Gio08222019

autonoleggio

Back Sei qui: Home Politica e Ambiente Ambiente Diffusion Whole Body=La risonanza magnetica rivoluzionaria

Politica e Ambiente

Diffusion Whole Body=La risonanza magnetica rivoluzionaria

Il grande sogno futurista del Dott. U. Veronesi si è realizzato.

cancro diagnosi precoce img1mc.ferrara - 25.11.2018 - Nella battaglia contro il cancro, l’aveva sognata e preconizzata: una macchina diagnostica capace, col suo occhio hi-tech, di scattare una fotografia meticolosa del nostro organismo. Una sorta di “Polaroid corporea”, in grado d’immortalare in un colpo solo tutti gli organi interni. Con uno scopo ben precisostanare un tumore sul nascere

Il macchinario innovativo si chiama DWB (Diffusion Whole Body), consente di scrutare il corpo nella sua interezza, senza esporre il paziente a radiazioni e a mezzi di contrasto. In sostanza, è una risonanza magnetica evoluta, come una calamita che non emette raggi X, studiata per fiutare tumori di soli 3-4 millimetriIn Italia viene utilizzata da un unico centro capace di fornire esami in massa di questo tipo ed è l’Istituto Europeo di Oncologia (IEO)

La Diffusion Whole-Body è una tecnica innovativa di risonanza magnetica che consente di studiare l’intero corpo senza radiazioni ionizzanti e senza mezzo di contrasto.

Con questa tecnica si ottengono immagini sensibili alla diffusione microscopica delle molecole di acqua, nelle quali i tessuti ipercellulari (ad esempio, i tumori maligni) sono nettamente più brillanti rispetto ai tessuti circostanti. L’interpretazione della Diffusion Whole-Body si basa su concetti differenti rispetto alla risonanza magnetica tradizionale. In sintesi, vengono ricercate le lesioni su ricostruzioni tridimensionali e panoramiche dell’intero corpo; la singola lesione è poi caratterizzata su immagini assiali dettagliate.

La nuova macchina permetterà di migliorare ulteriormente la qualità delle diagnosi, grazie a immagini più dettagliate, di aumentare il comfort di chi si sottopone all’esame, riducendo 0 tempi di esecuzione, ma soprattutto di ampliare il numero di potenziali fruitori fra la popolazione sana, perché sarà dedicata principalmente alla prevenzione.