Mer11142018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Nazionali & Estero Ferragamo in lutto per la scomparsa di Wanda Miletti Ferragamo

News Campania e Estero

Ferragamo in lutto per la scomparsa di Wanda Miletti Ferragamo

Moglie del fondatore della Maison Salvatore Ferragamo, il “calzolaio delle dive”, erano entrambi originari di Bonito Irpino (Av).

ferragamoDa  Link News 24 - 20.10.2018 - Si è spenta nel primo pomeriggio di oggi nella sua casa fiorentina, all’età di 96 anni, la moglie del fondatore della maison Salvatore Ferragamo , da alcuni anni presidente onorario della società. Classe 1921, anche lei come il “calzolaio delle dive” originaria di Bonito, un piccolo paesino dell’Irpinia, ha raccolto il testimone della guida del brand nel 1960 dopo la scomparsa di Salvatore, inaugurandone una nuova stagione di successi, per poi passarlo ai suoi sei figli e ad alcuni nipoti.

Palazzo Spini Feroni 143946750197029168177 DSC01788La Signora, come veniva chiamata in azienda, è stata una delle prime imprenditrici italiane e sotto la sua direzione l’azienda ha fatto il grande passo dalla mono-produzione di calzature al mercato del prêt-à-porter e del total look. Wanda Miletti è stata presente fino a pochi giorni fa nei suoi uffici di Palazzo Spini Feroni in riva d’Arno, sempre attiva nei processi decisionali. Tra le altre Museo Salvatore Farragamoiniziative, sua la volontà di inaugurare nel 1995 il Museo Salvatore Ferragamo, dedicato all’opera del fondatore, che oggi è ospitato all’interno di Palazzo Feroni.

Come si legge in un comunicato aziendale dei figli Giovanna, Ferruccio, Leonardo e Massimo: “Con immenso dolore, insieme ai nostri figli e alla famiglia tutta vogliamo comunicarvi la scomparsa di nostra madre e condividere con voi il ricordo della sua straordinaria persona. I suoi preziosi insegnamenti e la sua memoria saranno per tutti noi un esempio di rettitudine e di grande passione per la vita”.

Per la sua attività, Wanda Ferragamo ha ottenuto molti prestigiosi riconoscimenti in Italia e nel mondo. Tra questi, nel 1986 le è stata conferita la laurea honoris causa in Lettere dalla City University di New York, dal 1987 è Cavaliere del lavoro della Repubblica italiana e nel 1995 Sua Maestà la Regina d’Inghilterra le ha conferito il titolo di “Honorary officer of British Empire. Inoltre, nel 2004 è stata insignita dal Presidente della Repubblica dell’Onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, con il titolo di Cavaliere di Gran Croce.