Gio10182018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Sport Altri Sport VOLLEY FEMMINILE: MONDIALI, L'ITALIA NON SI FERMA PIU'

Sport

VOLLEY FEMMINILE: MONDIALI, L'ITALIA NON SI FERMA PIU'

VOLLEY DONNEContinua la marcia delle azzurre del volley al Mondiale in Giappone: il filotto è completo e la qualificazione alle Final Six è ottenuta. Super, super Italia, che batte 3-1 la Russia (22-25, 25-20, 25-18, 25-22): una vittoria meritata, ottenuta dopo aver perso il primo set. Meravigliosa prova di LuciA Osaka le azzurre di Mazzanti mettono in scena l'ennesimo capolavoro di un Mondiale fino a questo momento perfetto. Otto partite e otto vittorie, accesso alle Final Six ottenuto. Un primo set complicato, perso 25-22, poi una partita perfetta delle azzurre. Su tutte si staglia la prova clamorosa di Paola Egonu, capace di chiudere con 29 punti. Strepitosa e potente. La foto del suo match è il doppio attacco nel finale del quarto set: con una schiacciata manda ko un'avversaria (costretta a uscire stordita, colpita al volto), e sugli sviluppi della stessa azione attacca nei tre metri con una violenza e classe da urlo. Spettacolo. Nel primo set le azzurre hanno faticato a contenere l'esuberanza di Irina Voronkova (21 punti totali) e il ritmo delle russe ha spaventato la squadra di Mazzanti anche nel secondo. Russia avanti 15-10, timeout e cambio di marcia per le azzurre, capaci di agguantare le avversarie sul 19-19 grazie ad un muro della Danesi e ad un attacco della Egonu. La spinta di Miriam Sylla ha lanciato le ragazze azzurre a pareggiare il conto dei set. Nella terza frazione l'Italvolley sono scappate avanti 12-8 e poi 16-12, sfruttando i difetti degli attacchi delle russe e chiudendo sul 25-18 un set assolutamente dominato. Più complicato il quarto, con la Russia avanti 8-5. Poi i colpi di Egonu hanno fiaccato la resistenza russa, con Chirichella bravissima a muro. Il 25-22 finale ha dato alle ragazze di Mazzanti l'ottava vittoria di fila (concedendo solo due set, quello di questo match e uno con la Cina). Ora sotto con gli Stati Uniti, giovedì, in un match che per l'Italia rappresenta solo un allenamento in vista delle Final Six (due gironi da tre squadre, passano le prime due di ogni girone) che prenderanno il via domenica.a Bosetti, Paola Egonu e compagne. Ora nel girone manca la sfida con gli Stati Uniti, ma l'Italia è già qualificata alla fase finale.