Conclusa con successo a Tivoli la mostra di pittura di Fernando Masi e della sua allieva taiwanese Zong Ho

  • Stampa

A gennaio del 20119 l’esperienza sarà ripetuta all’inverso con una personale di Masi in Taiwan.

Consegna Premio 1Saverio Bellofatto –  20.06.2018 - La giovane artista Zong Ho è già nella sua Taichung (Taiwan) portando con sé un buon numero di premi ricevuti con la partecipazione alla sua prima mostra internazionale presso il Grand Hotel Duca 35473015 2184586358222129 5771964058982940672 nD’Este di Tivoli: Premio Anfiteatro d’Argento per la Pittura, assegnatole dall’Associazione Turistica Pro Loco Abella; Speciale riconoscimento del Centro d’Arte Masi; Riconoscimento della Fondazione Avella Città d’Arte con Targa ricordo e Diploma di Benemerenza della direzione del Grand Hotel di Tivoli.

35543411 2184586304888801 1353312622665007104 nIl suo maestro, l’artista Fernando Masi, che l’ha consacrata agli altari dell’arte, con la venuta in Italia le ha consentito di acquisire, oltre all’esperienza artistica, attraverso la conoscenza del nostro Paese, un bagaglio culturale che sicuramente farà parte della sua esperienza di vita: Visita a Roma e ai siti archeologici di Tivoli; visita e accoglienza ad Avella; weekend in Costiera; Avella Anfiteatro dArgento 3 Copiafesta conclusiva preparata da Ferdinando Ciniglio con musica, pizza e la famosa cassata avellana della pasticceria Pesce di Avella.

Insomma un’esperienza che rimarrà per sempre nel cuore di Zong, accompagnata in questo viaggio da sua cugina Lì.

untitled 2Le opere di Zong Ho, pur risentendo dell’influsso della tavolozza dei colori di  Masi, denotano la ricerca di una identità artistica propria, che spazia dall’astrattismo al figurativo. Figure, paesaggi fantastici e tanta filosofia orientale campeggiano nelle sue opere, che sembrano dei mosaici,quasi degli affreschi, che rivivono momenti  e identità passate e traslate dinanzi ai nostri occhi con la spontaneità dei volti di chi si incontra camminando per strada.

imagesMUBOFYHRMolteplici le tecniche utilizzate da Zong dalla ceramica alla pittura materica in soggetti spesso fantastici o simbolici, ma tanti sono anche i quadri dedicati al mondo animale e onirico.

La venuta della Zong in Italia avrà un prosieguo: L’esperienza sarà ripetuta all’inverso e questa volta sarà l’artista Masi che terrà una sua personale di pittura n Taiwan nel mese di gennaio del 2019.