Mar06182019

autonoleggio

Back Sei qui: Home Economia e Finanza Lavoro Regione Campania / Operai idraulico-forestali: Fermento per le dichiarazioni dell’On.le Franco Alfieri, consigliere del Presidente De Luca per le Politiche agricole e forestali, caccia e pesca

Economia e Finanza

Regione Campania / Operai idraulico-forestali: Fermento per le dichiarazioni dell’On.le Franco Alfieri, consigliere del Presidente De Luca per le Politiche agricole e forestali, caccia e pesca

Si intravede una possibilità di stabilizzazione per quelli a tempo determinato. Le dichiarazione di Salvatore Alaia, ex primo cittadino di Sperone, da sempre sul campo per le problematiche dei lavoratori a tempo determinato.

Franco Alfieri

N.S. - 27.03.2019 - Il fermento è stato acuito dalle dichiarazioni dell’On. le Franco Alfieri, consigliere del Presidente De Luca per le Politiche agricole e forestali, caccia e pesca, che ha lasciato intravedere una possibilità di stabilizzazione degli operai idraulico-forestali a tempo determinato mediante l’utilizzo delle risorse liberate in seguito al collocamento in quiescenza degli operai a tempo indeterminato.

Una dichiarazione che fa ben sperare i lavoratori di questa categoria, ma oltre alle parole si attendono i fatti.

Bene le dichiarazioni del consigliere Alfiericommenta Salvatore ALAIA, ex primo cittadino di Sperone, che spera in una dichiarazione forte da parte del governatore DE LUCA a cui chiede di fare tutto il possibile per dare corso alle stabilizzazioni.

Salvatore ALAIAHo sempre vissuto sul campo le problematiche dei lavoratori a tempo determinato rapportandomi ai loro bisogni, alle loro necessità, alle loro speranze. Sono anni che questi lavoratori vivono una condizione di precariato, di incertezza e di angoscia legata al futuro della propria dimensione professionale” - dichiara ALAIA.

Dietro ad ogni lavoratorecontinua c’è una condizione di necessità connessa in primo luogo alla verifica della continuità del proprio lavoro, da cui poi discende la sicurezza economica delle famiglie, dei figli e, in generale, della dignità sul piano professionale e personale. Ritengo che questa apertura alla stabilizzazione –conclude ALAIA - sia sintomatica di una presa di coscienza obiettiva della Regione rispetto ad una precarietà professionale e lavorativa che deve essere risolta nel modo migliore e definitivo e il governatore DE LUCA, alla luce dei percorsi di stabilizzazione tracciati da parte del proprio consigliere, dovrebbe farsene carico specie in funzione di una scadenza quella del rinnovo del Consiglio Regionale che ci sarà tra un anno”.