per i partecipanti prevista anche la degustazione di prodotti tipici dell’area.

A disposizione un servizio navetta da Napoli (Piazza Municipio – Largo Castello) e da Caserta (Stazione) con partenza alle ore 18.00 e 18.30.

Il prezzo del biglietto è € 5.00; per i minori ingresso gratuito; per i giovani fino a 25 anni ingresso a € 2. È consigliata la prenotazione all’evento con possibilità di opzionare anche il servizio navetta.

 

Villa del Ciaurro e mausoleo romano a MaranoSabato 20 e domenica 21 luglio entra nel programma di Campania by night anche la Villa Ciaurro di Marano, un mausoleo di epoca romana risalente al I-II sec. d.C., visitabile attraverso un percorso di trekking urbano serale, che tocca, inoltre, i palazzi storici della piccola cittadina, gratuito e aperto a tutti.

Promosso dalla Regione Campania e Scabec, in collaborazione con il Comune Di Marano Di Napoli e in sinergia con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Napoli, il percorso di visita porta alla scoperta dei luoghi storici più importanti di Marano.
AssAporiAmo MaranoSi parte dalla Villa Comunale Del Ciaurro - un mausoleo di epoca romana, con tappa alle Grotte di San Castrese e infine alla chiesa omonima dedicata al santo patrono della città, eretta intorno al 160, per poi far ritorno alla Villa del Ciaurro. Una navetta accompagna i visitatori dalle 20:00 alle 22:00, ogni 10 minuti, con partenza dalla villa comunale e ritorno.
A conclusione della visita guidata, si partecipa a piccole degustazioni a base di prodotti del territorio con accompagnamento musicale a cura del gruppo Zooming On The Zoo
L'evento è gratuito. Orari: partenza ore 19:30 dalla Villa del Ciaurro.

 INFO: www.campaniabynight.it

 

Sabato 27 luglio Campania By nigt fa tappa ad Avella, dove nell’Anfiteatro romano, Avella anfiteatro festival 735x400con inizio alle ore 19.30, è possibile visitare il sito archeologico e poi assistere al concerto dei NeaCò, ossia Neapolitan Contamination: Giovanni Imparato – voce e percussioni; Luigi Carbone – piano e tastiere; Antonio Carluccio – voce e chitarra; Mats Erik Hedberg – chitarre; Davide Grotteli – sax e flauto; Lavinia Mancusi – voce e violino; Aldo Perris – basso.

AvellaVengono riproposte canzoni, che ripercorrono 5 secoli di storia della musica napoletana (la canzone più antica, Michelemmà, risale al Seicento). Ciascun pezzo viene ibridato secondo un’influenza diversa, cercando punti di contatto o di contrasto: “si parte dall’America del Nord (dal più antico genere gospel fino al funky, passando per lo swing, il jazz, il blues, il 5/4 di Take Five); si scende ai Caraibi, in Germania e a Cuba (con un trio di pezzi calypso, reggae e salsa) e poi in Argentina con il tango; si attraversa l’Atlantico per arrivare all’ Africa e infine in Europa, prima in Spagna (con il flamenco) e poi in Italia (con un omaggio allo stile di Fred Buscaglione).

neac I testi stessi delle canzoni vengono riprodotti ricostruiti e commentati per restituire un’immagine aperta del futuro, visto come serbatoio di opportunità. Il risultato è uno straordinario matrimonio di suoni, di ambienti e di atmosfere, dove il contrasto già implicito nella canzone napoletana: la profondità struggente dell’amore la nostalgia che attraversa ogni nota, la leggerezza, l’ironia, il peso del male sempre in agguato, la paura e la spensieratezza, risulta amplificato dagli stili e dalle sonorità che vi vengono innestate.

E’ il nome stesso del gruppo a fornire un’interpretazione di questo fenomeno. “La parola aréteca (noi abbiamo aggiunto solo l’acca) in napoletano descrive uno stato di irrequietezza, di movimento continuoDa qui l’idea di muovere le cose, di stimolare il cambiamento, sviluppo, civiltà attraverso l’arte, grazie al lievito della contaminazione. Per un’energia che viene generata dalla curiosità e dalla tolleranza”. Un futuro quello racchiuso, in queste canzoni del passato mescolate con altri ritmi antichi e recenti nel nome di una modernità rivendicata, verso il quale bisogna muoversi con la voglia di fare le cose perbene.

Costo della visita e del concerto 5 Euro. Per Info e prenotazioni contattare: 380430970 o 3209479173; email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.