Angolo Opinioni

Elite, Mecenati del XXI secolo, vince il progetto su 5 capolavori di Capodimonte

  • Stampa

Postato da: Carmen Guerriero il 05 dicembre 2018 In: Eventi e manifestazioniNotizie e attualità su Lavinium Rivista di Vino e Cultura Online.

DSC 8696 ELITE homeLe opere esposte nei Musei sono ben poca cosa rispetto a quelle custodite nei depositi, in attesa di fondi per il loro restauro che consentano dignità di nuova vita.

Per far fronte a quella che, ormai, è diventata oltre che un’esigenza morale, una necessità sociale di tutela dell’immenso patrimonio artistico, nel 2015 Borsa Italiana ed ELITE hanno lanciato “Rivelazioni”, un progetto di mecenatismo tra privati e istituzioni in accordo con i principali Musei italiani per il restauro delle tante opere di pregio custodite nei depositi.
Questo progetto ha un valore importante per le PMI, che possono offrire un grande contributo alla valorizzazione del nostro patrimonio artistico e culturale, in una logica di investimento sostenibile per l’azienda e per il Paese. “Rivelazioni” semplifica la relazione tra azienda e museo, aggiungendo valore ad entrambi i soggetti.
Lo scorso 28 novembre, a Bruxelles, alla presenza del Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, ELITE ha ricevuto il prestigioso Corporate Art Awards MECENATI DEL XXI SECOLO, il premio ideato da pptArt che identifica, valorizza e promuove le eccellenze del mecenatismo istituzionale, aziendale e privato a livello internazionale.
Grazie all’accordo tra Borsa Italiana e l’Advisory Board del Museo di Capodimonte, presieduto dal direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger e l’imprenditore Giovanni Lombardi, con il progetto “Rivelazioni” nove aziende del programma ELITE (CARTESAR, D’AMICO D&D ITALIA, EPM, GRADED, PASELL, PROTOM GROUP, TECNO, TEMI e un donor anonimo) hanno finanziato quest’anno il restauro di sette capolavori del Museo napoletano, che verranno restituiti alla piena fruizione da parte del pubblico.
Questa nuova forma di mecenatismo è favorita anche dall’art bonus che consente una detrazione fiscale del 65% per i finanziatori che aderiscono al progetto ed “adottano” un’opera d’arte, tra quelle selezionate dal Museo e Real Bosco di Capodimonte.
Grazie a queste imprese d’elite, saranno presto “rivelati” al pubblico il “Ritratto di Pier Luigi Farnese” di Tiziano Vecellio; l’Adorazione dei pastori di Giovan Battista Salvi detto il Sassoferrato; la Natività di Luca Signorelli;La cantatrice” di Bernardo Cavallino e l’”Adorazione del bambino” di Michelangelo Anselmi.
Questa iniziativa apre “ con la Borsa italiana una nuova era per Capodimonte. Sono stato sempre convinto, infatti, che il futuro delle nostre grandi istituzioni museali non possa rimanere solo a carico dello Stato ma vada condiviso con tutti i cittadini, le imprese e il genio imprenditoriale italiano” ha affermato il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger.
Borsa italiana, inoltre, promuoverà il Progetto presso il proprio network nazionale e internazionale: le opere restaurate, infatti, saranno esposte presso Big – Borsa italiana Gallery, lo spazio espositivo all’interno di Palazzo Mezzanotte, storica sede di Borsa italiana a Milano.

Carmen Guerriero

     ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

ELITE è la piattaforma internazionale del London Stock Exchange Group nata in Borsa Italiana nel 2012 che si propone di accelerare la crescita delle società attraverso un innovativo percorso di sviluppo organizzativo e manageriale volto a rendere imprese già meritevoli ancora più competitive, più visibili e più attraenti nei confronti degli investitori a livello globale. ELITE offre alle aziende selezionate un set di strumenti e servizi pensati per prepararsi al reperimento dei capitali e cogliere nuove opportunità di business, di visibilità e networking facilitando così la crescita e l’avvicinamento culturale delle imprese alle forme di funding disponibili, compresi i mercati dei capitali, pubblici e privati. Per ulteriori informazioni sul programma visitare il sito: www.elite-network.com