Fattori ambientali e neoplasie, l’Isde ha presentato le osservazioni al Registro dei tumori

  • Stampa

Sabato 3 novembre 2018, presso la sede dell'Ordine dei Medici di Avellino, la conferenza stampa.

Registro dei tumoriN.R. - 10.11.2018 - ISDE Coordinamento Regione Campania e ISDE Avellino hanno tenuto una conferenza stampa sabato 3 novembre 2018, alle ore 10.30, presso la sede dell'Ordine dei Medici di Avellino, in via Circumvallazione n. 173.

Dopo la presentazione del Registro Tumori della Provincia di Avellino, i Medici per l'Ambiente hanno ritenuto di dover richiamare l'attenzione della pubblica opinione e dei colleghi medici sullo stretto rapporto esistente tra pressioni ambientali, comparsa di tumori e altre patologie.

«Nella città dell'lsochimica e in un territorio pesantemente condizionato dall'inquinamento, dove sono sempre più frequenti i linfomi e i sarcomi, non è possibile ascoltare che l'ambiente solo per il 2 per cento può determinare la comparsa del cancro, a differenza di quanto asserisce l'OMS che vi attribuisce un valore che va oltre 30%».

Alla conferenza hanno preso parte il dottor Gaetano Rivezzi, presidente Isde Regione Campania; il dottor Antonio Marfella, presidente Isde Napoli; il dottor Franco Mazza, presidente Isde Avellino; il dottor Filomeno Caruso, Isde Bassa Irpinia-Vallo Lauro; la sig.ra Anna Candelmo, presidente Associazione Lotta Per La Vita.
Alla conferenza sono state, inoltre, invitate a partecipare La Calendula, Salviamo La Valle del Sabato, MovimentiLocaliTufo, Ultimi per la Legalità di Don Aniello Manganiello, Legambiente Solofra-Montoro e altre associazioni.