Gio10182018

autonoleggio

Back Sei qui: Home Notizie Campania Avellino: Il Bombardamento del '43 ricordato dalla Pro Loco Picarelli e dal Centro di Ricerca “Guido Dorso”

News Campania e Estero

Avellino: Il Bombardamento del '43 ricordato dalla Pro Loco Picarelli e dal Centro di Ricerca “Guido Dorso”

Il 7 settembre letti brani da Avellino e l’Irpinia nella tragedia del 1943-44” di Vincenzo Cannaviello, il 23 settembre sarà proiettato un documentario curato da Geppino Del Sorbo, Roberta Giordano, Andrea Massaro e Armando Montefusco..

 

priezione della Pro Loco PicarellinPietro Luciano – 18.09.2018 – Il bombardamento aereo del 14 settembre 1943 da parte delle forze americane, che provocò 3000 vittime, un imprecisato numero di feriti e la distruzione di gran parte della città  di Avellino, episodio per il quale al capoluogo irpino, con Decreto del Presidente della Repubblica dell’8 luglio 1959, fu conferita la medaglia d’oro al valore civile, oggi esposta presso il Museo Civico di Villa Amendola, sarà ricordato con una pubblica manifestazione, organizzata dalla Pro Loco Picarelli, il 23 settembre alle ore 20.00, nell’Auditorium della Chiesa del SS.mo Salvatore.

 

Avellino Chiesa in Via Ferriera

largeIn occasione del 75esimo anniversario dell’evento sarà proiettato, nella Chiesa, il documentarioAvellino ‘43”, curato da Geppino Del Sorbo, Roberta Giordano, Andrea Massaro e Armando Montefusco.

In caso cattivo tempo la proiezione sarà spostata nel Salone Parrocchiale.

In chiusura la Pro Loco presenterà ai partecipanti alcune idee-progetto per la valorizzazione del Borgo Picarelli.

In ricordo dell’evento, alla ripresa delle iniziative dopo la pausa estiva, il 7 settembre,  già il Centro di ricerca “Guido Dorso” aveva scelto di portare all’attenzione della città, nell’anno in cui in cui ricorre il 75° leggere Cannavielloanniversario dei bombardamenti del 14 settembre 1943, l’opera che il prof.  Vincenzo Cannaviello, storico e testimone oculare, dedicò a quei tragici avvenimenti con rigore  di studioso e con autentica passione civica.

E, come consuetudine, le scorse edizioni sono state dedicate a Dorso, Muscetta e De Sanctis, quest’anno la lettura pubblica è caduta sul testo di coinvolgente intensità  del prof. CannavielloAvellino e l’Irpinia nella tragedia del 1943-44”, una
copertina libroricostruzione dettagliata e commossa di quelle tragiche giornate, un documento unico  di grande  interesse, una fonte preziosa di ricordi e di memorie.

Introdotti dal vice presidente del Centro Dorso, Nunzio Cignarella, hanno partecipato alla lettura  studenti, volontari, collaboratori del Centro, nonché esponenti del mondo delle istituzioni  politiche, economiche e culturali, di seguito elencati: Maria Amicarelli, Consiglia Aquino, Fausto Baldassarre, Fabio Benigni, Marina Brancato, Giuseppe Bruno, Michele Centro Guido Dorso IMG 20180907 WA0007Capaldo, Pellegrino Caruso,  Francesco Celli, Maria Teresa Cipriano, Emilia Cirillo, Teresa Colamarco, Gianni Colucci, Giulia D’Argenio, Piero De Gruttola, Rosalba Delli Gatti, Franco Festa, Gianni Festa, Franco Fiordellisi, Giuliana Freda, Antonio Gengaro, Paola Gianfelice, Andrea Gioia, Angela Maria Graziano, Floriana Guerriero, Carlo Iandolo, Alberto Iandoli, Fiorenzo Iannino, Elio Iannuzzi, Peppino Iuliano, Lello La Sala, Oreste La Stella, Maria Cristiana Lenzi, Michela Mancusi, Marilella Manzo, Paolo Mascilli Migliorini, Andrea Massaro, Antonella Matarazzo, Elvira Matarazzo, Francesca Matteis, Claudio Meo, Giuliano Minichiello, Pietro Mitrione, Armando Montefusco, Mirella Napodano, Goffredo Napoletano, Annamaria Pellecchia, Erika Picariello, Luigi Pisano, Felice Romano, Toni Ricciardi, Paolo Saggese, Ugo Santinelli, Giovanni Sasso, Vincenzo Sbrescia, Elisabetta Sellitto, Maria Gabriella Sementa, Nadia Severino, Paolo  Speranza, Tonino Spina, Giovanni Spiniello, Adele Testa, Angela Toraldo, Luciano Trapanese, Franca Troisi, Cecilia Valentino, Antonella Venezia, Stefano Vetrano, Norberto Vitale, Berardino Zoina